Vai al contenuto
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

print'n'roll

Dritte e indicazioni utili su come agire nelle prime stampe, test filamenti estrusione.

Recommended Posts

Buongiorno,

Vi chiedo gentilmente se potete indicarmi le strade giuste per fare i vari test per la stampa 3d. ho letto vari articoli sul sito e se ho capito bene la miglior cosa da fare è fare i test corretti in base all utilità.

Credo di aver capito che alcuni difetti nella stampa possono insorgere dallo slicer (perciò ad esempio sto notando che quei pochi aborti di stampa che ho fatto e sembrano quasi soffici e quasi facili da rompere potrebbero essere dovuti alla percentuale di nido d'ape interno eforse anche allo spessore dei layer, oltre che al posizionamento dell oggetto)

Io però adesso prima di fare altre prove e mandare in stampa vorrei capire se sono io azzardato a mandare temperature di piatto e estrusore in base a quel che leggo sulla scatola  del filamento (non ai valori piu bassi); vorrei fare i test di prova dei filamenti ad esempio per capire le temperature da utilizzare e poi appunto se mi riuscite a spiegare quali test devo andare a fare per stampare al top perchè non vedo l'ora di stampare gli upgrade iniziali della ender 3 pro al massimo della qualità

Al momento ho fatto poche stampe inconsistenti e l'ultima che doveva essere un moschettone ne ho stampato poco più di un cmin altezza e poi si è staccato dal piatto, però visivamente mi sembra troppo grezzo e non so se è dovuto allo slicer, posizionamento o cosa.

Alla vista layer per layer si vedono queste linee del filamento che mi sembrano parecchio visibili,e credo non debbano essere cosi visibili e sembra quasi che ogni layer si debba spezzare (se vado ad agire nei punti, se premo e soffice e pronto a rompersi. sto utilizzando del pla+ sunlu credo sia un buon filamento. Vi posterò foto per farvi vedere nello specifico.

Ma se potete spiegarmi e darmi 2 dritte su cosa è utile fare e cosa no ve ne sono grato. Grazie.

Questo è l'articolo che mi da dubbi , credo ne bastino inizialmente soltanto alcuni. https://www.stampa3d-forum.it/test-stampante-3d/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/1/2020 at 18:22, print'n'roll dice:

Ho scaricato tutto da thinghiverse cercando temp tower.... ci sono parecchi file..... io nella mia ignoranza ho aperto il primo con cura, e da lì vado a premere il pulsante che mi creerà lo slice.

Mi viene da pensare che se faccio così però non è corretto e stamperà tutto con una sola temperatura come se fosse una stampa classica.... sbaglio???? Che devo fare inviare su scheda il file gcode che trovo immediatamente dopo nella lista di tutti questi file??

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, print'n'roll dice:

Ho scaricato tutto da thinghiverse cercando temp tower.... ci sono parecchi file..... io nella mia ignoranza ho aperto il primo con cura, e da lì vado a premere il pulsante che mi creerà lo slice.

Mi viene da pensare che se faccio così però non è corretto e stamperà tutto con una sola temperatura come se fosse una stampa classica.... sbaglio???? Che devo fare inviare su scheda il file gcode che trovo immediatamente dopo nella lista di tutti questi file??

Quando cerchi temp tower devi essere sicuro che oltre all'stl, che non ti serve, ci sia il gcode che è quello che ti interessa.

questo, per esempio

https://www.thingiverse.com/thing:2493504/files

se clicchi ti accorgerai che oltre agli stl, che ripeto NON ti servono a niente, ci sono i gcode già fatti, scarica quelli che ti interessano per pla o petg o tpu o abs, mettili sulla scheda SD e stampa quelli, ti accorgerai che al cambio di pezzo di torre cambia anche la temperatura del nozzle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che prima di buttarti sulle temperature del filamento che stai usando credo sia meglio ( almeno io ho fatto così con la mia ender 3 pro ) fare le seguenti regolazioni e test:

Livellamento del piatto

Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Calibrazione step/mm estrusore

Calibrazione step/mm  degli assi X Ye Z ( test cube ) 

Calibrazione flusso di stampa ( thin wall test ) 

Dopo questo si che inizi ad avere le basi su cui andare a impostare al meglio temparatura, infill ecc...  

Hai un sacco da fare!! Buon lavoro!! 😅

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie ad entrambi, killrob mi stai dicendo che si usa il gcode, ad esempio io qui vedo che c'è ne sono 3 per il pla è giusto ciò-. che sto dicendo? e questi 3 hanno un numero iniziale.... per caso è la temperatura??? e devo fare 3 prove??? abbiate pazienza ma partire non è proprio un attimo 🙂

mal1190 mi stai dando ottime indicazioni ma purtroppo mi devo mettere a capire un attimo quel che stai dicendo perche da fuori per me è ancora piuttosto un linguaggio nuovo.

-Se per livellamento del piatto intendi la regolazione con il foglio di carta  ho anche avuto dei problemi lì ma penso sia ancora il minore dei mali fin ora; nei 4 angoli faccio in modo che il fogliodi carta quasi lo pizzichi e tirando quasi lo blocchi.

-Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Qui intendi cliccare autohome??? ogni volta prima del livellamento faccio questo, ho spostato quella basetta finecorsa a sinistra e l'ho regolata ad occhio che si avvicinasse alla misura giusta per avvicinarsi al piatto

-Calibrazione step/mm estrusore; questo non sò cosa sia e non sò in cosa consiste il procedimento, sono parametri da cura o cmq dallo slicer,

 

-Calibrazione step/mm  degli assi X Ye Z ( test cube ) 

-Calibrazione flusso di stampa ( thin wall test )                         ......questi 2 sono stampe.......

 

 

Devo riorganizzare tutte queste cose e fare dei tentativi quando ho tempo.... devo solo capire queste cose che vi ho chiesto in che consistono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, print'n'roll dice:

Grazie ad entrambi, killrob mi stai dicendo che si usa il gcode, ad esempio io qui vedo che c'è ne sono 3 per il pla è giusto ciò-. che sto dicendo? e questi 3 hanno un numero iniziale.... per caso è la temperatura??? e devo fare 3 prove??? abbiate pazienza ma partire non è proprio un attimo 🙂

mal1190 mi stai dando ottime indicazioni ma purtroppo mi devo mettere a capire un attimo quel che stai dicendo perche da fuori per me è ancora piuttosto un linguaggio nuovo.

-Se per livellamento del piatto intendi la regolazione con il foglio di carta  ho anche avuto dei problemi lì ma penso sia ancora il minore dei mali fin ora; nei 4 angoli faccio in modo che il fogliodi carta quasi lo pizzichi e tirando quasi lo blocchi.

-Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Qui intendi cliccare autohome??? ogni volta prima del livellamento faccio questo, ho spostato quella basetta finecorsa a sinistra e l'ho regolata ad occhio che si avvicinasse alla misura giusta per avvicinarsi al piatto

-Calibrazione step/mm estrusore; questo non sò cosa sia e non sò in cosa consiste il procedimento, sono parametri da cura o cmq dallo slicer,

 

-Calibrazione step/mm  degli assi X Ye Z ( test cube ) 

-Calibrazione flusso di stampa ( thin wall test )                         ......questi 2 sono stampe.......

 

 

Devo riorganizzare tutte queste cose e fare dei tentativi quando ho tempo.... devo solo capire queste cose che vi ho chiesto in che consistono.

si i file del pla sono 3 ed i numeri iniziali sono relativi alle temperature.

Corretta posizione del finecorsa di Z, hai fatto come me quando ho cambiato il piatto e messo quello in vetro che è spesso 4mm ed ho dovuto alzare la basetta con l'endstop. Anche io ho fatto ad occhio e poi ho livellato. Quando livelli il piatto scaldalo almeno a 40°, io però non uso più il foglio di carta, che è abbastanza approssimativo, ma uno spessimetro da 0.10mm passando per 9 punti del piatto, 3 anteriori 3 centrali e 3 posteriori e lo faccio minimo 2 volte.

calibrazione stepmm estrusore aspetta a farli prima comincia a stampare e vedi come va. Io ho calibrato i miei stepmm dell'estrusore ma solo perchè ho cambiato l'hardware. Di solito non è necessario fare quella calibrazione, i dati di fabbrica vanno bene la maggior parte delle volte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@print'n'roll certo io ti ho dato qualche indicazione, e capisco che per una persona che è entrata da poco nel mondo della stampante 3D sia arabo! 😅 ma fortunatamente ci sono un sacco di tutorial che spiegano benissimo ( i ragazzi di HELP3D sono i top secondo me ) ti metto qualche link:

- step/mm estrusore https://www.youtube.com/watch?v=I5i1FPoc0H4 e quello nuovo https://www.youtube.com/watch?v=KbxZPZjwaIw

- Zoffsett https://www.youtube.com/watch?v=ueSP4aYNgNs

- thin wall test https://www.youtube.com/watch?v=7EM-gLF1LIY

- step/mm assi X, Y e Z https://www.youtube.com/watch?v=mpd22vvkNxM

 

8 ore fa, print'n'roll dice:

-Corretta posizione del finecorsa dell asse Z ( quindi z offsett importantissimo se no col cavolo che ti si attacca bene il primo layer) 

Qui intendi cliccare autohome??? ogni volta prima del livellamento faccio questo, ho spostato quella basetta finecorsa a sinistra e l'ho regolata ad occhio che si avvicinasse alla misura giusta per avvicinarsi al piatto

questo a mio parere è il più rognoso da impostare, questo parametro determina a quanti mm o decimi di mm si " ferma " il nozzle rispetto al piano di stampa ( hai presente quando fai autohome che dopo aver spostato gli assi X e Y scende Z, tocca il fondo risale un attimo e torna a scendere? ecco quel punto " finale " di Z è determinato dal finecorsa di Z appunto ed è il tuo punto zero.

io personalmente ho livellato il piatto di stampa ( va bene la carta metodo classico è molto meglio lo spessimetro ) e una volta livellato sono andato a regolare l'endstop di Z ( svitando le due viti e alzandolo o abbassandolo di pochissimo alla volta ! ) in modo che il nozzle mi si appoggiasse appena al piatto ( senza toccare se no sfrega e graffia ) dopo di che ho dato un Zoffsett di 0.15 nello slicer in modo che quando parte a stampare si alza se no non estrude nulla ( il famoso TAC-TAC ) o peggio graffia tutto!

una volta regolato questo endstop di Z ( non devi farlo per ogni stampa lo fai una volta all'inizio e poi solo se cambi qualcosa come piatto o nozzle ) allora si che prima di ogni stampa vai a fare AUTOHOME ( che ti porta l'estrusore a " HOME " ) e poi fai SET OFFSETT ( è subito sotto autohome ) così la stampante sa che sei al punto di partenza e a zero con gli assi, poi vai a fare print ecc...

