Vai al contenuto
  • Benvenuto nella community di Stampa 3D forum!

    Partecipa alle discussioni del forum, leggi le ultime news e impara a stampare in 3D grazie alle nostre guide.

    Per commentare o vedere tutti i contenuti è necessario registrarsi.

    Non preoccuparti, l'iscrizione è gratuita!

     

Messaggi raccomandati

Il thread originale è nella sezione off-topic... ma vedo che lì non ci scrive nessuno!

A qualcuno può interessare stamparsi in 3d qualche mini-automa per creare un presepe meccanizzato?

Ovviamente è un po' tardi per QUESTO Natale... ma FORSE potremmo essere in tempo per il prossimo se iniziamo adesso! ;-)

Cercando "lego automata" o "3d printed automata", su google e su youtube, vengono fuori molte cose davvero interessanti!

Qualcuna l'ho raccolta nel thread originale, ma adesso continuerò qui.

 

Che esperienze avete con la stampa di ingranaggi? Qual è il materiale più adatto? Consigli e suggerimenti?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 37
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

@jumpjack vorrei chiedere ad @Alessandro Tassinari se aprirebbe una sezione o sottosezione per progetti degli utenti fatti in gruppo che per altro potrebbe essere un modo per un coinvolgimento degli u

bellissimo, complimenti cmq anche un presepe minimal con i personaggi a stuzzicadenti non è male.

Modellazione 3d terminata, ora vediamo quanto mare c'è tra il dire e il fare...   Notare che nell'animazione ci sono strani "errori": la biella a chiave inglese non si muove, mentre si

Immagini Pubblicate

Sembra che gli automati (automata o automaton in inglese/greco) necessitino di alcuni pezzi-chiave per funzionare.

1) La camma a chiocciola (snail cam):

37cb1036af28cae16734fda1c1898ba4.gif

 

2) La croce di Malta ("Maltese cross" o "Geneva drive" in inglese), per fare movimenti frammentati invece che continui:

images?q=tbn:ANd9GcR3lMWaR-LfuYPnDTVji59

Animiertes_Prinzip_Malteserkreuzgetriebe

3) Il "Worm drive" (in italiano boh?), per rallentare enormemente il movimento:

330px-Worm_Gear.gif

 

Tutti questi meccanismi, opportunamente associati, vengono nascosti in una scatola sotto all'automa, e attivati o a manovella o con un motore:

giphy.gif

 

 

I risultati possono variare dal "simpatico" al "folle"...

8940112_orig.jpg

 

4496950_orig.jpg

 

3867676_orig.jpg

 

Andate sul sito per vedere i filmati di questi assurdi automi!

https://www.wandasowry.com/

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il worm drive si chiama ingranaggio a vite senza fine.

Per il resto è idea carina ma bisogna vedere da qui a qualche mese quante stampanti voleranno dalle finestre [emoji23]

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/12/2019 at 21:10, marcottt dice:

Il worm drive si chiama ingranaggio a vite senza fine.

Per il resto è idea carina ma bisogna vedere da qui a qualche mese quante stampanti voleranno dalle finestre emoji23.png

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk
 

in quel caso indicatemi le finestre che vado io a prenderle al volo.... povere stampanti....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dai... gli interessi sono tanti e diversi... 

fai così, (se ti va) continua sul tuo blog e posta qua la presenza di nuove pagine o simili...

per esempio la seconda pagina sui meccanismi francamente è molto interessante. (fa cose simili lo youtuber australiano che al momento mi sfugge nome).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lavorare in gruppo invece che da solo permetterebbe di risparmiare tempo e plastica, ma vabbè.

io intanto ho iniziato a lavorare sul falegname che pialla la tavola, che sembrava uno dei meccanismi più semplici. Spoiler: non lo è per niente, l'attacco del filo metallico alla manovella non è fattibile, la rondella forata è troppo minuscola, per non parlare del forellino; tanto più che, dopo un primo tentativo di stampa in scala 1:1 ho deciso di ridurre della metà, perchè veniva una cosa troppo gigantesca:

large.gif

 

Adesso ho deciso di semplificare il meccanismo, montando semplicemente la manovella sul piano di sfondo, evitando il trasferimento del moto a 90° realizzato dalla rondella bucata: è solo una complicazione inutile.

Altro probleama è stata la pialla: dettagli non stampabile in FDM, ma oggetto difficilmente rimodellabile a mano, ho dovuto tagliuzzarlo e rifarlo triangolo per triangolo. Però alla fine sono riuscito a stamparlo.

Ultimo piccolo problema l'avambraccio destro: nell'animazione non si vede, ma la mano non è in piano col polso, ma solllevata di mezzo millimetro, quindi non si stampa bene; e i singoli oggetti non sono facilmente modificabili a mano.... Ho fatto prima a ricrearlo da capo.

Anche la manovella era inutilmente complicata, con due rondelle sui due lati che dovrebbero avere lo scopo di stabilizzarla, ma che in realtà si rivelano inutili, vista la profondità della parete e il grosso diametro del perno. Eliminate.

