cos'è extrusion width guida

Quando apri il tuo slicer, qualunque esso sia, i parametri di base da impostare sono sempre gli stessi. Tra questi troviamo quello corrispondente alla ‘extrusion width’. Di cosa si tratta? E come può questo parametro influenzare il risultato delle tue stampe? Cercheremo di capirlo a pieno e impareremo a gestirlo proprio all’interno di questa breve guida.

Extrusion width: spieghiamo nel dettaglio la ‘larghezza di estusione’

Extrusion width significa letteralmente ‘larghezza di estrusione’. Quando la tua stampante 3D estrude materiale, questa crea una ‘linea’, o in altri termini, una ‘striscia’ di materiale. Questa striscia, una volta depositata, può essere più o meno larga a seconda di determinati parametri, tra cui la vicinanza dell’ugello al piatto e la extrusion width. Livellando bene il piatto quindi non resta che concentrarci sulla larghezza di estrusione.
Normalmente, il valore di default è impostato come la stessa dimensione del foro del nostro ugello. Nella maggior parte delle stampanti l’ugello ha un diametro pari a 0,4 millimetri. Se incrementi o riduci questo valore, il software aumenterà o diminuirà la quantità di materiale estruso. Di conseguenza la striscia di materiale, che è costretta tra ugello e piatto di stampa, tenderà rispettivamente ad allargarsi o a restringersi.

Puoi modificare il valore di extrusion width ma ricordati di non discostarti troppo dalla misura della dimensione del tuo ugello. Se la stampante estrude troppo filamento, puoi facilmente accorgertene perché questo tenderà ad andare fuori dai bordi dell’ugello (siamo nel caso di over extrusion). In stampa noterai dei layer più irregolari ed evidenti, mentre i particolari come gli angoli risulteranno arrotondati e quindi poco definiti. Per capire meglio questo ultimo passaggio prova a pensare ad un semplice disegno su carta: sarà molto facile disegnare dei particolari con una matita appuntita mentre sarà molto difficile farlo con un grosso pennarello.
Nel caso contrario, quindi con un valore troppo basso di extrusion width (under extrusion), la stampante estruderà poco materiale e sarà più difficile che la stampa aderisca al piano di stampa. Questo perché la superficie di filamento a contatto col piatto è troppo piccola. La condizione ideale prevede che il filamento sia leggermente schiacciato sul piano.

cos'è extrusion width guida

Nell’immagine che segue abbiamo messo sotto la lente d’ingrandimento un modello 3D dalle geometrie complesse, utilizzando lo slicer Cura Ultimaker. Abbiamo impostato due valori differenti di extrusion width per un ugello da 0,4 millimetri: nel primo caso è pari alla dimensione dell’ugello, nel secondo invece è 0,9, un valore decisamente troppo alto.

cos'è extrusion width guida

Dalle due immagini possiamo effettivamente vedere la differenza che si otterrà nel risultato di stampa. Nella seconda molti dettagli verranno persi, tutte le forme verranno approssimate e, inoltre, quelle parti che sono più piccole della larghezza di estrusione non verranno stampate.

Se vuoi spingerti in dettagli molto piccoli, ti ricordiamo che in alcune stampanti l’ugello è intercambiabile in maniera veloce ed economica. In questo modo ti stupirai dei risultati che si possono ottenere anche con una stampante a fusione di filamento. Al contrario, montando un ugello più grande potrai avere maggiore larghezza di estrusione (e anche altezza dei layer). Il risultato saranno stampe meno dettagliate, ma sicuramente ridurrai notevolmente i tempi di stampa.

Hai ancora delle domande? Clicca qui per iscriverti al nostro forum: la community sarà felice di aiutarti!

Questa guida non ti è sufficiente? Clicca qui e segui il nostro test per valutare la tua stampante 3D, troverai altre soluzioni ai problemi di stampa più comuni!

Resta aggiornato sulle ultime novità, seguici su Facebook e Twitter.