Vai al contenuto
  • Benvenuto!

     

TRONXY X5SA PRO


alfbu1983
 Condividi

Messaggi raccomandati

ok ho aggiornato i valori di z a 12.2-22.2-32.2-42.2-52.2-62.2-72.2

A parte che l'ho già graffiato un bel pò al centro il piatto quando stampai in cubetto di test, ma se non ricordo male tra la punta del nozzle e la sonda lungo z la distanza dovrebbe essere 2mm.

Ma quando mi dici di fare il G28 e poi un G1 Z0, questa istruzione va data con la stampante collegata al pc e da prusa slicer? o devo fare un gcode con solo queste due istruzioni? mi sto perdendo un pò.

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Dovresti collegare la stampante al pc e poi tramite un terminale, quale potrebbe essere repetier host, invii i comandi. 

Se invece fai tutto da SD, allora diventi pazzo😅

Io la SD l'ho usata gran poco, perdi solo un sacco di tempo. 

Capisci perché una zortrax te la fanno pagare cara... 😅

Devi metterti nell'ordine di idee che ci perderai tempo per capire e settare tutto al meglio. 

Io ormai in 15 minuti genero l'stl, preparo la macchina e lancio la stampa, ma non sai quanto tempo ci ho perso prima.... 

Comunque l'offset tra nozzle e sonda è un parametro dentro il fw della stampante, il problema è che non saprei dove trovarlo nel tuo fw... 

Link al commento
Condividi su altri siti

@Whitedavil ok quindi mi devo attrezzare con un pc vicino alla stampante.

Ma guarda, quando ho deciso di prenderla sapevo che ci avrei dovuto perdere tempo per farla andare bene, e di certo non mi aspettavo la semplicità, qualità e ripetibilità della stampa che ho con Zortrax sia chiaro (anche perchè costa 7 volte una tronxy la m200 con un volume di stampa che è la metà), e sopratutto mi avevate avvertito quando ho chiesto consigli prima dell'acquisto nell'altra discussione.

Mi sta solo un pò scocciando sto discorso del firmware e dei g-code diversi, che per chi ha già dimestichezza con queste cose non sarà un grosso problema ma per chi come me è alle prime armi è un macello sia nel trovare info in rete e sopratutto  perchè il tempo è quello che è.

Cmq non mi arrendo al massimo gli cambio l'elettronica 😁 😁

Grazie come sempre per il tuo prezioso aiuto 

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao @AlfonsoBuonora, per quello che può servire io so che lo Z offset è il parametro M8084 nel nostro FW..., e corrisponde alla coordinata Z della Home dopo che hai impostato lo Z offset da display.

Io, se c'è da toccare qualche parametro nel FW vado sempre di SD (non che capiti spesso), perché con Repetier ho avuto dei problemi, ma comunque ti consiglio di provare, se funziona è una rottura in meno.

Uno dei motivi per cui ho un po' mollato con PrusaSlicer è proprio la gestione dello Z0, che non risucivo ad impostare bene, o stampava in aria o troppo attaccato al piatto.

Seguo quindi con molta attenzione questa discussione perché pur essendo ormai abituato a Cura ho l'impressione che Prusa sia più moderno.

Link al commento
Condividi su altri siti

@SandroPrint infatti l ' M8084 è l unico codice che sembra indicare l'offset tra nozzle e sonda, io non ricordo dove lessi che è 2mm, anche se nel mio firmware risultano diversi M8084 che tra l'altro fanno riferimento alle Delta, ma l'ultimo potrebbe essere il più probabile:

M8084 S80.000000; raggio di stampa Delta
M8084 D0; differenza di raggio di livellamento
M8084 P0; modalità di livellamento e presa dei punti, 0: 7x7 quadrati aperti 1:37 punti, esagono regolare
M8084 Z1.831248; Scostamento Delta Z, 0: L'offset è proibito, la corsa viene determinata impostando Z su zero, diverso da zero, la corsa viene attivata dal trigger di livellamento + valore di offset

Quindi tu stai usando Cura? Come ti trovi? 

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo me è quel 1.831248 (io ho 1.725)

Cura di per se è semplice, il problema è capire quali parametri visualizzare e quindi usare, perché ce ne sono tantissimi.

Son partito con Cura perché ci sono molti video in rete, ma mi pare che Prusa in prospettiva sia il vero pretendente di Simplify3D.

Al momento non sono contento delle mie stampe, e anche per questo volevo provare Prusa.

