Vai al contenuto
Alessandro Tassinari
Attualmente nel settore delle due ruote, la creazione di un nuovo prototipo avviene attraverso la modellazione manuale di un’argilla industriale. HONDA R&D Europe e WASP attuano un netto cambio di marcia nel processo di prototipazione garantendo la stampa di un oggetto in 3D che può essere rifinito manualmente. Sembra una contraddizione per il mondo dell’Additive Manufacturing ma ci sono settori dove la mano dell’uomo è insostituibile.
Il processo ideato da WASP e Honda prevede l'uso dell'Industrial Clay
Fino ad oggi il prototipo veniva realizzato manualmente e poi rifinito da tecnici altamente qualificati che, come scultori moderni, definivano proporzioni, linee e volumi con sapienza. In quest’ambito si dice che “solo il tocco e il riflesso delle luci sul pezzo possono guidare lo sviluppo”.
L’approccio di produzione di “pezzo finito” contraddistingue la stampa 3D, ma WASP, già nel 2017 ha sperimentato tipologie di estrusione per argilla industriale creando un approccio totalmente innovativo per il mondo della modellazione.
Antonio Arcadu, Design Modeling Coordinator di Honda R&D Europe ha incontrato i tecnici WASP. Da questo incontro sono nati nuovi stimoli che, basandosi sulle reciproche esperienze, integrano il sapere manuale con l'Additive Manufacturing, ed inseriscono a pieno titolo la tecnologia di stampa 3D collaborativa di WASP nel processo di creazione di un modello in argilla industriale.
Oggi HONDA R&D Europe e WASP sono partner e nei prossimi mesi mostreranno i risultati raggiunti. 
Nuovi orizzonti si aprono quando le vespe vasaie salgono in sella ad una HONDA.
comunicato stampa del 01/04/2021

Alessandro Tassinari
Lo hai già provato? Probabilmente sì, ma sono convinto che questa funzionalità si meriti un annuncio dedicato: la nostra community è 100% mobile friendly!
Inoltre, lo sapevi che puoi salvare un collegamento diretto alla community sul tuo smartphone? A mio parere è una funzionalità utilissima, che permette di accedere immediatamente alla community proprio come se fosse un'app.
Creare il collegamento su smartphone è semplicissimo e nelle prossime righe ti spiegherò come fare. Prima però, vorrei raccontarti velocemente perché io - e non solo io, ma anche tanti partecipanti alla community - letteralmente adoro le nuove funzionalità mobile che abbiamo a disposizione.
Le funzionalità della versione mobile
Provaci, prendi in mano il tuo smartphone e vai all'indirizzo www.stampa3dforum.it. Ecco cosa vorrei portare alla tua attenzione.
Caricamento veloce, contenuti ottimizzati
Tutti i contenuti e le relative modalità di fruizione sono responsive. Significa che, a prescindere dalla dimensione dello schermo utilizzato, tutti i contenuti saranno rimodulati in modo da offrire la migliore esperienza utente possibile. Naviga da smartphone, tablet o computer, per noi poco cambia, tutto sarà sempre perfettamente utilizzabile.
Menu e navigazione
Anche se in continuo aggiornamento, il menu della community riporta le aree più importanti. Lo trovi in alto a destra e ti aiuterà a trovare esattamente quello che vuoi. In alternativa, puoi usare la funzione di ricerca. Di questa vado particolarmente fiero perché è veramente precisa e permette di ripescare contenuti anche molto vecchi ma sempre utili!
Pubblicazione contenuti e interazione
Fai finta di essere sul tuo social network preferito. Scrivi il tuo post, aggiungi immagini, le emoticon e pubblica. Semplice semplice come deve essere. Inoltre, puoi interagire ancora di più con gli altri utenti: metti i "mi piace", ringrazi chi ti ha aiutato, condivi contenuti su altre piattaforme. Basta davvero un tap!
5 passaggi per accedere alla community come se fosse un'app per smartphone
Se hai uno smartphone Android, segui questi 5 semplicissimi passaggi:
apri Google Chrome sul tuo smartphone e vai all'indirizzo www.stampa3dforum.it 

in alto a destra ci sono tre puntini in verticale. Cliccaci sopra, si aprirà un menu


  nel menu, clicca su "Aggiungi in Home"


  assicurati che il titolo del link sia "Stampa 3D forum" e clicca su "Aggiungi"


  verifica che si sia creata l'icona nella Home del tuo smartphone.

