Vai al contenuto

FoNzY

Membri
  • Numero contenuti

    3.499
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    155

FoNzY ha vinto la giornata in 6 Aprile

FoNzY ha avuto il contenuto più apprezzato!

Reputazione Forum

1.958 Excellent

Su FoNzY

  • Grado
    Evangelista
  • Compleanno 24/10/1990

Profile Information

  • Sesso
    Male
  • Città
    Terni

Visite recenti

5.045 visite nel profilo
  1. il tempo di riscaldo lo decide la stampante non tu...non esiste il problema di "stampa a freddo", il filamento è piu' vicino ad una temperatura di "fusione istantanea" che a quella di "fusione" si, lo so' se devi usare il raft vuol dire che hai altri problemi perche' una stampante che funziona riesce a stampare senza raft. il raft di per sè è complicato, spesso inutile e crea piu' danni che benefici....io come il 99% degli utenti non ho mai usato il raft ed uso lo skirt con risultati (almeno per questo specifico caso) perfetti
  2. no, dallo slicer imposta una\due linee di skirt con una distanza dal pezzo di almeno 1cm ed una lunghezza minima di almeno 10cm. lo skirt è una singola linea di estrusione che viene stampata come prima cosa intorno al pezzo che intendi stampare, questo skirt serve proprio a spurgare l'ugello e rendere il filamento pronto all'uso fin dal primo istante
  3. è normale, fa sempre cosi'. puoi aggiungere direttamente dallo slicer una % di tempo fissa da aggiungere alla stima, per il filamento non saprei...
  4. il discorso secondo me è lo stesso che vale per tutta "l'elettronica di consumo". Se uno vuole creare il suo kit "economico" deve prendere per forza componenti cinesi i quali avranno i loro costi di importazione,spedizione etc.. (che in Italia sono piu' alti che da tante altre parti) e gia' questo di per se' ti butta fuori dalla fascia di mercato che tenti di "aggredire", poi ci devi aggiungere le spese dell'azienda (manodopera,personale,gestione fiscale etc...) che ancora una volta in Italia sono piu' alte che da molte altre parti. Questi due fattori ti chiudono ogni possibilita' di aggr
  5. gli stl buoni sono praticamente sempre a pagamento purtroppo anche se a dire il vero i prezzi sono molto modesti. quello che hai linkato è un file con texture che puoi anche stampare ma il prezzo "alto" è perche' ha colori,riflessi etc.. prova a cercare i file .stl con stl finder
  6. dipende da quanto stampi, se stampi un oggetto ogni due settimane ti conviene metterlo in un contenitore e lavare a mano. sicuramente diminuisce il macello che si fa in giro ma devi considerare che come minimo devi mettere dentro 2l di alcol e cambiarli 1 volta al mese. ti viene fornito un cestello che rende il lavaggio super pratico ma poi certo che un po' di gocce vanno comunque in giro, tuttavia riduce il consumo della carta a 0
  7. ti hanno gia' risposto ma vorrei sottolineare il fatto che oltre tutto il resto mettere del pla in bocca non è per niente una cosa buona! neanche un pochino...non è tossico ma nessuno ha mai detto che possa essere messo in bocca quindi è da considerarsi tossico per questo scopo
  8. corretto! che vuoi comandare da display? l'estrazione della zampetta? questo sicuramente si supponendo che fai home nell'angolo anteriore sinistro della stampante (guardando da davanti) X-min (punto home) diventera' negativo, se prima l'ugello era a zero adesso sara' a -2.30mm (2,3mm fuori dal piano) e di conseguenza come ti avevo detto ti rubera' 2,3mm di corsa togliendoli da Y-max che non sara' piu' 200mm ma [200-2,3] // Travel limits (mm) after homing, corresponding to endstop positions. #define X_MIN_POS -40 (-40 nel mio caso)
  9. dipende da cosa deve fare questo bltouch.... per usarlo basta decommentare una riga ( define BLTOUCH 😅) vuoi usarlo come z-end stop? vuoi il baby stepping? vuoi usare la matrice? etc... non son sicuro di aver capito cio' che dici...ma direi di no, non ti fa' lo 0 nel vuoto ma ti da problemi nella posizione "max" si, ma queste sono temperature limite per un hot end con ptfe... c'è una sezione del firmware dove vedi chiaramente i preset e ti basta modificare i valori....
  10. premetto che di bltouch ne so molto poco infatti anche il mio ha il tuo stesso identico problema... credo che bisogna dirgli di crearsi la "bed mesh" prendendo punti in giro per il piano o qualcosa del genere... credo che @Whitedavil ne sappia molto piu' di noi su questo argomento...
  11. ah ok, parlavamo di due ventole diverse. quella che dici tu si chiama "layer fan" e serve a raffreddare il filamento stampato. accesa,spenta o parzializzata dipende dal materiale che stai stampando e anche dal tipo di oggetto che stai stampando. credo che l'impostazione di defaulti sia spenta per il primo layer e poi al 100%, comunque questo puoi deciderlo dallo slicer
  12. la ventola di solito parte dai 50gradi in poi. questa ventola è fondamentale e deve girare sempre altrimenti in pochi minuti si inceppa hot end. purtroppo non so' nulla di wifi, mai usato
  13. domanda interessante ma purtroppo la risposta è complicata. come hai detto "resistente uv" indica che la pittura lo è ma non necessariamente che scherma agli uv quello che c'è sotto, il problema principale è che non vengono testate per questo e quindi non lo sa' nessuno... esistono prodotti molto specifici per proteggere dagli uv i manufatti sottostanti alla vernice ma non credo sia roba per hobbysti. proteggere le stampe dagli uv è un grosso problema non facilmente risolvibile (infatti l'industria sta passando ad altre tecnologie) prova a cercare tra le vernici per pavime
  14. io lo misuro cosi' lo Z-offset: metto il valore e poi do il comando di homing. l'ugello si posiziona ad 1cm di distanza dal punto 0 che ha trovato abbasso manualmente fino a 0,2mm e verifico che ci siano 0,25 almeno...
  15. io non ho capito il tuo problema... fai home all'asse Z. da lcd vedrai una distanza "attuale" di Z. porta questa distanza a 0,2mm ed prova con il foglio dic arta il quale deve passare agevolmente. se non passa sei basso... se poi non ti salva i cambiamenti in eeprom il tuo è un discorso diverso dove il sensore non c'entra piu' niente.
×
×
  • Crea Nuovo...