Vai al contenuto

Come posso evitare lo stringing con il petg?


Goku

Messaggi raccomandati

46 minuti fa, Goku dice:

salve , ho stampato in petg e mi si è presentato lo stringing. Ho stampato a 50 mm/s e ho messo la temperatura a 230 gradi

Modificando opportunamente la ritrazione. Tieni conto che con certi PETG io non sono mai riuscito ad eliminarla del tutto, ma se non stampi pezzi particolari si toglie agevolmente in postproduzione.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

6 ore fa, invernomuto dice:

Modificando opportunamente la ritrazione. Tieni conto che con certi PETG io non sono mai riuscito ad eliminarla del tutto, ma se non stampi pezzi particolari si toglie agevolmente in postproduzione.

Immaginavo, quindi se devo stampare parti delicate che in postproduzione potrebbero rompersi, meglio PLA?

Link al commento
Condividi su altri siti

10 ore fa, Goku dice:

Immaginavo, quindi se devo stampare parti delicate che in postproduzione potrebbero rompersi, meglio PLA?

Dipende dalle caratteristiche tecniche del pezzo che vuoi stampare. In linea generale il PLA è il materiale più semplice, quindi se ti sono sufficienti le caratteristiche del PLA in termini di resistenza al calore, resistenza meccanica, ecc, non vedo perché andare a complicarsi la vita con PETG o altri materiali.
Anche il PETG comunque, come ti ho scritto, si stampa abbastanza facilmente, la tendenza allo stringing è sicuramente una caratteristica negativa di quel materiale ma non è nulla di irrisolvibile. Io su alcuni PETG non sono riuscito ad eliminarla del tutto ma dipende anche molto dalla bobina (marche diverse o magari materiali umidi danno risultati diversi) e della macchina (direct vs bowden).

Link al commento
Condividi su altri siti

2 minuti fa, invernomuto dice:

Dipende dalle caratteristiche tecniche del pezzo che vuoi stampare. In linea generale il PLA è il materiale più semplice, quindi se ti sono sufficienti le caratteristiche del PLA in termini di resistenza al calore, resistenza meccanica, ecc, non vedo perché andare a complicarsi la vita con PETG o altri materiali.
Il PETG comunque si stampa abbastanza facilmente, la tendenza allo stringing è sicuramente una caratteristica negativa di quel materiale ma come ti dicevo non è nulla di irrisolvibile, io su alcuni PETG non sono riuscito ad eliminarla del tutto ma dipende anche molto dalla bobina (marche diverse o magari materiali umidi danno risultati diversi) e della macchina (direct vs bowden).

Già, infatti volevo provarlo perchè l'odore del PLA mi dà un po' di fastidio quando respiro (probabilmente per via delle particelle ultrafini liberate durante la stampa) e mi chiedevo se con il PETG andasse meglio. Certo che se mi dà fastidio il PLA con l'ABS scapperei letteralmente infatti non l'ho ancora provato anche per questo motivo😅 ho provato a filtrare l'aria con un purificatore con filtro ULPA ma durante la stampa il fastidio lo sento ugualmente, probabilmente non è in grado di filtrare tutto contemporaneamente a quando le particelle vengono emesse, a meno che devo costruire una teca dove inserirla insieme al purificatore 

Link al commento
Condividi su altri siti

Adesso, Goku dice:

Già, infatti volevo provarlo perchè l'odore del PLA mi dà un po' di fastidio quando respiro (probabilmente per via delle particelle ultrafini liberate durante la stampa) e mi chiedevo se con il PETG andasse meglio. Certo che se mi dà fastidio il PLA con l'ABS scapperei letteralmente infatti non l'ho ancora provato anche per questo motivo😅 ho provato a filtrare l'aria con un purificatore con filtro ULPA ma durante la stampa il fastidio lo sento ugualmente, probabilmente non è in grado di filtrare tutto contemporaneamente a quando le particelle vengono emesse, a meno che devo costruire una teca dove inserirla insieme al purificatore 

Da quanto ho letto io l'emissione di particelle ce l'hai con tutti i materiali e dipende essenzialmente dalla temperatura di stampa del materiale stesso. Il PLA è il materiale meno "nocivo" perché lo stampi normalmente sui 200° o meno. ABS richiede temperatura di stampa molto più elevate rispetto al PLA ed è infatti quello che fa più particolato. Il PETG richiede 240° circa, per cui si colloca nel mezzo.
Se aumenti la temperatura, aumenti pure le particelle emesse. In generale io evito di stare nella stanza dove stampo e occorre ventilare. L'idea di una teca con filtro antiparticolato è comunque una buona idea se nel luogo dove stampi ci soggiorni.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

si infatti.. è argomento discusso e con varie posizioni, non ultime quelle che in realtà dicono che abs non farebbe male perchè a quelle temperature abs non rilascia sostanze nocive.... 

Io in generale cerco di non essere presente se non necessario quando stampa....   sebbene ogni tanto ovviamene vado a controllare e durante le stampe abs/asa non si può arieggiare finchtè non è tutto finito... (una volta mia moglie ha spalancato finestra per errore e il pezzo si è spaccato dopo 30 secondi....)

Link al commento
Condividi su altri siti

L'asa per esempio questo problema non lo ha io ho fatto delle stampe in asa con la stampante in garage durante la notte. La mattina dopo il pezzo era lì che mi aspettava attaccato al piatto. Era un carrello al quale attaccare un hotend che sta tuttora funzionando, niente rotture o crepe. Ma per tornare in topic... io non sono mai riuscito ad eliminare lo stringing dal petg, e di prove ne ho fatte moltissime 

Link al commento
Condividi su altri siti

9 minuti fa, marcottt dice:

si infatti.. è argomento discusso e con varie posizioni, non ultime quelle che in realtà dicono che abs non farebbe male perchè a quelle temperature abs non rilascia sostanze nocive.... 

Aspetta, un conto è il rilascio di stirene, materiale cancerogeno, contenuto in ABS/ASA, un conto è l'emissione del particolato.

Il particolato, chi più chi meno, lo emettono tutti i materiali, è derivante dalla combustione. Possiamo discutere quanto faccia male respirarsi questo particolato, ma se bruci qualcosa (e non hai una canna fumaria che tira via il risultato della combustione) il particolato rimane nella stanza e se tu sei in quella stanza te lo respiri...

Link al commento
Condividi su altri siti

8 minuti fa, invernomuto dice:

Aspetta, un conto è il rilascio di stirene, materiale cancerogeno, contenuto in ABS/ASA, un conto è l'emissione del particolato.

Il particolato, chi più chi meno, lo emettono tutti i materiali, è derivante dalla combustione. Possiamo discutere quanto faccia male respirarsi questo particolato, ma se bruci qualcosa (e non hai una canna fumaria che tira via il risultato della combustione) il particolato rimane nella stanza e se tu sei in quella stanza te lo respiri...

si vero. ho fatto confusione.

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

×
×
  • Crea Nuovo...