Vai al contenuto

Aiuto per ABS


Marco-67
 Condividi

Messaggi raccomandati

Non riesco a stampare con l'ABS :frown:

con il PLA non ho nessun problema ma l'ABS mi stà facendo uscire matto. ok forse non è di buona qualità ma l'ho aquistato dove acquisto il PLA che problemi non me ne ha mai dati.

il problema principale è che non riesco a farlo aderire al piano... ho controllato e ricontrollato il livellamento e la distanza ho fatto 2000 prove sui settaggi ma nulla non si attacca. Ho provato 2 o 3 tipi di lacca extrafortel, colle stick, abbassato la velocità, alzato e abbassato i valori in qualità ma nulla. Ho fatto un box per proteggerlo da correnti d'aria, accendo il piano 10 min prima della stampa e aspetto che sia tutto caldo, temperature costanti senza sbalzi. Sono sceso a velocità di stampa fino a 15mm/sec per il primo layer ma il filo sembra rimbalzare sul piatto, appena si appoggia 2mm dopo si vede che si è già alzato.

ho provato sia il brim che il raft e giusto con il raft riesco a fare qualcosina ma la base che fà è talmente un pastrocchio che il primo layer dopo la pulizia è indecente

Sulla bobina c'è scritto estrusione a 240 piatto 110 e ho provato ad abbassare ed alzare sia uno che l'altro. Esasperato ho comprato una bomboletta di dimafix che arriverà settimana prossima ma sinceramente costa un po' troppo per pensare di essere legato a quello per stampare in ABS.

Ho bisognio di confrontare i miei settaggi per l'ABS con qualcuno che stampa abitualmente questo materiale e soprattutto sapere le sue velocità di stampa, il massimo se ha una Geeetech I3, sarebbe di passarmi il file di configurazione in modo da verificare se sono i settaggi o la macchina ad avere il problema.

ah dimenticavo... io uso Cura con Slicer ho dei tempi di stampa assurdi

questo è uno dei pezzi che devo stampare

FondoAntSX.stl

Link al commento
Condividi su altri siti

Per prima cosa un consiglio, valuta di usare l'Asa Extrafill della Fllamentum se vuoi un buon prodotto ad un prezzo davvero basso o in alternativa sempre asa o l'Apollox o il TitanX di FormFutura e l'abs tienilo per ricordo o in alternativa di altre marche, io ho provato ed uso questi, Il Fillamentum richiede un buon gruppo trascinamento, penso conseguenza di una superficie del filamento un pò dura. Con un gruppo trascinamento in acrilico difficilmente riesci ad usarlo.

Tolto questo con vetro sopra il piatto in genere con lacca forte, dapprima rubata a mia moglie e poi per evitare che potesse pensare che avevo una amante presa nel supermercatino dietro l'angolo, in genere non ho avuto problemi, occorre però che l'ugello schiacci effettivamente l'abs ( o l'asa ) sul piatto e non senplicemente che lo depositi. Da quello che ho visto io più il primo layer è schiacciato e meglio va, arrivando al punto di non riuscire a staccare il pezzo quando il layer è tanto schiacciato da non sentirlo quando ci passi il dito sopra. Diciamo che il foglio di carta da una regolazione molto approssimativa, poi vanno fatte un pò di prove per arrivare ad un altezza valida. In questo aiuta molto lo skirt..Con lo skirt vedi subito se vale la pena di continuare a stampare o meno e ritoccare l'altezza..

L'asa Flllamentum lo stampo con piatto ad 85 solo perchè il mio piatto stenta molto a salire di temperatura e con estrusore a 245 e se loggetto è grande 5 millimetri di brim.

Ho usato il raft solo nell'occasione di stampare una croce (hai presente le paperette di legno e spago appese con del nylon ad una croce da usare come una marionetta?) lunga 18X18 cm larga meno di un cm,  Davvero troppo stretta per una lunghezza cosi grande. 

