Vai al contenuto
  • Benvenuto!

     

Messaggi raccomandati

Ciao a tutti.

Mi sono preso il tempo necessario e, dopo aver letto un po' di tutto, mi sarei orientato su una Ender.

Molti la hanno, molti la conoscono, molti possono essere d'aiuto.

A questo punto mi chiedo: la 3 V2 oppure la 3 Pro?

Ma c'è anche la 3X...

Nonostante tutto quanto ho letto, non so quale prendere!!!

Voi che ne sapete, cosa mi consigliate?

O se avete anche altri modelli da suggerirmi?

Ho letto bene anche della Artillery Sidewinder X1...

Dimenticavo: io la userei per il modellismo dinamico, piccoli pezzi, sostituzione di parti, addirittura telai o progetti di scocche...

Attendo i vostri graditissimi commenti.

Buona serata a tutti.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 177
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

ti consiglio di cominciare da qui con fusion360 https://www.youtube.com/channel/UCRinvPlSsbcJWRVIMQP0swQ   e guarda soprattutto questo  

Uè, @eaman, l'inserzione è scaduta. Abbi pietà, non alimentare le mie scimmie...

Yep ha comprato il dual drive in metallo. La regolazione di fino del primo layer puoi farla anche mentre stampa, Guarda se spalma per bene la "cornice" (ma anche il layer stesso) attorno al pezzo

Immagini Pubblicate

4 ore fa, Killrob ha scritto:

che dimensione di stampa vorresti? e che spesa prevedi?

Ciao Killrob.

Ho visto che molte stampanti sono 200*200*250 mm mentre alcune 300*300*400.

Volendo fare stampe per modellismo 1/10 non so se mi serva grande.

Forse l'unico caso di stampe di dimensioni maggiori potrebbero essere i prototipi di carrozzeria tubolare.

Anche se forse potrei farli "a pezzi" e poi assemblarli.

Budget...

Non voglio spendere un'esagerazione, ma il giusto per avere un buon prodotto che sia un piacere utilizzare.

Ti chiedo una cosa: conosci FreeCad?

A me piace il mondo opensource e mi pare di aver capito che si tratti di un buon progetto.

Ora devo approfondire, anche perché prima di stampare devo imparare a disegnare ciò che mi serve...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se ti basta una 200x200 allora puoi prendere la Ender 3 pro o la V2 che è ottima ad un buon prezzo, freecad è un progetto vecchio e poco sviluppato, Fusion360 è molto buono e si trovano parecchi tutorial su youtube per cominciare ad imparare ed in più è gratis. 

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Killrob.

Grazie per la risposta.

Avevo messo anche gli occhi sulla Anycubic i3 mega-s, che non mi pare male.

Ha dimensioni ridotte (210*210*205) rispetto alla Ender 3V2, alla Pro e alla X (220*220*250).

Ma visto che la userei per stampare ricambi e/o progettini per i miei modelli in scala e visto che penso (ma attendo conferma) che gli stessi, qualora di dimensioni "importanti", vadano stampati in pezzi più piccoli da assemblare tra di loro, immagino che possa andare anche una misura piccola.

Chiaramente prendere una 300*300*400 mi permetterebbe di stampare cose o pezzi più grandi in una sola volta.

Il vero casino è che ci sono troppi modelli in giro, troppe marche, imitazioni, sottomarche...

Fusion360, ho letto vari thread.

Me lo scaricherò, grazie.

A presto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 mese dopo...

Ciao a tutti.

Mi sono preso un po' di tempo per capire bene l'uso che intendo fare della stampante 3D, quali dimensioni di stampa mi interessano, quali materiali e tutte (o quasi) le variabili ambientali di cui devo tenere conto.

Alla fine la mia ricerca si è stretta alla Artillery (X1 e Genius) e alla Flying Bear Ghost 5.

Ho letto e sto leggendo il forum per capirne pregi e difetti, per quanto ne possa capire io che non ne so nulla...

