Vai al contenuto

Alessandro Tassinari

Amministratori
  • Numero contenuti

    985
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    22

Alessandro Tassinari ha vinto la giornata in 27 Dicembre 2020

Alessandro Tassinari ha avuto il contenuto più apprezzato!

Reputazione Forum

294 Excellent

5 Seguaci

Su Alessandro Tassinari

  • Grado
    Community Agitator

Contact Methods

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città
    Bologna
  • Lavoro
    Aiuto aziende e professionisti a progettare e validare prodotti innovativi
  • Interessi
    Innovazione, business, costruzioni

Visite recenti

4.218 visite nel profilo
  1. Un valido esempio è WASP, che ormai da mesi ha ideato il sistema Pellet HD e lo propone a chi ha già una loro Delta sotto forma di upgrade. Allo stesso modo, la Delta 3MT parte già col sistema a pellet, chiaramente per la questione delle dimensioni.
  2. Ok, ora capisco meglio. Vorresti che le due componenti, fatte di due termoplastiche diverse, si "fondano" tra loro. Corretto? Si tratta di materiali diversi. Se semplicemente estrusi uno sopra l'altro (layer sopra layer) non vedo come possa esserci compatibilità. Io lavorerei su degli incastri, magari parametrici, facendo in modo che i pezzi escano dalla stampante già innestati.
  3. Buongiorno @Andrea B., cosa intendi esattamente per "compatibilità"? Accoppiamenti si possono fare, utilizzando stampanti 3D con doppio estrusore. In passato mi è capitato di fare degli ingranaggi con ruota dentata in ABS e parte centrale in TPU (doveva assorbire vibrazioni). Le due parti sono state prodotte insieme.
  4. Puoi provare a giocare con: velocità -> prova a ridurre la velocità di infill e vedi se riempie meglio retraction -> aumentare la velocità con cui il filo viene spinto fuori dopo una fase di travel Che slicer usi? Stampante?
  5. @Christian CP3D e @Marco Ardesi se fate prove o se testate materiali, vi invito ad aggiungere delle Schede materiale nel Database materiali della community! Lo linko qui: https://www.stampa3d-forum.it/database-materiali/
  6. La camera calda non è strettamente necessaria, anche se ben accetta la stampa in camera chiusa. Invece è importante avere un piano che scaldi a 60-90 °C senza problemi per evitare distacchi. La delaminazione può essere un problema, infatti consiglio di andare piano, magari 30-50 mm/s. I dati che sto condividendo riguardano in Nylon Carbonio, mentre il Nylon non caricato ormai sono anni che non uso. Però non andiamo molto distanti come parametri.
  7. Ciao! I parametri corretti li troverai tu, perché dipendono abbastanza dalla stampante 3D e dal materiale. Come guida ti lascio questa scheda materiale: Puoi provare a prendere questi parametri e ad adattarli al tuo setup.
  8. Ciao! Per "distacco" intendi che i supporto si attaccano al pezzo? A prescindere dal tuo Slicer, ti coniglio è di agire essenzialmente su due parametri. a seconda di dove riscontri il problema: X-Y distance ti permette di gestire la distanza tra il modello e il supporto su X e Y. Solitamente 2 mm sono sufficienti. Se il modello ha geometrie complesse, potrebbe servire distanziare di più; Z distance ti permette di gestire la distanza tra l'ultimo layer orizzontale del modello e il primo layer orizzontale dei supporti che va ad appoggiarsi sopra. Questo dovreb
  9. Infatti applicazioni di nylon carbonio in pellet sono valide, probabilmente vale lo stesso su altri materiali. Tutte questioni difficili da gestire, se non si ha un sistema ben fatto. Stampare in pellet ha senso su sistemi di alta fascia.
  10. Cavolo, è veramente "forte" come problema. Se dici che il problema si presentava anche con l'estrusore montato in precedenza, sembra sia una questione di parametri e settings. Riprendendo quello che ti chiedeva @MayTs, cercherei di fare una calibrazione step/mm. Ti lascio di seguito due guide: la prima specifica per l'estrusore, la seconda per gli altro assi. Oppure, per fare una prova veloce, puoi aumentare il parametro di flow e vedere se la cosa si risolve.
  11. Sembra super, vado a studiare, grazie! Invece, vi risulta sia possibile scaldare l'ugello da Arduino?
  12. La tecnologia funziona eccome, io ne sono un grande sostenitore! Stampare da granulo ha molto senso, soprattutto se si stampano grandi volumi di materiale o si producono oggetti di grandi dimensioni. Stampare pellet permette di risparmiare molto sul materiale, in particolare su quelli tecnici. Pensate al nylon carbonio o al PEEK, che in industria sono parecchio apprezzati. Forse in ambito maker non si hanno volumi sufficienti a giustificare l'uso del pellet (escludo gli stampatori incalliti!). In ambito aziendale invece, ancora non si ha completa fiducia su alcuni materiali in filo,
  13. Arduino Motor Shield, è questo: https://store.arduino.cc/arduino-motor-shield-rev3 Da specifiche dice che controlla 1 stepper motor. Sulla movimentazione dello stepper ho trovato qualche guida, tipo questa: ma preferirei seguire le indicazioni di qualcuno più esperto qui. Invece fatico a capire l'alimentazione dell'estrusore...
×
×
  • Crea Nuovo...