Link al commento
Condividi su altri siti

3 ore fa, AlfonsoBuonora dice:

@SandroPrint infatti l ' M8084 è l unico codice che sembra indicare l'offset tra nozzle e sonda, io non ricordo dove lessi che è 2mm, anche se nel mio firmware risultano diversi M8084 che tra l'altro fanno riferimento alle Delta, ma l'ultimo potrebbe essere il più probabile:

M8084 S80.000000; raggio di stampa Delta
M8084 D0; differenza di raggio di livellamento
M8084 P0; modalità di livellamento e presa dei punti, 0: 7x7 quadrati aperti 1:37 punti, esagono regolare
M8084 Z1.831248; Scostamento Delta Z, 0: L'offset è proibito, la corsa viene determinata impostando Z su zero, diverso da zero, la corsa viene attivata dal trigger di livellamento + valore di offset

Quindi tu stai usando Cura? Come ti trovi? 

Il problema della vs elettronica è che non si trova tanta documentazione e quella esistente è di dubbia precisione. 

Se vuoi cambiarla, su aliexpress con 100€ prendi tutto nuovo con scheda, driver e un bel tft da 3.5 pollici a doppia funzione. 

Poi c'è da caricare il fw, che non è semplice ma una mano te la do volentieri. 

Se vuoi con 40€ ti prendi un raspberry pi e ci carichi su octoprint. Ottimo sistema, consuma nulla ed è quasi al 100% personalizzabile. Io lo uso da un paio di anni. 

2 ore fa, SandroPrint dice:

Secondo me è quel 1.831248 (io ho 1.725)

Cura di per se è semplice, il problema è capire quali parametri visualizzare e quindi usare, perché ce ne sono tantissimi.

Son partito con Cura perché ci sono molti video in rete, ma mi pare che Prusa in prospettiva sia il vero pretendente di Simplify3D.

Al momento non sono contento delle mie stampe, e anche per questo volevo provare Prusa.

Io cura lo odio, troppe impostazioni di dubbia utilità, se non confondere i poco esperti. Inoltre è molto pesante come software. 

Io uso sia simplify3d che prusaslicer, li trovo entrambi ottimi, anche se con simplify3d ottengo risultati leggermente migliori, inoltre è piu semplice ed ha meno impostazioni. Ma quelle fondamentali le ha tutte. Certo, costa 150€ ma se uno si impegna non serve pagarlo🤔😅

Link al commento
Condividi su altri siti

@Whitedavil io mi riferivo proprio al fatto che per la nostra elettronica si trova pochissimo in rete, per cui chi già ha esperienza con g-code e firmware bene o male i problemi li risolve, mentre chi come me ora inizia è un macello davvero.

L'elettronica è il mio prossimo upgrade a questo punto, anche se speravo di non doverlo fare subito, e cmq mi spaventa un pò perchè speravo di acquisire prima qualche conoscenza in più su firmware e g-code in generale perchè ovviamente va settata completamente da zero in funzione della macchina.

Sono in contatto con un ragazzo conosciuto sul gruppo telegram della Zortrax da cui ho acquistato l hotend e3d per la zortrax e mi ha consigliato di passare alla Lerdge K o ancora meglio alla Duetwifi, anche se l'originale costa un botto, ma le clone a quanto dicono vanno molto bene, però ripeto cmq mi spaventa il fatto di non essere autonomo ma la disponibilità che mi dimostrate mi fa ben sperare.

Quindi se ho ben capito potrei optare o per una scheda madre di quelle dedicate o anche per Raspberry Pi con octoprint.

In tutti i casi stasera se riesco provo a fare quel temp di test di ieri e verifico il discorso dello schiacciamento del primo layer     

Link al commento
Condividi su altri siti

Purtroppo con la tua elettronica è un bel casino. 

Il raspberry era solo per non avere un pc, l'elettronica della stampante poi è cosa separata. 

Ti sconsiglio vivamente la lerdge, in quanto è una elettronica in stile a quella che monti per cui risolvi poco. 

La duetwifi costa una fucilata e se prendi la clone, non avrai alcun supporto dal forum duet. Te la vendono per come è e affari tuoi. 

Chi ti ha consigliato queste elettroniche lo ha fatto perché sono tra le uniche a cui non devi caricare un fw. Il fw è già dentro e modifichi i parametri tramite file config. 

Tra le 2 sceglierei la duetwifi, ma sappi che se hai problemi pochi la usano ed ha i driver integrati. Se si brucia un driver NON lo puoi sostituire. 

Marlin invece ha tanti pregi tra cui compatibilità, supporto, funzioni, aggiornabilità, open source, ecc. Di contro ha che l'installazione non è semplice in quanto devi modificare il fw, compilarlo con apposito sw e caricarlo. 

