Vai al contenuto

La Da Vinci estrude anche il PLA ?


Messaggi raccomandati

  • Risposte 32
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Immagini Pubblicate

esatto molto confuso....


 


 


la Da Vinci ha il piatto riscaldato giusto ? quindi se volessi estrudere il PLA non devo avere un piatto riscaldato (come per l'ABS)... giusto ?


 


 


Sapresti dirmi che software si usa per la stampa 3d ?  La Da Vinci cosa usa ? Cura?


 


 


 


ti prego voglio saperne di piùùù


Link al commento
Condividi su altri siti

Hmm capito, putroppo non capisco veramente se prendere una Da Vinci, o una prusa i3 :(

Vorrei una stampante gia bella e pronta come la Da Vinci, ma questa a molte problematiche (seppur superabili) come io chip di reset del filamento, e ho letto che non ha in dotazione un buon slicer.

D'altro canto la prusa e' comunque Open source e quindi modficabile e facilmente accessibile. E stampa PLA.

Ma temo di non saperla assemblare...

Consigliatemi :(

Link al commento
Condividi su altri siti

La Da Vinci ha il piatto riscaldato e cartucce proprietarie. Utilizza solo ABS (perché solo l'ABS è fornito nella cartuccia originale) e non è possibile cambiare alcuna impostazione sulle temperature, a meno che...


Tramite la scheda Arduino e una semplicissima procedura è possibile bypassare il discorso "cartucce originali" ed utilizzare bobine non proprietarie, quindi risparmiare un sacco di soldini. E' anche possibile cambiare le temperature e mantenere il piatto non riscaldato per tentare di stampare PLA. Dico tentare perché l'estrusore della Da Vinci non è proprio adatto al PLA e spesso e volentieri si blocca l'estrusione per vari meccanismi che qualcuno sta ancora cercando di capire e risolvere.


Comunque la caratteristica del PLA è che lo puoi stampare anche senza piano riscaldato, non che serve per forza il piano freddo. Io lo stampo mantenendo le stesse temperature che utilizzo per l'ABS, perché se non riscaldo il piano mi perde la calibrazione (e quindi ogni volta che cambio materiale da PLA a ABS, se cambio le temperature del piano, devo rifare tutte le volte la calibrazione...).


Secondo me la Da Vinci, per quello che costa, è un'ottima stampante (ricordo anche che ha una struttura chiusa), ma bisogna perderci un po' di tempo per riuscire a bypassare i limiti che ha e riuscire a stamparci come su qualsiasi altra stampante libera da vincoli.


Per il discorso materiali, invece, bisogna fare un bel po' di prove, trovare la marca che non da' problemi ed utilizzare solo quella.


Una volta fatto tutto ciò, sarà possibile utilizzare materiali diversi, temperature diverse, e software diversi (in effetti il suo software è estremamente limitato). Io adesso ci stampo bene, utilizzo slic3r e Cura senza problemi.


Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...