A mano il meccanismo sembra funzionare, stasera provo a stampare e montare le 3 pareti che mi mancano (per ora ho stampato solo quella di destra).

Nel frattempo ho scoperto l'interessante programma "Roboanalyzer". Essendo solo un dimostrativo, non permette di creare nuove meccanismi, ma solo di analizzare e modificare i dieci pre-esistenti, con varie sottovarianti, e non permette di combinarli tra loro, ma magari esiste qualche altra cosa free, chissà.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ce l'ho fatta!

screenshot-pialla.png

Mi è costato uno sproposito di plastica, prove ed errori, perchè finora non avevo mai usato la stampante per fare meccanismi così piccoli e precisi, ma alla fine ci sono riuscito!

Non posso mettere link diretti, comunque l'ID youtube del filmato è  6k8jQT9Gk1k

Questi sono... i costi nascosti: youtube  BDGOXm_eaao

I dettagli sono sul blog:

https://jumpjack.wordpress.com/2019/12/21/presepe-meccanico-puntata-4-20-dicembre-2019-falegname-terminato/

 

 

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No nessun vestito, questo è solo lo studio della meccanica, delle distanze, dei movimenti... Una volta verificato che funziona, i vari giunti possono essere facilmente collegati tra loro nel SW di modellazione, e quindi braccia e avambracci diventeranno pezzi unici, senza stuzzicadenti.

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho deciso di lasciar stare il fil di ferro e fare tutto stampato in 3d; per risolvere il problema di agganciare le bielle ai perni non smontabili, ho deciso di farle a "chiave inglese":

barra.png

Poi, dai polli stilizzati triangolari sono passato ai polli realistici ma piatti:

evoluzione.png?w=720&h=245

Questa versione, meccanicamente, è finale; ho dovuto separare di più i 3 polli perchè la tridimensionalità li faceva interferire, ma ora tutto funziona come dovrebbe. Solo, il modello andrà un po' rifinito, essendo al momento fatto di rimasugli e avanzi, per tentare di risparmiare almeno un po' dei chili di plastica che sto consumando tra prove ed errori...

Adesso è tempo di passare ad altri meccanismi 🙂

 

Dettagli progettuali sul blog:

https://jumpjack.wordpress.com/2019/12/29/presepe-meccanico-puntata-7-polli-terminati/

 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 settimane dopo...

Feste finite, ma il progetto continua.

Facendo un automa al mese, forse per il prossimo Natale potrei avere un "parco automi" sufficiente per un presepe completo... Però c'è anche da costruire lo "sfondo" per ogni automa: la bottega del falegname, il pollaio... e adesso anche il forno, perchè ho finito il fornaio:

wp-1579356101722.jpg?w=720&h=540

 

wp-1579356101784.jpg?w=720&h=540[/

https://jumpjack.wordpress.com/2020/01/18/presepe-meccanico-puntata-9-il-fornaio/

Anche questo non è proprio finito-finito, mancha qualche rifinitura, però il concetto di base funziona.

Qui invece i passi seguiti per costruire il "pupazzo animabile universale", cioè sperabilmente utilizzabile in qualunque altro automa:

https://jumpjack.wordpress.com/2020/01/18/presepe-meccanico-puntata-8-pupazzo-universale/

Ora però voglio animare qualche altro animale, sennò invece che un presepe sembrerà un cantiere...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

perchè usi la vite?

non è più semplice ed efficace il classico tirante ormai collaudato? o è per "ricerca e sviluppo"?

ti seguo sempre con interesse e non vedo l'ora arrivi il natale prossimo per vedere l'opera completa...

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Volevo provare a fare un meccanismo un po' più nascosto, facendo passare il perno dietro la zampa, ma niente da fare, quindi in effetti sono dovuto tornare al tirante:

A4x8UJM.gif

(La simulazione è fatta in Linkage, mettendo come immagine di sfondo uno screenshot di meshmixer)

Adesso devo "solo" trasferirmi in 3d in Sketchup, stampare una pecora piatta di prova, vedere se il meccanismo funziona, e poi semmai trasferire il tutto in meshmixer per fare una pecora panciuta...

Ho provato anche ad aggiungere un secondo meccanismo interno per far muovere anche la coda, ma ci vorrebbero altre 3 bielle, un disco, un perno... e non so quanta roba posso fisicamente far stare (e funzionare...) dentro la pancia della pecora, quindi intanto faccio la testa. Poi semmai la coda mi converrò animarla separatamente, però volevo fare un gregge di pecore, se c'era solo una biella ciascuna era meglio.

 

 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Modellazione 3d terminata, ora vediamo quanto mare c'è tra il dire e il fare...

pecora.gif

 

Notare che nell'animazione ci sono strani "errori": la biella a chiave inglese non si muove, mentre si muove un palo rettangolare, che passa attraverso il piano d'appoggio...