La Artillery X1 ha dimensioni maggiori e stampa oggetti più grandi, la Genius è più ridotta e la Ghost 5 è una via di mezzo ma tendente sempre al piccolo.

Come dicevo, a me serve stampare oggetti abbastanza piccoli ma ben definiti e sufficientemente resistenti alle sollecitazioni.

Io la userei per i miei mezzi 1/10 radiocomandati.

Vorrei stampare sia parti interne e componenti  sia telai tubolari sia, addirittura, carrozzerie in ABS, sempre che sia possibile.

La Ghost 5 è chiusa su 3 lati, mentre le Artillery sono "aperte".

Inoltre mi parte di aver capito che la Ghost 5 ha il modulo wifi mentre le Artillery no.

Ma non so quanto avere o meno il modulo wifi possa essere necessario, dal momento che è bene non abbandonare la stampa al suo destino.

Ho letto che la Ghost 5 non ha una grande community e che non sempre si trovano gli eventuali ricambi.

Della X1 e della Genius ho letto buone cose, sempre considerando che sono delle stampanti "economiche".

Una domanda riguarda la presenza del "sensore di presenza" del filo: mi pare che entrambe lo abbiano, ma che non sia il "sensore di movimento", il che è uno svantaggio perché non danno allarmi se il filo c'è ma è bloccato.

Io, anche per questioni di spazio, andrei sulla Ghost, ma chiedo a voi di darmi qualche dritta.

Scusate queste domande probabilmente di semplice soluzione, ma essendo un principiante mi piacerebbe capire a cosa sto andando incontro.

E, probabilmente, ci sono aspetti diversi su cui dovrei puntare l'attenzione che però, allo stato, io non conosco o non prendo neppure in considerazione.

E allora chiedo a voi...

Nel frattempo io continuo a leggere...

Buona giornata a tutti!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, arringhio ha scritto:

Come dicevo, a me serve stampare oggetti abbastanza piccoli ma ben definiti e sufficientemente resistenti alle sollecitazioni.

Io faccio modellismo dinamico. Con 1/10 suppongo tu intenda autoveicoli.

Tu devi partire dai materiali, capire quali ti servono poi vedere quali "attrezzi" e declinazioni ti fanno comodo, poi vedere quali sono adatti al tuo livello di esperienza e budget.

Tipo: se vuoi fare dei telai (rigidi e resistenza) non ci siamo con le stampanti 3d, ci vorrebbe una taglio laser o  una fresa per fare anche del metallo. Per quanto spendi meno e vai meglio se ti compri dei tubi di carbonio / metallo e 2 barattoli di epossidica + qualche foglio di vetroresina - kevlar.

Per le parti meccaniche non va bene quasi niente... Nel senso che scordati di fare ingranaggi (che compri poi in metallo) o parti di sospensioni, trasmissioni... Al massimo conta di stampare del Nylon / ASA / PETG / ABS e ragiona su estrusore (direct piuttosto che bowden), temperature dell'hotend, enclosure (ABS). Dato che sei un principiante ti direi: accontentati di stampare PETG / ASA all'inizio e fare prototipi.

Per le carrozzerie siamo li', puoi fare cose splendide da esposizioni ma niente che tenga, potresti fare degli stampi magari, o dei dettagli prettamente cosmetici 😉

Per le stampanti che citavi: io conosco la Ender e ti consiglierei un modello X con il bed in vetro, per il resto non hai problemi a stampare PETG giusto montando un estrusore da 10e dual drive. Con un estrusore un po' piu' deciso da ~50e andresti gia' meglio di modelli "generici" che costano magari il doppio 😉

Con questo non ti voglio scoraggiare, la 3D e' ottima per imparare a progettare, fare prototipi, attrezzi e dettagli, parti per tutto quello che non si muove (radio, strumenti di test...). Ma non pensare ad es. che se spendi 400e in una FDM allora puoi fare un telaio mentre con una Ender no. Il "telaio" lo puoi fare ma tiene se serve a coprire 2 tubi in carbonio con una piastra di qualcosa resinata sopra.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, Geipeg ha scritto:

Cosa centra il dual drive con il pet-g?

