Vai al contenuto

STAMPANTE 3D, I MOTORI FISCHIANO MA NON GIRANO


 Condividi

Messaggi raccomandati

Salve, chiedo scusa a tutti quelli che stavano seguendo questo post e sopratutto a quelli che mi stavano consigliando, ma ho cancellato il post per sbaglio. comunque tornando a noi, stavo chiedendo a Killrob come calcoli la Vref, perche seguendo vari tutorial non si capisce se devo impostarla a 1,2v oppure a 0,84v.

per  vedere il video dove ho preso i riferimenti, vai su you tube e cerca "errori di calibrazione driver A4988, regolazione vref". scusa ma se metto il link qui nella pagina ,micompare il video e non riesco a pubblicare il messaggio.

Link al commento
Condividi su altri siti

i due motori Z  sono collegati in serie o parallelo?

In genere dovrebbero essere collegati in parallelo (1 driver -> 2 motiri), quindi la corrente che assorbono i due motori si dimezza, per cui si può alzare  la vref come detto.

Vero anche però che Z è l'asse che "deve fare meno" (non ha le accelerazioni e i continui movimenti di X e Y) e quindi solitamente basta alzarla un po' non fino al doppio, tipo circa 0.7, che in genere basta...

Anche perchè Imax (massima corrente) = Vref x2.5  che a 1.4 V diventa 3A, che è altina (credo eccessiva) per un singolo driver...

Si, io rimarrei su 0.7/0.8 e proverei a vedere cosa succede, prima di alzare troppo la Vref.

sbaglio?

Per X e Y in genere si consiglia intorno a 0.6 (in teoria credo sarebbe 0.5) e da li in caso si alzano...

Link al commento
Condividi su altri siti

in effetti, tornando al discorso di un solo driver per 2 motori, la cosa non è furbissima.

Si può ad esempio collegare un motore al driver del secondo estrusore, ma si deve ovviamente modificare il firmware per usare il secondo estrusore come motore Z, in questo caso ogni motore ha il suo driver.

Altra valida soluzione è mettere un secondo driver in parallelo, come nella soluzione in foto, che penso di replicare a brevissimo.

dual_stepstick_v2.jpg

oppure si può modificare il tutto per metterli in serie... forse anche meglio

 

Link al commento
Condividi su altri siti

certo... ma più che la foto meglio una piccola spiegazione

si tratta di un cavetto

da una parte due "maschi" da 4 pin, cui andranno collegati  i due motori, in cui ho saldato in daigonale i pin, come in questo schema:

A  1  2  3  4

       /      /

B 1  2  3  4

rimangono liberi quindi A1, B2, A3, B4, qui vanno saldati i 4 fili che andranno, sull'altro capo, saldati ad una femmina da 4 che andrà all'uscita del driver (nel mio caso del TLA smoother), quindi ad uno dei due innesti dei motori Z (tanto sulla scheda sono in parallelo, come detto, uno vale l'altro).

In questo modo i due motori sono in serie e la corrente rimane uguale con una Vref inferiore, la stampante (ma soprattutto il driver) ringrazia.

... sta stampando allegramente da ieri notte, sembra andar tutto bene...

qui le foto della parte importante, i due "maschi"

IMG_20191226_235635[1].jpg

 

 

appena torno a casa vi faccio una foto del cavetto montato

IMG_20191226_234426[1].jpg

IMG_20191226_234416[1].jpg

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

17 ore fa, devilman dice:

oppure si può modificare il tutto per metterli in serie... forse anche meglio

l'unico valido motivo per metterli in serie è quello di "non volere spendere" per prendere un secondo driver o un driver in grado di erogare maggiore potenza.

dal punto di vista prestazionale il collegamento in serie è peggiore praticamente in tutto rispetto alla connessione in parallelo...

 

18 ore fa, Killrob dice:

Per i normali nema 17 che vengono usati su tutte le stampanti la vref va a 0.7 tranne che per Z se ha un solo driver per 2 motori, allora puoi portarla a 1.4

tutto giusto 😁 ma poi brio67 ha risolto?

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

46 minuti fa, FoNzY dice:

l'unico valido motivo per metterli in serie è quello di "non volere spendere" per prendere un secondo driver o un driver in grado di erogare maggiore potenza.

dal punto di vista prestazionale il collegamento in serie è peggiore praticamente in tutto rispetto alla connessione in parallelo...

 

 

Prima parte: ok, ma qui appunto parliamo di avere un solo driver, "normale", connesso a due motori.

In questo caso, rimanendo con un solo driver, non concordo sul fatto che il seriale sia peggiore del parallelo.

Ognuno ha pro e contro, semmai.

Ma qui la cosa che salta subito all'occhio è la corrente: per sostenere due motori in parallelo il driverino (e ripeto, stiamo parlando del driverino normale) deve sopportare il doppio della corrente, mentre in serie la corrente è la stessa di un solo motore, già questo è un vantaggio, in quanto solitamente ciò che "stressa" i componenti è proprio la corrente.

Altro motivo potrebbe essere se i due motori non fossero perfettamente identici, meglio in serie.

Ancora, in parallelo la coppia risulta dimezzata...

Altro motivo, molto tecnico, è che la sinusoide generata dal driver subisce un appiattimento se deve servire due motori in parallelo

Qui parliamo di motori a bassa corrente alta induttanza, il parallelo va comunque benissimo.

Cercando in rete troverete varie opinioni in merito, molti sostengono appunto l'opportunità del collegamento in serie, a ma "torna" molto...

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...