Sviluppata e prodotta da Robot Factory Srl, Sliding 3D è la stampante 3D ad estrusione di materiale termoplastico dotata di una dimensione di tecnologia a stampa 3D continua. Il volume di stampa si sviluppa sugli assi X e Z di 410 mm x 380 mm, mentre l’asse Y può svilupparsi all’infinito. Vi state chiedendo come questo sia possibile? Vediamolo insieme.

Sliding 3D e la stampa 3D continua

L’innovazione apportata da Robot Factory sta, infatti, nel piatto di stampa: un nastro in movimento che consente di usare la stampante 3D in un ciclo di lavoro “ininterrotto”. Questa caratteristica la rende particolarmente adatta sia per la produzione in serie di piccoli oggetti, che per la stampa 3D di oggetti di grandi dimensioni su uno dei due assi che stanno alla base.

Robot Factory Sliding 3D

Nel momento in cui viene avviato un batch di stampa continuo su Sliding 3D, alla conclusione di ogni oggetto, viene avviata in automatico un’altra operazione. In questo modo, la stampa prosegue. Durante tutto il processo di produzione, il nastro si sposta in avanti finché l’oggetto stampato non si stacca, cadendo in un cestino apposito collocato davanti al rullo anteriore.

Robot Factory Sliding 3DIl piano di stampa, oltre a essere riscaldato, è realizzato utilizzando uno speciale materiale composito, che fa in modo che non sia richiesta alcuna preparazione (spray, vernice o altro) e che impedisce il possibile distacco del modello durante la fase di stampa. Allo stesso tempo, però, ne favorisce la rimozione.

Robot Factory Sliding 3D

Sliding 3D – Una tecnologia a 45°

Un’altra caratteristica particolarmente interessante di Sliding 3D è che gli strati di materiale sono inclinati a 45° rispetto al piano di stampa. Questo comporta una serie di vantaggi (rispetto ad una stampante FFF tradizionale nelle stesse condizioni):

  • In molti casi, oggetti più complicati che normalmente ne avrebbero bisogno, non richiedono l’utilizzo dei supporti, poiché in fase di progettazione è possibile sfruttare l’angolo autoportante del modello 3D, evitando così di sprecare tempo (di stampa e di post-elaborazione) e costi aggiuntivi;
  • Maggiore rigidità del modello stampato, poiché i layer inclinati, in genere, aumentano le resistenze alle sollecitazioni esterne;
  • Maggiore qualità superficiale, in quanto si riduce la probabilità di subire la delaminazione tra gli strati.

Robot Factory Sliding 3D

Robot Factory Sliding 3DLa macchina è dotata di un PAD esterno che consente di gestire il lavoro di stampa anche senza collegamento al computer e, su richiesta, è disponibile il display LCD a colori (touch screen) e la connessione WiFi.

Robot Factory Sliding 3DSu richiesta è disponibile anche un box protettivo realizzato con profili in alluminio e policarbonato trasparente, opportunamente progettato per rispettare le caratteristiche funzionali di questa stampante 3D e per creare un ambiente a temperatura controllata.
L’estrusore può raggiungere i 280 °C, consentendo di stampare i materiali comuni come PLA, Nylon, PETG, HIPS, fibra di vetro, fibra di carbonio e molti altri attualmente disponibili sul mercato.

Il software consigliato per Sliding 3D è Simplify3D, per questo viene fornita la configurazione ed il “programma di traslazione assi” per gestire l’inclinazione dei livelli di stampa

Qui il link al sito di Robot Factory.

Sei curioso di saperne di più? Iscriviti al forum e interagisci con la nostra community!