Secondo me se la stampante e' in bowden dovrebbe aiutare per limitare lo stinging rispetto a quello standard, certo sarebbe meglio montare un direct drive. Comunque aspettiamo di sentire cosa mi dice Whitedavil qua dato che magari mi sbaglio 😓

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, eaman ha scritto:

Io faccio modellismo dinamico. Con 1/10 suppongo tu intenda autoveicoli.

Tu devi partire dai materiali, capire quali ti servono poi vedere quali "attrezzi" e declinazioni ti fanno comodo, poi vedere quali sono adatti al tuo livello di esperienza e budget.

Tipo: se vuoi fare dei telai (rigidi e resistenza) non ci siamo con le stampanti 3d, ci vorrebbe una taglio laser o  una fresa per fare anche del metallo. Per quanto spendi meno e vai meglio se ti compri dei tubi di carbonio / metallo e 2 barattoli di epossidica + qualche foglio di vetroresina - kevlar.

Per le parti meccaniche non va bene quasi niente... Nel senso che scordati di fare ingranaggi (che compri poi in metallo) o parti di sospensioni, trasmissioni... Al massimo conta di stampare del Nylon / ASA / PETG / ABS e ragiona su estrusore (direct piuttosto che bowden), temperature dell'hotend, enclosure (ABS). Dato che sei un principiante ti direi: accontentati di stampare PETG / ASA all'inizio e fare prototipi.

Per le carrozzerie siamo li', puoi fare cose splendide da esposizioni ma niente che tenga, potresti fare degli stampi magari, o dei dettagli prettamente cosmetici 😉

Per le stampanti che citavi: io conosco la Ender e ti consiglierei un modello X con il bed in vetro, per il resto non hai problemi a stampare PETG giusto montando un estrusore da 10e dual drive. Con un estrusore un po' piu' deciso da ~50e andresti gia' meglio di modelli "generici" che costano magari il doppio 😉

Con questo non ti voglio scoraggiare, la 3D e' ottima per imparare a progettare, fare prototipi, attrezzi e dettagli, parti per tutto quello che non si muove (radio, strumenti di test...). Ma non pensare ad es. che se spendi 400e in una FDM allora puoi fare un telaio mentre con una Ender no. Il "telaio" lo puoi fare ma tiene se serve a coprire 2 tubi in carbonio con una piastra di qualcosa resinata sopra.

 

Ciao eaman.

Ti ringrazio per la risposta.

Il modellismo in scala 1/10 è relativo agli autoveicoli (crawler e scaler).

In più ci sono i quadricotteri, ma piccini, sia RTF che freestyle.

La mia idea era quella di poter stampare in 3D delle parti delle mie vetture come i ricambi introvabili (tipo uno skid plate che mi si è rotto) piuttosto che crearmi delle parti in plastica per un progetto che ho in mente di sviluppare.

Non parti portanti, che comprerò di metallo/alluminio/carbonio, ma supporti che spesso e volentieri sono in plastica anche nei kit (come il Raw Builders Kit di Axial che ha tante di quelle parti in plastica che mi sono stupito).

Per i quadricotteri vorrei creare dei supporti per le piccole videocamere che possano sostituire quelle stock, piuttosto che altre parti di cui sento il bisogno.

Il mio utilizzo della stampante 3D vorrebbe essere produttivo ed efficacie, in modo da creare oggetti da utilizzare nei miei hobby e imparare a progettare qualcosa che poi possa utilizzare a mio piacimento.

Le ultime tre stampanti di cui ho parlato sono le Artillery, X1 e Genius, e la Flying Bear Ghost 5, che mi paiono un buon compromesso, con tutte le loro caratteristiche.