Se hai uno smartphone iOS, ti basta seguire questi 3 passaggi:
apri Safari, vai all'indirizzo www.stampa3dforum.it e clicca sull'icona indicata in basso


  nel menu seleziona la voce "Aggiungi alla schermata Home"


  assicurati che il titolo del link sia "Stampa 3D forum" e clicca su "Aggiungi"


  verifica che si sia creata l'icona nella Home del tuo smartphone.  
Fatto! D'ora in poi potrai accedere alla community semplicemente cliccando su quell'icona e portare la community sempre con te.
Spero davvero che le funzionalità mobile siano di tuo gradimento!

Alessandro Tassinari
Buongiorno community!
Come sicuramente i più attenti avranno notato, da qualche giorno è comparsa una nuova voce nel menu del sito, intitolata "Prodotti consigliati". Nelle prossime righe vi dirò velocemente di cosa si tratta.
Una guida all'acquisto per Stampa 3D forum
Forse qualcuno ricorderà: nel 2018, sollecitato da alcuni utenti della community, pubblicai un articolo dove consigliavo una serie di strumenti utili a stampare in 3D. Non solo stampanti e materiali, ma anche strumenti da utilizzare in laboratorio.
Alcuni mi presero in giro, perché avevo inserito nella lista anche un grande tavolo da lavoro... poi però dovettero ricredersi vista l'effettiva utilità di quel prodotto!
Ebbene, la pagina Prodotti consigliati è un grosso aggiornamento di quel mio vecchio articolo. Al suo interno trovate una lista in costante aggiornamento sui prodotti che io stesso uso, che ho usato, o che miei contatti mi hanno consigliato.
Come vedrete, tutti i prodotti rimandano ad Amazon. I motivi sono due:
da anni ormai acquisto tramite il servizio Amazon Prime. La spedizione veloce in 1 giorno e l'affidabilità sono eccellenti; ormai su Amazon si trovano tanti prodotti connessi alla stampa 3D, non ha più molto senso aspettare per settimane delle spedizioni che arrivano dall'estero. Insomma, dovete vedere questa pagina come se un amico vi consigliasse qualcosa di nuovo da provare!
Spero vivamente sia di vostro gradimento. A presto!

Alessandro Tassinari
Se stai leggendo questo articolo probabilmente avrai già notato qualcosa di diverso dal solito. Sì, proprio così, la community di Stampa 3D forum si è completamente rinnovata! Nuova veste grafica, nuovi contenuti, guide, club. La lista delle novità è veramente lunga e porta con sé una serie di benefici per tutti gli utenti che fanno parte della community.
Sei curioso di sapere cosa cambia da oggi? Bene, nelle prossime righe elencherò solamente alcune delle caratteristiche che riguardano questo grande aggiornamento.
Prima però, ti consiglio di guardare questo breve teaser, preparato apposta per te!
 
