Vai al contenuto

Sviluppo e costruzione stampante custom


AndyF
 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao a tutti!

Apro questo topic per condividere con voi il progetto e la costruzione della mia stampante 3D smileys with beer

Intanto vi espongo le mie esigenze:
- stampare PLA, ABS e materiale idrosolubile
- mi servirà per prototipazione o piccoli lotti
- ricambistica facilmente reperibile ( sopratutto nel tempo!)
- non ho limiti di tempo progettuali ed economici, farò tutto compatibilmente con lo studio e altri lavori

E' da mesi che leggo topic e articoli e ho deciso alcune linee guida del mio progetto:
- utlizzo prevalente di alluminio, soprattutto nelle parti meccaniche!
- elettronica classica con arduino + ramps 1.4 + ecc ( la solita roba cinese rimarchiata vista e rivista) già ordinata
- telaio in stile "Mankati" o "Ultimaker"
- doppio estrusore, assolutamente
- architettura bowden

La parte elettronica non mi preoccupa, la ho già ordinata così a tempo perso testerò i vari firmware per ramps.


Ora viene in bello, inizierei con le domande winking smiley 

MECCANICA 

Vedo moltissime macchine più "standard", 3 assi con movimentazione lineare e stop. 
Mi sembra molto interessante la soluzione proposta dalle aziende sopracitate per diversi motivi: 
- il piano di stampa si muove solo lungo Z, con un pò di ingegno si può costruire un chiocciola a gioco zero e, una volta livellato, il piano dovrebbe essere in qualche modo a manutenzione zero
- le guide mobili, che per semplicità chiamerò cartesiane poichè definiscono la coordinata dell'estrusore, sono spostate da 2 cinghie (1 per ogni lato) con conseguente riduzione del gioco compressivo dell'asse

Per chi ha provato entrambi i sistemi, avete osservazioni e consigli?


ESTRUSIONE

La macchina sarà boxata e dotata di hotbed quindi la temperatura interna rimarrà stabile. Tutto il carrello sarà realizzato in alluminio
Avendo solo visto utilizzare queste stampanti ( anche se solo prusa ) non ho particolari esperienze nella parte dell'estrusore. Utilizzerò del filamento da 1.75 mm.
Mi piace molto il metodo utilizzato da Mankati nella xt plus a cui mi sono ispirato. Ripropongo lo stesso sistema nel mio progetto: svitando appena 1 vite si riuscirà a estrarre e sostituire tutto il blocco del dissipatore. Da quello ho capito il modello del j-head è circa standard come parte di fissaggio quindi ho inserito una doppia scanalatura sul morsetto anteriore per allineare gli estrusori. Ne ho già ordinato uno come quelli in figura e lo sto aspettando, qualcuno lo utilizza con successo? Ci sono dei pro e dei contro su questo modello? E' di facile taratura e assemblaggio? Affidabilità nel tempo?

Il tutto si muove su cuscinetto da 8mm LM8-LUU di lunghezza 45mm. 
Nella parte posteriore trova spazio un canalizzatore che porterà l'aria calda lontano dai cuscinetti lineari. Vedo molte macchine montare un ulteriore raffreddamento per la sezione che circonda l'hot end. E' necessaria? Se la inserissi, questa deve puntare l'aria "esternamente" rispetto all'ugello giusto?

frontale.JPG

posteriore.JPG

struttura.JPG

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Gran bel progetto! 

La meccanica stile Ultimaker sembra facile ma è abbastanza laboriosa, in quanto bisogna trasferire dei movimenti attraverso delle barre di acciaio e questa cosa non mi  ha mai convinto fino in fondo. 

Per l'hotend spero che non hai preso un e3d cinese, se cosi fosse sono solo rogne fidati. Se sei andato di originale allora ti sei affidato ad uno dei migliori hotend in circolazione! 

La ventilazione supplementare alla base dell'hotend è abbastanza necessaria per avere un'ottima qualità quando si usa il PLA, quindi si , trova un modo per mettercela! 

Link al commento
Condividi su altri siti

Intanto grazie per la risposta! 

Cita

La meccanica stile Ultimaker sembra facile ma è abbastanza laboriosa, in quanto bisogna trasferire dei movimenti attraverso delle barre di acciaio e questa cosa non mi  ha mai convinto fino in fondo. 

Se puoi spiegami pure cosa ti lascia perplesso... a me sembra che l'inerzia delle parti in movimento sia ben minore e quindi lo spostamento sia più fluente.

Cita

Per l'hotend spero che non hai preso un e3d cinese, se cosi fosse sono solo rogne fidati. Se sei andato di originale allora ti sei affidato ad uno dei migliori hotend in circolazione! 

Per l'hotend ci hai preso, ne ho comprato uno cinese per fare delle prove ma quando dovrò effettivamente usare la stampante non avrò problemi a comprarne uno di originale.

Cita

La ventilazione supplementare alla base dell'hotend è abbastanza necessaria per avere un'ottima qualità quando si usa il PLA, quindi si , trova un modo per mettercela! 

Ok grazie! Allora intanto devo decidere bene sulla parte meccanica così da fare l'aggiunta del convogliatore una volta ultimato l'estrusore.

Link al commento
Condividi su altri siti

5 ore fa, leouz dice:

Ciao Gran bel progetto! 

La meccanica stile Ultimaker sembra facile ma è abbastanza laboriosa, in quanto bisogna trasferire dei movimenti attraverso delle barre di acciaio e questa cosa non mi  ha mai convinto fino in fondo. 

