Vai al contenuto

Problemino da risolvere...


Marco-67
 Condividi

Messaggi raccomandati

Vorrei stampare dei pezzi e mi servirebbero il più precisi possibile quindi prima di farli ho fatto un po' di prove...

Io uso Cura perchè sinceramente slic3r non riesco proprio a settarlo, a volte sembra che vada per fatti suoi, premetto che stampo sui 100 mm/sec, da prove fatte o stampo a 60 o a 80 o a 100 il risultato finale è uguale, quello che voglio eliminare è questo

20171011_153609.jpg.d6908ce3539857d7ebb71bf8a9b20822.jpg

qui ero proprio agli estremi ma quello che mi interessa è lo spigolo sinistro si vede chiaramente che è piu grosso  si parla di un paio di decimi, misurando al centro o dopo aver pulito tutti gli spigoli il pezzo è a misura con una tolleranza di 0.05, in altezza un po' di più. Idem ovviamente sui contorni di fori, cave insomma dappertutto. Non trovando alcun modo di eliminare quel ingrossamento ho fatto le prove più assurde addirittura ho cambiato nelle impostazioni il diametro dell'ugello e incredibilmente non è cambiato nulla portarlo da 0.3 a 0.4 poi a 0.5 e solo a 0.6 ha fatto questo

20171011_160447.jpg.acaa116273d329e2230eec82bb97c655.jpg

chiudendo e riavviando tutte le volte Repetier.

Che posso provare a fare?

Link al commento
Condividi su altri siti

'Sera marco,non ci giurerei ma quello spigolo cicciotto ho idea che sia un cambio layer,potresti provare ad abilitare la radomizzazione della cucitura,non fa miracoli perchè anzichè avere una sola sporgenza avrai tante "caccoline" in giro per la stampa,ma è pur sempre meglio che avere un'intera zona che sporge...ah,e se non l'hai già fatto abilita la ritrazione sul cambio layer,aiuta in queste situazioni.Non conosco cura,ma immagino che offra un rendering dell'oggetto affettato,prova a dare un'occhiata a dove passa al layer successivo :)
In secondo luogo,anche se c'entra molto marginalmente,se non l'hai già fatto puoi cercare di attenuare l'effetto dato dai cambi di direzione repentini che vedi sugli angoli toccando i parametri di accelerazione e soprattutto decrementando lo strappo (o jerk se preferisci all'inglese),diciamo che i cinesi tendono ad essere ottimisti sull'indeformabilità dei propri telai :sweat_smile:,non si faranno miracoli ma qualcosina riesci a recuperare anche col frame in acrilico

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

14 ore fa, roby94 dice:

'Sera marco,non ci giurerei ma quello spigolo cicciotto ho idea che sia un cambio layer

non è un cambio di layer lo fa su ogni spigolo riesco a quasi eliminarlo se raccordo lo spigolo con un raggio di almeno 1.5. se faccio invece un cilindro o un foro apparte ovviamente il primo layer, è tutto ok...  quindi si, è quando fà un cambio di direzione che in quella frazione di tempo lascia materiale in più... spetta un attimo che sto' pensando... è raro ma capita...

mo mi viene di fare sta domanda, quando finisce un pezzo e tiri subito su l'estrusore, esce del materiale giusto? hai mai misurato il diamentro del filo che fa?

comincio seriamente ad evere dubbi sul mio ugello :anguished:... che detto così è quasi sconcio, sarei da bannare :grin:

Link al commento
Condividi su altri siti

No,mai misurato,ma se ti riferisci alla ragnatelona che lascia sul pezzo è poca roba,è giusto materiale che in parte cola e in parte viene tirato proprio dall'ultimo punto depositato sul pezzo :)

Alura,se ti riferisci agli angoli tutti disfati do per assodato che le cinghie siano belle tese,tieni conto "che tanto entra nell'hotend e tanto esce",in realtà non esce più materiale,viene depositato male...se non l'hai mai fatto e usi le impostazioni stock e i cinesi hanno ancora la brutta abitudine di non ottimizzare i firmwere che forniscono dovresti ritoccare jerk e accelerazioni (ma di solito è il primo a creare più problemi) per attenuare il fenomeno,come ti dicevo sopra,i cinesi tendono a dare le macchine con valori oggettivamente non gestibili poi dalla struttura,puoi prendere come campione di stampa questo https://www.thingiverse.com/thing:2138563 o questo https://www.thingiverse.com/thing:1366547 ,non vedrai miracoli ma qualche differenza in positivo sicuramente sì :)

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, roby94 dice:

ritoccare jerk e accelerazioni

e che roba è??

