Vai al contenuto
  • Iscriviti al forum

    Iscriviti al forum per usufruire di tutti i contenuti: la registrazione è gratuita!

Carsco

PET o PETG?

Recommended Posts

Quale dei due per stampare oggetti che resistano a temperature di 60-70° senza perdere resistenza e/o deformarsi?

Vorrei creare qualcosa che possa stare sotto il sole (cioe' all'aperto) o dentro l'auto dove e' facile che in estate le temperature raggiungono (e superano) i 60°.

Marche da consigliare?
I colori incidono?

Spesso vedo del PETG con la dicitura PET (Basicfil Amazon).
Come distinguerlo univocamente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ne ho 2 bobine quasi finite (filamentum, ottimo mi sembra). Il bianco mi piace molto è "opaco" non so come dire. Il nero mi piace meno ha un po' il colore dei sacchetti della spazzatura.

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, marcottt dice:

marca filamentum  , no ho la stampante aperta. pezzo più ampio fatto circa 120x120 (senza imbarcarsi però..).

continuo a romperti le balle.... dove la prendi? ha un suo sito? che su Amazon non mi pare di vederla come marca. trovata su 3djake

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, marcottt dice:

marca filamentum  , no ho la stampante aperta. pezzo più ampio fatto circa 120x120 (senza imbarcarsi però..).

Temperature?
E' necessario hotend all-metal?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/12/2019 at 22:03, marcottt dice:

Ne ho 2 bobine quasi finite (filamentum, ottimo mi sembra).
 

Posso chiederti solo a quanto tieni la ventola durante la stampa?
Se e' simile all'ABS credo che sara' una bella rogna.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah beh. 🙂

Io sto cercando di fare un profilo e sto avendo gli stessi problemi avuti a suo tempo con ABS, a cominciare dall'adesione al piatto.
Che poi non e' l'adesione in se', piuttosto la potente forza di retrazione.
Devo capire se usare sempre il brim o meno.

Stare a 80-90° di piatto col magnetico non mi sembra una buona idea.

Per escludere ogni interazione fra vari problemi sto iniziando con un banale cubo per poi spingermi ad altro. Vediamo un po' cosa ne tiro fuori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora: fino a 90° warpa.
Meno dell'ABS ma 2 vertici su 4 si alzano di pochissimo, sebbene la faccia sia saldamente ancorata al bed per una buona parte di superficie.
Intendo dire che si alzano, warpa un po' e rimane cosi'.
Non e' come l'ABS che continua a warpare man mano che sale e crescono le tensioni.

Quindi ho usato il brim: perfetto con 80° (e secondo me anche con meno).

Il vero problema e' che rimane fragile l'adesione fra strato e strato pur stampando a 250° e con ventola quasi al minimo.
Non posso spingermi oltre i 250°.

Diciamo che, come te, potro' stampare pezzi piccoli e senza pretese.
Non e' un bell'affare... considerato che puzza un po' (ma sempre meno dell'ABS) e non posso stampare a finestra chiusa.

2 minuti fa, eavo dice:

PET e PETG per quanto riguarda l'adesione non danno i problemi della ABS. Io li stampo con piatto freddo (vetro + lacca).

La discussione adesso e' incentrata su ASA 🙂

ANche io stampo facilmente PET e PETG con primo strato a 55° e poi piatto spento, senza alcuna lacca ne' nulla, ma ho il piatto magnetico ruvido.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh.. Dunque io avevo piatto caldo tipo 80/85, lacca e finestre rigorosamente sigillate e divieto di apertura porta senza autorizzazione.
Se il pezzo è ampio puoi provare raft (io mai usato ma dovrebbe aiutare) ed anche la funzione shield che crea uno scudo vicino al pezzo per limitare scambi di aria

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Boh, io sto vedendo che servono 90° (80° sono pochi) per aderire bene il primo strato di brim, poi posso anche passare a 60°.

Pero' senza brim non vado da nessuna parte, anche su pezzi piccoli. Si solleva sempre, anche se pochissimo, e su certi pezzi potrei anche fregarmene.

Per il resto... servono 250° per una buona rigidita' fra strato e strato ma secondo me dovrei alzare ancora un pelo ma dopo l'ultimo disastro preferisco evitare.
Non credo che mi servano finestre e porte chiuse, anzi... adesso sono con la finestra aperta per far uscire un po' di puzzo e non soffre affatto: il brim e' sempre adeso al piatto perfettamente.

Anzi, quello che noto e' proprio che viene difficile staccarlo quando aderisce bene, specialmente se nel primo strato l'ugello e' troppo vicino e il filamento viene "spalmato" (il bed e' poroso).
Di contro, se non lo spalmo, vengono fuori grumi e immondizia varia che fanno fallire il primo strato.
Per fortuna solo quello: se passa il primo e' tutto in discesa, quindi me ne accorgo subito.

Diciamo che il PET che mi e' stato consigliato da Tomto a inizio thread e' gia' buono, e non devo stare per forza con le finestra aperta.
L'ho provato con acqua calda 70° e tiene perfettamente.

Ho anche visto che non fila nemmeno con retrazione a solo 5mm per 50mm/sec, roba che manco col PLA.
Ho preso la rulla da 2.3kg e praticamente mi e' venuto a 19,5 al kg, diciamo nella media dei buoni PET/PETG.

Aggiungo: con ventola messa al minimo questo ASA fila un pochino e son dovuto salire a 6mm di retrazione, ma forse sono ancora pochi.
Qui poi e' questione di fino, ma diciamo che ci siamo coi parametri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Queste sono le variabili che rendono difficile i consigli. Io vetro e lacca andavo sufficientemente bene. Mi meraviglia che a 250 non ottieni pezzi robusti.

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk

Magari anche il fatto che sia altra marca ha una sua componente.

Inviato dal mio tablet utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, non ho detto non siano robusti, ma vedo che gia' a 240-245 la temp tower si crepa appena faccio forza.
E' uno dei riferimenti: la stampo e poi la rompo per vedere dove tiene meglio.

Inoltre, facendo un cubo a 250° se inserisco di taglio un cutter faccio relativamente poca forza per entrare, di meno che nel PETG, quindi ecco perche' presumo che si debba salire di almeno altri 10°.

Con layer di 0.4 e poi molto poco resistente. La cosa migliora a 0.2.
Si deve salire, e non voglio.

Ma per pezzi piccoli e robusti va benissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.