Oppure prendere una Ender basica ed economica e iniziare a occuparmi dei vari upgrade ancora prima di fare la prima stampa...

Questa seconda via mi alletta per via del fatto che imparerei a conoscere bene come è fatta e come funziona e per saperci mettere le mani in caso di necessità, ma, visto che non ne so assolutamente nulla, mi spaventa un po' tutta la serie di problemi di settaggio e/o calibrazione che potrei incontrare.

E non vorrei neppure prendere un modello già vecchio e sul quale, con tutti gli up che dovrei apportare, arriverei a spenderci un patrimonio.

Alla fine dei conti sono ancora molto (troppo) indeciso sul da farsi...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Killrob.

Stavo proprio leggendo i vari post relativi alle calibrazioni da fare (non ho ancora letto tutto).

Su alcune cose io sono un pignoletto e non mi piace buttarmi in un mondo che non conosco per avere soltanto problemi.

Tra le 1000 idee che ho in testa e il poco tempo per documentarmi come vorrei, sto un po' andando a tentoni.

Ed è, infatti, per questo motivo che passo dei lunghi periodi senza scrivere o partecipare attivamente al forum.

Mi ha da poco assalito la passione per le "macchinine elettriche" e dopo i primi 2 monster RTR ho deciso di lanciarmi nell'assemblaggio di crawler e scaler in kit.

Nulla ne sapevo e mi sono applicato anima e corpo ottenendo un buon risultato.

Poi è arrivato il momento dell'elettronica da montare sui mezzi: e ho studiato e cercato di capirne le dinamiche, ottenendo buoni risultati.

Fino ad ora sono riuscito a documentarmi e ad applicare la teoria alla pratica.

Lo stesso, per me, deve essere per la stampante 3D.

La vedo come un mondo difficile e a me ostile, nel senso che se non funziona qualcosa non riesci a fare nulla.

Proprio per questo sono molto indeciso: una RTP (mio acronimo per Ready To Print), ben sapendo che non è come una stampante/fotocopiatrice che colleghi e fa tutto, o una sorta di kit?

A me l'idea del "kit" piace molto, la trovo molto stimolante e mi consentirebbe di conoscere a fondo il prodotto, il suo funzionamento e saprei come risolvere i problemi che (sicuramente) si presenteranno.

Però, essendo un principiante, sto cercando di capire a cosa andrei incontro nel caso optassi per una scelta "radicale".

Leggo spesso di cose che non conosco e che, se capisco, fatico a capire.

Penso che sia normale non arrivare a capire determinati concetti fino a che non mi troverò davanti un pezzo da assemblare.

Però devo fare i conti anche con il tempo che ci posso dedicare... che non è molto.

E allora torna l'idea della RTP, per comodità e per facilità d'uso.

Ma è un gatto che si morde la coda...

Quindi, a prescindere dal fatto che non ho fretta perché devo ancora leggere e imparare tantissimo, l'incognita che mi accompagna è proprio su quale tipo di prodotto concentrarmi.

Nel senso che se la scelta che arriverò a fare è una stampante con "tre pezzi" da montare e le calibrazioni da fare (tipo Genius, Ghost 5, X1 e altre) allora mi concentro su quel tipo e approfondisco quanto c'è da imparare, se invece mi orienterò su un "kit" l'approccio dovrà necessariamente essere del tutto diverso.

Oltre allo studio della progettazione dei pezzi e del programma di stampa.

Quello che chiedo a voi è, sulla base della vostra esperienza e/o conoscenza, cosa mi conviene fare per ottenere un prodotto buono, performante e utilizzabile senza dover stare ogni volta a rivedere tutti i settaggi.

(Io, probabilmente, mi autorisponderei una RTP...)

Perdonate la lunghezza del post...🤪

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, arringhio ha scritto:

(crawler e scaler).

Stavo proprio per dire, a meno che non fai dei crawler!