 
Le caratteristiche della nuova community di Stampa 3D forum
Alcuni di voi lo sanno, Stampa 3D forum si basa su una delle piattaforme per community online più famose, Invision Community. La piattaforma è costantemente aggiornata secondo le ultime tendenze di navigazione in rete. Questo assicura a noi tutti un'esperienza di alto livello nella fruizione di contenuti online.
Grazie a queste basi estremamente solide, Stampa 3D forum è oggi più sicuro, stabile, e offre numerose possibilità di interazione tra i partecipanti alla community.
Come? Vediamolo.
Integrazione tra blog e forum, ricerca di contenuti
Integrazione completa tra blog e forum. Non vedrai più quella noiosa distinzione tra le piattaforme, semplicemente perché ora siamo su una piattaforma web unica! Il menu che trovi in alto ti aiuta velocemente a trovare quello che cerchi, siano questi articoli redazionali o discussioni del forum.
Provalo, perché è veramente efficace: usa il tasto di ricerca per recuperare discussioni, articoli, guide e contenuti utili!
Gamification e Clubs
Che community è se non ci si diverte? Il sito integra una serie di sistemi appositamente studiate per essere più apprezzato. Inoltre, da oggi è possibile creare dei Clubs privati. Cosa significa? Possiamo creare un'area privata, limitata ad un gruppo di amici o di utenti specifici, con cui condividere informazioni su progetti, consigli, immagini, ecc.
Guida alla stampa 3D
Ricordi le guide della redazione? Esatto, proprio quei contenuti tanto utili che ti hanno salvato la stampa nei momenti in cui non sapevi cosa fare. Bene, ora sono stati tutti riordinati, rivisti, aggiornati. Li trovi nel menu in alto, se clicchi su Guida alla stampa 3D.
Con una modalità di lettura semplificata e una suddivisione per categorie, ora è possibile trovare quello che cerchi con maggiore facilità.
 
Quelle che ho elencato sono solamente alcune delle novità che troverai da oggi su Stampa 3D forum. Se sei un utente del forum, il mio invito è quello di fare una navigata tra i nuovi contenuti del sito. Noterai immediatamente i benefici e, spero, sarai d'accordo con me che ora non potrai più fare a meno di Stampa 3D forum!
PS.
Un'ultima cosa: è possibile che alcuni dei contenuti (articoli e guide) siano incompleti. Se dovessi notarlo, perdonami per l'inconveniente. Le cose da aggiornare sono state tante e qualcosa è rimasto work-in-progress. 
PPS.
Ultimissima cosa: se dovessi notare problemi, per favore comunicamelo nell'apposita area del forum. Farò il possibile per risolvere il disguido!
 

Alessandro Tassinari
In occasione del Maker Faire svoltasi a Trieste il 4 e 5 Settembre 2020, l'ultimo prodotto ideato da Robot Factory Srl sta facendo parlare di sé. Si tratta di una tecnologia adottata dall’azienda sul finire del 2017 e che ha permesso la realizzazione di una serie di prodotti che escono dagli standard della stampa 3D FDM. Chiaramente sto facendo riferimento a Sliding-3D, stampante 3D dotata di tecnologia FDM-45 con piano di stampa scorrevole realizzato in materiale composito e con estrusore inclinato a 45°.
Sliding-3D è la stampante 3D dotata di piano di stampa scorrevole
Una tecnologia che rende questa stampante 3D particolarmente adatta sia per stampare più oggetti in serie, che per stampare oggetti di grandi dimensioni e molto lunghi. Robot Factory ha poi sviluppato Sliding-3D Plus, un prodotto che garantisce migliori prestazioni anche su materiali e che richiedono temperature di estrusione tra i 280°C e i 480°C, come Fibra di Carbonio, Fibra di Vetro, PPS, Thermec™, PEEK, Ultem™, etc.; e, infine, Silver Belt, l’esclusiva stampante 3D con tecnologia FDM-45 dotata di piano di stampa scorrevole realizzato in acciaio inox ed estrusore inclinato a 45°.

Steel Roller Kit, la novità presentata a Trieste
Dall'esperienza avuta nello sviluppo delle stampanti 3D con piano di stampa scorrevole, Robot Factory ha infine deciso di aprirsi ad altre possibilità. Così nasce Steel Roller Kit, un kit di espansione per stampanti 3D che combina il nastro in acciaio inox (già adottato sulla stampante Silver Belt) col sistema "Gantry", sistema di movimento in cui il piano di stampa si muove lungo l'asse Y, mentre l'estrusore si muove lungo l'asse X e si allontana dal piano al crescere della Z.
 