Per l'hotend spero che non hai preso un e3d cinese, se cosi fosse sono solo rogne fidati. Se sei andato di originale allora ti sei affidato ad uno dei migliori hotend in circolazione! 

La ventilazione supplementare alla base dell'hotend è abbastanza necessaria per avere un'ottima qualità quando si usa il PLA, quindi si , trova un modo per mettercela! 

Io ho solo E3D V5 e V6 cinesi... sono una bomba! e costano poco... :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao FoNzY,

ad oggi il progetto a cui sto lavorando prevede un area utile di circa 220 x 220 x 250

Se si andasse a parare su una meccanica più "classica" (es trasmissione Makerbot replicator) credo sarebbe più semplice espandere l'area di lavoro, ma basandomi sulla trasmissione cartesiana il massimo che posso fare sarà allungare la corsa in Z. Inoltre ho dei vincoli imposti dalle macchine con cui verranno realizzati i pezzi che non possono superare i 500 x 350.

Nelle prossime settimane caricherò alcune immagini per far capire meglio a che punto sono con la progettazione 

Link al commento
Condividi su altri siti

Buonasera,

il progetto procede e prende forma velocemente. Ad oggi ho impostato le linee guida per la movimentazione XY tenendo sempre conto delle macchine con cui verranno ricavati i pezzi. L'area utile ( in 50 x 50 cm di chassis) è di 300 x 300 mm (XY) mentre l'altezza in Z devo ancora definirla.

Sono state nascoste le parti non necessarie ( rinforzi, box elettronica ) al fine di farmi dare qualche consiglio per come impostare l'asse Z.

Le guide sono da 12mm, ho già comprato dei cuscinetti flangiati. La piastra che trovate in foto è puramente indicativa, non verrà adottata una soluzione del genere! Mi costruirò un heat bed da 300 x 300.

In particolare sono indeciso tra 2 soluzioni:

- piano da 300 x 300 utili netti ( + circa 70mm per le guide) a sbalzo in ergal da 3mm opportunamente alleggerito e ridotto all'indispensabile a cui fissare sospeso e regolabile l'heat bed con sopra il vetro removibile. Il braccio potrebbe diventare eccessivo?

- posizionare 4 guide agli angoli ed allargare l'intera piastra aggiungendo 2 cuscinetti lineari. In questo caso è necessario disporre di più di 1 vite per il sollevamento? 

 

Grazie per i consigli,

Andrea

stampante scelta Z.png

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

On 25/1/2016 at 22:46, AndyF dice:

- piano da 300 x 300 utili netti ( + circa 70mm per le guide) a sbalzo in ergal da 3mm opportunamente alleggerito e ridotto all'indispensabile a cui fissare sospeso e regolabile l'heat bed con sopra il vetro removibile. Il braccio potrebbe diventare eccessivo?

- posizionare 4 guide agli angoli ed allargare l'intera piastra aggiungendo 2 cuscinetti lineari. In questo caso è necessario disporre di più di 1 vite per il sollevamento? 

 

Grazie per i consigli,

Andrea

dalla foto sembra incredibilmente simile ad una zortrax.....anche troppo simile......evita di mettere gli end-stop a levetta come loro......

la prima idea è quella migliore secondo me. prendendo sempre spunto da zortrax il loro piano è in alluminio da 5mm con dei rinforzi a coltello sotto il paino avvitati ad esso, anche questi da 5mm il che da una rigidita' molto alta. io opterei per una cosa cosi...

 

la seconda idea se ho capito bene come vuoi farla ha un grande problema, le guide dall'altra parte impicciano e non poco!!! o allunghi il piano e fai una sorta di seconda struttura di sollevamento...(come quella nella foto ma anche dall'altra parte) ...e in questo caso è indispensabvile un secondo motore per il sollevamento....

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...

Ciao a tutti

Sono in procinto anch'io di imbarcarmi nella costruzione di una stampante 3D per uso personale e poi chissà... 

Mi interessano molto le osservazioni fatte fin'ora, in particolare l'hot end E3D doppio.

Anch'io sono partito da un telaio di una ultimaker 2 clone e stavo cercando di apportare qualche miglioria.

Essendo di formazione prettamente meccanica ho un pò di difficoltà sull'elettronica, ho carenze sulla componentistica necessaria...

Avevo trovato in giro i vari kit con le arduino più o meno modded ma sentendo anche il consiglio di fonzy sugli end stop mi vengono più dubbi di quelli che già avevo...

 

Vi faccio quindi alcune domande in merito:

@FoNzY Quali end stop consigli se non quelli a levetta (che sono presenti in tanti kit) ?

@AndyF L'evoluzione dell'estrusore doppio lo condividi ? A livello di modelli 3D.

Qual'è la componentistica completa necessaria per la stampante ? (Scheda madre, driver, display ecc.)

 

Grazie per gli spunti

Andrea

 

Link al commento
Condividi su altri siti

l'unico consiglio che mi sento di dare : a vedere il disegno....cerca di progettare per raggiungere l'accuratezza del centesimo....se sarai bravo e meticoloso arriverai al decimo.

io credo che il gruppo estrusore ed il movimento del piatto se non ben vincolati e non centrati sul baricentro non ti permetteranno di raggiungere i risultati sperati...

Consiglio da amico.....vengo in pace

Saluti

Marco Capolino

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...