Per ll resto velocità e simili uso i valori preimpostati di fabbrica sia se uso cura che slic3r

Link al commento
Condividi su altri siti

shhhh... sono arrivato al 20° layer e per ora tutto bene sembra

non so' se son cose che si fanno ma l'ho fatto

estrusione materiale al primo layer 140%

temperatura estrusione 240

piatto 80

e attenzione..... collante utilizzato acqua e zucchero

a 80 gradi va bene superiore si secca e non funge più

Link al commento
Condividi su altri siti

Be come  è finita la stampa? Io per la soluzione del problema opterei per il primo layer al 140% che se ci pensi bene produce l'effetto di schiacciamento del materiale a cui accennavo io ottenuto per altra via.

Però l'acqua e zucchero è molto interesante come sistema.

Link al commento
Condividi su altri siti

Da amante dell'abs confermo il suggerimento di alep,l'abs a differenza del pla non dev'essere adeso al piano ma BEN schiacciato,la differenza chiave sta nel fatto che il pla raffreddandosi passa direttamente da fuso a solidificato,mentre l'abs questa transizione avviene più gradualmente (diciamo brutalmente che rimane più "pastoso",siamo mica quì a scrivere un trattato :grimace:),si presta bene ad essere steso bello schiacciato e aderente al piano...
Un effetto così,bello schiacciaticcio,ti permette di stampare ore e ore con un warping accettabile
59ecec8e04563_WhatsAppImage2017-10-22at20_50_58.thumb.jpeg.0466d6c69c78a8a93cb4d9fb4aba32f5.jpeg


Questo invece per curiosità,è l'aggrappo di un raft,nota quanto si può effettivamente schiacciare sto materiale 
59ececa615f70_WhatsAppImage2017-10-22at20_50_50.thumb.jpeg.42b4e9da1217d377799f68309a854cf8.jpeg

Acqua e zucchero te lo sconsiglio,agli inizi avevo provato con le bibite gasate (eh si...l'ho fatto davvero) ma dopo qualche ora ho constatato più volte che salta via tutto.Come collante mi son sempre trovato bene a usare l'abs juice (mistura di abs e acetone) steso con un pennellino sul piano,è simile alla lacca ma si stacca molto più agevolmente una volta raffreddato...Se proprio preferisci una soluzione più drastica potresti provare con del nastro kapton sul piano o se li vendono ancora con un foglio di pet,queste ultime 2 soluzioni non le ho mai provate perchè sono partito con una stampante che monta già stock un piano riscaldato,ma ho visto delle prove molto interessanti a riguardo...

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie @roby94 e @Alep

ho ragionato un pochetto su quello che ha scritto Alep e mi son reso conto che non riuscivo a schiacciare il materiale sul piatto. Non erano le impostazioni come immaginavo dopo aver fatto 1000 prove... era la meccanica.

L'ugello non era perpendicolare al piano e non era nemmeno perpendicolare l'asse x, insomma sia il supporto estrusore che le barre avevano il lamierino non piegato a 90°. Quando facevo il livellamento da una parte mi toccava il bordo dell'ugello dall'altra la parte appiattita... praticamente estrudeva di lato e non verticale.

poi ho montato l'estrusore in alluminio... n'altra tragerdia greca :frown:

ticchettava in continuazione, alzavo abbassavo nulla ticchettava, controllata la Vref, 3 a 8.3 e 1 a 9... messe tutte a 9, alla fine ho dovuto abbassare con la moletta la testa della vite che si trova sulla molla e anche una molatina alla molla perchè ho capito alla fine, che da completamente svitato premeva troppo.

alla fine son riuscito a intravedere un abozzo di stampa... incrocio le dita :glasses:

@roby94 come fai a schiacciare il materiale? io l'unico modo che ho trovato è: faccio lo 0 macchina mi tiro su di Z 0.3 e faccio l'allineamento, poi imposto il primo layer di 0.3... e tu come fai?

altra domanda @roby94 ma acetone e ABS.... in un barattolo ho messo 2 dita di acetone e un po' di pezzetti di ABS un paio di gg fà. Mo che me lo hai ricordato sono andato a vedere c'è l'acetone e sul fondo i pezzetti che ho messo tutti mollicci, quasi fossero di gomma... è così che dovrebbe essere?

che faccio spalmo l'acetone?