Questo nuovo accessorio per stampanti 3D consiste in un nastro trasportatore in acciaio che sostituisce il piano di stampa originario della stampante su cui viene montato. Le istruzioni e le illustrazioni fornite nel kit fanno riferimento alla stampante Creality serie Ender (Ender3, Ender Pro, etc.) e CR-6 SE e, secondo una lista divulgata dall'azienda, è compatibile anche con i seguenti modelli: Artillery Genius; Side Winder X1; Creality CR-10; Anycubic Chiron; Anycubic_I3-Mega; Anycubic_Mega0; Longher LK4 Pro; Lulzbot series; Sovol SV02; Wanhao D12 230; Prusa i3 MK3S, etc.
Steel Roller Kit montato su stampante 3D Creality
 
Grazie all’adozione del kit Steel Roller su una stampante 3D tradizionale, una volta stampato un pezzo, il piano di stampa si porta avanti in automatico, sino al totale distacco del pezzo stampato. Di seguito si riporta nella posizione iniziale e consente l’avvio di un nuovo job di stampa. Si tratta quindi di un sistema di stampa 3D continua, dove più job possono essere messi in coda ed essere eseguiti.
Piano di stampa scorrevole Steel Roller - Le caratteristiche tecniche
Il kit prevede:
Struttura in alluminio anodizzato nero per supporto nastro con nastro in acciaio inox e cilindri in alluminio che ruotano su cuscinetti a sfera; Programmatore per boot loader con istruzioni di utilizzo (disponibile su richiesta) Marlin Firmware 1.1.9.1 (last update) Estensione (cavo) per slot SD (disponibile su richiesta) Istruzioni (Gcode) per avanzamento nastro (ed espulsione del pezzo stampato) a termine di un lavoro di stampa Istruzioni di montaggio Profilo per l’utilizzo con Simplify 3D Software per programmazione Firmware Software per programmare sequenze di stampa continua (accoda lo stesso Gcode più volte).  
La dimensione utile del piano di stampa, con espansione Steel Roller, è 215mm x 235mm. Per favorire l’adesione del pezzo in stampa sul nastro in acciaio inox deve essere applicato un supporto tipo Kapton, Blue Tape, etc.
Piano di stampa scorrevole e le novità in arrivo
Come ci comunica Robot Factory, su questa tecnologia si baserà una nuova generazione di prodotti. Il kit di piano di stampa scorrevole è già in produzione con l’obiettivo di arrivare sul mercato entro l'inizio di Ottobre 2020. Andrea Martini (Ceo & Founder dell'azienda veneziana), promette che Robot Factory "continuerà a mettere in campo le proprie skills su nuove architetture e innovazioni orientate a trasformare ogni stampante 3D, anche low-cost, in una macchina per produzione".

Alessandro Tassinari
In un momento travagliato come questo, dove le attività lavorative hanno subito un lieve rallentamento, è sicuramente necessario cogliere l'occasione per imparare cose nuove. Lo dicono sempre i più grandi innovatori: per cambiare il mondo non bisogna mai smettere di essere curiosi. Se volessimo citare Steve Jobs... "stay hungry, stay foolish".
 
Non è un caso se in queste settimane tanti hanno iniziato a seguire corsi online. L'obiettivo è quello di migliorarsi, acquisire nuove competenze lavorative e professionali. Differenziarsi dalla concorrenza, lo sappiamo, è importante.
 
In questo contesto sono quindi a proporti un Webinar gratuito di 1 ora.
 
ATTENZIONE: non ti sto proponendo un corso. Non si tratta di un contenuto commerciale. Non si tratta di noiosi tecnicismi.
In questo Webinar gratuito parleremo di stampa 3D e additive manufacturing dal punto di vista dell'industria. Forse ti starai chiedendo perché: perché parlare di stampa 3D a imprese e professionisti in questo momento travagliato?
 
