Vai al contenuto

CR10S problemi di adesione al piatto


Madk71
 Condividi

Messaggi raccomandati

Salve a tutti,

la mia travagliata esperianza con questa CR10S continua. Dopo aver risolto i problemi di riscaldamento del piatto, adesso non riesco a stampare quai niente perche' nulla aderisce al piatto. Ho provato anche a sostituire il vetro con un originale creality base magnetica removibile, ma era peggio anche del vetro. Il pla che uso e' economico ma ha delledecenti crecensioni (Basicfil da amazon) ma qualunque combinazione io usi di temperatura del piatto e/o dell estrusore, su 10 stampe 1 va e 9 si attorcigliano sul piatto. Ho livellato manualmente, ho montato il bltouch v3.1 originale e ho livellato anche con quello, ho settato lo z gap ho usato il trucco dello zucchero, la lacca... niente. Devo solo provare un altro pla. Cosa mi suggerite di prendere che puo' dirmi al 90% almeno se e' un problema di pla o meno. Ho pensato di prendere del pla colorfabb che e' costosissimo per un esperimento ma non so cosa altro provare.

Eventualmente anche un suggerimento su come rendere migliore il piatto o solo la base per la mia CR10S mi aiuterebbe tanto.

Grazie a tutti

Link al commento
Condividi su altri siti

Io ti posso dire che ho sostituito il suo vetro originale con uno normale da 5mm (il suo, in quanto temperato, era concavo), faccio il livellamento in manuale una volta su 10 stampe, uso un foglio A4 come spessore di controllo, uso diversi ugelli e spesso non devo nemmeno livellare.

Uso diversi tipi di PLA e tutti con temperatura 210°C, il piatto lo porto a 40°C, uso la lacca del Lidl, ogni tanto pulisco e rispruzzo.

Il livello del piano è essenziale, la distanza dall'ugello è essenziale, se queste due calibrazioni non vengono fatte più che bene l'estruso non attacca e si arriccia. (a meno che l'ugello non sia stretto bene e perda plastica dal filetto).

Io uso Cura e c'è il profilo per la nostra stampante, impostalo e non dovrai fare altro perchè è già impostato perfettamente, da quando la uso non ho mai dovuto fare calibrazioni di nessun genere, cambio ugello, gli dico il diametro del foro e tutto fila liscio.

Non capisco la smania di aggiungere gadget come il bltouch, imho inutile, molto meglio imparare a calibrare a mano.

Esegui le procedure con calma e con precisione e vedrai che tutto inizierà a funzionare e quando ci avrai preso la mano e avrai capito come funziona, riuscirai a fare il livellamento anche durante la stampa del primo layer senza rovinare nulla. 😉

Link al commento
Condividi su altri siti

21 minuti fa, agi62 dice:

Io ti posso dire che ho sostituito il suo vetro originale con uno normale da 5mm (il suo, in quanto temperato, era concavo), faccio il livellamento in manuale una volta su 10 stampe, uso un foglio A4 come spessore di controllo, uso diversi ugelli e spesso non devo nemmeno livellare.

Uso diversi tipi di PLA e tutti con temperatura 210°C, il piatto lo porto a 40°C, uso la lacca del Lidl, ogni tanto pulisco e rispruzzo.

Il livello del piano è essenziale, la distanza dall'ugello è essenziale, se queste due calibrazioni non vengono fatte più che bene l'estruso non attacca e si arriccia. (a meno che l'ugello non sia stretto bene e perda plastica dal filetto).

Io uso Cura e c'è il profilo per la nostra stampante, impostalo e non dovrai fare altro perchè è già impostato perfettamente, da quando la uso non ho mai dovuto fare calibrazioni di nessun genere, cambio ugello, gli dico il diametro del foro e tutto fila liscio.

Non capisco la smania di aggiungere gadget come il bltouch, imho inutile, molto meglio imparare a calibrare a mano.

Esegui le procedure con calma e con precisione e vedrai che tutto inizierà a funzionare e quando ci avrai preso la mano e avrai capito come funziona, riuscirai a fare il livellamento anche durante la stampa del primo layer senza rovinare nulla. 😉

Ciao. Io ho eseguito il livellamento a mano e poi ho usato il bltouch. Credo che tu abbia ragione, sembra inutile. Credevo di risparmiare tempo, questa e l unica ragione per cui l'ho preso e non hai idea di quanto sia stato difficile montarlo. Il venditore non aveva idea nemmeno di cosa fosse. Non so come vedere se questo vetro sia concavo o meno, tu come te ne sei accorto?

Anche io uso Cura e' comodo. Quando saro' in grado di stampare con piu' cognizione di causa, allora valutero' se cambiarlo o meno.

Grazie

 

Grazie

1 ora fa, Killrob dice:

prova il pla+ Sunlu io con la mia Ender 3 non ho problemi di adesione, anzi, faccio fatica a staccare a fine stampa

Ciao, me ne prcuro subito un po'. Non sapevo che Sunlu fosse di buona qualita'. Tra le varie recenzioni ne esco sempre piu' confuso.

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

2 ore fa, Killrob dice:

220/215 nozzle 55/50 piatto, stampo a 65mms con perimetri a 25mms, infill a 35mms

 

Grazie per le info ma non ho avuto successo. Sia con i tuoi parametri che con quelli standard il filamento non attacca.

Ho ribilanciato il piatto a mano con il foglio di carta, ho controllato che in 9 quadranti del piatto ci fosse la stessa distanza tra base ed estrusore. Ho reimpostato lo z offset e riprovato ( e mantiene la distanza) ma semplicemente non attacca.