 

1 ora fa, roby94 dice:

se ti riferisci alla ragnatelona che lascia sul pezzo è poca roba,è giusto materiale che in parte cola

allora ho impostato che a fine pezzo si alza di 5mm e si sposta con il piatto avanti ovviamente lo fà in rapido. La poca roba che dici tu è un filo di circa 50mm con un diametro perfetto di 0.6mm costante... cosa che mi è sembrata strana se in teoria c'è un ugello da 0.3

Link al commento
Condividi su altri siti

scusa per l'attesa,andiamo per ordine
Il jerk tradotto a parole è in quanto tempo avviene un'accelerazione,non per nulla noi lo traduciamo con "strappo" e l'idea la rende abbastanza intuitivamente,è un parametro che trovi anche in repetier e lo puoi caricare anche da lì nella eeprom se lo usi :)

Per quei tronchi che ti lascia a fine stampa non saprei come aiutarti sinceramente,cioè qualche bava rimane attaccata a tutti,ma non tutto quel materiale,mi verrebbe solo da chiederti se a fine stampa effettivamente smette di estrudere,ma sarebbe un caso più unico che raro :-/.
Mi viene in mente anche che il valore che hai punzonato sull'ugello possa essere errato ma anche lì,avresti avuto problemi maggiori fino ad oggi...

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 13/10/2017 at 18:09, roby94 dice:

trovi anche in repetier e lo puoi caricare anche da lì nella eeprom se lo usi :)

da repetier la voce configurazione eeprom è disabilitata :anguished:

a questo punto è ora che imparo ad entrare con Arduino... mo o qualcuno mi indica un post dove spiega passo passo come si usa perchè non ho trovato nulla o, con molta calma e terra terra mi spiega come si usa :grin:

Arduino 1.0.6 installato e mi vede la stampante... ma come si fà a vedere il Marlin dentro alla stampante ?

tutte le guide che ho trovato danno per scontato che lo sai fare... eh, io non lo so fare :blush: forse perchè mi aspetto di vedere una cartella tipo windows ma io sto Marlin.ini non lo trovo

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora non è complicato, tu non puoi vedere il Marlin dentro la stampante al massimo con alcuni comandi puoi vedere le configurazioni principali attuali, Il Marlin è un sotf che scarichi da internet, è altamente configurabile per cui è meglio scaricare quello già configurato per la propria stampante per non dover diventare matto a configurarlo tutto.

Il Marlin è composto da un sacco di file (conseguenza del modo in cui si programma in Arduino dove per fare il tuo programma utilizzi tutto quello che trovi già pronto fatto da altri, i diversi file appunto, e tu li metti assieme e ci aggiungo la parte tua. Per far un esempio la gestione del display è un file e cosi via.

Chi ha fatto il Marlin per fortuna è stato molto ordinato per cui tra i tanti file ce ne è uno che si chiama configuration.h e non ci vuole molta fantasia per capire cosa serve. Tutte (o quasi ) le regolazioni si fanno da li, il resto del Marlin ti serve per compilare ma la parte che ti interessa e su cui agisci è solo quella.

Arduino cosa fa?, prende tutti questi file fatti in un linguaggio comprensibile da umano, li compila (ossia li trasforma in una serie di numeri che solo un processore capisce) e poi li spedisce dentro la stampante. 

A questo punto la stampante al suo interno non ha più il vecchio Marlin ma ha il nuovo.

Per poter fare la compilazione occorrono alcune accortezze. Se il Marlin è di vecchia fattura bisogna utilizzare un Arduino uguale o precedente alla versione 1.0.6. Se il Marlin invece è stato rimodernato (per esempio il Marlin Kimbra) allora bisogna utilizzare un Arduino recente. Per scoprire quale è il giusto Arduino basta lanciare la compilazione, se da errori la versione di Arduino scelta non va bene. 

Per riuscire a fare una compilazione che vada in porto occorre che nella sezione processori sia selezionato il processore usato in genere l'atmega 2560 e bisogna che i programmi di utilizzo della stampante tipo Repetier o cura siano chiusi o bloccano la porta usb di connessione alla stampante impedendo di fatrto l'invio del marlin compilato.

Alcune case invece che fornire il Marlin in formato sorgente danno il file già compilato e li chiaramente non puoi fare alcuna regolazione a livello di marlin.

Mettere il marlin è un operazione che finchè non la fai ti sembra difficilissima e rischiosissima, e dopo che la hai fatta la prima volta ti rendi conto che è più o meno come allacciarsi le scarpe.

Se poi ti serve sapere quali tasti premere in arduino e quali menu usare ci metto un attimo a farti una miniguida.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

ok ok... adesso stavo provando ma arduino mi dava errore sulla compilazione

provavo ad installare il kimbra con arduino 1.0.6 ora provo a mettere una versione aggiornata di arduino

10 minuti fa, Alep dice:

Se il Marlin invece è stato rimodernato (per esempio il Marlin Kimbra) allora bisogna utilizzare un Arduino recente

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...