6 ore fa, Killrob dice:

calibrazione stepmm estrusore aspetta a farli prima comincia a stampare e vedi come va

@Killrob ho pensato subito agli step/mm perchè anche io la prima stampa con la mia ENDER 3 PRO avevo dei grandissimi problemi di sotto estrusione e di conseguenza pezzi che si rompevano con nulla! 

@print'n'roll riesci a mettere una foto dei tuoi pezzi così si capisce meglio cosa può essere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, MAL1190 dice:

@print'n'roll certo io ti ho dato qualche indicazione, e capisco che per una persona che è entrata da poco nel mondo della stampante 3D sia arabo! 😅 ma fortunatamente ci sono un sacco di tutorial che spiegano benissimo ( i ragazzi di HELP3D sono i top secondo me ) ti metto qualche link:

- step/mm estrusore https://www.youtube.com/watch?v=I5i1FPoc0H4 e quello nuovo https://www.youtube.com/watch?v=KbxZPZjwaIw

- Zoffsett https://www.youtube.com/watch?v=ueSP4aYNgNs

- thin wall test https://www.youtube.com/watch?v=7EM-gLF1LIY

- step/mm assi X, Y e Z https://www.youtube.com/watch?v=mpd22vvkNxM

 

questo a mio parere è il più rognoso da impostare, questo parametro determina a quanti mm o decimi di mm si " ferma " il nozzle rispetto al piano di stampa ( hai presente quando fai autohome che dopo aver spostato gli assi X e Y scende Z, tocca il fondo risale un attimo e torna a scendere? ecco quel punto " finale " di Z è determinato dal finecorsa di Z appunto ed è il tuo punto zero.

io personalmente ho livellato il piatto di stampa ( va bene la carta metodo classico è molto meglio lo spessimetro ) e una volta livellato sono andato a regolare l'endstop di Z ( svitando le due viti e alzandolo o abbassandolo di pochissimo alla volta ! ) in modo che il nozzle mi si appoggiasse appena al piatto ( senza toccare se no sfrega e graffia ) dopo di che ho dato un Zoffsett di 0.15 nello slicer in modo che quando parte a stampare si alza se no non estrude nulla ( il famoso TAC-TAC ) o peggio graffia tutto!

una volta regolato questo endstop di Z ( non devi farlo per ogni stampa lo fai una volta all'inizio e poi solo se cambi qualcosa come piatto o nozzle ) allora si che prima di ogni stampa vai a fare AUTOHOME ( che ti porta l'estrusore a " HOME " ) e poi fai SET OFFSETT ( è subito sotto autohome ) così la stampante sa che sei al punto di partenza e a zero con gli assi, poi vai a fare print ecc...

@Killrob ho pensato subito agli step/mm perchè anche io la prima stampa con la mia ENDER 3 PRO avevo dei grandissimi problemi di sotto estrusione e di conseguenza pezzi che si rompevano con nulla! 

@print'n'roll riesci a mettere una foto dei tuoi pezzi così si capisce meglio cosa può essere!

Al contrario di te la mia prima stampa con la Ender 3 é venuta così bene che non ci credevo, io ho messo mano agli stepmm di E solo quando ho cambiato le ruote godronata mettendo il doppio ingranaggio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Killrob dice:

Al contrario di te la mia prima stampa con la Ender 3 é venuta così bene che non ci credevo, io ho messo mano agli stepmm di E solo quando ho cambiato le ruote godronata mettendo il doppio ingranaggio

beato te!! 🤣

io sono diventato matto per riuscire ad impostare il corretto valore di step/mm, le prime stampe erano veramente fragili e " vuote "!!

ma dopo aver settato correttamente gli step/mm ( il mio valore è 100.43 ) stampa che è una meraviglia...

credo che come prima stampante sia un capolavoro!! 

adesso sto facendo un po' di upgrade e poi mi butto su bootloader e firmware per montare l'autolivellamento!!  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...... si..... la maggior parte dei temini sono arabo..... endstop di Z sarebbe quando si ferma cioè e la stessa cosa di dire finecorsa di z?

dopo di che ho dato un Zoffsett di 0.15 nello slicer in modo che quando parte a stampare si alza se no non estrude nulla..... offset sarebbe dal punto di partenza 0 fai alzare di 0.15 nello slicer cioè vai a cambiare dei parametri su cura.

.....mi sono già scaricato e stampato i vari termini parametri base in modalità custom.... pian piano dovrò decifrare.... il piano in vetro c'è l'ho pure io però ancora aspetto ad usarlo.... voi usate uno fisso oppure alternate??? una volta c'e l avevo uno spessimetro, dovrei provare anche questo metodo. anche perchè ho avuto come l'impressione che non è in piano d'appertutto non so se potrebbe essere storto pure il piano.

