Vai al contenuto

Dritte e indicazioni utili su come agire nelle prime stampe, test filamenti estrusione.


Messaggi raccomandati

Buongiorno,

Vi chiedo gentilmente se potete indicarmi le strade giuste per fare i vari test per la stampa 3d. ho letto vari articoli sul sito e se ho capito bene la miglior cosa da fare è fare i test corretti in base all utilità.

Credo di aver capito che alcuni difetti nella stampa possono insorgere dallo slicer (perciò ad esempio sto notando che quei pochi aborti di stampa che ho fatto e sembrano quasi soffici e quasi facili da rompere potrebbero essere dovuti alla percentuale di nido d'ape interno eforse anche allo spessore dei layer, oltre che al posizionamento dell oggetto)

Io però adesso prima di fare altre prove e mandare in stampa vorrei capire se sono io azzardato a mandare temperature di piatto e estrusore in base a quel che leggo sulla scatola  del filamento (non ai valori piu bassi); vorrei fare i test di prova dei filamenti ad esempio per capire le temperature da utilizzare e poi appunto se mi riuscite a spiegare quali test devo andare a fare per stampare al top perchè non vedo l'ora di stampare gli upgrade iniziali della ender 3 pro al massimo della qualità

Al momento ho fatto poche stampe inconsistenti e l'ultima che doveva essere un moschettone ne ho stampato poco più di un cmin altezza e poi si è staccato dal piatto, però visivamente mi sembra troppo grezzo e non so se è dovuto allo slicer, posizionamento o cosa.

Alla vista layer per layer si vedono queste linee del filamento che mi sembrano parecchio visibili,e credo non debbano essere cosi visibili e sembra quasi che ogni layer si debba spezzare (se vado ad agire nei punti, se premo e soffice e pronto a rompersi. sto utilizzando del pla+ sunlu credo sia un buon filamento. Vi posterò foto per farvi vedere nello specifico.

Ma se potete spiegarmi e darmi 2 dritte su cosa è utile fare e cosa no ve ne sono grato. Grazie.

Questo è l'articolo che mi da dubbi , credo ne bastino inizialmente soltanto alcuni. https://www.stampa3d-forum.it/test-stampante-3d/

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 6/1/2020 at 18:22, print'n'roll dice:

Ho scaricato tutto da thinghiverse cercando temp tower.... ci sono parecchi file..... io nella mia ignoranza ho aperto il primo con cura, e da lì vado a premere il pulsante che mi creerà lo slice.

Mi viene da pensare che se faccio così però non è corretto e stamperà tutto con una sola temperatura come se fosse una stampa classica.... sbaglio???? Che devo fare inviare su scheda il file gcode che trovo immediatamente dopo nella lista di tutti questi file??

 

Link al commento
Condividi su altri siti

2 ore fa, print'n'roll dice:

Ho scaricato tutto da thinghiverse cercando temp tower.... ci sono parecchi file..... io nella mia ignoranza ho aperto il primo con cura, e da lì vado a premere il pulsante che mi creerà lo slice.

Mi viene da pensare che se faccio così però non è corretto e stamperà tutto con una sola temperatura come se fosse una stampa classica.... sbaglio???? Che devo fare inviare su scheda il file gcode che trovo immediatamente dopo nella lista di tutti questi file??

Quando cerchi temp tower devi essere sicuro che oltre all'stl, che non ti serve, ci sia il gcode che è quello che ti interessa.

questo, per esempio

https://www.thingiverse.com/thing:2493504/files

se clicchi ti accorgerai che oltre agli stl, che ripeto NON ti servono a niente, ci sono i gcode già fatti, scarica quelli che ti interessano per pla o petg o tpu o abs, mettili sulla scheda SD e stampa quelli, ti accorgerai che al cambio di pezzo di torre cambia anche la temperatura del nozzle.

Link al commento
Condividi su altri siti

Credo che prima di buttarti sulle temperature del filamento che stai usando credo sia meglio ( almeno io ho fatto così con la mia ender 3 pro ) fare le seguenti regolazioni e test:

Livellamento del piatto

Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Calibrazione step/mm estrusore

Calibrazione step/mm  degli assi X Ye Z ( test cube ) 

Calibrazione flusso di stampa ( thin wall test ) 

Dopo questo si che inizi ad avere le basi su cui andare a impostare al meglio temparatura, infill ecc...  

Hai un sacco da fare!! Buon lavoro!! 😅

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie ad entrambi, killrob mi stai dicendo che si usa il gcode, ad esempio io qui vedo che c'è ne sono 3 per il pla è giusto ciò-. che sto dicendo? e questi 3 hanno un numero iniziale.... per caso è la temperatura??? e devo fare 3 prove??? abbiate pazienza ma partire non è proprio un attimo 🙂

mal1190 mi stai dando ottime indicazioni ma purtroppo mi devo mettere a capire un attimo quel che stai dicendo perche da fuori per me è ancora piuttosto un linguaggio nuovo.