Ho preso un piatto in vetro ultrabase anycubic che non e' un gran che ma meglio del vecchio vetro sicuramente ma nulla. Quando arriva a temperatura l'estrusore fa una specie di baffetto d pla e quando va giu a stampare il pla si attorciglia attorno all estrusore invece di arerire al piatto.

Veramente non ho idea. l'unica cosa che sembra funzionare e' quella specie di colla (la lacca non va ) in stick. Ma non mi sembra normale. Allego delle foto per provare a dare un idea di come fa. Ho anche provato ad usare slic3r e anche con il suo gcode fa uguale. Sono veramente a corto di idee.

20200104_194736.jpg

20200104_195023.jpg

20200104_195120.jpg

20200104_195040.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, per capire se il piano è concavo basta fare il bilanciamento del piatto con i motori disattivati, fai un Home poi disattivi i motori, fai il bilanciamento col foglio sui 4 angoli, fatto bene, il foglio deve scorrere a fatica fra l'ugello e il piatto, fai piccoli spostamenti e ripassa le posizioni almeno due o tre volte, una volta fatto questo porti l'ugello nell'area centrale e provi se il foglio si comporta allo stesso modo che con gli angoli, se il foglio balla o non passa allora il piatto non è "piatto" 🙂 quindi dovrai regolarti e fare un livellamento nella posizione in cui stamperai l'oggetto.

Ti ricordo di non spostare velocemente i motori altrimenti torna tensione sull'elettronica e potrebbe danneggiarsi, quindi spostamenti del piatto e dell'estrusore molto lenti.

Controlla anche che la barra dell'estrusore sia perfettamente parallela al piatto, usa una livella, misura il piatto e la barra dell'estrusore, devono avere la stessa pendenza, anzi, sarebbe meglio se tutta la stampante fosse perfettamente a livella così sarà più semplice fare quasto controllo, te lo dico perchè, avendo due barre di spostamento, l'asse Z potrebbe non essere a livella perfettamente.

Spero di essermi spiegato, queste macchinette sono eccezionali ma bisogna capirle e calibrarle in modo maniacale, fatto questo bene la prima volta vedrai che le stampe andranno tutte liscie.

A proposito dello Z offset, ti ripeto, io ho impostato il profilo della nostra stampante e non ho toccato altro, nessuna ulteriore calibrazione di nulla, è partita da subito e tutt'ora, dopo più di un anno, funziona alla grande, faccio ingranaggi minuscoli perfetti, con ugello da 0,2.

Da retta a un ignorante, fai la prova che ti ho detto e falla con molta calma e pazienza 🙂

Link al commento
Condividi su altri siti

36 minuti fa, agi62 dice:

Ciao, per capire se il piano è concavo basta fare il bilanciamento del piatto con i motori disattivati, fai un Home poi disattivi i motori, fai il bilanciamento col foglio sui 4 angoli, fatto bene, il foglio deve scorrere a fatica fra l'ugello e il piatto, fai piccoli spostamenti e ripassa le posizioni almeno due o tre volte, una volta fatto questo porti l'ugello nell'area centrale e provi se il foglio si comporta allo stesso modo che con gli angoli, se il foglio balla o non passa allora il piatto non è "piatto" 🙂 quindi dovrai regolarti e fare un livellamento nella posizione in cui stamperai l'oggetto.

Ti ricordo di non spostare velocemente i motori altrimenti torna tensione sull'elettronica e potrebbe danneggiarsi, quindi spostamenti del piatto e dell'estrusore molto lenti.

Controlla anche che la barra dell'estrusore sia perfettamente parallela al piatto, usa una livella, misura il piatto e la barra dell'estrusore, devono avere la stessa pendenza, anzi, sarebbe meglio se tutta la stampante fosse perfettamente a livella così sarà più semplice fare quasto controllo, te lo dico perchè, avendo due barre di spostamento, l'asse Z potrebbe non essere a livella perfettamente.

Spero di essermi spiegato, queste macchinette sono eccezionali ma bisogna capirle e calibrarle in modo maniacale, fatto questo bene la prima volta vedrai che le stampe andranno tutte liscie.

A proposito dello Z offset, ti ripeto, io ho impostato il profilo della nostra stampante e non ho toccato altro, nessuna ulteriore calibrazione di nulla, è partita da subito e tutt'ora, dopo più di un anno, funziona alla grande, faccio ingranaggi minuscoli perfetti, con ugello da 0,2.

Da retta a un ignorante, fai la prova che ti ho detto e falla con molta calma e pazienza 🙂

Ciao, grazie per la spiegazione.

Si ho fatto come mi hai detto, solo che ho diviso il piano in 9 parti e mi sono fermato solo quando ho avuto la stessa resistenza del foglio in tutti e 9 i quadranti del piano. Secondo la livella, sia la stampante che l asse Z, sono perfetti.

Io imposto lo z offset a causa del bltouch. ma a questo punto non mi resta che rimuoverlo e ripristinare il firmware e ritentare. Anche se non so se questo puo' avere a che fare con l'adesione del piatto. Ho provato a stoppare la stampa un secondo prima che iniziasse, subito dopo che l'estrusore era in posizione (cioe' rispetta il punto 0 piu l'offset) e facendo la prova del foglio e' ok..... Non so se puo'essere il piatto che non scalda bene (a me sebra bello caldo e la temperatura e' costante) o l'estrusore. Strano e' che con sta colla funziona bene (sembra). Allegato ci sono le foto di come e' venuta la stampa della barchetta di test. Magari da queste si riesce a capire che problemi ha dal risultato della stampa che, tra l altro, non so neanche se e' un normale risultato o un obbrobbrio (l' ho stampata con cura 4.3 standard quality 0.2 mm)

Grazie

20200104_205637.jpg

20200104_205651.jpg

20200104_205714.jpg

20200104_205736.jpg

Inked20200104_205719_LI.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...