Vai al contenuto

Resina lavabile in acqua


Tomto
 Condividi

Messaggi raccomandati

Ho trovato questa resina 3d uv a 405 nm della esun. Si lava in acqua non ha cattivo odore. 

In teoria toglie le maggiori rogne della stampa 3d a resina

Speriamo arrivi su amazon o che gli altri produttori comincino a commercializzare  resine lavabili senza solventi industriali.

Io credo che questo tipo di resina si diffonderà, per il semplice motivo che quella normale , è un deterrente per molte persone che vorrebbero avvicinarsi alle sla/dlp/msla ....se vogliono vendere più stampanti devono muoversi in questa direzione

11.thumb.jpg.851548d4551eb27cfc4561424d012c2a.jpg

  • Like 4
Link al commento
Condividi su altri siti

11 minuti fa, marcottt dice:

concordo.... bel casino adesso.... 🙂

 

Aspettate che si abbassino i prezzi. Ora i cinesi stanno lavorando a schermi 4k per stampanti con maggior volume di stampa (non si sa quando usciranno) .Da quello che vedo ora la più conveniente è la elegoo mars (rumorosa ma basta cambiare una ventola) La photon primo modello non si trova su amazon a 279 euro come qualche tempo fa.

La photon s mi e stata regalata in ritardo perchè la photon normale non era più disponibile e la mia compagna monitorando amazon quasi ogni giorno l'ha presa con un'offerta lampo..adesso sta a 429 e addirittura salita di 30 euro ma è decisamente troppo la sconsiglio.

Secondo me meglio aspettare la stampante giusta al minor prezzo possibile. Fate attenzione su queste stampanti ci sono in giro degli upgrade (anche su thingeverse ) non upgrade che peggiorano le cose. Sono stampanti dalla meccanica semplice se qualcosa non va si risolve girano una vite non è niente di che....

Anche se avrete una stampante a resina non pensate che abbandonerete la fdm....provare per credere...

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 26/10/2019 at 23:53, Tomto dice:

Ho trovato questa resina 3d uv a 405 nm della esun. Si lava in acqua non ha cattivo odore. 

Anche la Anycubic tempo fa aveva presentato la sua resina "bio"/"naturale" (ma bisogna vedere cosa intendono i cinesi con questi termini...).
Mi chiedo però se sia comunque irritante per mani ed occhi oppure se richieda sempre un trattamento particolare. Sarà interessante vedere come evolverà il futuro di questi prodotti e soprattutto le caratteristiche di queste resine più "eco-friendly": se tologno l'alcool e creano una resina che non devi vestirti da chirurgo per maneggiarla potrebbe essere la mia prossima stampante (purtroppo per le mie finanze).

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, invernomuto dice:

Anche la Anycubic tempo fa aveva presentato la sua resina "bio"/"naturale" (ma bisogna vedere cosa intendono i cinesi con questi termini...).
Mi chiedo però se sia comunque irritante per mani ed occhi oppure se richieda sempre un trattamento particolare. Sarà interessante vedere come evolverà il futuro di questi prodotti e soprattutto le caratteristiche di queste resine più "eco-friendly": se tologno l'alcool e creano una resina che non devi vestirti da chirurgo per maneggiarla potrebbe essere la mia prossima stampante (purtroppo per le mie finanze).

Quella della anycubic puoi lavarla con acqua saponata , ma il produttore dice di utilizzare lo stesso alcool. Quando scende di prezzo la provo e ti faccio sapere

Il problema non è la resina di per se. sono più tossici gli alcool 

per il resto bastano i guanti . Quanto pensi siano irritanti? Quasi niente ...

Per la puzza durante la stampa problema risolto . Ho tolto due ventole inutili . Sono quelle dei carboni attivi che invece di attenuare l'odore lo diffondono. La stampante è chiusa e l'odore non si sente e non si diffondono " vapori"

Adesso invece mi preoccupa più il pla ed il pet per la fdm che durante la stampa sono tossici pure  loro , anche più delle resine .....penso di spostare anche la fdm.. 

Comunque le resine lavabili con acqua come vedi ci sono ...basta aspettare che si diffondano...e costino meno

Mi piace la discussione 😃 e i interessano molto i vostri pareri

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, marcottt dice:

credo che la resina più che tossica sia pericolosa perchè con la luce si attiva e crea una reazione endotermica ovvero si scalda... alcune di brutto altre meno.

 

Lo penso anch'io ma queste resine scaldano poco ..le resine da colata invece molto di più alcune scottano ...io penso anche che è sempre meglio utilizzare i guanti per eventuali reazioni allergiche.

Dico anche però che sulla stampa a resina , secondo me è passato il messaggio di "pericolo", quando invece basta fare un po' di attenzione . Ragazzi parliamoci chiaro ..non stiamo parlando di scorie nucleari😂 il lavaggio e il passaggio ai raggi uv è una passeggiata basta farci il callo , più che altro all'inizio è una rottura .....  

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

3 minuti fa, Tomto dice:

Quella della anycubic puoi lavarla con acqua saponata , ma il produttore dice di utilizzare lo stesso alcool. Quando scende di prezzo la provo e ti faccio sapere

Il problema non è la resina di per se. sono più tossici gli alcool 

per il resto bastano i guanti . Quanto pensi siano irritanti? Quasi niente ...

Per la puzza durante la stampa problema risolto . Ho tolto due ventole inutili . Sono quelle dei carboni attivi che invece di attenuare l'odore lo diffondono. La stampante è chiusa e l'odore non si sente e non si diffondono " vapori"

Adesso invece mi preoccupa più il pla ed il pet per la fdm che durante la stampa sono tossici pure  loro , anche più delle resine .....penso di spostare anche la fdm.. 

Comunque le resine lavabili con acqua come vedi ci sono ...basta aspettare che si diffondano...e costino meno

Mi piace la discussione 😃 e i interessano molto i vostri pareri

Guarda, non è un problema di odori, ho le stampanti in tavernetta (ambiente che presto sarà riscaldato e adeguatamente ventilato). Ho visto il video del buon Piraz e credo che, almeno al momento, per il mio livello hobbystico di "stampatore 3D", una stampante a resina offrirebbe poco in relazione allo sbattimento necessario per farla funzionare. Sarebbe interessante l'esplorazione della nuova tecnologia ma finita lì. Con la stampante FDM mando in stampa un pezzo con Octoprint e lo controllo di tanto in tanto. Con una a resina avrei il problema dell'utilizzo di materiali potenzialmente irritanti / tossici (resine, alcool isopropilico - tieni conto che ho due bambini piccoli in casa...), del post processing (cottura del pezzo) e, soprattutto, dello smaltimento dei rifiuti visto che non puoi buttare nel lavandino i liquidi di scarto. Se poi faranno resine lavabili con acqua, non puzzolenti (ma per me sarebbe il meno), biodegradabili e più o meno gestibili con lo sbattimento di una FDM sarò il primo ad essere interessato a questa nuova modalità di stampa. 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...