Si infatti all interno la trama è incosistente quasi mancante non serve a niente quasi vuoto la parte esterna cioè le linee piu spesse si vedono una ad una ad esempio sono 3 sezionato il pezzo (pensavo che dovessero fondersi tra loro quasi senza vederle) e veder l'esterno  sembra pure che si vedano parecchio gli spazi. appena riesco faccio una foto per farvi capire.

secondo me non estrude come deve. e in piu forse c'entra la temperatura. ..... dovrò provare qualcosa per forza.....

altra domanda.... io ho anche ordinato una ruota per il filamento guardando appunto un video mi è sembrato fosse simile a quella montata da  help 3d..... questa è in acciaio credo e più accuminata..... avevo letto poi però da qualche parte che questo tipo di ruota non va bene perchè rischia di marcare il filamento o roba del genere ....... sinceramente non lo sò io credevo che andasse bene per il filamento flessiibile che ancora non ho. ..... grazie per le informazioni perchè  senza sarei ancora più piantato e fermo

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, print'n'roll dice:

...... si..... la maggior parte dei temini sono arabo..... endstop di Z sarebbe quando si ferma cioè e la stessa cosa di dire finecorsa di z?

dopo di che ho dato un Zoffsett di 0.15 nello slicer in modo che quando parte a stampare si alza se no non estrude nulla..... offset sarebbe dal punto di partenza 0 fai alzare di 0.15 nello slicer cioè vai a cambiare dei parametri su cura.

.....mi sono già scaricato e stampato i vari termini parametri base in modalità custom.... pian piano dovrò decifrare.... il piano in vetro c'è l'ho pure io però ancora aspetto ad usarlo.... voi usate uno fisso oppure alternate??? una volta c'e l avevo uno spessimetro, dovrei provare anche questo metodo. anche perchè ho avuto come l'impressione che non è in piano d'appertutto non so se potrebbe essere storto pure il piano.

Si infatti all interno la trama è incosistente quasi mancante non serve a niente quasi vuoto la parte esterna cioè le linee piu spesse si vedono una ad una ad esempio sono 3 sezionato il pezzo (pensavo che dovessero fondersi tra loro quasi senza vederle) e veder l'esterno  sembra pure che si vedano parecchio gli spazi. appena riesco faccio una foto per farvi capire.

secondo me non estrude come deve. e in piu forse c'entra la temperatura. ..... dovrò provare qualcosa per forza.....

altra domanda.... io ho anche ordinato una ruota per il filamento guardando appunto un video mi è sembrato fosse simile a quella montata da  help 3d..... questa è in acciaio credo e più accuminata..... avevo letto poi però da qualche parte che questo tipo di ruota non va bene perchè rischia di marcare il filamento o roba del genere ....... sinceramente non lo sò io credevo che andasse bene per il filamento flessiibile che ancora non ho. ..... grazie per le informazioni perchè  senza sarei ancora più piantato e fermo

 

si l'endstop è la traduzione inglese di finecorsa.

mi sembra strano che tu abbia dovuto dare un offset ad inizio stampa, quando imposti una stampa tu già indichi l'altezza del layer, metti 0.2, se tu ci aggiungi un offset di 0.15 vuol dire che stampi con il nozzle a 0.35 dal piatto.

io uso il piatto in vetro della Creality dopo aver provato il suo di base, che si è rovinato dopo un po', e quello magnetico, che è comodo per le prime stampe ma poi si rovina anche lui.

occhio che se cambi la ruota godronata devi reimpostare gli stepmm di E, per il TPU, ma oramai per tutto, uso la ruota godronata a doppio ingranaggio con un paio di modifiche fatte da me

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stai anche attento che se usi la ruota godronata (oddio spero aver capito.... Diciamo che è ingranaggio ma non è piatto bensì ha un solco che accoglie meglio il filo) dovresti cambiare anche il cuscinetto che va in battuta mettendone uno piatto e non con il solco come probabilmente hai adesso. O quantomeno io ho fatto così e mi sembra meglio.

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk

Se metti il vetro di solito aiuta con la planarità perché il vetro per sua natura è più piatto e tende a rimanere tale (se non si esagera )

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, Killrob dice:

mi sembra strano che tu abbia dovuto dare un offset ad inizio stampa, quando imposti una stampa tu già indichi l'altezza del layer, metti 0.2, se tu ci aggiungi un offset di 0.15 vuol dire che stampi con il nozzle a 0.35 dal piatto

non vorrei dire una cavolata ma credo che il mio Zoffsett valga solo per il primo layer, in modo che anzichè 0.2 me lo fa a 0.15 per favorirne l'adesione sul piatto ( se ho detto una ca...ta enorme chiedo scusa! )

io per ora ho ancora il piano magnetico originale, nonostante abbia qualche graffio ( causato dall'inesperienza ) mi trovo molto molto bene

1 ora fa, print'n'roll dice:

Si infatti all interno la trama è incosistente quasi mancante non serve a niente quasi vuoto la parte esterna cioè le linee piu spesse si vedono una ad una ad esempio sono 3 sezionato il pezzo (pensavo che dovessero fondersi tra loro quasi senza vederle) e veder l'esterno  sembra pure che si vedano parecchio gli spazi. appena riesco faccio una foto per farvi capire

credo che per aiutarti a modo devi mettere i dati dello slicer che usi, la schermata, dove possiamo vedere l'infill, l'altezza dei layer ecc...

e una foto del pezzo... detta come hai scritto sembra che hai un riempimento ( infill ) molto basso e una larghezza di estrusione troppo alta ( che causa la netta visibilità dei giri ( loop ) esterni ) 

non è che per caso i vari loop ( i vari strati ) si staccano facilmente? 

guarda questo.... https://www.youtube.com/watch?v=MAsS3wTnN5s

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, MAL1190 dice:

non vorrei dire una cavolata ma credo che il mio Zoffsett valga solo per il primo layer, in modo che anzichè 0.2 me lo fa a 0.15 per favorirne l'adesione sul piatto ( se ho detto una ca...ta enorme chiedo scusa! )

io per ora ho ancora il piano magnetico originale, nonostante abbia qualche graffio ( causato dall'inesperienza ) mi trovo molto molto bene

...

