Vai al contenuto

Photon la stampa resta attaccata al fep


Messaggi raccomandati

Ciao a tutti ragazzi,

Allora ringrazio in anticipo chi mi risponderà, detto ciò io ho il classico problema del... La stampa si attacca al FEP, fatto una decina di prove e le uniche cose che ho "stampato" sono le miniature per la calibrazione dell'esposizione (che comunque sono state stampate due in meno poiché qualcuna è rimasta attaccata ma 2 sono rimaste attaccate al FEP.

Calibrato e ricalibrato su ricalibrato... Penso di essere il master della calibrazione ormai ma niente... Non funziona  mi chiedevo se l'unica soluzione sia quella di scartavetrare la basetta in alluminio... Il fep non è rovinato, ho fatto solo le stampe sopra citate ma senza mai grattarlo per fare scollare i pezzi. Ho provato cambiando resina e niente(pulisci sempre tutto meticolosamente)... 

Ora faccio qualche di domanda, primo se è meglio che alla calibrazione il piatto schiacci molto sul foglio. Secondo è importante la temperatura della stanza? Terzo secondo voi dovrei grattare la base in alluminio(anche se appena stata cambiata)? Quarto i tempi di esposizione è meglio averli in generale più lunghi(io uso 6layer 60s il resto 8s da default)?

Qualsiasi consiglio soprattutto da persone che hanno avuto lo stesso problema è super accetto.

(Aiutatemi per favore perché altrimenti sono costretto a mandarla indietro)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 14
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

no la base di alluminio non c'entra, i miei pezzo sono sempre venuti bene e la base è liscia di fabbrica, sono i tempi di esposizione che contano parecchio

Aumenta l'esposizione.   Per usare chitubox devi fare un aggiornamento firmware perché i pws non li legge .è un operazione semplice ma ti conviene utilizzare una USB ben formattata e di co

Sei il secondo utente che utilizza questo metodo. non sapevo che bastasse rinominare il file . A me anycubic a consigliato il cambio firmware. Ma a questo punto penso che il formato pws sia solo una s

Immagini Pubblicate

come in che senso?

nelle stampanti a resina ci sono pochi parametri da impostare e fra questi ci sono i tempi di cura della base e normale

vai a vedere questo link

ogni resina ha i suoi parametri di cura che variano anche in base alla temperatura ambiente, devi trovare i tuoi facendo prove

e cambia slicer, prova chitubox o lychee

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quale photon usi ? 

41 minuti fa, Dandb ha scritto:

Slicer della Anycubic

Sconsigliato ora l'ultima versione di chitubox supporta tutte le photon ( per la s bisogna fare un aggiornamento firmware

in alternativa ma non meno valida c'è lychee slicer

1 ora fa, Dandb ha scritto:

Ora faccio qualche di domanda, primo se è meglio che alla calibrazione il piatto schiacci molto sul foglio

si

 

1 ora fa, Dandb ha scritto:

Secondo è importante la temperatura della stanza?

Relativamente si . In teoria meglio non scendere sotto i 20 gradi

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per le risposte,

Proverò a vedere i parametri del file Excel ma avevo provato con la resina verde trasparente e non funzionava, io tengo sempre tutto molto pulito, schermo, fep e basetta.

Ho una Photon classica primo modello aggiornato.

Ho provato chitubox ma ho avuto problemi a salvare i file .pwm ma ci riproverò a sto punto.

Io stampo con una temperatura di 13 gradi di solito... Grave mancanza?

Io seguirò i vostri consigli ma ho paura che il problema sia meccanico(es. Basetta in alluminio non ruvida o piatta)

Tra domani e sta sera faccio le prove e vi aggiornerò!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, Dandb ha scritto:

Grazie per le risposte,

Proverò a vedere i parametri del file Excel ma avevo provato con la resina verde trasparente e non funzionava, io tengo sempre tutto molto pulito, schermo, fep e basetta.

Ho una Photon classica primo modello aggiornato.

Ho provato chitubox ma ho avuto problemi a salvare i file .pwm ma ci riproverò a sto punto.

Io stampo con una temperatura di 13 gradi di solito... Grave mancanza?

Io seguirò i vostri consigli ma ho paura che il problema sia meccanico(es. Basetta in alluminio non ruvida o piatta)

Tra domani e sta sera faccio le prove e vi aggiornerò!

no la base di alluminio non c'entra, i miei pezzo sono sempre venuti bene e la base è liscia di fabbrica, sono i tempi di esposizione che contano parecchio

  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, Dandb ha scritto:

Grazie per le risposte,

Proverò a vedere i parametri del file Excel ma avevo provato con la resina verde trasparente e non funzionava, 

Aumenta l'esposizione.

