Vai al contenuto

dnasini

Membri
  • Numero contenuti

    444
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    2

dnasini ha vinto la giornata in 11 Luglio

dnasini ha avuto il contenuto più apprezzato!

Profilo

  • Città
    : Svizzera

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

dnasini's Achievements

Collaborator

Collaborator (7/14)

  • Reacting Well Rare
  • Dedicated Rare
  • Very Popular Rare
  • Conversation Starter Rare
  • First Post Rare

Recent Badges

181

Reputazione Forum

3

Community Answers

  1. Ciao, hai X caso abilitato la funzione dei layer adattivi nello slicer? A me qualche volta ha dato un risultato simile
  2. Certo caro che te le stampo..... appena torno dalle ferie, sara' la prima cosa che faccio.... nel frattempo, girami una scansione 3D della tua manina, non vorrei mai sbagliare le misure.... 😉
  3. hehehehe ho cappellato io 😄 ad ogni modo, potrebbe essere una lettura interessante anche per te l'articolo che ho linkato 😉
  4. @incisore in effetti sono stato un po' impreciso ora che mi ci fai pensare. Ieri stavo leggendo questo articolo sui principali problemi che si possono riscontrare nella stampa 3D e nella mia risposta ho avuto una falsa memoria confondendo il punto 24 (Ripples and "Echoes" in Print) e possibili cause con il punto 17 (Layers Don't Line Up Well) .... Sorry 🥺 @muffo se mi giri un render della mano, te le stampo io con il mio strafighissimo SUNLU Wood Low Temp... adesso ho anche i nozzle da 0.6mm 😉
  5. Ciao @Alomor, io posso darti una dritta (parziale) alle tue domande solo per punto 1 in quanto non mi sono ancora cimentato con il TPU. La risposta al punto 1 e' parziale visto che utilizzo un altro slicer. Da quello che ho letto, in Cura e' possibile installare dei plug-in che ti permettono di ampliare le funzionalita' dello slicer per mezzo di script. Tra questi plug-in ce ne e' uno che ti permette di impostare parametri diversi a seconda dell'altezza layer a cui ti trovi. Io l'ho sempre visto utilizzare per realizzare le torri di calibrazione della temperatura e della retrazione dove, ad ogni layer, e' necessario variare la temperatura o i mm di retrazione. Nel tuo caso, puoi utilizzarlo per impostare velocita' e altezza layer differenti. Un'alternativa e' impostare i layer adattivi. Nel mio slicer (ideamaker) ho la funzionalita' chiamata adaptive layer. Se la abilito, lo slicer in automatico imposta l'altezza del layer ed il flusso a seconda del livello di dettaglio richiesto dal modello
  6. Questo, immagino, vada a discapito dei dettagli, corretto? Vorrei realizzare questo https://www.thingiverse.com/thing:2803507 al momento l'ho realizzato il PLA tradizionale con ugello da 0.4mm (e i parametri sopra citati) ed e' venuta bene.
  7. I miei nozzle sono arrivati (misure 0.2 0.3 0.4 0.5 0.6 0.8 1.0.... non mi voglio far mancare nulla) e come suggerito da @eaman partiro' con il testare il diametro 0.6mm. A questo punto immagino io debba adeguare i miei parametri di stampa al nuovo ugello. Adesso ho questa config Nozzle 0.4mmLayer height 0.2mmExtrusion width 0.45mm Immagino che passando ad un nozzle da 0.6mm debba avere parametri come segue: Nozzle 0.6mm Layer height 0.2mm Extrusion width 0.68mm corretto oppure oltre all'extrusion width devo adeguare anche l'altezza layer?
  8. mmmm ma la stampante e' appoggiata su un tavolo con piano in vetro o e' sospesa nel vuoto? 😳 prova a verificare se, durante la stampa, i movimenti degli assi non facciano "vibrare" troppo il piano di appoggio e quindi introdurre uno "shift" dei layer. A che velocita' stampi? se provi a ridurre la velocita' il problema si ripresenta?
