Vai al contenuto

Prime Prove PETG


Messaggi raccomandati

Salve,

questa discussione è il seguito di una che avevo aperto in OT, ma dato che a questo punto non la reputo più tale ho deciso di spostarla qui.

Ho da poco intrapreso la strada del PETG, principalmente perchè avevo la necessità di poter carteggiare e lucidare le superfici senza troppo problemi di surriscaldamento.

Uso una Ender 3 Pro senza nessuna modifica, slicer cura 4.11

Di seguito le impostazioni: Piatto a 80 gradi con lacca, estrusore 235, ventola spenta, retrazione attiva, velocità 40 mm,spessore layer 0,25 anche il primo,Filamento PETG Amazon Basic Bianco.

Innanzitutto ho risolto il problema del distacco tra layer, probabilmente dovuto alla ventola accesa al 100%.

Di seguito le mie impressioni legate ad i vari problemi che ho riscontrato in modo da poter essere consigliato e capire se ho saputo interpretare causa/effetto.

1 - Prima cosa che mi balza gli occhi è che ad un certo livello la barchetta comincia ad "imbarcarsi" sul fondo diventando "a dondolo"!!!

Credo che con tutta la buona volontà e aderenza possibile al piatto una massa che si raffredda da sola tutta in una volta TIRA. Secondo voi se ci sparo sopra la ventola al 30% in modo da far raffreddare gradualmente la massa potrebbe giovare?

2 - alcuni particolari finali(tipo la parte superiore del portello o dell' oblo) sono mananti o raggrinzite. Forse qualche grado in meno o quel 30% di ventola risolverebbe?

3 - Lo scafo non è omogeneo nel profilo. Dovrei imputarlo ad un problema meccanico=Potrei risolvere con uno stabilizzatore asse Z? Il resto degli assi è ben fisso ed anche l' estrusore.

4 - Alcune parti sono venute sfaldate(vedi ad esempio interno dello scafo a poppa), a cosa è dovuto?

5 - In una parte dello scafo c'e' una sorta di cucitura. A cosa è legata e come posso risolvere?

6 - Mentre stampava delle piccole palline di materiale si attaccavano all' ugello per poi trovarsi, bruciate, attaccate al modello

7 - il fondo non mi piace affatto.. è poco liscio, come posso ovviare?Ho lo stesso problema anche con il PLA.

8 - Nonostante la retrazione ci sono quelle maledette ragnatele. Posso imputarle sempre a temperatura elevata o ventola totalmente spenta?

 

In definitiva non credo di essere lontano dalla perfezione, ovviamente limitato a questa macchina. Alla fine dei conti le misure sono corrette quasi tutte, qualche piccolo errore di 1 decimo l'ho trovato solo nelle piccole misure e credo sia imputabile più al diametro dell' ugello.

La linearità su oggetti nell' ordine dei 4 cm è passabile ma, se posso avere di più perchè no? 😉

 

Grazie a tutti e buona giornata

 

 

WhatsApp Image 2021-10-14 at 09.33.07 (7).jpeg

WhatsApp Image 2021-10-14 at 09.33.07 (6).jpeg

WhatsApp Image 2021-10-14 at 09.33.07 (4).jpeg

WhatsApp Image 2021-10-14 at 09.33.07 (3).jpeg

WhatsApp Image 2021-10-14 at 09.33.07 (2).jpeg

WhatsApp Image 2021-10-14 at 09.33.07 (1).jpeg

WhatsApp Image 2021-10-14 at 09.33.07.jpeg

Modificato da Alfaone78
Link al commento
Condividi su altri siti

Prova a calare di 5 gradi la temperatura, mettere la ventola a 30 e magari a schiacciare un po di più il primo strato, il petg non deve imbarcarsi.

Purtroppo per trovare i settaggi col pet devi provare, provare e provare.... senza considerare che il bianco è  il colore più bastardo, i residui bruciati li vedi subito, mentre con altri colori passano via.

 

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

1 - Prima cosa che mi balza gli occhi è che ad un certo livello la barchetta comincia ad "imbarcarsi" sul fondo diventando "a dondolo"!!!

Credo che con tutta la buona volontà e aderenza possibile al piatto una massa che si raffredda da sola tutta in una volta TIRA. Secondo voi se ci sparo sopra la ventola al 30% in modo da far raffreddare gradualmente la massa potrebbe giovare?

Si chiama Warping è dipende da problemi di aderenza al piatto, per risolvere devi utilizzare più lacca, la lacca deve essere quella Splend'Or fissaggio forte (strano che in tutti questi anni la Splend'Or non abbia fatta la fissaggio 3D printer), livellare meglio il piatto come già suggerito da @muffo, utilizzare il brim, aumentare la temperatura del piatto, abbassare la temperatura del nozzle.