La risposta è semplice. In queste settimane avrai sicuramente sentito parlare di stampa 3D nei telegiornali. Mascherine, respiratori, visiere. La stampa 3D è stata al centro dell'attenzione del grande pubblico. Al centro di un'emergenza sanitaria troviamo quindi una tecnologia un po' maltrattata, forse anche poco capita dai più. E allora perché tutti ne parlano? Perché ha avuto un ruolo così centrale? Si tratta solo di una moda, o di qualcosa che resterà nel tempo?
 
Ecco, nel Webinar partiremo proprio da qui. Insieme a Stefano Iembo di SI-Design, instaureremo una conversazione sul business della stampa 3D professionale/industriale, analizzandone il ruolo nell'emergenza sanitaria tutt'ora in corso. Un ruolo che ha messo in risalto le potenzialità della tecnologia, senza nasconderne però i difetti. Ma non ci fermeremo qui, perché le opportunità che la stampa 3D offre alle imprese in questo momento sono molteplici e vanno oltre a quello che è successo nelle scorse settimane.
 
Come la stampa 3D può aiutare le aziende a ripartire? In che modo può essere una tecnologia chiave per differenziarsi? E' possibile sfruttarla come leva innovativa per acquisire nuovi clienti in questo particolare momento storico?  
Queste sono alcune delle domande a cui cercheremo di dare una risposta.
Dove e quando
14 maggio 2020
Orario: 15.00-16.00
 
Questa pillola formativa verrà erogata tramite piattaforma online che permetterà l'interazione con l'aula virtuale.
 Iscrizione gratuita
Il Webinar sarà tenuto da:
Alessandro Tassinari - co-fondatore di Stampa 3D forum, la più grande community online per la stampa 3D in Italia. Tra le sue esplorazioni troviamo la stampa 3D applicata alla robotica, all'automazione e alla realizzazione di prodotti commerciali.
Stefano Iembo – General Manager, esperto di disegno e progettazione, in particolare con l’utilizzo di Mastercam quale software dedicato al mondo CAD-CAM.
In collaborazione con Nuova Didactica - Confindustria Emilia-Romagna Centro.

stampa3D
pubblicazione comunicato stampa Creaform, leader mondiale nel settore delle soluzioni di misurazione 3D portatile e test non distruttivi (NDT), ha annunciato oggi che il suo scanner laser per metrologia HandySCAN 3D™ potrà essere utilizzato per rilevare le caratteristiche fisiche di ammaccature e giunzioni su tutti i modelli di aeroplani commerciali della Boeing.
 
Boeing ha pubblicato un documento di servizio con le istruzioni per l'uso degli scanner 3D per la misurazione di ammaccature e giunzioni sugli aeroplani. La soluzione SmartDENT 3D™ con il suo scanner HandySCAN 3D sono stati utilizzati dalla Boeing nel processo di compilazione dei requisiti di qualità per il documento.
 
“Creaform è fiera di vedere che aziende leader come la Boeing, si affidano alle soluzioni di scansione 3D per l'ispezione dei difetti superficiali. Con SmartDENT 3D, il nostro obiettivo è offrire una valutazione dei danni più precisa possibile ai nostri clienti, consentendo loro di prendere decisioni informate e sicure, e di rimettere l'aeroplano in servizio con tempi di fermo ridottissimi” ha dichiarato Jérôme Beaumont, Global NDT Business Manager presso Creaform.
 
 Scanner 3D e reverse engineering: leggi la nostra guida!