Questa questione la devo studiare, solo perchè io non ho impostato nessun offset e quindi semplicemente non lo so, ma tu lo puoi  vedere abbastanza facilmente, quando inizi la stampa guarda il pannello lcd e vedi che altezza ha Z , se hai ragione tu è a 0.15, se ho ragione io è a 0.35 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Killrob dice:

Questa questione la devo studiare, solo perchè io non ho impostato nessun offset e quindi semplicemente non lo so, ma tu lo puoi  vedere abbastanza facilmente, quando inizi la stampa guarda il pannello lcd e vedi che altezza ha Z , se hai ragione tu è a 0.15, se ho ragione io è a 0.35 😉

no ragazzi ho detto una caz..ta enorme! 

ho fatto confusione con la mia fase da super principiante! all'inizio non riuscivo a regolare bene Zoffsett e quindi gli ho dato da slicer 0.15, ma da quando ho regolato bene il finecorsa di Z ho rimosso 0.15 da slicer se no mi stampava alto...

quindi per correggere attualmente ho Z endstop  regolato perfetto e Z offset = 0

scusatemi per la cavolata che ho scritto!! 😥

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, MAL1190 dice:

no ragazzi ho detto una caz..ta enorme! 

ho fatto confusione con la mia fase da super principiante! all'inizio non riuscivo a regolare bene Zoffsett e quindi gli ho dato da slicer 0.15, ma da quando ho regolato bene il finecorsa di Z ho rimosso 0.15 da slicer se no mi stampava alto...

quindi per correggere attualmente ho Z endstop  regolato perfetto e Z offset = 0

scusatemi per la cavolata che ho scritto!! 😥

Allora avevo ragione io 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AL1190 -

SET OFFSETT ( è subito sotto autohome ) così la stampante sa che sei al punto di partenza e a zero con gli assi, poi vai a fare print ecc... non ho capito questo passaggio

 

e una foto del pezzo... detta come hai scritto sembra che hai un riempimento ( infill ) molto basso e una larghezza di estrusione troppo alta ( che causa la netta visibilità dei giri ( loop ) esterni ) 

non è che per caso i vari loop ( i vari strati ) si staccano facilmente? si, probabilmente

KILLROB 

mi sembra strano che tu abbia dovuto dare un offset ad inizio stampa, quando imposti una stampa tu già indichi l'altezza del layer, metti 0.2, se tu ci aggiungi un offset di 0.15 vuol dire che stampi con il nozzle a 0.35 dal piatto. ...questi parametri e quel che dici purtroppo non lo riesco a capire e arabo, anche perchè sto cercando di capire cos'è un off set di z (se è un parametro da slicer.... fin ora mai toccato niente ho solo stampato un foglio che spiega cosa sono i parametri di base per slicer cura in modalità custom)

occhio che se cambi la ruota godronata devi reimpostare gli stepmm di E, per il TPU, ma oramai per tutto, uso la ruota godronata a doppio ingranaggio con un paio di modifiche fatte da me sembra interessante, non conosco questa ruota ne le modifiche, ho acquistato una ruota in acciaio che sembra molto accuminata e se non sbaglio o letto che può rovinare il filo o certi fili ma boooo. la potete vedere in foto.....ho comprato quella perchè visivamente sembrava quella che i ragazzi di help 3d cambiano nella recensione della ender 3 pro

Qui vedetenle foto all' ingranaggio che ho acquistato credo sia in acciaio o acciaio temprato nella stessa foto c'è anche un ugello che è in acciaio temprato e uno che è in titanio/polvere di titanio, potete dire la vostra sui diversi materiali in quali casi si usano? io leggendo qua e la ho capito che vanno per la maggiore quelli in ottone che dissipano il calore più rapidamente, mentre quelli in acciaio dovrebbero essere utilizzati con filamenti in cui all interno c'è il metallo tipo quello che ho acquistato giantaram  color rame o forse anche il pla plus che ho acquistato che sembra un pò all oro ha anche del metallo ma non ne sono sicuro color. ma il titanio per che dovrebbe essere (è ultracinese economico sia chiaro)????? altra domanda sui filamenti in carbonio, che ne pensate? sono tutti uguali oppure cambiano anche le composizione filamenti/ polvere perchè questo e un filamento che vorrei anche avere ho visto video che dicono sia simile al metallo ma non so mai quanto credere effettivamente a quel che si dice vedendo la fragilità delle stampe... raramente indicano come sono composti questi filamenti al carbonio ..... se ho capito bene sono più resistenti con i filamenti... ma non ne sò nulla su resistenza del materiale e che caratteristiche ha quanto sia effettivamente valido.

Nelle foto allegate vi metto anche la temp tower che sono riuscito a stampare ieri ma credo abbia grossi problemi ad esempio se si guarda dall' alto quelle linee di collegamento da una torre all'altra sono visibili i 4 filamenti divisi, mentre credo manchi un 50 % del lavoro cioè tra una linea e l'altra al posto del vuoto probabilmente  ci dovrebbe essere materiale fuso tra loro in modo da formare un ponte o sono io che mi aspetto altro???

pure vedendo la base sotto è un intreccio e i soliti fili che si distaccano mi dà da pensare che ci debba essere uno riempimento anche li e non una "rete" possibile???