Io per esempio monto una skr pro con driver tmc2130, display grafico ecc. E uso marlin 2.0.5.3. 

Ho scelto la skr pro perché ho bisogni di pin disponibili per le espansioni che monto, tipo il laser. Ma se hai bisogno di qualcosa di meno espandibile una skr 1.4 va benissimo. 

Link al commento
Condividi su altri siti

@Whitedavil Ti dico la verità per quanto riguarda la Lerdge la conosco solo perchè è la scheda che usano quando modificano la Zortrax da m200 ad L200; la Duet wifi l'ho scoperta già da un pò guardando qualche video su youtube perchè da quanto ho letto in giro promette bene (ma se non sbaglio monta il firmware RepRap e va configurata con i gcode) ma non avevo pensato al discorso supporto con la clone che cmq costa dalla cina intorno ai 100 euro, mentre l'originale costa davvero davvero tanto, mi sembra sui 160 euro, metà stampante quasi....hai detto bene una fucilata.

Quindi nel mio caso visto che non monto laser potrebbe andare una SKR 1.4 e come driver i tmc2130 a cui dovrei aggiungere uno schermo lcd, o conviene avere i pin di espansione con la PRO?

tipo questa

https://www.amazon.it/BIGTREETECH-controller-stampante-compatibile-12864LCD/dp/B082QT8SKF/ref=sr_1_9?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=skr+1.4&qid=1591642645&sr=8-9

a cui aggiungere i driver:

https://www.amazon.it/passo-passo-dissipatore-Stampante-Sostituzione-stampante/dp/B07D9LMJ2D/ref=sr_1_11?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=tmc2130&qid=1591642815&sr=8-11

Link al commento
Condividi su altri siti

Guarda, io la pro la sfrutto quasi al massimo in quanto monto 2 ventole per raffreddare il pezzo, una ventola per hotend, 3 ventole per i motori, monto il laser(un pin pwm +un pin per alimentazione) ed una fresa per farmi i pcb, inoltrr usa una pt100 per hotend la quale necessita di scheda aggiuntiva e ingresso analogico separato, bltouch, eeprom esterna. 

Se non hai tutte queste necessità puoi risparmiarti qualche soldo. 

Inoltre ti consiglio di vedere su aliexpress perché risparmi tanti soldi

Se prendi quel tft, ti consiglio la versione da 3.5 pollici. I driver che hai indicato sono la vecchia versione e non conviene oltre ad essere costosi. 

https://a.aliexpress.com/_dT1r7o0

Con driver 2130SPI ti costa 50€ spedita con aliexpress standard shipping e ti arriva in 30/40gg

Inoltre ci aggiungi questo per altri 27 e sei a posto, sempre con la stessa spedizione di cui sopra. 

https://a.aliexpress.com/_dV6tDW4

 

Per completare l'opera ci metti un mosfet esterno per il piatto con circa 8/10€

Questi sono solo esempi, nel momento in cui vorrai fare l'acquisto ci si può ragionare meglio. 

Non acquistare subito le schede elencate! 

Se prendi una duet cinese, tra la scheda e il display 130€ comunque ti partono ma occhio, i cinesi vendono la versione 1.04, mentre la ufficiale è la 1.04c dove rispetto alla 1.04 hanno corretto degli errori di progettazione.... 

Se vuoi farti anche una idea del fw, vai sul sito marlin e scaricati il pacchetto, poi installi VScode + platformio. Esistono molti video su youtube, sono in inglese ma non è difficile capire... 

 

Ps:come sei messo riguardo a cablaggi e cose del genere? 

Link al commento
Condividi su altri siti

@Whitedavil Mi hai fatto morire con: Non acquistare subito le schede elencate!

Il punto è questo a me interessa far funzionare la stampante e stamparci, onestamente il laser (anche se mi stuzzica un pochino) così come la fresa fondamentalmente non mi interessano sulla stampante 3d;

Voglio solo avere una scheda che mi permetta le normali estensioni che si fanno su una stampante, tipo la possibilità di montare eventualmente il bltouch (nel caso avessi problemi con il sensore) o qualche ventola in più ma sempre se serve o mi può servire in futuro.

La possibilità di avere il wifii quella si perchè mi è molto comodo.

L'alimentatore non penso vada cambiato

In tutti i casi mi farebbe piacere iniziare a capire bene di cosa avrei bisogno effettivamente per fare questo upgrade. 

Per il discorso duet non credo valga la pena nel mio caso, primo perchè costa un botto e non ho proprio intenzione di spendere tutti quei soldi (sia per la clone sia per l'originale), secondo non ho tutta questa esperienza/conoscenza per poterla configurare quindi è da scartare perchè sarebbero soldi buttati.