Se fai dei "robot" o rover con arduino vai da Dio, ma se invece fai un basher con una 3s-6s che fa i70 km/h su sterrato sassi e' sicuro che se non si sfalda il primo giorno ti si sbragano tutte le viti, a meno che appunto la roba stampata non diventi una "busta" in cui hai affogato di tutto.

Sui multicotteri: puoi fare volare anche un cartone della pizza con una lipo e un brushless... Se l'idea e' di fare un telaio e vederlo stare per aria si puo' fare, vola della roba cinese da 20e ma non e' come far volare una Nano QX.

Il problema li' e' il peso, la roba stampata non ha un rigidita' strutturale tale da giustificarne il peso. Ed e' sempre il discorso "cartone della pizza che vola", puoi fare un aereo che smolla in aria i paracdutisti o spara i fuochi di artificio ma se io devo costruire il porta servi / batteria lo faccio in espanso + resina + fibra.

Se vuoi cominciare a progettare / fare ti posso consigliare una via economica: https://www.amazon.it/gp/product/B010VB0BS8/ref=ox_sc_act_title_2?smid=A11IL2PNWYJU7H&psc=1

Io queste le faccio con mio nipote: sono piu' strutturate del lego technic, puoi farti delle parti, colorarle, farti l'elettronica con arduino... Con la scusa di farle fare a un figlio / nipote 🙂

 

Per le stampanti: una macchina con assi XY stabili e Y che se muove e' strutturalmente piu' sensata di una cartesiana, pero' siamo in un fascia di prezzo in cui la semplicita' del progetto e' importante, non fate che vi mettete a cercare il modello che al costo minimo cerca di avere tutte le complicazioni dei progetti piu' grandi, e che sia grande di dimensioni.

Io non ti posso consigliare su macchine che non conosco, posso pero' dirti che per la vecchia Ender dal punto di vista economico ci sono un 20e di upgrade da fare (posto che tu prenda una X col piatto in vetro) per fare una cosa ragionevole.

Poi se vuoi stampare materiali particolari con qualche pretesa paticolare mi sa che su tutte queste macchine quello che puo' fare la differenza e spendere un 50-100e in blocco estrusore direct - hotend di qualita'. Il resto sono piu' che altro prestazioni che in questa fascia di prezzo non conviene rincorrere.

Consiglio non richiesto: se ti piace il modellismo e vuoi vivere sereno e felice: aerei. Tutto si ripara, si fa in casa con poca spesa e senza accumulare tonnellate di ricambi. Perfino una CNC laser per tagliare quello che serve costa poco perche' i materiali sono poco spessi 😄

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@arringhio

io possiedo una Flyingbear Ghost 5 e mi sono sempre trovato molto bene...anche se da un paio di giorni mi crea un problema (ho aperto un thread per questo).

Come tutte le stampanti se la calibri bene va veramente alla grande. L'unico vero problema, per me, è che non è considerata dei molti software che sono in giro. Parlo di settaggi dedicati ecc. inoltre i ricambi sono praticamente solo dal venditore ufficiale Aliexpress. Se vai nei negozi fisici ti guardano come se arrivassi dalla Luna.

A proposito del venditore ufficiale Aliexpress vi segnalo una scorrettezza che forse può far pendere la decisione di acquistare una Creality piuttosto che una FBG5.

Provando ad acquistare 5 nozzles 0.4mm ...a voi il giudizio

 

Ali1.jpg

  • Confused 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Grazie per le risposte.

 

@eaman

La skid plate che chiude gli ammo di un monster 1/10 che va a oltre 60 km/h, quindi, me la devo dimenticare...

Per il resto mi sa che hai ragione: negli oggetti volanti se il rapporto peso/rigidità è svantaggioso non ne vale la pena.

Condivido anche il discorso che non si può pensare di avere su una economica le prestazioni di una stampante di fascia alta.