  9. Ciao, la "regola del pollice" e' verificare prima visivamente la temperatura (o range di temperature) che risulta piu' bella esteticamente. Il passo successivo e' verificare la robustezza per capire se effettivamente il range di temperature individuato rispecchia anche la robustezza meccanica. Individuata la temperatura con questi due criteri, fai qualche stampa e verifica sul campo il risultato e, se non ti soddisfa, puoi regolare di + o - 5C per vedere se cambia in meglio o in peggio
  10. Ciao, cosi' a sentimento direi che hai hotend e nozzle otturati. Puoi girarci una foto dei "rulli" che schiacciano il filamento? Prova a scaldare l'hotend a 200C e a spingere manualmente il filamento, riesci a farlo uscire dal nozzle? Hai provato ad estrarlo?
  11. @Cersil se sei in cerca di un estrusore dual drive per la tua Ender, il forum mi ha consigliato questo. Oramai lo monto da un paio di mesi e non tornerei piu' indietro. Devi modificare un po' il modo di caricare/scaricare il filamento ed e' un pochino piu' laborioso liberarlo in caso di ispessimento del filamento, ma i vantaggi dal punto di vista di forza nello spingere e retrarre e costanza nel flusso sono di gran lunga superiori.
  12. @eaman sarai contento adesso.....😡 ho speso altri 9 euri per un set da 22 nozzle da 0.2, 0.4, 0.6, 0.8 e 1.0mm ...se nn riesco a stamparla neanche con questi.. mia moglie mi ci lapida con tutti questi nozzle 😭😭😭
  13. Se cosi' fosse, immagino che anche sostituendo il filamento, si dovrebbe intasare quasi subito. Nel mio caso si intasa ma solo con questo filamento. Nelle prime 4 prove, smetteva di estrudere sistematicament dopo 15/20 minuti. Modificando i parametri come sopra, ha stamapto per piu' di 40 minuti..... @eaman bhe, questa e' un ottima idea... se mai riusciro' a stamparla sta c...o di scatola 😭
  14. Piccolo aggiornamento. Il sentimento sulla temperatura potrebbe essere giusto... ora il problema e' l'intasamento del nozzle quasi sistematico. Sto realizzando una scatola e sono gia' 4 volte che la ristampo perche' mi si intasa il nozzle sempre a questo punto Come si puo' notare dall'immagine, nello spostarsi da sinistra verso destra, la stampante comincia sottoestrudere fino a non estrudere piu' materiale. Per farla ricominciare a stampare, devo riscaldare il nozzle fino a 240C, ritrarre un po' di filamento a mano e spingerlo, sempre a mano fino, a farlo uscire. A questo punto, faccio spurgare il nozzle e poi posso riprendere la stampa. Leggendo in giro su come stampare i filamenti Wood, ho trovato un articolo interessante che li descrive come "soggetti a solidificare velocemente" quindi, per evitare gli intasamenti, suggeriscono di aumentare la velocita' di stampa. Io, oltre ad aumentare la velocita' di 10mm/s tutte le velocita', ho anche eliminato completamente la ventola ma nulla da fare, sono solo riuscito a posticipare il momento in cui si intasa il nozzle 😞 Vi riassumo qui di seguito le impostazioni fino ad ora testate Filamento Sunlu Wood Low Temp (dichiarato tra 170C-190C) Hotend 215C (provato tra le temp consigliate ma le stampe erano fragili e spesso si sfaldavano durante la stampa) Bed 50C Nozzle 0.4mm Layer height 0.2mm Shell 3 Extrusion width 0.45mm Ventola Filamento 0% Default speed 60mm/s In/Out shell speed 50mm/s 1o layer speed 30mm/s infill speed 60mm/s Vi viene qualche idea su cosa poter fare? Vorrei evitare di dover aumentare il diametro del nozzle solo per questo filamento
  15. Hai verificato anche step/mm dell'estrusore? se gli dici di estrudere 100mm li estrude corretti?
×
×
  • Crea Nuovo...