Da un mio parere su questa roba stampata mi verrebbe da dire che il numero stampato meglio in leggibilità è il 190°, ma provando a spezzare la torre verso l'alto si staccano/spezzano facilmente mentre più la temperatura e alta e più e solida...... ho le idee parecchio confuse al momento vi ho messo le foto spero si vedano bene sono fatte con il flash non è che rendono molto rispetto all' originale......grazie; in queste foto c'è anche quella prova fatta della stampa del moschettone che avevo iniziato a stampare bruttissima e fragilissima. come tutte le stampe finora fatte....... a...... l'ugello è l'originale non si leggono numeri ma dovrebbe in teoria essere lo 0,4 non sò se possa essere causa di qualcosa....... oltretutto dovessi cambiarlo non saprei qual'è il modo corretto.

Ho messo in video che ho visto ieri vedevo parecchi upgrade e volevo sentire la vostra parecchie cose non capisco l'utilità..... partendo da quel piatto che mette ... le ventole e un pò tutto .... se ho capito bene non c'è il caso di fare cosi tanti upgrade sulla ender pro...... però sono parecchio curioso.....

Altra domanda i filamenti flessibili cìè ne sono di diversi tipi? ne avete provati? Grazie

 

IMG_20200112_185454.jpg

IMG_20200112_185528.jpg

IMG_20200112_185626.jpg

IMG_20200112_185720.jpg

Non mi fà aggiungere il video da you tube mi dice che è pericoloso ed esce un errore, copiate e incolate questo titolo e lo potete vedere.

Montaje y Mejoras / Ender 3 Pro / Setup and Improvements

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ti rispondo un po a pezzi ma hai fatto un sacco di domande spero di non perderne... 

8 ore fa, print'n'roll dice:

SET OFFSETT ( è subito sotto autohome ) così la stampante sa che sei al punto di partenza e a zero con gli assi, poi vai a fare print ecc... non ho capito questo passaggio

prima dell'inizio di ogni stampa vai a dare il comando AUTOHOME da LDC ( prepare-> autohome ) e i 3 assi della stampante più il carrello dell'estrusore vanno a zero ( angolo sx della stampante vista frontale ) poi quando è tutto in home confermi la voce sotto a AUTOHOME che si chiama SET OFFSET in questo modo vai a dire alla stampante che in quel momento tutti e 3 gli assi sono a zero ( se fai caso sul display prima di fare offset i valori di X Y e Z lampeggiano tra 0 e punto interrogativo, questo perchè ti stà dicendo che non sa se è a zero o no! una volta confermato con set offset rimarrà zero fisso

  • puoi descrivermi la tua procedura quando stampi? in particolare la preparazione? 
8 ore fa, print'n'roll dice:

non è che per caso i vari loop ( i vari strati ) si staccano facilmente? si, probabilmente

se è cosi' secondo me stai stampando alto o hai un valore di extrusion width troppo alto nei parametri dello slicer 

  • si attaccano bene le stampe al piatto? 
9 ore fa, print'n'roll dice:

anche perchè sto cercando di capire cos'è un off set di z (

l'offset di Z è un valore ( positivo ) di altezza dell'ugello sull'asse Z, partendo dal presupposto che quando sei in HOME il tuo valore Z=0 se vai ad impostare un valore di Zoffset =0.2 vuol dire che il tuo ugello quando è in home non è più a 0 rispetto al piatto ma è a 0.2 dal piatto ( quindi quando parte la stampa se hai uno spessore del layer di 0.2 stampi a 0.4 vero @Killrob ?? 🤣🤣 )

 

9 ore fa, print'n'roll dice:

embra interessante, non conosco questa ruota ne le modifiche, ho acquistato una ruota in acciaio che sembra molto accuminata e se non sbaglio o letto che può rovinare il filo o certi fili ma boooo

se hai cambiato la ruota è dello stesso diametro esterno?  se no ti sballa tutti gli step/mm 

 

per tutto il resto lascia stare al momento nozzle in titanio, filamenti in carbonio ecc. ecc.. prima stampiamo come si deve il PLA poi un po' alla volta cambiamo materiale!!

io ti ripeto da quello che vedo io hai problemi di sottoestrusione e di altezza di estrusione, 

puoi mettere le schermate di cura dove si leggano i valori che usi per lo slicing? 

poi controlla tutte queste cose:

  1. il piatto è calibrato bene?
  2. il finecorsa di Z è all'altezza giusta? fai una foto in cui si veda l'altezza tra piatto e ugello quando fai autohome
  3. gli step/mm sono corretti? in particolare quelli di E
  4. controlla i valori di infill e loop nello slicing

ti allego un STL che serve per fare una valutazione della calibrazione del piatto, fai lo slicing ( fallo più grande possibile in modo che copre tutto il piatto ) e poi mandalo in stampa ( piatto 45-50 °  nozzle 200-205° ) ci mette mezz'ora a stamparlo poi mandaci la foto.

essendo molto sottile capiamo in un colpo solo se hai problemi di altezza, step/mm o calibrazione ( o tutti e tre! ) 

 

bed_calibrator.stl

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti rispondo al momento solo per riuscire a fare la stampa il prima possibile.

poi controlla tutte queste cose:

