Vai al contenuto

Indecisione prima stampante


giulio93
 Condividi

Messaggi raccomandati

Buona sera a tutti, sono nuovo qui e mi chiamo Giulio. Sono un ingegnere meccanico e vorrei acquistare la mia prima stampante 3D. Il budget è sui 300. Di stampanti 3D non conosco quasi niente, ho provato a leggere qualche guida ma mi sono perso. Ho capito che le stampanti in kit costano meno, quindi opterei per questa tipologia. So che il budget non è alto, per ciò vi chiedo consiglio su una stampante upgradeabile nel futuro. Quindi una solida base di partenza, a cui piano piano sostiuire componenti se ne sentirò la necessità. Non ho problemi a comprare online, anche dalla cina se affidabile (tipo aliexpress, bangood gearbest e store del genere). Vorrei stampare oggetti per uso modellistico e non solo, quindi devono avere buone proprietà meccaniche. Inoltre vorrei la possibilità di stampare con vari materiali, ho letto del classico plc ma anche di plastiche miste carbonio e di plastiche molto flessibili (ho visto un video dove hanno stampato un portafoglio).Sarebbe comodo anche che se la stampante finisse il filo io postessi sostituire la bobina senza dover buttare via tutta la prima parte di stampa. Inoltre vorrei se possibile che la stampante fosse relativamente silenziosa, magari anche con futuri upgrade. Il piatto riscaldante migliore se ho capito bene in giro è in vetro giusto? Che temperatura dovrebbe raggiungere? Ad ora ho visto la ender 3 pro, la ender 5 e la Anycubic 3D i3 Mega S. Mi sapreste dire le differenze tra queste 3? Ovviamente se avete altre proposte migliori in questa fascia ben vengano!! Ho letto di funzioni utili tipo l'autolivellamento o delle protezioni termiche di natura software e altre cose simili.

Sono nelle vostre mani

Link al commento
Condividi su altri siti

mi sa che chiedi troppe cose tutte assieme. Budget 300 non va male.... però dipende cosa ti aspetti... oggetti modellistici ok ma modellini (miniature) sempre con i limiti delle fdm.
Materiali..... il plc non so cosa sia. Il pla è ok lo fanno tutte come il petg e di solito asa (se non cose enormi). Abs se sono cose grosse (più di un pacchetto di sigarette diciamo) è quasi obbligatorio stanza chiusa e locale apposito (puzza e fa maluccio...). 

Materiali flessibili.... ok ma devi scegliere una stampante con estrusore diretto e non bowden.

Io ti consiglio (in realtà lo consiglio in genere a tuti) di prendere stampanti di marca e modelli diffusi così da avere più supporto dalla communitiy...  Per gli upgrade di solito non ci sono problemi, ma a dire il vero spesso non sono più di tanto necessari oramai le stampanti sono abbastanza "mature", magari ci sono piccoli particolari comodi ma roba "necessaria" mi sembra inizia ad essere raro.

  • Like 3
Link al commento
Condividi su altri siti

volevo dire PLA scusate. il PETG e il TPU invece richiedono accorgimenti particolari? Di quelle 3 stampanti che ho citato potreste dirmi cosa ne pensate e se ne avete altre da consigliare a quel prezzo? ALtra domanda: la stamante ha necessariamente bisogno di un piano di appoggio molto rigido e stabile ( tavolino/scrivania) o va bene anche su di una scaffalatura di quelle componibili in acciaio?

Il tipo di estrusore è intercambiabile?

 

1 ora fa, marcottt dice:

mi sa che chiedi troppe cose tutte assieme. Budget 300 non va male.... però dipende cosa ti aspetti... oggetti modellistici ok ma modellini (miniature) sempre con i limiti delle fdm.
Materiali..... il plc non so cosa sia. Il pla è ok lo fanno tutte come il petg e di solito asa (se non cose enormi). Abs se sono cose grosse (più di un pacchetto di sigarette diciamo) è quasi obbligatorio stanza chiusa e locale apposito (puzza e fa maluccio...). 

Materiali flessibili.... ok ma devi scegliere una stampante con estrusore diretto e non bowden.

Io ti consiglio (in realtà lo consiglio in genere a tuti) di prendere stampanti di marca e modelli diffusi così da avere più supporto dalla communitiy...  Per gli upgrade di solito non ci sono problemi, ma a dire il vero spesso non sono più di tanto necessari oramai le stampanti sono abbastanza "mature", magari ci sono piccoli particolari comodi ma roba "necessaria" mi sembra inizia ad essere raro.

 

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

20 minuti fa, giulio93 dice:

volevo dire PLA scusate. il PETG e il TPU invece richiedono accorgimenti particolari? Di quelle 3 stampanti che ho citato potreste dirmi cosa ne pensate e se ne avete altre da consigliare a quel prezzo? ALtra domanda: la stamante ha necessariamente bisogno di un piano di appoggio molto rigido e stabile ( tavolino/scrivania) o va bene anche su di una scaffalatura di quelle componibili in acciaio?

Il tipo di estrusore è intercambiabile?

 

 

 

II petg necessita solo di temperature superiori ma si stampa come il pla. Per il tpu sarebbe preferibile utilizzare il diretto invece del bowden, ma ho visto sul tubo che è possibile stamparlo anche con il bowden (e questa è una cosa che farò prossimamente con la mia Ender 3). La stampante necessita di un solido piano di appoggio proprio perché i suoi movimenti, soprattutto di Y, la fanno vibrare, quindi su una scaffalatura di metallo, a meno che non sia estremamente solida, sarebbe meglio di no.

Intercambiabile in che senso? se intendi se trovi i ricambi, si certo, ma se intendi passare da un mk8 a un e3d, per esempio, è fattibile ma: 1) devi trovare, o progettare e poi stampare, il carrello al quale l'hotend andrà avvitato. 2) devi cambiare firmware perchè cambiano sia la cartuccia riscaldante che il termistore (ma questo è ovviabile staccando cartuccia riscaldante e termistore dal vecchio hotend e mettendoli nel nuovo).

Le stampanti che hai citato sono tutte buone stampanti, dipende solo da te anche esteticamente, sapere cosa preferisci.

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, Killrob dice:

II petg necessita solo di temperature superiori ma si stampa come il pla. Per il tpu sarebbe preferibile utilizzare il diretto invece del bowden, ma ho visto sul tubo che è possibile stamparlo anche con il bowden (e questa è una cosa che farò prossimamente con la mia Ender 3). La stampante necessita di un solido piano di appoggio proprio perché i suoi movimenti, soprattutto di Y, la fanno vibrare, quindi su una scaffalatura di metallo, a meno che non sia estremamente solida, sarebbe meglio di no.

Intercambiabile in che senso? se intendi se trovi i ricambi, si certo, ma se intendi passare da un mk8 a un e3d, per esempio, è fattibile ma: 1) devi trovare, o progettare e poi stampare, il carrello al quale l'hotend andrà avvitato. 2) devi cambiare firmware perchè cambiano sia la cartuccia riscaldante che il termistore (ma questo è ovviabile staccando cartuccia riscaldante e termistore dal vecchio hotend e mettendoli nel nuovo).

Le stampanti che hai citato sono tutte buone stampanti, dipende solo da te anche esteticamente, sapere cosa preferisci.

potresti dirmi anche i nomi delle stampanti oltre che la marca?

grazie mille

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...