Panoramica dei vantaggi di SmartDENT 3D
Velocità: 80 volte più veloce della tecnica con calibro di profondità (pit gauge). È lo strumento per l'ispezione di danni superficiali sugli aeroplani più veloce e affidabile sul mercato. Misurazioni di livello metrologico per la manutenzione degli aeroplani: Lo scanner ha una precisione massima di 0,025 mm e una risoluzione massima di  0,100 mm, con un’elevata ripetibilità e certificazione rintracciabile. Valutazioni intuitive per l'approvazione: Con il suo design intuitivo e la  visualizzazione software in tempo reale, le soluzioni per NDT della Creaform garantiscono un apprendimento rapido, minimizzando l'influenza dell'esperienza dell'operatore sulla precisione dei risultati. Visualizzazione in tempo reale e portabilità: Con un peso inferiore a un chilo, lo scanner manuale è lo strumento perfetto per lavorare in hangar o anche all'aperto. Gli operatori possono eseguire con facilità ispezioni superficiali 3D di qualsiasi parte di un aeroplano (inclusi i lati superiore e inferiore delle ali) per le quali si utilizzerebbero tecniche manuali. In aggiunta alla conformità nel documento della Boeing, gli scanner HandySCAN 3D della Creaform figurano nel manuale di equipaggiamento tecnico di Airbus, a cui si fa riferimento nel Manuale delle riparazioni strutturali. I tecnici del controllo qualità e gli operatori MRO che desiderano migliorare i tempi di revisione e la redditività possono rivolgersi a Creaform per saperne di più sulle loro soluzioni per NDT.

stampa3D
Il nostro impegno nel fare divulgazione non si ferma: nel mese di giugno ti aspettano due giorni interi dedicati alla stampa 3D e agli scanner 3D.
A differenza dei corsi precedenti, ai quali si potevano iscrivere solamente aziende facenti parte di specifiche categorie merceologiche, l’iscrizione a questo corso sarà aperta a tutte le categorie. Un’occasione che non potrà essere replicata con alta frequenza.
Si riparte quindi da Bologna, 14 e 21 giugno, con un nuovo corso organizzato in collaborazione con FORMart, che ci offrirà gli spazi e l’appoggio organizzativo, e SI-Design, fidato partner tecnologico che metterà a disposizione stampanti 3D FDM, DLP, materiali di consumo e scanner 3D.
CORSO DI STAMPA 3D @ FORMART BOLOGNA – TEMI TRATTATI
Il corso è finalizzato all’apprendimento dell’utilizzo delle stampanti 3D FDM – Fused Deposition Modeling – e DLP – Digital Light Processing – attraverso la produzione di modelli in tempo reale e lo studio dei parametri di stampa tramite software di slicing. Saranno analizzate una serie di case history di successo, esaminando le tecnologie, i materiali e i processi di produzione utilizzati, arrivando alla definizione di quella che è la toolchain per la stampa 3D di livello professionale. Infine, giusto per non farci mancare niente, potremo vedere insieme l’utilizzo di scanner 3D in funzione del reverse engineering.
I contenuti del corso sono studiati per soddisfare le richieste di aziende e professionisti.
Temi trattati:
Introduzione alle tecnologie di stampa 3D Produzione di modelli 3D tramite modellazione e scansione 3D Materiali utilizzabili Case History di successo Software Slicing: parametri di stampa e analisi di casi particolari Approfondimento tecniche additive FDM e DPL Toolchain per la produzione e la prototipazione Tipologia di scanner 3D, software e funzionalità Il reverse engineering Per la scelta di una stampante: garanzia di qualità, ricambi, assistenza, ripetibilità della stampa. CORSO DI STAMPA 3D @ FORMART BOLOGNA – ISCRIZIONI
La quota di partecipazione è di € 300 + iva e il termine per le iscrizioni è fissato in data 07 giugno 2019. Affretati però, i primi posti sono già stati prenotati!
Il corso prevede il ricorso ad esercitazioni ed applicazioni pratiche in laboratorio informatico. Arrivati a termine sarà rilasciato un attestato di frequenza.
La sede di svolgimento del corso è FORMart Bologna, via Ronco n.3, Castelmaggiore (BO).
PRENOTA SUBITO, I POSTI SONO LIMITATI.CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!
Non perdiamoci di vista: clicca qui per iscriverti al nostro forum!
 