  1.  
Cita

 

  1. il piatto è calibrato bene?
  2. il finecorsa di Z è all'altezza giusta? fai una foto in cui si veda l'altezza tra piatto e ugello quando fai autohome
  3. gli step/mm sono corretti? in particolare quelli di E
  4. controlla i valori di infill e loop nello slicing

ti allego un STL che serve per fare una valutazione della calibrazione del piatto, fai lo slicing ( fallo più grande possibile in modo che copre tutto il piatto ) e poi mandalo in stampa ( piatto 45-50 °  nozzle 200-205° ) ci mette mezz'ora a stamparlo poi mandaci la foto.

essendo molto sottile capiamo in un colpo solo se hai problemi di altezza, step/mm o calibrazione ( o tutti e tre! ) 

 

1. calibro bene il piatto cioè con il foglio di carta lo regolo al meglio (oppure provo a calibrarlo con spessimetro nei 9 punti come spiegato)

2. l' F.C. di Z credo sia a posto, perchè poi nel fine vado a regolarlo con il foglio (farò qui una foto)

3.-------gli stem/mm se sono corretti non lo so perchè devo capire dove andarli a leggere e come interpretarli----

4.-------idem----quasi arabo

Farò la stampa in cui ho l'allegato,ma ho da fare qualche passaggio prima di mandarloin stampa????? fin'ora io cura l'ho usato premendo il pulsante slicing e memorizzando sulla scheda per mandare in stampa. Fammi sapere se devo fare qualcos'altro in particolare,così posso mandarlo in stampa e poi vedo di rispondere appena riesco al messaggio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusa @print'n'roll ma credo che ci sia un problema di base, non credo che sia colpa di qualche problema della stampante, ma onestamente mi sembra che sei ancora molto molto alle prime armi con il mondo della stampa 3D... 

perchè se mi dici: 

8 ore fa, print'n'roll dice:

.-------idem----quasi arabo

rispetto a infill e loop di perimetro e poi mi dici: 

8 ore fa, print'n'roll dice:

ma ho da fare qualche passaggio prima di mandarloin stampa?????

mi pare di capire che la stampante stampa male perchè non è correttamente regolata già dallo slicer...

prima di mandare in stampa un pezzo devi ovviamente fare lo slicing dello stesso ( attraverso un programma che può essere CURA piuttosto che SLIC3R, o KISSLICER o SIMPLIFY 3D e... ) ma questo slicing lavora su dei parametri che tu devi andare a mettere a punto, come infill, loop, temperature, supporti, e via discorrendo ce ne sono parecchi...

il mio consiglio è leggi, studia e guarda dei tutorial sul mondo della stampa ( ce ne sono una marea se vai sul sito di HELP 3D sono bravissimi e molto chiari ) così ti fai un po' di chiarezza e prendi dimestichezza con i nomi delle varie regolazioni, 

poi da quello che hai imparato vai a mandare una stampa...

purtroppo, o per fortuna per chi ha desiderio di imparare e migliorare sempre, la stampa 3D non è come stampare una pagina di word, 

ci sono mille cose da impostare e provare, modificare e riprovare per migliorarsi sempre.

se hai bisogno di indicazioni fammi sapere che ti metto qualche link da guardare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

prima dell'inizio di ogni stampa vai a dare il comando AUTOHOME da LDC ( prepare-> autohome ) e i 3 assi della stampante più il carrello dell'estrusore vanno a zero ( angolo sx della stampante vista frontale ) poi quando è tutto in home confermi la voce sotto a AUTOHOME che si chiama SET OFFSET in questo modo vai a dire alla stampante che in quel momento tutti e 3 gli assi sono a zero ( se fai caso sul display prima di fare offset i valori di X Y e Z lampeggiano tra 0 e punto interrogativo, questo perchè ti stà dicendo che non sa se è a zero o no! una volta confermato con set offset rimarrà zero fisso

  • puoi descrivermi la tua procedura quando stampi? in particolare la preparazione? ; 
    Cita

    Da ciò he mi stai spiegando quindi la procedura corretta prima di ogni stampa è:

    1)Premo AUTOHOME dalla stampante in modo che vada ad eseguire l'azzeramento di tutti gli assi. 

    2)vado a confermare andando a premere dallo stesso monitor SET OFFSET subito dopo la procedura precedente per > qui vado a dire alla stampante che tutti gli assi sono a zero.

    DOMANDA: fin'ora non ho mai fatto la parte 2 cioè la conferma dell azzeramento... avrebbe potuto cambiare qualcosa?

     

12 minuti fa, print'n'roll dice:

prima dell'inizio di ogni stampa vai a dare il comando AUTOHOME da LDC ( prepare-> autohome ) e i 3 assi della stampante più il carrello dell'estrusore vanno a zero ( angolo sx della stampante vista frontale ) poi quando è tutto in home confermi la voce sotto a AUTOHOME che si chiama SET OFFSET in questo modo vai a dire alla stampante che in quel momento tutti e 3 gli assi sono a zero ( se fai caso sul display prima di fare offset i valori di X Y e Z lampeggiano tra 0 e punto interrogativo, questo perchè ti stà dicendo che non sa se è a zero o no! una volta confermato con set offset rimarrà zero fisso

  • puoi descrivermi la tua procedura quando stampi? in particolare la preparazione? ; 

    La preparazione fin' ora era questa:

  • 1)AUTOHOME

  • 2)SBLOCCO DEGLI ASSI CON LA FUNZIONE  DAL VIDEO DELLA STAMPANTE 3D (AL MOMENTO NON RICORDO IL NOME)

  • 3)VADO A MUOVERE IL PIATTO E L'ESTRUSORE IN 4 PUNTI O 4 ANGOLI AGGIUSTANDO CON LA VITE IL PIATTO TRAMITE FOGLIO DI CARTA (IL FOGLIO DI CARTA VADO QUASI A PIZZICARLO IN MODO CHE TIRANDOLO SEMBRA QUASI CHE LO SFREGHI/FRENI).