Comunque hai ragione il problema sta nella plastica che raffreddandosi tira ma se riesci a fare aderire il pezzo al piatto il warping non si manifesta. Per il warping il primo layer perfetto è fondamentale.

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

2 - alcuni particolari finali(tipo la parte superiore del portello o dell' oblo) sono mananti o raggrinzite. Forse qualche grado in meno o quel 30% di ventola risolverebbe?

Per particolari finali penso che intendi il bridging. Per ottenere un bridging migliore devi ridurre la velocità durante il bridging ed aumentare la ventola durante il bridging.

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

3 - Lo scafo non è omogeneo nel profilo. Dovrei imputarlo ad un problema meccanico=Potrei risolvere con uno stabilizzatore asse Z? Il resto degli assi è ben fisso ed anche l' estrusore.

Potrebbe essere un problema meccanico ma probabilmente dipende dal warping, i bordi sollevati creano anche questi difetti. Prima risolvi il warping, se rimane questo difetto passi alla meccanica. Più che lo stabilizzatore, dovresti procurarti un kit peril secondo motore dell'asse Z.

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

4 - Alcune parti sono venute sfaldate(vedi ad esempio interno dello scafo a poppa), a cosa è dovuto?

Se parli delle parti interne pareti verticali curve, ciò si verifica se utilizzi troppo ventola o se vai troppo veloce.

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

5 - In una parte dello scafo c'e' una sorta di cucitura. A cosa è legata e come posso risolvere?

Questo lo regoli dallo slicer, puoi posizionare la cucitura in modo casuale così che in ogni layer è in un punto diverso e risulta molto meno visibile. Su Cura devi mettere visibile l'opzione cliccando sulla rotella accanto a "Pareti" in questo modo si apre il menù "Setting Visibility".

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

6 - Mentre stampava delle piccole palline di materiale si attaccavano all' ugello per poi trovarsi, bruciate, attaccate al modello

Cose che capitano, come detto da @muffo sotto questo punto di vista il bianco è più probematico. Puoi provare ad abbassare la temperatura, a ridurre il flusso o ad aumentare la retrazione.

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

7 - il fondo non mi piace affatto.. è poco liscio, come posso ovviare?Ho lo stesso problema anche con il PLA.

Devi livellare meglio il piatto.

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

8 - Nonostante la retrazione ci sono quelle maledette ragnatele. Posso imputarle sempre a temperatura elevata o ventola totalmente spenta?

Si chiama stringing o oozing, puoi provare a ridurre la temperatura o ad aumentare la retrazione. Oppure da "Settiing Visibility" in sperimentale puoi attivare la funzione "Coasting".

 

Devi però anche considerare che con temperature più basse ottieni stampe più belle ma molto più fragili.

Modificato da Salvogi
  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

7 ore fa, Alfaone78 ha scritto:

Prima cosa che mi balza gli occhi è che ad un certo livello la barchetta comincia ad "imbarcarsi" sul fondo diventando "a dondolo"!!!

e lo risovi in un modo, andando più piano durante la stampa del primo layer in questo modo dai tempo alla plastica di stiepidirsi e di agganciarsi al piatto.

Il warping dipende dal fatto che i layer superiori raffreddandosi troppo in fretta, sono anche lontani dal piatto e quindi il suo calore non lo "sentono", tirano e si portano dietro anche i layers inferiori.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

@Salvogi caspita, uso la LOREAL, mi costò un botto, dovrebbe uscire gli artigli ed attaccarsi al piatto 🤣🤣🤣

Avevo un problema meccanico, nonostante fossi sicuro di non averlo, c' era. Il piatto, asse y dondolante.

La verità è che la stampante Ha fatto CINA - Londra, da Londra un trasloco in Italia(Modena) e da li a casuccia(Catania) e non è stata mica cartonata/imballata!!!

In ogni caso il secondo asse posso attaccarlo alla scheda originale della ender 3 PRO?

Dunque, ti ringrazio perchè oltre a darmi parecchie spiegazioni mi hai insegnato un bel po di termini nuovi.

@Killrobla farò stampare come una stampante a resina!!! Devo vedere meglio i possibili settaggi di cura e magari fargli fare i primi 4/5 layer più sottili e lentamente e poi gli accendo un po di ventola(verso il decimo layer!)

In ogni caso 2 asse e bltouch li avevo messi in conto soprattutto oggi che mi era arrivata la promozione a 22 euri per il BL touch ma non potendo ricercare se compatibile con la mia scheda ho lasciato stare!!!

Ciao e grazie!

