Vai al contenuto

Modificare g-code?


 Condividi

Messaggi raccomandati

Buongiorno a tutti!

Avendo a che fare con pezzi da stampare complessi, è nata l'esigenza di effettuare un upgrade delle mie capacità con i software di slicing, ma più in dettaglio quello che mi piacerebbe imparare è modificare direttamente il g-code derivante dallo slicer; vi chiedo gentilmente se esistono guide da cui prendere spunto, o è fondamentale l'esercizio per tenertativi; in particolare la mia curiosità risiede su due aspetti, cioè mi piacerebbe da codice (se è possibile farlo) modulare (ovvero non lasciare costante per tutta la stampa):

- Densità dei supporti;

- Velocità di stampa;

- Densità di riempimento;

- Altezza dello strato.

Ho constatato che la densità di riempimento è possibile cambiarla anche direttamente dallo slicer, mi piacerebbe però interfacciarmi con il g-code. 

Scusate se mi sono prolungara; vi ringrazio in anticipo!

Link al commento
Condividi su altri siti

Con quale software s

20 minuti fa, Marcottt dice:

penso sia impossibile quello che chiedi... e francamente neanche così sensato.
per quale motivo non puoi usare lo slicer ? nel gcode ci sono già scritti i percorsi... non c'è scrito la densità o gli spessori o altro...

Ok per il discorso del g-code ma quale software di slicing mi consigli per effettuare queste modifiche?

Ti ringrazio per la risposta.

Link al commento
Condividi su altri siti

Non hai capito... non puoi in linea di massima.
nel gcode non c'è più l'oggetto... ci sono solo i percorsi da fare e simili.
Quache software può fare piccole cose ma se non scrivi cosa vuoi fare esattamente non penso trovi risposta.
Devi modificare i tuoi parametri prima di fare il gcode nello slicer....

Link al commento
Condividi su altri siti

5 minuti fa, Marcottt dice:

Non hai capito... non puoi in linea di massima.
nel gcode non c'è più l'oggetto... ci sono solo i percorsi da fare e simili.
Quache software può fare piccole cose ma se non scrivi cosa vuoi fare esattamente non penso trovi risposta.
Devi modificare i tuoi parametri prima di fare il gcode nello slicer....

Esempio pratico: voglio realizzare un pezzo che ha 100 strati; imposto la stampa per un'altezza dello strato di 0.2; poi voglio che dallo strato 50 l'altezza dello strato passi da 0.2 a 0.1 (perché ho più dettagli e voglio qualità maggiore); è possibile farlo dallo slicer?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

2 minuti fa, Lucy dice:

Esempio pratico: voglio realizzare un pezzo che ha 100 strati; imposto la stampa per un'altezza dello strato di 0.2; poi voglio che dallo strato 50 l'altezza dello strato passi da 0.2 a 0.1 (perché ho più dettagli e voglio qualità maggiore); è possibile farlo dallo slicer?

Normalmente i pezzi vengono disegnati con un CAD 3d. 

Utilizzando le misure che ti servono, poi lo slicer trasforma tutto in linguaggio stampante...scrivere direttamente il gcode non è il massimo della vita. Comunque su google trovi la lista dei comandi gcode...

Link al commento
Condividi su altri siti

Esempio pratico: voglio realizzare un pezzo che ha 100 strati; imposto la stampa per un'altezza dello strato di 0.2; poi voglio che dallo strato 50 l'altezza dello strato passi da 0.2 a 0.1 (perché ho più dettagli e voglio qualità maggiore); è possibile farlo dallo slicer?
Si abbastanza tranquillamente. Puoi fare anche parecchio di più. Che slicer usi?

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 settimane dopo...
Il 28/1/2019 at 12:46, Lucy dice:

Esempio pratico: voglio realizzare un pezzo che ha 100 strati; imposto la stampa per un'altezza dello strato di 0.2; poi voglio che dallo strato 50 l'altezza dello strato passi da 0.2 a 0.1 (perché ho più dettagli e voglio qualità maggiore); è possibile farlo dallo slicer?

Allora, dal mio punto di vista potresti fare così, se lo slicer non ti permette di cambiare 'definizione' in funzione del layer ( mi pare che simplfy3d lo faccia, ma è a pagamento ) :

1_ crei più gcode dello stesso oggetto, con le impostazioni che vorresti usare ad ogni layer.

Mi spiego meglio, se l'oggetto deve cambiare prima infill poi spessore delle pareti ecc..., per ognuna di queste devi creare pari numero di gcode completi

2_smanetta col gcode: ci sono tante guide in internet, soprattutto youtube, però , se per esempio vuoi che dal layer 50 cominci a stirare l'oggetto, prendi il file gcode con le impostazioni iniziali, che ti vanno bene fino al layer 49, cerchi lo strato 50 nel file ( usi un programma di testo qualunque ) e da lì in giù lo cancelli. Poi ti prendi il file gcode con le impostazioni della seconda risoluzione ( dal layer 50 in su ) , cerchi il layer 49 e da lì in SU, cancelli tutto.

Alla fine prendi le due metà e le metti insieme: sotto alla prima incolli la seconda.

Dovresti essere a posto.

Se ne hai 10 di zone, fai lo stesso per 10 volte.... ( però è più complesso, perchè non si parla più di due metà di gcode, dove una prepara la macchina per l'inizio stampa e l'altra per la fine stampa ) Ma si può fare. Ora, mi pare che anche con Cura si possa gestire una situazione simile, però un'informazione in più non fa ma male ( se non ho sparato cavolate ovviamente )

 

Non posso essere più chiaro ora

 

ps: ho trovato questo, magari è utile. Fa riferimento a quanto detto da altri più sopra.

https://3dprinting.stackexchange.com/questions/6522/different-infill-in-the-same-part

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...