-Se per livellamento del piatto intendi la regolazione con il foglio di carta  ho anche avuto dei problemi lì ma penso sia ancora il minore dei mali fin ora; nei 4 angoli faccio in modo che il fogliodi carta quasi lo pizzichi e tirando quasi lo blocchi.

-Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Qui intendi cliccare autohome??? ogni volta prima del livellamento faccio questo, ho spostato quella basetta finecorsa a sinistra e l'ho regolata ad occhio che si avvicinasse alla misura giusta per avvicinarsi al piatto

-Calibrazione step/mm estrusore; questo non sò cosa sia e non sò in cosa consiste il procedimento, sono parametri da cura o cmq dallo slicer,

 

-Calibrazione step/mm  degli assi X Ye Z ( test cube ) 

-Calibrazione flusso di stampa ( thin wall test )                         ......questi 2 sono stampe.......

 

 

Devo riorganizzare tutte queste cose e fare dei tentativi quando ho tempo.... devo solo capire queste cose che vi ho chiesto in che consistono.

Link al commento
Condividi su altri siti

2 ore fa, print'n'roll dice:

Grazie ad entrambi, killrob mi stai dicendo che si usa il gcode, ad esempio io qui vedo che c'è ne sono 3 per il pla è giusto ciò-. che sto dicendo? e questi 3 hanno un numero iniziale.... per caso è la temperatura??? e devo fare 3 prove??? abbiate pazienza ma partire non è proprio un attimo 🙂

mal1190 mi stai dando ottime indicazioni ma purtroppo mi devo mettere a capire un attimo quel che stai dicendo perche da fuori per me è ancora piuttosto un linguaggio nuovo.

-Se per livellamento del piatto intendi la regolazione con il foglio di carta  ho anche avuto dei problemi lì ma penso sia ancora il minore dei mali fin ora; nei 4 angoli faccio in modo che il fogliodi carta quasi lo pizzichi e tirando quasi lo blocchi.

-Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Qui intendi cliccare autohome??? ogni volta prima del livellamento faccio questo, ho spostato quella basetta finecorsa a sinistra e l'ho regolata ad occhio che si avvicinasse alla misura giusta per avvicinarsi al piatto

-Calibrazione step/mm estrusore; questo non sò cosa sia e non sò in cosa consiste il procedimento, sono parametri da cura o cmq dallo slicer,

 

-Calibrazione step/mm  degli assi X Ye Z ( test cube ) 

-Calibrazione flusso di stampa ( thin wall test )                         ......questi 2 sono stampe.......

 

 

Devo riorganizzare tutte queste cose e fare dei tentativi quando ho tempo.... devo solo capire queste cose che vi ho chiesto in che consistono.

si i file del pla sono 3 ed i numeri iniziali sono relativi alle temperature.

Corretta posizione del finecorsa di Z, hai fatto come me quando ho cambiato il piatto e messo quello in vetro che è spesso 4mm ed ho dovuto alzare la basetta con l'endstop. Anche io ho fatto ad occhio e poi ho livellato. Quando livelli il piatto scaldalo almeno a 40°, io però non uso più il foglio di carta, che è abbastanza approssimativo, ma uno spessimetro da 0.10mm passando per 9 punti del piatto, 3 anteriori 3 centrali e 3 posteriori e lo faccio minimo 2 volte.

calibrazione stepmm estrusore aspetta a farli prima comincia a stampare e vedi come va. Io ho calibrato i miei stepmm dell'estrusore ma solo perchè ho cambiato l'hardware. Di solito non è necessario fare quella calibrazione, i dati di fabbrica vanno bene la maggior parte delle volte.

Link al commento
Condividi su altri siti

@print'n'roll certo io ti ho dato qualche indicazione, e capisco che per una persona che è entrata da poco nel mondo della stampante 3D sia arabo! 😅 ma fortunatamente ci sono un sacco di tutorial che spiegano benissimo ( i ragazzi di HELP3D sono i top secondo me ) ti metto qualche link:

- step/mm estrusore https://www.youtube.com/watch?v=I5i1FPoc0H4 e quello nuovo https://www.youtube.com/watch?v=KbxZPZjwaIw

- Zoffsett https://www.youtube.com/watch?v=ueSP4aYNgNs

- thin wall test https://www.youtube.com/watch?v=7EM-gLF1LIY

- step/mm assi X, Y e Z https://www.youtube.com/watch?v=mpd22vvkNxM

 

8 ore fa, print'n'roll dice:

-Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Qui intendi cliccare autohome??? ogni volta prima del livellamento faccio questo, ho spostato quella basetta finecorsa a sinistra e l'ho regolata ad occhio che si avvicinasse alla misura giusta per avvicinarsi al piatto

questo a mio parere è il più rognoso da impostare, questo parametro determina a quanti mm o decimi di mm si " ferma " il nozzle rispetto al piano di stampa ( hai presente quando fai autohome che dopo aver spostato gli assi X e Y scende Z, tocca il fondo risale un attimo e torna a scendere? ecco quel punto " finale " di Z è determinato dal finecorsa di Z appunto ed è il tuo punto zero.