Quindi, alla fine, siamo al punto di partenza: per iniziare ad affacciarmi al mondo della stampa 3D mi conviene prendere una macchina economica ma con ampia possibilità di upgrade e imparare a metterci le mani, progettare, realizzare, sbagliare e migliorare, per poi passare, se il "gioco" mi prende, a qualcosa di più performante già avendo appreso le basi.

 

@EmaRe

Sto leggendo un buon numero di thread di utenti che dopo svariato tempo di ottimo funzionamento della stampante, di punto in bianco, iniziano ad avere problemi.

Il mio timore è di avere problemi subito fin dall'inizio... 😂

Comunque ci sono dei prodotti che mi colpiscono e mi segnano, le Artillery e la Flying Bear sono tra questi.

Grazie per avermi raccontato la tua esperienza.

 

 

Leggerò e mi informerò ancora, valutando le esperienze e ricordandomi che nella fascia di prezzo che sto bazzicando non possono esserci le eccellenze.

Devo cercare di districarmi tra tutta la marea di prodotti che sono ora in commercio...

Modificato da arringhio
Aggiornati i collegamenti ai nomi
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ti sconsiglio la X1 perché per come la vedo io il piatto così grande che si muove in Y dopo un po' da problemi, della genius ne ho letto bene e male così come della fbg5. 

Posso sembrare di parte ma io ti consiglierei una stra collaudata e posseduta da veramente parecchi utenti Ender 3, anche la V2. Ci sono veramente pochi passaggi da fare per assemblarla e, a meno di sfiga nera e cioè botte ricevute durante il trasporto, stampa già bene out of the box. In più siamo in parecchi qui a possederla, chi la normale e chi la pro ma la sostanza cambia poco

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, arringhio ha scritto:

Quindi, alla fine, siamo al punto di partenza: per iniziare ad affacciarmi al mondo della stampa 3D mi conviene prendere una macchina economica ma con ampia possibilità di upgrade e imparare a metterci le mani, progettare, realizzare, sbagliare e migliorare, per poi passare, se il "gioco" mi prende, a qualcosa di più performante già avendo appreso le basi.

Secondo me si, e con serenita'. Cioe' non stare a pensare di dover comprare subito la macchina definitiva con mega dimensioni (che richiedono qualita' superiore) e componenti mirabolanti spendendo 400e.

Pigliati una cosa conosciuta e testata nei 200e, piuttosto poi fra due mesi spendi un altro 150e per pigliarti una Photon Mono a resina o una Laser Cutter o una mini fresa CNC. C'e' piu' roba da imparare e con cui divertirsi, meno patemi.

Cosi' piuttosto hai il budget per comprarti tipo 4/5 materiali diversi da stampare, attrezzi e prodotti per la postproduzione. Tanto bene o male le economiche stampano tutte, magari un po piu' piano... Te di notte dormi mentre stampa piano, e il risultato che ti resta dipende dalla qualita' del materiale, il settaggio, la post produzione e quanto sei capace a progettare.

  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille ragazzi!

Sinceramente e in fondo al cuore il mio pensiero era proprio quello di prendere una macchina basica e imparare con quella.

Imparare gli up, a liverrare, a settare e a programmare.

La velocità, per ora che non ho nulla, non mi interessa particolarmente; ciò che vorrei raggiungere è una buona definizione e un buon prodotto finale.

18 ore fa, eaman ha scritto:

Secondo me si, e con serenita'. Cioe' non stare a pensare di dover comprare subito la macchina definitiva con mega dimensioni (che richiedono qualita' superiore) e componenti mirabolanti spendendo 400e.

Pigliati una cosa conosciuta e testata nei 200e, piuttosto poi fra due mesi spendi un altro 150e per pigliarti una Photon Mono a resina o una Laser Cutter o una mini fresa CNC. C'e' piu' roba da imparare e con cui divertirsi, meno patemi.