  • >>>Ho però notato che mi dà l'impressione che non sia tutto cosi in piano, ovvero mi dà l'impressione che il centro sia quasi come un pò concavo ma magari sembra solo a me e può non c'entrare (ho al momento il tappeto magnetico e mi è successo che stampando la temp tower che al momento ho rotto tutta facilmente abbia marcato il piatto da una parte; lo potete vedere in foto

  • >>>>>ho anche rispolverato lo spessimetro mi piacerebbe provare ad azzerare con lo spessimetro in 9 punti anche se non sò se con il piatto che ho (che a me sembra concavo ma forse non lo è) mi convenga o sia fattibile >>>> altra cosa al momento credo non sia conveniente questo tipo di azzeramento con spessimetro e che ho ancora le molle originali e non quelle più dure quindi forse è una perdita di tempo visto che ancora devo iniziare a stampare purtroppo queste molle mi sono arrivate dalla cina pizzicate insieme a 2 a 2 e sembra che non si riescano a scastrare

2

Cita

l'offset di Z è un valore ( positivo ) di altezza dell'ugello sull'asse Z, partendo dal presupposto che quando sei in HOME il tuo valore Z=0 se vai ad impostare un valore di Zoffset =0.2 vuol dire che il tuo ugello quando è in home non è più a 0 rispetto al piatto ma è a 0.2 dal piatto ( quindi quando parte la stampa se hai uno spessore del layer di 0.2 stampi a 0.4 vero @Killrob ?? 🤣🤣 )

Questo offset,da come capisco vado ad impostarlo dal programma slicer (io ho cura) capendo quello che fà a cosa serve? ovvero a me al momento ancora non serve affatto giusto???

3

Cita

se hai cambiato la ruota è dello stesso diametro esterno?  se no ti sballa tutti gli step/mm 

 

Al momento la ruota è l'originale,e, non ho il calibro sottomano m sembrano dello stesso diametro che questa che ho acquistato da aliexpress al posto di essere in ottone è in acciaio temprato e sembrano più accuminate le punte; ho comprato questa perchè visivamente sembrava la stessa che consigliano nella recensione della ender 3 pro che fanno i 2 ragazzi di help 3d e chè vendono anche dal loro sito ma ad altri prezzi io non l'ho pagata quel prezzo ma mi sembra intorno i 2 euro e 50; loro li lo considerano un upgrade dicendo che l'originale non sembra il massimo .... io pero ho letto da qualche parte su qualche forum che queste ruote più aggressive o quelle in acciaio non ricordo sono troppo aggressive e possono mandare il filo fuori non lo sò sinceramente > al momento c'è l'originale> nel caso in cui la cambierò in futuro se èlo stesso diametro non ho alcun problema e non devo regolar/aggiornare alcun parametro se ho capito bene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Cita

 

per tutto il resto lascia stare al momento nozzle in titanio, filamenti in carbonio ecc. ecc.. prima stampiamo come si deve il PLA poi un po' alla volta cambiamo materiale!!

io ti ripeto da quello che vedo io hai problemi di sottoestrusione e di altezza di estrusione, 

puoi mettere le schermate di cura dove si leggano i valori che usi per lo slicing? 

poi controlla tutte queste cose:

  1. il piatto è calibrato bene?
  2. il finecorsa di Z è all'altezza giusta? fai una foto in cui si veda l'altezza tra piatto e ugello quando fai autohome
  3. gli step/mm sono corretti? in particolare quelli di E
  4. controlla i valori di infill e loop nello slicing

ti allego un STL che serve per fare una valutazione della calibrazione del piatto, fai lo slicing ( fallo più grande possibile in modo che copre tutto il piatto ) e poi mandalo in stampa ( piatto 45-50 °  nozzle 200-205° ) ci mette mezz'ora a stamparlo poi mandaci la foto.

essendo molto sottile capiamo in un colpo solo se hai problemi di altezza, step/mm o calibrazione ( o tutti e tre! ) 

 

Quando farò gli slicing metterò foto per vedere i  parametri (al momento devo capire come far uscire i parametri e vedere qualche video che mi faccia capire perchè non mi ricordo come si fà; però noto che se io scarico già il file per stampare cioè quello che mando sulla scheda questo file in teoria non mi fa vedere nessuno slicing>>> ovvero>>> stampo e non posso modificare, adesempio per le temp tower non è possibile fare gli slicing (posso dire una stronzata e non ricordarmi che ho fatto lo slicing e aver premuto semplicemente la barra slicing) devo capire se questi parametri si aprono prima o dopo di aver premuto la barra slicing , forse prima.... devo appunto capire dove andare ad agire e di quanto

SOTTOESTRUSIONE ED ALTEZZA DI ESTRUSIONE. Sono tutti parametri da modificare tramite slicing giusto?

come capisco di quanto modificare questi parametri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.