io personalmente ho livellato il piatto di stampa ( va bene la carta metodo classico è molto meglio lo spessimetro ) e una volta livellato sono andato a regolare l'endstop di Z ( svitando le due viti e alzandolo o abbassandolo di pochissimo alla volta ! ) in modo che il nozzle mi si appoggiasse appena al piatto ( senza toccare se no sfrega e graffia ) dopo di che ho dato un Zoffsett di 0.15 nello slicer in modo che quando parte a stampare si alza se no non estrude nulla ( il famoso TAC-TAC ) o peggio graffia tutto!

una volta regolato questo endstop di Z ( non devi farlo per ogni stampa lo fai una volta all'inizio e poi solo se cambi qualcosa come piatto o nozzle ) allora si che prima di ogni stampa vai a fare AUTOHOME ( che ti porta l'estrusore a " HOME " ) e poi fai SET OFFSETT ( è subito sotto autohome ) così la stampante sa che sei al punto di partenza e a zero con gli assi, poi vai a fare print ecc...

6 ore fa, Killrob dice:

calibrazione stepmm estrusore aspetta a farli prima comincia a stampare e vedi come va

@Killrob ho pensato subito agli step/mm perchè anche io la prima stampa con la mia ENDER 3 PRO avevo dei grandissimi problemi di sotto estrusione e di conseguenza pezzi che si rompevano con nulla! 

@print'n'roll riesci a mettere una foto dei tuoi pezzi così si capisce meglio cosa può essere!

Link al commento
Condividi su altri siti

6 ore fa, MAL1190 dice:

@print'n'roll certo io ti ho dato qualche indicazione, e capisco che per una persona che è entrata da poco nel mondo della stampante 3D sia arabo! 😅 ma fortunatamente ci sono un sacco di tutorial che spiegano benissimo ( i ragazzi di HELP3D sono i top secondo me ) ti metto qualche link:

- step/mm estrusore https://www.youtube.com/watch?v=I5i1FPoc0H4 e quello nuovo https://www.youtube.com/watch?v=KbxZPZjwaIw

- Zoffsett https://www.youtube.com/watch?v=ueSP4aYNgNs

- thin wall test https://www.youtube.com/watch?v=7EM-gLF1LIY

- step/mm assi X, Y e Z https://www.youtube.com/watch?v=mpd22vvkNxM

 

questo a mio parere è il più rognoso da impostare, questo parametro determina a quanti mm o decimi di mm si " ferma " il nozzle rispetto al piano di stampa ( hai presente quando fai autohome che dopo aver spostato gli assi X e Y scende Z, tocca il fondo risale un attimo e torna a scendere? ecco quel punto " finale " di Z è determinato dal finecorsa di Z appunto ed è il tuo punto zero.

io personalmente ho livellato il piatto di stampa ( va bene la carta metodo classico è molto meglio lo spessimetro ) e una volta livellato sono andato a regolare l'endstop di Z ( svitando le due viti e alzandolo o abbassandolo di pochissimo alla volta ! ) in modo che il nozzle mi si appoggiasse appena al piatto ( senza toccare se no sfrega e graffia ) dopo di che ho dato un Zoffsett di 0.15 nello slicer in modo che quando parte a stampare si alza se no non estrude nulla ( il famoso TAC-TAC ) o peggio graffia tutto!

una volta regolato questo endstop di Z ( non devi farlo per ogni stampa lo fai una volta all'inizio e poi solo se cambi qualcosa come piatto o nozzle ) allora si che prima di ogni stampa vai a fare AUTOHOME ( che ti porta l'estrusore a " HOME " ) e poi fai SET OFFSETT ( è subito sotto autohome ) così la stampante sa che sei al punto di partenza e a zero con gli assi, poi vai a fare print ecc...

@Killrob ho pensato subito agli step/mm perchè anche io la prima stampa con la mia ENDER 3 PRO avevo dei grandissimi problemi di sotto estrusione e di conseguenza pezzi che si rompevano con nulla! 

@print'n'roll riesci a mettere una foto dei tuoi pezzi così si capisce meglio cosa può essere!

Al contrario di te la mia prima stampa con la Ender 3 é venuta così bene che non ci credevo, io ho messo mano agli stepmm di E solo quando ho cambiato le ruote godronata mettendo il doppio ingranaggio

Link al commento
Condividi su altri siti

4 minuti fa, Killrob dice:

Al contrario di te la mia prima stampa con la Ender 3 é venuta così bene che non ci credevo, io ho messo mano agli stepmm di E solo quando ho cambiato le ruote godronata mettendo il doppio ingranaggio

beato te!! 🤣

io sono diventato matto per riuscire ad impostare il corretto valore di step/mm, le prime stampe erano veramente fragili e " vuote "!!

ma dopo aver settato correttamente gli step/mm ( il mio valore è 100.43 ) stampa che è una meraviglia...

credo che come prima stampante sia un capolavoro!! 

adesso sto facendo un po' di upgrade e poi mi butto su bootloader e firmware per montare l'autolivellamento!!  

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...