Roberto Coppa
Nelle precedenti guide di Stampa 3D forum ci siamo focalizzati sui problemi medio-complessi per la stampa 3D FDM. Abbiamo visto come eliminare il wobble, così da ottenere pareti meno deformate possibile; abbiamo imparato a usare la funzione z-hop, che ci aiuta a mantenere pulite e inalterate le superfici orizzontali esterne; abbiamo poi affrontato le parti a sbalzo di un modello, cercando di capire come limitare i danni che potrebbero seguirne.
Nella guida di oggi andremo ad analizzare un altro degli aspetti problematici della stampa 3D a fusione di filamento: la produzione delle superfici inclinate. Non preoccuparti, non dovrai modificare il tuo modello tridimensionale... a darci una mano sarà il tuo software di slicing!
 
Superfici inclinate e uso dei supporti
Tramite la corretta impostazione di alcuni parametri, i software di slicing ci offrono diversi modi per produrre superfici inclinate nella maniera corretta. Uno dei sistemi più comuni, e che forse ti sarà già venuto in mente, è quello di utilizzare i supporti. Certo, ottimo spunto! Per ottenere i migliori risultati è però necessario approfondire la problematica di base.
 
Da impostazioni standard, il software di slicing genera i supporti quando le superfici del modello superano i 45° di inclinazione. Aiutandoci con l'immagine sottostante, immaginiamoci quindi un blocco estrusore che va a depositare, con layer da 0.3 mm, il materiale per realizzare una superficie inclinata a 45°.

Il filamento poggerà solamente in piccola ampiezza sul layer precedente, mettendo a rischio la parte di filamento che resterà a sbalzo. Questa porzione di filamento rischierà di creare deformazioni superficiali sul modello, rovinandone l'estetica e la resistenza alle sollecitazioni.
 
Ma questo accade in ogni caso? È sempre 45° il valore oltre cui devono iniziare a comparire i supporti? No, non è sempre così.
Per capirlo basta schematizzare un’estrusione con un ugello di diametro 0,4 millimetri ed analizzare due diverse situazioni: una con altezza di layer di 0.3 mm e un’altra con un’altezza di 0.15 mm.

Possiamo constatare che, a parità di inclinazione della parete (45°), lo sbalzo del filamento è pari all’altezza del layer impostata. Anche se tra un esempio e l'altro la situazione rimane apparentemente invariata, il risultato estetico finale va sempre rapportato all'ampiezza del filamento estruso. Con ampiezza di estrusione pari a 0.4 millimetri (lo standard per la stampa 3D FDM), vediamo che:
nel primo caso il filo esce dal perimetro inferiore di 0.3 mm, pari a più della metà della sua ampiezza; nel secondo caso, lo sbalzo pari a 0.15 mm, risulta pari a meno della metà dell'ampiezza di estrusione. Ne risulta che, a parità di inclinazione, un'altezza di layer minore aiuta a produrre delle pareti di migliore qualità, limitando la caduta di materiale e rendendo l'utilizzo dei supporti non strettamente necessario. Questo si può ripercuotere in modo importante sulla vostra produzione: la produzione dei supporti prevede un maggior utilizzo di materiale, un prolungato tempo di stampa e un maggior rischio di rovinare il pezzo durante la loro rimozione.
Supporti in aiuto alla realizzazione di superfici inclinate

