Vai al contenuto

Whitedavil

Membri
  • Numero contenuti

    1.706
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    26

Whitedavil ha vinto la giornata in 24 Marzo

Whitedavil ha avuto il contenuto più apprezzato!

Reputazione Forum

944 Excellent

3 Seguaci

Su Whitedavil

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Foto...? Di solito sono jst-xh
  2. Ma il fw adatto dove lo hai preso? Tanto adatto non è... Te l'ho gia detto, devi invertire la logica nel file configuration, z probe nella parte endstop. La stessa trianglelab lo dice
  3. Vedi sel sul sito creality ti danno le specifiche e confronti.
  4. Lo spinotto non centra. Devi prendere lo stesso modello di sensore.... Altrimenti la temperatura letta sarà errata
  5. anche le fascette sono molle..... per quello la cinghia si allenta
  6. devi prendere il sensore originale, sennò devi modificare il fw
  7. Io lo uso e non ne farei a meno. Io il raspberry lo lascio sempre acceso, non sono quei 2€ in piu sulla bolletta che mi rovinano. Guarda, non ho guardato i link ma scarichi l'immagine, la scarichi su sd con etcher. Modifichi(con notepad++) il file octopi e quello del wifi se lo usi, salvi e avvi dal raspberry. Poi li devi configurare il profilo ecc. Io accendo e spengo la stampante da octoprint... Per quello lo tengo sempre acceso😉
  8. Tentar non nuoce. Guarda, ormai io i filamenti li passo tutti nel deumidificatore e problemi su quel lato son spariti.
  9. guarda, per esperienza ti dico che ha preso umidità. Durante la stampa senti anche "cick" ogni tanto. Se non lo sai non ci fai caso. Questo succede perchè La parte interna della bobina è sempre esposta all'aria quando la usi, e nel lasso di tempo, quello è il filo più vecchio che rimane. Ho avuto gli stessi problemi con il petg, solo che la bobina era quasi nuova ed in offerta su amazon, al prezzo della bobina, ho preso un deumidificatore alimentare. Ho lasciato dentro la bobina 24 ore a 50 gradi circa ed è tornata come appena tirata fuori dalla scatola. Il PLA è più bastardo, p
  10. Difficile rispondere. Può essere il collegamento o più probabilmente il fw. Guarda che con il bltouch trianglelab devi invertire la logica... Posta foto dettagliate dei collegamenti e i file di configurazione del fw.
  11. È solo questione di qualità del file e dallo spazio che occupa...😉 Piu curve, più TRIANGOLI, più qualità, file più pesante. Poi può essere che una persona crei uno smusso e un'altra un raccordo nello stesso punto. L'immagine che hai postato, si vede palesemente la bassa qualità del STL.
  12. Attento, l'ssr è progettato per essere usato come interruttore. Mentre, su inverter o roba del genere vengono usati triac o scr. Chiaro che nella abitazione di casa, dove ci sono i 50hz, non vai oltre ma ciò non vuol dire che non può funzionare a frequenze maggiori. Dimenticavo che l'utente monta un ibrido tra skr pro e rrf, nel caso usasse marlin il problema non si pone. Nel caso del bed, aumentare o diminuire la frequenze non porta a grossi cambiamenti se il controllo PID è fatto bene.
  13. Dai te la faccio più semplice e pilito. Usa un moc3063 con un bta16-600, solite resistenze di contorno piu la classica rete snubber sul triac e ottieni quel che vuoi... 😉
  14. Il diac o fotodiac, in un circuito come si deve, è presente. Poi non è strettamente necessario, ma per pilotare un triac o una coppia di scr è la soluzione migliore. Se vuoi fare un dimmer ti devi fare un circuito zero crossing, per sapee quando la semionda passa per lo 0v e poi piloti il tutto con un ritardo da 0 a 20ms. Se prendi un ssr serio il circuito è cosi, se prendi un ssr cinese, nemmeno dio sa che c'è dentro 😅
  15. Un ssr fatto bene è costituito da un triac e un diac. Quello che dici in parte è corretto, ma vai tranquillo che anche a 100hz non fa una piega. Poi se vuoi approfondire, basta chiedere. Comunque sappi che un ssr o triac che sia, lo inneschi e si spegne da solo quando la semionda dei 50hz passa per lo 0.
×
×
  • Crea Nuovo...