Per i cablaggi non penso di avere problemi.

  

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Però scusa @Whitedavil a sto punto sono un po’ confuso, si stava parlando di temp tower e siam finiti a dover cambiare la scheda.

Io vorrei capire al di là della comodità di gestione del Marlin, quanto sia necessario smanettare col firmware per avere delle stampe decenti, è una cosa che fate quotidianamente?

Da ignorante pensavo che una volta configurati i parametri principali (step/mm, step estrusore, accelerazioni…) il FW non si toccasse più.

Inoltre credo che il pacchetto hardware della Tronxy sia migliorato nel tempo (soprattutto la PRO di @AlfonsoBuonora), la scheda basata su Chitu è sicuramente scomoda da configurare ma non penso sia da buttare, è 32 bit, ha driver silenziosi e volendo ci posso aggiungere una schedina Wifi.

Io, prima di cambiare l’elettronica, voglio essere sicuro di aver raggiunto il limite della configurazione attuale, cosa che non posso ancora dire a causa della mia inesperienza.

Link al commento
Condividi su altri siti

Il problema principale dell'elettronica che monta è che il fw è mal documentato. Per cui quando ci metti mano non sai bene cosa stai facendo con risultati inaspettati. 

Gli step/mm li devi modificare ogni volta che cambi tipo, marca e colore filamento. Inoltre se cambi il nozzle o comunque operi sul hotend devi sistemare l'offset. 

Inoltre se cominci a stampare ASA/ABS devi anche sistare gli step/mm degli assi in quanto il materiale ritira diversamente dal pla, per cui un cubetto in pla da 2x2x2 in abs diventa 19.8/19.9 ecc. 

Che l'elettronica sia a 32bit non vuol dire nulla, è il fw che comanda. Cioè il cervello del sistema... 

Ora io non dico che l'elettronica originale faccia schifo, dico però che è molto limitata ed inoltre se hai problemi a chi ti rivolgi? 

Per esempio, il vs. Sensore di livello funziona solo con metalli, per cui se un domani vuoi metterci una lastra di vetro come fai? E il sensore non lo puoi sostituire con un bltouch (che funziona su qualsiasi materiale) perché come imposti il fw, che tale sensore non mi sembra sia previsto? 

Altro esempio, io sul hotend ho una ventola da 40mm che lo raffredda ma essendo rumorosa ho impostato marlin che accende tale ventola solo sopra i 50gradi. Per cui se la stampa mi finisce alle 2 di notte, quando l'hotend si raffredda la ventola si spegne in automatico sotto i 50 gradi. Da un lato è una cazzata, ma se hai la stampante nella stanza affianco ringrazi per questa opzione. 

Poi se tu stampi solo pla+ bianco della sunlu (per esempio) allora una volta trovata la quadra problemi non ne avrai. 

Ricorda comunque che se ti si rompe un driver, dovrai cambiare tutto, idem per il display ecc. 

L'elettronica originale va bene per farsi le ossa, ma quando comincerai a voler qualcosa in più ti renderai conto che avrai le mani legate. 

Non voglio ne denigrare l'elettronica originale o fare polemica, cerco solo di essere il più obbiettivo possibile avendo alle spalle più di 3 anni di esperienza con varie elettroniche (8 e 32bit) e vari fw( marlin e mk4duo) oltre a 1000000 problemi riscontrati e risolti. 

Link al commento
Condividi su altri siti

@Whitedavil nessuna polemica ci mancherebbe, anzi posso solo ringraziare quelli come te che mettono a disposizione la propria esperienza, forse il post mi è uscito male sorry.

Quando dici "L'elettronica originale va bene per farsi le ossa, ma quando comincerai a voler qualcosa in più ti renderai conto che avrai le mani legate." rispondi esattamente ai miei dubbi.

Vorrei fare proprio questo, imparare le basi cambiando meno possibile, e poi con cognizione di causa fare qualche upgrade.

Grazie ancora 👍

Link al commento
Condividi su altri siti

Figurati, nessun problema. Gli upgrade li puoi fare finche non tocchi il fw. 
Per la temperatura ballerina dovresti pare un pid autotune, ma non ho idea di quale comando sia per la tua elettronica [emoji28]
A quanto pare i comandi sono gli stessi del marlin...sperem

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Link al commento
Condividi su altri siti

@Whitedavil ho appena terminato il temp test del stl che mi hai passato, ho corretto i valori della z dei layer nel g-code perchè  mi risultava sfalsato il primo test che ho fatto, quindi sono partito da 2.2mm fino a 62.2mm e ho controllato che effettuava i cambi di temperatura alle varie altezze dal display (anche se già dal gcode si vedeva che aveva inserito il codice di cambio temp ad ogni layer prestabilito) quindi il problema come dicevi giustamente tu era quel 0,35 del primo layer.