Chiusa la doverosa premessa delle righe precedenti - un po' di teoria non fa mai male! - ora ti risulterà facile capire quale sia la reale utilità dei supporti e quanto questi a volte siano fondamentali per affrontare sbalzi e superfici inclinate.
Impostazioni di slicing per superfici inclinate
Su tutti i software di slicing è possibile impostare parametri di gestione dei supporti. Tra questi, uno dei più importanti è la distanza tra la parte superiore del supporto e la faccia del modello da sostenere.
Ipotizzando che il modello venga realizzato con lo stesso materiale utilizzato per i supporti, occorrerà distanziare quest'ultimi per non farli aderire troppo al pezzo. Il rischio, infatti, sarebbe quello di ritrovarsi un tutt'uno tra le pareti del modello e i supporti stessi. Allo stesso tempo, però, non bisogna esagerare distanziandoli troppo, scongiurando cedimenti del materiale. Normalmente l’offset (cioè la distanza di slittamento) delle parti è impostato a 0.1 mm. Questo valore può variare leggermente in base alla qualità del filamento, alla qualità di adesione tra i layer e alla potenza di raffreddamento del filo.
Se siamo provvisti di una stampante a doppio estrusore, una soluzione per migliorare la stampa è l’utilizzo di supporti solubili. Si tratta di filamenti speciali, studiati appositamente per costruire supporti, che si ammorbidiscono - e in parte si sciolgono - se a contatto con acqua o altre sostanze. Oltre ad evitarci la noia della rimozione manuale, i supporti solubili permettono di portare a 0.0 mm la distanza con il pezzo da stampare, così da evitare anche la minima ricaduta di materiale.
In ultimo ricordiamo che, oltre alla qualità del filamento, molto importante è impostare la corretta temperatura di stampa. Settare la minore temperatura che garantisca la giusta adesione tra layer aiuta a limitare molti dei difetti di stampa, tra cui la deformazione delle pareti esterne del modello.

stampa3D
L'ultima generazione di Go!SCAN 3D, denominata GO!SCAN SPARK, offre velocità senza pari, facilità d'uso e un'esperienza di scansione 3D ideale per ingegneri e product designer.
Creaform, leader mondiale nel campo delle soluzioni di misurazione 3D portatili e automatizzate, ha lanciato il nuovo GO!SCAN SPARK. La terza generazione dello scanner 3D portatile professionale Go!SCAN 3D di Creaform è ideale per i professionisti dello sviluppo dei prodotti che richiedono uno scanner portatile ed efficiente per acquisire i dati 3D degli oggetti fisici in ogni luogo.
Go!SCAN SPARK offre quattro telecamere in linea, per una scansione 3D e un'acquisizione del colore più veloci, e un design ergonomico adatto a diverse posizioni delle mani. GO!SCAN SPARK offre misurazioni dimensionali a campo pieno su una vasta gamma di superfici e texture, ed è adatto a diverse applicazioni di sviluppo dei prodotti.
 

Un potente strumento per ridurre il tempo di accesso al mercato dei prodotti
Plug and play: non occorre alcuna installazione. Posizionamento efficace utilizzando geometrie, colori o target Risoluzione quadrupla: eccellente qualità di scansione con tracciamento impeccabile di texture e geometria del colore Velocità di misurazione 3 volte superiore e file immediatamente utilizzabili:area di scansione con 99 strisce e fino a 1.500.000 di misurazioni al secondo, per poter ridurre il tempo necessario per ottenere file mesh utilizzabili e importabili nei software di modellazione e stampa 3D, senza alcuna post-elaborazione 2 volte più preciso: misurazioni affidabili fino a 0,050 mm Design intelligente: l'impugnatura multiposizione offre un'ergonomia efficiente grazie a un design efficace La scansione 3D nello sviluppo prodotti
"Il lavoro degli ingegneri e dei product designer si è evoluto negli ultimi decenni. I team di sviluppo prodotti devono innovare in meno tempo, lavorare in remoto con team multidisciplinari e immettere prodotti sul mercato con una velocità più elevata che mai", spiega Simon Côté, responsabile del prodotto di Creaform. Go!SCAN SPARK consente di creare modelli 3D di qualità, facilitare il processo di iterazione del design, ridurre l'entità degli errori e accelerare il reverse engineering. Il nuovo Go!SCAN SPARK è uno strumento essenziale per la progettazione di prodotti, che consentirà ai produttori di restare leader nell'innovazione nei propri settori di mercato".

Creaform ha presentato Go!SCAN SPARK durante il recente sales meeting in Québec. Per saperne di più puoi partecipare a uno dei webinar gratuiti, così da scoprire gli aspetti più interessanti di GO!SCAN SPARK.

×
×
  • Crea Nuovo...