Vai al contenuto

Mai provata la vibrofinitura?


blulaserstar
 Condividi

Messaggi raccomandati

ci mancherebbe, beh sarebbero quelle vaschette che vibrano dove dentro ci sono dei grani (sfere, piramidi, cilindri...) di vario materiale (ceramica, metallo, plastica...) che "immergendovi" il pezzo da rifinire, lo sfregano fin tanto che basta a farlo diventare levigato.


Praticamente permette ci carteggiare ogni singola parte dell'oggetto senza dover stare li delle ore, certo è che ogni materiale ha bisogno del suo prodotto abrasivo e soprattutto una corretta valutazione dei tempi.


Poco fa trovai su youtube un video di uno che immergeva i suoi pezzi stampati in 3d in una vasca vibrante e li tirava fuori che erano davvero ben rifiniti, ora lo cerco

Link al commento
Condividi su altri siti

@blulaserstar Ah capito! si l'ho visto ma non l'avevo associato al nome corretto :D Mai provato purtroppo però sarebbe interessante sapere se è possbile oppure se difficoltoso per problemi del materiale in sè


Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, il macchinario che intendi si chiama Buratto.


All'interno vengono messe delle "pietre" abrasive di varie forme e dimensioni.


Se si usano pietre poco abrasive ed una velocità bassa le tempistiche si allungano notevolmente, altrimenti bisogna lavorare in acqua per mantenere sottocontrollo la temperatura (abrasione = aumento di temperatura).


Le pietre levigano ogni cosa, quindi gli spigoli vivi scompariranno.


Il diametro delle pietre è legato anche alla geometria dei pezzi, bisogna scegliere il diametro corretto per evitare che si incastrino in fori/aperture degli oggetti oppure che se troppo grandi spacchino tutto.


In oltre la levigatura sarà omogenea su tutti i lati dell'oggetto, cioè ovunque verrà asportata la stessa quantità di materiale. Ma i pezzi prodotti con tecnologia FDM/FFF non hanno la stessa rugosità su tutti i lati, piani verticali, inclinati, orizzontali hanno ruvidità differenti.


Per uniformare tutto rischi di variare in modo considerevole anche le dimensioni dell'oggetto.


 


Poi non resta che fare dei test e trovare i giusti parametri per le proprie esigenze.


 


Un esempio di Buratto autocostruito trovato in rete, realizzato dal FabLab Torino: https://www.youtube.com/watch?v=6n8QxyOTFD4


 


Ciao


Paolo


  • Like 3
Link al commento
Condividi su altri siti

uhm grazie informazioni molto utili.


Effettivamente ammesso che si riesca a trovare il giusto materiale abrasivo per il relativo materiale platico utilizzato, la velocità di rotazione, e quant'altro... si avrebbero comunque degli inevitabili difetti, quali in primis, uno effetto di smusso su tutte le superfici spigolose. Mah saranno da fare un sacco di prove

Link al commento
Condividi su altri siti

Gli spigoli vivi saranno sempre smussati, qualsiasi sia la tecnologia usata e/o il materiale dell'oggetto.


Non è consigliabile burattare oggetti creati con materiali eccessivamente rigidi ("vetrosi") perchè all'interno del buratto gli oggetti verranno ripetutamente colpiti dalle pietre, da altri oggetti o contro le pareti. Si tratta di micro urti ma si potrebbero generare delle cricche nei punti più delicati dell'oggetto.


 


Per quanto riguarda l'omogeneità della rugosità sulle varie pareti dell'oggetto, anche la SLA costruisce a strati, tipicamente spessi 0,1 mm. L'effetto "scalino" è comunque molto meno marcato che non con altre tecnologie (es. FDM, che ha layer con bordo molto arrotondato). Sulle pareti inclinate gli "scalini" sono più evidenti quanto meno inclinate sono le pareti.


Converrebbe dare una sgrossata a cartavetro (usando la carta telata bagnata con acqua, quella dei carrozzieri) per uniformare grossolanamente il tutto e poi rifinire a buratto.


Per rendere più omogenea la rugosità dell'oggetto lo si può creare inclinato, l'ideale sarebbe di 45°. Il rovescio della medaglia è che i tempi di costruzione aumentano così come il materiale utilizzato per i supporti ....


 


NB: Se burattate dei pezzi colorati (a maggior ragione se neri), prima di lavorare dei pezzi bianchi conviene pulire bene sia il buratto che le pietre altrimenti vi troverete con dei pezzi sporchi.


 


Ciao


Paolo


Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...