 

37 minuti fa, Dandb ha scritto:

 

Ho una Photon classica primo modello aggiornato.

Ho provato chitubox ma ho avuto problemi a salvare i file .pwm ma ci riproverò a sto punto.

Per usare chitubox devi fare un aggiornamento firmware perché i pws non li legge .è un operazione semplice ma ti conviene utilizzare una USB ben formattata e di contattare prima l'assistenza. Il firmware che hai se non ricordo male aveva molti bug.

42 minuti fa, Dandb ha scritto:

 

Io stampo con una temperatura di 13 gradi di solito... Grave mancanza?

Dieri proprio di sì .la resina diventa meno fluida e falsa i tempi di esposizione

 

44 minuti fa, Dandb ha scritto:

 

Io seguirò i vostri consigli ma ho paura che il problema sia meccanico(es. Basetta in alluminio non ruvida o piatta)

Vero anche questo ma Basta un po'di carta vetrata. Se però non rispetti i giusti parametri le stampe saranno compromesse

  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno!

Grazie mille ragazzi spero non sia solo un colpo di fortuna 😅

Sembra perfetta, ho usato layer da 0.025 Con esposizione 12s e base 85s (6 layer), Off time 2 secondi e per base 3.

Ho portato la stampante in una stanza con temperatura 17/18°C 

Ho fatto tutto con chitubox che tra l'altro sono riuscito a salvare il file in .pws(scrivendo nel nome durante il salvataggio semplicemente .pws)

Questo è il risultato delle mia scarpe 👍🏼

IMG_20210218_092604.jpg

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi scusate se ne approfitto per chiedervi un paio di consigli in più dato che ho capito ormai che siete master 3d printers 👍🏼

Primo, dopo che ho fatto una stampa con successo devo comunque filtrare la resina e pulire il fep e tutto il resto o posso semplicemente mandare in stampa altro?

Secondo, a vostro parere com'è possibile evitare di avere un risultato con i "puntini" dei sostegni? (Poiché quando li vado a girare di 30° per aumentare la superficie e non avere quelle parallele alla basetta su tutto il fianco di una statuetta ho appunto i segni dei sostegni. Dall'immagine che ho allegato qua sotto pensate che siano eccessivi i sostegni?

Terzo, salendo con lo spessore di un layer(0.025>>0.05) a parità di temperatura i tempi di esposizione sono uguali?

Quarto, come capisco se il FEP è da cambiare? 

Quinto ho costruito una mini camera con UV a 405nm come da foto per irrobustire i pezzi, a vostro parere quanto tempo devo lasciarli dentro?

Grazie ancora ragazzi! 

16136381965758838186468676046083.jpg

16136382661944661178470663669478.jpg

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1. Se la stampa è finita bene devi solo controllare che nella resina in vaschetta non ci siano residui e passare delicatamente con la spatola sul fep per verificare che non ci sia niente attaccato

2. I puntini dei supporti sono inevitabili, li puoi togliere con il dremel ed una punta  morbida in silicone, quelle da estetista per le unghie

3. Sostanzialmente si

4. Quando è molto opaco e le stampe ci restano attaccate sopra

5. Dai 10 ai 15 minuti è sufficiente

  • Thanks 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Dandb ha scritto:

Ho fatto tutto con chitubox che tra l'altro sono riuscito a salvare il file in .pws(scrivendo nel nome durante il salvataggio semplicemente .pws)

Sei il secondo utente che utilizza questo metodo. non sapevo che bastasse rinominare il file . A me anycubic a consigliato il cambio firmware. Ma a questo punto penso che il formato pws sia solo una scusa per nascondere il fatto che anche loro utilizzano hardware chitu system re-brand.

5 ore fa, Dandb ha scritto:

Terzo, salendo con lo spessore di un layer(0.025>>0.05) a parità di temperatura i tempi di esposizione sono uguali?

All'aumentare dello spessore layer si aggiunge qualche secondo di esposizione ma 12 sec per la grigia per 0.05 vanno bene

a 0.25 12 mi sembrano eccessivi con stampe geometriche (e non "organiche" come la tua stampa) potresti notare un aumento delle misure rispetto a quanto disegnato a cad. 

per il resto vale quanto detto da @Killrob

  • Like 1
  • Thanks 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Crea Nuovo...

Informazioni importanti

Abbiamo inserito dei cookies nel tuo dispositivo per aiutarti a migliorare la tua esperienza su questo sito. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti puoi accettarli cliccando su continua.