Link al commento
Condividi su altri siti

Guarda non c'è un trucco particolare,devi farlo premere...o sfasi l'altezza dell'offest (fatto anche questo per pezzi ornamentali),tipo che anzichè -0.1mm imposti uno -0.15,o fai estrudere più materiale.Col primo metodo ci metti un secondo,ma come contro avrai sempre un primo layer non corretto in altezza e quindi ti ballerebbe un po' di tolleranza sullo Z,aumentando la portata invece devi fare qualche prova per trovare quella giusta,io ad esempio mi trovo bene,e mi son sempre trovato bene,con un primo layer estruso al 125%.Per regolarti fai così,se man mano che stende il primo layer vedi il bordo interno frastagliato e senti un rumore di grattìo stai esagerando,se ciò non avviene sei sulla strada giusta... L'abs juice l'ho sempre fatto al 20-25 % di abs,% in massa (beh grammo più,grammo meno,non ho strumenti di precisione e non ci servono per questo :grimace:) così si deposita abbastanza abs ma la soluzione rimane sufficientemente liquida per essere stesa e non farla asciugare troppo presto.Prova magari con un pennellino a schiacciare l'abs e a "disfarlo",dovrebbe già essere dissolto abbondantemente in teoria.Chiaramente man mano che l'acetone dissolve si avvicina alla condizione di essere saturo,se esageri col ratio abs/acetone arriverai ad avere un acetone che non scioglie più e un abs gommoso,se pensi di essere arrivato a questa condizione non preoccuparti,puoi "scolare" l'acetone carico travasandolo in un altro contenitore e se non è troppo denso lo puoi usare così com'è,contrariamente lo puoi allungare finchè non diventa spalmabile...Ti raccomando occhiali protettivi e guanti quando maneggi l'abs,e se non lo fai in camera da letto con le finestre chiuse prima di metterti a dormire è meglio :blush:

Per le Vref...cioè 0.9 o 9V?Non so la tensione che rilevi su ogni singolo pin dei driver,ma solitamente controlliamo il positivo sulla vitina e il negativo sul piedino ground (sulla scheda GND)...0.9V ci sta,9V non credo che siano lontanamente raggiungibili dai nostri driver,i miei a fondo scala arrivano a 1.5V,o giù di lì...

Edit assumo che sia acetone al 100% ,i solventi per smalto che viene ancora chiamato "acetone" e che probabilmente tutti abbiamo rubato a mogli/compagne/sorelle/madri per le prime prove sono acetone free da anni...

Link al commento
Condividi su altri siti

8 minuti fa, roby94 dice:

Per le Vref...cioè 0.9

si si 0.9..

mo sto ristampando, ho levato gli angoli facendo un raggio di 5mm e ho cambiato ugello da 0.3 che c'era a 0.4 e sta stampando molto meglio... o era sporco ma non mi è sembrato o è meglio usare lo 0.4

ok.. da comprare acetone puro, immagino in ferramenta, ma poi... quindi quello che dovrei avere è una specie di liquido denso simile a vinavil non un liquido liquido che sembra ancora essere acetone giusto?

Link al commento
Condividi su altri siti

ferramenta,brico,colorificio...insomma lo trovi un po' ovunque :grimace:,a me stando sulle % che ti dicevo prima mi rimane come nel video sotto,ed hem,in effetti mentre lo sgocciolavo mi son accorto di aver commesso un errore sopra...si parla di viscosità più che di densità (poco ci importa mi sa,ma andava corretto)...
Un juice con una viscosità tipo vinavil di solito si usa come collante per abs...e cavolo se funziona bene!L'unico difetto è che una cosa del genere avendo poco acetone rispetto all'enormità di abs,ed evaporando in un attimo (soprattutto se spennellato) tende a solidificarsi subito e a farti accumulare montagne di abs solidificate in giro per il piatto anziché riuscire a stendere un velo più o meno uniforme,quando lo stenderai per le prime volte diventerà tutto meno teorico e capirai cosa intendo dire,anche con una mistura molto diluita se non sei veloce e preciso 

WhatsApp Video 2017-10-23 at 20.27.37.mp4

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...