Vai al contenuto

Adesione non costante sul piano di stampa


Messaggi raccomandati

Da qualche giorno ho notato questo fenomeno

In pratica, l'adesione al piano è ottima sul lato dx e pessima su quello sinistro (nelle curve ma non solo...dopo qualche ora ho inesorabilmente forte warp e distacco).

Ho pensato che potesse essere il piatto consumato o sporco di strati di lacca, così l'ho girato al contrario - come vedete - ma il problema non mi sembra risolto.

La temperatura è uniforme (62°, il PID è stato regolato), la lacca c'è ma non troppa, il piano è livellato tutto sommato bene (v. sotto) e comunque c'è il BLTouch che fa il suo lavoro, jerk e accelerazioni sono al minimo...

....quale può essere il problema? 😮

 

newplot.png

Link al commento
Condividi su altri siti

11 ore fa, TheClue ha scritto:

newplot.png

vista cosi' nn sembra livellato uniformemente. Sembra come se in un punto tu abbia una "piega" (lato sx dell'immagine) che renda il piano piu' alto. Si nota anche come se all'interno del piatto fossero iscritti gli spigoli di un quadrato

Link al commento
Condividi su altri siti

Inviato (aggiornato)
8 minuti fa, dnasini ha scritto:

vista cosi' nn sembra livellato uniformemente. Sembra come se in un punto tu abbia una "piega" (lato sx dell'immagine) che renda il piano piu' alto. Si nota anche come se all'interno del piatto fossero iscritti gli spigoli di un quadrato

capisco che vuoi dire....ma più di così non so proprio come migliorarlo (un decimo di millimetro e' considerato "tanto"?)

Oltretutto, il paradosso è che il piano è piu' alto a sx...dove pero' ho adesione minore :S

Modificato da TheClue
Link al commento
Condividi su altri siti

Adesso, TheClue ha scritto:

capisco che vuoi dire....ma più di così non so proprio come migliorarlo (un decimo di millimetro e' considerato "tanto"?)

non sono un esperto, io quando livello cerco di stare nn oltre gli 0.08mm per quanto possibile. Devo dire che io nn ho mai usato piani in vetro perche' li ho sempre visti come un enorme sbattimento (MHO). Io sono passato dal piatto magnetico ruvido (quello stock) al piatto in acciaio rivestito in PEI e nn tornerei piu' in dietro. Ne ho comperato anche un secondo (di riserva) nel caso il primo si rovini.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Prima di abbandonare il vetro e fare questo upgrade pero' vorrei capire meglio la natura del problema, sennò c'è il rischio di non risolverlo...

E' meccanico (doppio Z fuori asse, offset strani, piatto storto, boh)?

E' termico (piatto, pid, temperature di stampa sbagliate, boh)?

E' chimico (troppa lacca, poca lacca, PLA scadente, piatto sporco, boh)?

E' di settaggi sullo slider (troppo caldo, troppo freddo, troppo flusso, poco flusso, boh)?

Link al commento
Condividi su altri siti

21 minuti fa, TheClue ha scritto:

E' meccanico (doppio Z fuori asse, offset strani, piatto storto, boh)?

E' termico (piatto, pid, temperature di stampa sbagliate, boh)?

E' chimico (troppa lacca, poca lacca, PLA scadente, piatto sporco, boh)?

E' di settaggi sullo slider (troppo caldo, troppo freddo, troppo flusso, poco flusso, boh)?

Wow, quante domande..... 🙂 . 

qui di seguito i miei 2cts su come ho affrontato io le questioni da te citate. Sia chiaro, ne devo ancora mangiare di michette per diventare bravo, ad ogni modo non mi posso troppo lamentare delle mie stampe 🙂

per la prima, io appena ho montato il secondo asse Z, ho messo in squadra l'asse X e "sincronizzato i motori, utilizzando una livella (posta su X) e regolando a mano le viti trapezie. Fatto questo, ho fatto salire e scendere un paio di volte l'asse Z per gran parte della sua escursione e ho fatto il fine tuning finale attaccando un comparatore all'asse X e misurando la tolleranza tra lato destro e sinistro di X. Dopo questo ho livellato il piatto

per la seconda, dopo il pid del piatto, la regola del pollice che utilizzo da piu' di un anno per PLA e PLA+ e': primi 3 layer a 55C ed il resto a 50C. Le uniche problematiche di adesione riscontrate sono per tutti quegli oggetti che hanno parti sottili soggette a warping o spigoli lunghi con angoli netti. In questo caso, aggiungo brim e passa la paura

per il terzo, non ho esperienze a riguardo quindi mi astengo

per il quarto, se lo slider e' un typo ed intendevi slicer, i settaggi sono un'alchimia che va affinata sperimentando e facendo prove. In linea di principio, i profili standard negli slicer per un dato materiale dovrebbero permetterti di stampare "decentemente" e sono un buon punto di partenza per poi affinarlo. Io utilizzo ideamaker ed il primo profilo per il PLA l'ho scaricato dal loro sito. Poi, con le varie temp tower, retraction tower, hollow cube, etc, ho affinato i parametri principali, mentre per i difetti di stampa ho chiesto aiuto puntuale al forum

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Inviato (aggiornato)

Ottimi consigli, sicuramente faccio quei tuning sugli assi Z e applico quei settaggli termici.

 

Per i settaggi dello sliCer (si era un typo eheh) provo a dare un po' di materiale in piu' nel primo layer. Mi sono riempito la stanza di cubetti e torri, ma poiché questo warping si presenta non prima di 3 ore di stampa, i classici piccoli test di calibrazione molto rapidi non evidenziano effetti apprezzabili.

La cosa irritante è che prima non avevo questi errori. Vero, ho cambiato l'estrusore e .'hotend e ho messo il BLTouch.

E, ok, ho sostituito il piatto (con uno identico).

E stravolto il mio config sul marlin

E aggiornato la versione di CURA

E adesso stampo con la finestra aperta (e la stampante e' di fianco alla finestra, ma il warping avviene a sx, sul lato lontano)

E ho una radiale sull'hotend mentre prima avevo una noctua

E ho messo le linear rail su Y

E ho girato il vetro al contrario, sul lato liscio

 

Ma A PARTE QUESTO non ho cambiato niente

😄😄😄

 

 

 

Modificato da TheClue
  • Haha 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Aaaaah che soddisfazione! Incollato al piatto come una cozza sullo scoglio (anzi, mi sa che farò fatica a staccarlo)

Lascio qui un po' di settaggi dello slicer, sia per mia gratificazione personale (:D) sia perché magari questo thread può essere utile ad altri in futuro. Ho seguito, comunque, anche gli altri consigli ovvero pulizia profonda del piatto e messa in bolla dei due assi Z.

Ho anche alzato un po' la corrente agli stepper Z (circa un 10%)

Qui i settaggi di CURA:

- Temperatura di stampa 200° (205° il primo layer)

- Temperatura del piatto 50° (58° il primo layer)

- Velocità della ventola a 100% a partire solo dal layer 10

- Initial Layer Flow 105%

- Initial Layer Height 0.3mm

- Initial Layer Width 140%

- Brim esteso sotto i supporti

 

grazie a tutti dell'aiuto e finalmente si riprende a stampare a manetta anche qui! 🙂

photo1663237573.jpeg

  • Like 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...