 

PS. Intanto lo stabilizzatore lo sto stampando così provo la macchina, ' ho dovuto rifare da me con fusion  perchè tutti i modelli on line usano il 608Z ed io avevo solo un cuscinetto ad alta velocità con centrale 7...

21 euro di cuscinetto....MAH!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

20 minuti fa, Alfaone78 ha scritto:

casuccia(Catania)

Allora siamo vicini di casa, io sto ad Aci Sant'Antonio.

20 minuti fa, Alfaone78 ha scritto:

uso la LOREAL, mi costò un botto, dovrebbe uscire gli artigli ed attaccarsi al piatto 🤣🤣🤣

Probabilmente altre lacche vanno anche bene ma quella mmigliore è la Splend'Or, si trova facilmente in parecchi supermercati.

22 minuti fa, Alfaone78 ha scritto:

Il piatto, asse y dondolante.

Questo causa gravi problemi di warping e molti altri difetti di stampa. Occorre regolare bene gli eccentrici.

24 minuti fa, Alfaone78 ha scritto:

In ogni caso il secondo asse posso attaccarlo alla scheda originale della ender 3 PRO?

Si perchè si utilizza uno sdoppiatore ad Y che permette di collegare entrambi i motori sullo stesso connettore.

Il problema invece è quello di spostare l'alimentatore per fare spazio per il secondo motore, quindi occorre anche il kit per posizionare l'alimentatore sotto il piatto (mi sembra) comunque @Killrob sa bene perchè ha fatto questo upgrade.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

22 minuti fa, Salvogi ha scritto:

Allora siamo vicini di casa, io sto ad Aci Sant'Antonio.

Ho dimenticato un altro spostamento...da Catania a Zafferana...casa mia. Passo ogni giorno da Aci S Antonio,lavoro a Catania. Passiamo alla stampa di stasera..ancora non ci siamo. Penso che con la temperatura ci sono,con la struttura pure. Credo che il problema da risolvere sia quello del warping perché lo reputo complice di tanti altri difetti che vedo. È troppo. Secondo te a forza di lacca...allippa..ops...attacca? Oppure mi consigliate di cambiare piatto? Penso che lavorando più lento nei primi layer dovrei ridurre.inoltre quella maledetta ventola.... l'ho guardata per tutto il tempo,sul display diceva che andava al 30 ma io la vedevo ferma.Alla fine...gli do un colpetto e parte....MALEEEE...Domani la pulisco per bene e magari ci monto il fanduct consigliato da @Carsco!

Per l'asse Z secondo me il lavoro buono è quello del secondo motore come consiglio di @Killrob. Prenderò solo l'asse,l alimentazione la sposto altrove ..di lato manco mi piace...

Grazie!!!

Saluti

Link al commento
Condividi su altri siti

15 minuti fa, Alfaone78 ha scritto:

Ho dimenticato un altro spostamento...da Catania a Zafferana...casa mia. Passo ogni giorno da Aci S Antonio,lavoro a Catania. Passiamo alla stampa di stasera..ancora non ci siamo. Penso che con la temperatura ci sono,con la struttura pure. Credo che il problema da risolvere sia quello del warping perché lo reputo complice di tanti altri difetti che vedo. È troppo. Secondo te a forza di lacca...allippa..ops...attacca? Oppure mi consigliate di cambiare piatto? Penso che lavorando più lento nei primi layer dovrei ridurre.inoltre quella maledetta ventola.... l'ho guardata per tutto il tempo,sul display diceva che andava al 30 ma io la vedevo ferma.Alla fine...gli do un colpetto e parte....MALEEEE...Domani la pulisco per bene e magari ci monto il fanduct consigliato da @Carsco!

Per l'asse Z secondo me il lavoro buono è quello del secondo motore come consiglio di @Killrob. Prenderò solo l'asse,l alimentazione la sposto altrove ..di lato manco mi piace...

Grazie!!!

Saluti

Tempo fa utilizzavo altre lacche con scarsi risultati, poi ho visto che molti utenti del forum usano Splend'Or ed ho cambiato. Mi sembra di essere quello che fa pubblicità ad una marca ma intanto il PETG Amazon è quello che attacca meglio al piatto. Anzi io ho problemi a staccare i pezzi utilizzando la lacca Splend'Or, ho delaminato anche alcune lastre di vetro.

Se la ventola non parte al 30% è colpa del firmware. Spiego meglio, se alimenti con 1,2V una ventola da 12V questa non girerà al 10% ma starà ferma, per girare al 10% gli devi dare ad esempio 5V. Quindi nel firmware gli devi fornire un valore minimo di tensione (anzi meglio di % di dutycicle).

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...