Vai al contenuto

Restituzione Ender 3 V2


Messaggi raccomandati

Ciao a tutti, ho acquistato su amazon una Ender 3 V2 perchè è impossibile calibrare il piatto, ho provato a smontare e rimontare tutto innumerevoli volte ma non è mai cambiato nulla, arrivo sempre ad avere almeno 4 mm (si ,mm) di altezza ad un angolo e la vite tutta svitata e quindi con l'impossibilità di alzare il piatto e regolarlo alla giusta misura...quindi mi chiedo che altra stampante comprare?
Artillery genius pro?
Anycubic mega S
Flsun q5?

grazie mille a chi mi darà una mano.

Link al commento
Condividi su altri siti

14 minuti fa, pasetta ha scritto:

Ciao a tutti, ho acquistato su amazon una Ender 3 V2 perchè è impossibile calibrare il piatto, ho provato a smontare e rimontare tutto innumerevoli volte ma non è mai cambiato nulla, arrivo sempre ad avere almeno 4 mm (si ,mm) di altezza ad un angolo e la vite tutta svitata e quindi con l'impossibilità di alzare il piatto e regolarlo alla giusta misura...quindi mi chiedo che altra stampante comprare?
Artillery genius pro?
Anycubic mega S
Flsun q5?

grazie mille a chi mi darà una mano.

Parafrasando un commento già fatto oggi @mcmady : hai preso una stampante che molti utenti quì usano con soddisfazione. Se la tua ha un problema vuol dire solo che era difettata, non che ne devi perforza prendere una diversa, magari meno conosciuta.

Ma poi mi sembra strano tutto questa differenza sul piatto. Vedo che ti sei appena iscritto quindi prova a postare qualche informazione in più, magari qualche immagine fatta bene, che è possibile si trovi una soluzione.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie mille per le risposte, si era la mia prima stampante, purtoppo ho provato a smontare ogni singola vite e mettere in quadro tutto quello che si poteva ( mio padre ha una ditta meccica di precisione e non mi mancano gli strumenti per farlo) ma purtoppo non sono riuscito a risolvere il problema, in pratica è impossibile mettere in quadro il piano ne senso che arrivo sempre, inutile da quale angolo parta, ad avere un angolo con una distanza di almeno 4/5 mm dal piatto al nozzle con la vite tutta svitata e quindi non poter alzare più il piatto, ovviamente con risultati penosi dei primi layers. Avvita do le viti che regolano il piano mi fanno perdere la planarità del piano riscaldato in alluminio, infatti se provo a togliere le clip che bloccano il piano di vetro, quest'ultimo balla vistomente di almeno 4 mm sul piano di alluminio, ma se mollo le viti, il piano d'alluminio si molla e torna ad aderire a quello di vetro,ovviamente però tutto rimane storto rispetto al nozzle. 

Link al commento
Condividi su altri siti

Ferma ferma...piano in alluminio e vetro sono planari senza viti? Il problema potrebbe essere al trove allora.... Tipo sull asse x o sullo Z....posta delle foto (sembra strano dirlo ...)che si veda il più possibile del difetto ma anche della struttura....

  • Like 3
Link al commento
Condividi su altri siti

2 minuti fa, mcmady ha scritto:

Ferma ferma...piano in alluminio e vetro sono planari senza viti? Il problema potrebbe essere al trove allora.... Tipo sull asse x o sullo Z....posta delle foto (sembra strano dirlo ...)che si veda il più possibile del difetto ma anche della struttura....

Si è quello che ho pensato anche io ma li ho messi più in quadro che potevo... Ovvio non sono al millesimo però sembrano abbastanza apposto, purtoppo ho solo dei video perché ho già riscatolato tutto... È veramente una cosa che non riesco a capire 

Link al commento
Condividi su altri siti

Già imballata x reso?niente prove? E dove sta il bello? E il divertimento?l mia prima è stata una anet.... E sfiga vuole che ne avevo scelto una in kit x capire come funzionava .... E mi era arrivata col motore estrusore fallato...ci ho messo in po' ma è ancora con me la vegliarda ...

Sennò come miglioriamo?

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Grazie mille per le risposte, si era la mia prima stampante, purtoppo ho provato a smontare ogni singola vite e mettere in quadro tutto quello che si poteva ( mio padre ha una ditta meccica di precisione e non mi mancano gli strumenti per farlo) ma purtoppo non sono riuscito a risolvere il problema, in pratica è impossibile mettere in quadro il piano ne senso che arrivo sempre, inutile da quale angolo parta, ad avere un angolo con una distanza di almeno 4/5 mm dal piatto al nozzle con la vite tutta svitata e quindi non poter alzare più il piatto, ovviamente con risultati penosi dei primi layers. Avvitando le viti che regolano il piano mi fanno perdere la planarità del piano riscaldato in alluminio, infatti se provo a togliere le clip che bloccano il piano di vetro, quest'ultimo balla vistomente di almeno 4 mm sul piano di alluminio, ma se mollo le viti, il piano d'alluminio si molla e torna ad aderire a quello di vetro,ovviamente però tutto rimane storto rispetto al nozzle. 

Modificato da pasetta
Link al commento
Condividi su altri siti

Mi pare di capire che ci fosse qualcosa di convesso tra piano riscaldante e piatto in vetro, ma 4 mm mi paiono un’enormità… è capitato a qualcuno di avere il piatto storto di qualche decimo.

Qualche foto avrebbe aiutato a capire il problema

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...