Per il discorso dell'offset tra sonda e nozzle ho lasciato tutto come stava e ho fatto la calibrazione manuale con foglio di carta (l ho ripetuta due volte)  e successivamente ho impostato lo z-offset senza fare il livellamento automatico, l'adesione è stata molto buona sul piatto non ho avuto problemi. In tutti i casi metto le foto del test perchè cmq non vedo grandi differenze tra i vari cambi di temperatura, se non una buona riduzione generale della ritrazione, lo portata a 6mm,

Una cosa che ho notato dal display durante la stampa è che le temp non erano regolari, nel senso che doveva stampare a 195 e il display mostrava 193, oppure 205 invece mostrava 202; in pratica ho avuto sempre uno scarto di 2/3 gradi in più o in meno rispetto alla temp prestabilita.

Ora ho messo a stampare l'altro temp test, il primo che ho fatto (quello di thinghiverse) che dura 4 ore sono sbaglio e vi posto e foto anche di quello appena finisce.  

@SandroPrintPer il discorso dell elettronica hai perfettamente ragione quando dici di portare a limite quella stock e cambiarla quando hai bisogno di qualcosa in più, concordo pienamente su questo; per me è un upgrade che ho messo in programma dandogli priorità rispetto alla modifica del gruppo z, perchè da inesperto se devo iniziare ad imparare qualcosa preferirei farlo sulla base di un firmware che mi sarà utile anche in futuro e sul quale trovo molte info in rete ma come aiuti dalla comunità. E' ovvio che se riesco a risolvere i problemi che ho al momento e ad ottenere stampe decenti l'elettronica stock sta bene dove sta ma sempre il momento, anche perchè non è che abbia tutta questa voglia di spendere subito altri 100euro (considera che da quando ho acquistato la stampante ho speso oltre al suo costo 200 euro tra accessori vari e modifica al telaio del bed). In tutti i casi trovo molto utile sapere le alternative che ho e quando ho tempo iniziarmele a studiare un pò.

 

     

20200609_170958.jpg

20200609_171030.jpg

20200609_171040.jpg

20200609_171142.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Il Pla che sto utilizzando ora è della sharebot e in teoria loro consigliano 215° lo tenevo già non l'ho acquistato apposta (ma sto aspettando che mi arrivi quello della 3dcolors perchè ho preso il petg-carbon per la m200 e me ne hanno parlato molto bene di questi filamenti, vedremo)

Per il discorso ventola onestamente non lo so, da prusa slicer tengo tutto di default 

 

 

6.JPG

Link al commento
Condividi su altri siti

Heee no, devi attivare la prima spunta sennò la ventola viene usata solo se il layer viene stampato sotto un certo tempo e lo slicer decide arbitrariamente a quale velocità! Con pla la ventola è d'obbligo. 

Alla voce: disattiva ventola per i primi layer imposti 1.

Ps: la velocità metti 100 e 100

Link al commento
Condividi su altri siti

E' per questo ho deciso di prendere questa stampante proprio perchè con la zortrax non regolo nulla ma è tutto o quasi impostato dai profili di stampa del materiale, tra l'altro stampo solo ABS o similari; 

Sò benissimo che il PLA va stampato con le ventole sempre accese (quando me l hai fatto notare volevo sprofondare), un errore stupido proprio, come anche quello dell'altezza del primo layer che non mi portava ad avere il valore di z per il cambio di temperatura, ma non sono ancora abituato a gestire tutti i parametri individualmente  e dò per scontate molte cose che invece su stampanti normali vanno considerate e settate perchè ognuna incide direttamente sulla stampa, devo entrare nell'ottica giusta per quanto riguarda tutte le impostazioni. 

  

Link al commento
Condividi su altri siti

A parte l'errore della ventola questo è il risultato del secondo test, ma a cosa possono essere dovuti quegli accumuli di materiale in corrispondenza dei fori sul lato dove sono segnate le temperature secondo voi?

In tutti i casi domani li ripeto facendo funzionare le ventole come si deve.

La ritrazione è molto migliorata rispetto alle prime prove, ora la tengo a 6mm con una velocità di 55mm/s secondo voi mi conviene aumentare ancora un pò?

grazie come sempre   

20200609_225154.jpg

20200609_225136.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...