Cosi' piuttosto hai il budget per comprarti tipo 4/5 materiali diversi da stampare, attrezzi e prodotti per la postproduzione. Tanto bene o male le economiche stampano tutte, magari un po piu' piano... Te di notte dormi mentre stampa piano, e il risultato che ti resta dipende dalla qualita' del materiale, il settaggio, la post produzione e quanto sei capace a progettare.

@eaman, hai perfettamente ragione sui materiali: con quello che risparmio ne provo un po' e di diversi.

Quindi vado sereno di Ender 3 e di upgrade.

E di pezzi di ricambio, che non si sa mai...

Mi piacerebbe che mi aiutaste a predisporre una "lista della spesa" in modo da non rischiare di comprare cose inutili e da non perdermi le cose importanti, sia come ricambi sia come upgrade...

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Ender 3 come arriva stampa, dopodiche' _tutto_ si puo' upgradare ma non e' manco detto che ne valga la pena...

Io partirei comprando un kit che abbia incluso il vetro (che e' comodissimo), il Capricorn tube e magari qualche nozzle... Dovrebbero essere i kit X mi sembra

Poi non so' se c'e' modo di avere diretti un piatto in PEI, pero' gia' il vetro ti tira fuori da un sacco di guai fintanto che fai PLA, e spedito con la macchina e' comodo.

Poi un estrusore che sia almeno in metallo e dual drive: https://www.aliexpress.com/item/33042074537.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.27424c4dpEDdi3

 

Viti fin tanto che monti: https://www.aliexpress.com/item/32968398783.html?spm=a2g0o.productlist.0.0.484a2102iKQkmQ&algo_pvid=f31547f3-8fee-48eb-8bad-87e91b446897&algo_expid=f31547f3-8fee-48eb-8bad-87e91b446897-2&btsid=2100bdca16147806563161686ebb3f&ws_ab_test=searchweb0_0,searchweb201602_,searchweb201603_  Queste sono un po troppo lunghe bisogna spostare l'END STOP), oppure cercale specifiche per la ender.

Poi per la scheda vedi tu, quella base 8 bit funziona, puoi cercare una Ender che arrivi gia' con dei driver silenziosi tipo i 2209 o proprio una scheda a  32 bit, per quanto puoi anche partire dalla base (che e' conosciuta) e al bisogno ti prendi la scheda che ti piace, ce ne sono da ~12e in su'. Quella che va' di moda oggi dovrebbe essere la SKR 1.4 Turbo

Pigliati anche un pacchetto di nozzle di varie dimensioni da 02-06, sempre se non siano inclusi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Ender 3 Pro mi sembra che arrivi già con una 32 bit, ma non ci metto la mano sul fuoco. 

Ma se proprio vuoi per la Ender 3 la Btt fa una scheda specifica che è la mini E3 V2. 0, che ha le esatte dimensioni di quella stock, ti basta solo cambiarla. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille dei consigli.

Ho notato che se parto dalla 3 base e metto il piatto di vetro e la scheda e gli estrusori, alla fine mi costa come una Genius...

😁

Kit ce ne sono tanti, devo guardarmi intorno e vedere cosa trovo.

Tanto non ho fretta.

Voi avete qualche sito da consigliare?

BG, AliEx e GB sono quelli su cui ho guardato ora.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche Makerbase fa un upgrade diretto, io he ho una in spedizione: https://www.aliexpress.com/item/4000781744682.html?spm=a2g0s.9042311.0.0.69a64c4dcWBtcU

Per altro l'ho presa per un'altra stampante, con la scheda originale io non ho problemi (e sono tirchio).

Bho, io la ender la presi su Ali: https://www.aliexpress.com/item/32858931045.html

160e con vetro e capricorn e nozzles, ci metti 7e di estrusore dual drive e chi t'ammazza?

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ordinata...

Con vetro, capricorn, 5 nozzles e estrusore dual drive + 2 bobine di PLA e PLA PLUS.

Alla fine nel giro di poco dovrei avere tutto.

E allora lì si che vi romperò le balle...

  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...