Markforged Metal X, non solo fibra ma anche metallo

Markforged è sicuramente una delle aziende più innovative nel mondo dell’additive manufacturing. Conosciuta per lo più per la Mark One, la prima stampante 3d che permette di realizzare pezzi ibridi nylon/fibra di carbonio a fibra continua. Markforged all’ultimo CES di Las Vegas ha stupito ancora il mondo lanciando Metal X. Avete capito bene, una stampante 3D a metallo a basso costo (rispetto agli attuali concorrenti).

metal X markfroged

La nuova Metal X utilizza una nuova tecnologia ADAM (Atomic Diffusion Additive Manufacturing) interamente sviluppata dall’azienda americana. Non sono stati svelati nel dettaglio i processi della tecnologia. Infatti Markforged si limita a spiegare che la stampante Metal X realizzerà dei pezzi in polimero con delle componenti micronizzate di metallo. Il tutto verrà inserito in forno (anche qui non spiegano se è un forno normale oppure uno apposito) e con il calore avviene una trasformazione del materiale che diventa in metallo. Il metallo dovrebbe avere caratteristiche finali uguali a quelle dei modelli sinterizzati per DMSL o altre tecnologie.

Sicuramente una delle innovazioni del 2017, ma vi sono ancora molte cose poco chiare su questa tecnologia. Markforged ha anche pubblicato una lista di materiali che si è in grado di utilizzare e sono: acciaio 7-4 , acciaio 303, alluminio 6061, Ergal 7075, acciaio A-2, acciaio D-2, Inconel 625 e Titanio Ti-6Al-4V. Un portfolio di materiali già ampio per essere solo la presentazione di questa nuova Metal X. Vi terremo aggiornati se avremo l’opportunità di seguire il processo di stampa e la “trasformazione” in pezzo di metallo.

Markforged Metal X

La nuova Metal X è realizzare sulla base delle altre Markforged, quindi ha un’area di stampa di 250 x 220 mm e 200 mm di altezza.

Prezzo? Non vi è un prezzo esatto ma si parla di almeno $100.000. Se paragonato con altre stampanti 3d in metallo sarebbe un prezzo davvero ottimo per tutte quelle aziende che devono realizzare pezzi strutturali in metallo. Come detto prima però attendiamo ulteriori informazioni riguardo alla trasformazione e soprattutto alle performance meccaniche dei pezzi realizzati. Il lancio sul mercato è previsto per settembre 2017, il distributore nazionale è Creatr.