Il problema è che MSPhysics non funziona con forme concave o cave, ma solo con oggetti convessi; quindi, ho trasformo la chiave inglese in tanti piccoli pezzettini convessi... oppure imbroglio, e per simulare uso un semplice palo. 🙂 Ci sarebbe anche il plugin "convexify" che spezzetta automaticamente i pezzi concavi, ma con pezzi sottili o molto complicati non funziona bene.

Quanto al piano, faccio prima a impostarlo come non interagente che a scomporlo in varie parti simulabili .

Notare che ho introdotto anche un secondo meccanismo, per il momento indipendente dal principale, ma che conto di collegare tramite ingranaggi. Si tratta, finalmente, della mia prima camma ("sistema "cam-follower"); le camme sono usatissime negli automi, ma finora non ero ancora riuscito a simularla, nemmeno in 2d. Ora invece finalmente ci sono riuscito.

Questa camma ha una struttura molto irregolare per dare alla coda movimenti casuali; dovrebbe muoversi molto più lentamente... ma più piano di così il simulatore  MSPhysics non va: questa è la velocità 1.0, e non riesco a impostare valori decimali minori di 1. Comunque il meccanismo sembra funzionare. Notare che il perno dove s appoggia la camma è molto lungo....  troppo per entrare nel corpo della pecora, mentre il follower agisce in realtà a pochissima distanza dal fulcro, proprio per restare dentro al corpo. Ma se accorcio l'asta, il complesso-coda non pesa abbastanza da tornare in posizione per gravità (in  genere le camme funzionano per gravità, non con molle). Vedremo nel mondo reale come si comporta, semmai ci attacco un piombino da pesca per appesantire un lato del complesso-coda.

 

Notare che il follower, avendo questa strana forma a L, nella realtà tenderebbe a inclinarsi, invece di fare su e giù; nel simulatore non lo fa perchè gli ho assegnato un vincolo lineare, ma nella realtà dovrò approntargli un binario o un foro lungo dove scorrere senza inclinarsi.

 

Infine, il motivo della sporgenza alla fine del follower, in alto, è... la pigrizia di non cambiare forma alla fessura sul piano d'appoggio, o allargarla, o cosa... Ma probabilmente alla fine il follower sarà dritto e la fessura storta. 🙂

  • Like 1
  • Thanks 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

 

 Sono riuscito a stampare quello che avevo progettato a video.... e ovviamente sono uscite fuori una serie di magagne.

wp-1581252036857.jpg

La principale è che la trasmissione del movimento alla camma dalla ruota principale, fatta tramite 3 ingranaggi, introduce troppi attriti e troppi giochi per essere efficiente, quindi adesso sto riprogettando tutto per avere, come nei "normali" automi, un unico asse rotante a pilotare tutti i "ruotismi".

ll secondo problema  è che in effetti aveva ragione il simulatore a non far tornare indietro la camma: il follower è troppo leggero e non torna giù bene; ho dovuto limare e scartavetrare la camma, aggiungere un po di vasellina nel binario, e poi attaccare un bullone alla camma, fargli fare alcuni giri, e infine ha iniziato a tornare indietro da sola, ma "per un pelo".

Poi, visto che ho imparato a fare le camme, ho provato anche a trasformare il controllo della testa da biella a camma... ma è anche peggio, perchè la testa è molto più sbilanciata, e se la camma posteriore nel simulatore tornava in basso solo lentamente, la camma della testa non torna per niente: la testa cade giù e non si rialza proprio... Quindi dovrò fare una cammabiella, che cioè in basso funziona per contatto/spinta, mentre in alto si aggancia al bilanciere della testa come la biella. E ovviamente dovrò aggiugere un contrappeso.

Ma prima devo:

- riuscire a simulare in Sketchup o qualcos'altro la cammabiella, cosa al momento impossibile dopo decine di tentativi

- capire bene come progettare il profilo di una camma, che è una cosa molto più complicato di quello che pensavo:

camnomen.gif

https://www.cs.cmu.edu/~rapidproto/mechanisms/chpt6.html

Praticamente il profilo si progetta "spianato", e solo dopo si converte in coordinate polari per farlo diventare una camma. Per ora ho trovato solo questo simulatore, realizzato con Geogebra, ma non permette di cambiare a piacimento il profilo.

image.png

 

Elemento critico della camma è il "pressure angle", che in sostanza indica che sforzo deve fare il motore per spingere in alto la camma, e rappresenta la pendenza del profilo della camma.

 

Altri simulatori di camme in Geogeba:

image.thumb.png.2e5e31266bfb91cb959f05e639ca7a2c.png

https://www.geogebra.org/m/SV9DvcF9

 

image.thumb.png.e94f6afeb1a6774a1f451fdca0ff3b24.png

https://www.geogebra.org/m/VJCarc2f

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Informazioni importanti

Abbiamo inserito dei cookies nel tuo dispositivo per aiutarti a migliorare la tua esperienza su questo sito. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti puoi accettarli cliccando su continua.