wasp big delta

L’avevamo vista in anteprima e in anteprima l’abbiamo fatta vedere a voi. Ora in tanti l’hanno vista, quindi possiamo dare libero sfogo ai nostri pensieri. In occasione della Maker Faire Rome 2014, Wasp ha presentato la Big Delta, una stampante 3D di argilla alta 4 metri.

wasp big delta

BIG DELTA

La macchina è grande e, come tutte le Delta, ipnotizza. La dimensione dell’ugello è di diversi centimetri ed estrude argilla con facilità. Il ciclo della Big Delta è continuo: il materiale può essere preparato e caricato senza sosta, evitando quindi di dover preparare in modo controproducente una quantità esagerata di materiale in una sola volta.

wasp big delta

wasp big delta

FARE O NON FARE,
NON ESISTE PROVARE.

YODA

Stampare argilla non significa solo stampare in grandi dimensioni. Grazie ai nuovi estrusori progettati da Wasp, sarà possibile stampare argilla anche con le stampanti 3D più piccole della Big Delta. Sarà necessario cambiare l’estrusore e caricare la camera sotto pressione per iniziare a produrre oggetti con questo materiale. Un’accessorio molto maker, ma più semplice di quanto si possa immaginare.

wasp-stampante-3d-argilla-maker-faire-roma-2014-4

wasp-stampante-3d-argilla-maker-faire-roma-2014-6

Il sogno di Wasp – quello di “salvare il mondo”, per quanto irraggiungibile – sembra in un certo senso avvicinarsi sempre più, soprattutto grazie ad una ricerca continua nell’utilizzo di materiali inusuali e con alto valore simbolico. E’ proprio questo quello che permette a Wasp di essere unica nel suo genere: il fare di continuo cose che sembrano irraggiungibili. La Big Delta rappresenta un altro piccolo grande passo verso il futuro, un futuro che parte dal basso.

Nel video sottostante trovate la nostra intervista a Massimo Moretti, co-fondatore di Wasp.