E’ arrivato il momento di tirare le somme. I nostri tre giorni al 3D Print Show London 2015 – dal 21 al 23 maggio – sono stati intensi e pieni di contenuti da mostrarvi. La location, ossia la Old Truman Brewery, vicinissima a Liverpool Street, si è mostrata interessante quanto ben strutturata. Ammettiamo però di non essere rimasti sbalorditi dall’evento, anzi…

3D Print Show London 2015: la nostra opinione

Quello che abbiamo visto è stato un bell’evento, che raggruppava al suo interno alcuni dei maggiori player internazionali nel settore della stampa 3D. C’erano aziende del calibro di Stratasys, Ultimaker e BigRep, ma il vero fulcro dell’evento sono state altre realtà, quelle che, paradossalmente, noi abbiamo conosciuto da più vicino.

3d print show london 2015

Mi sto riferendo a Sharebot e alla loro differenziazione di prodotti, a WASP e alle loro Delta 2040 che stampano anche argilla, ai nuovi arrivati di Ira3D, Dynamo3D, BCN3D e così a seguire. Seconda nota positiva: la nostra impressione è stata che le aziende di nazionalità italiana fossero in numero maggiore rispetto quelle provenienti da altre parti del mondo. Quello che ci ha lasciato un po’ l’amaro in bocca è che il 3D Print Show London non è stato, a nostro avviso, paragonabile al 3D Print Hub di Milano, sia parlando di dimensioni che parlando di prodotti messi in mostra. Il 3D Print Hub è stato più grande, ha attirato più visitatori e ha messo in mostra più realtà. Non abbiamo visto uno stand di MakerBot – anche se possiamo considerarla presente insieme a Stratasys – e non abbiamo visto uno stand di 3D Systems – che probabilmente non è particolarmente interessata al mercato consumer e preferisce rimanere temporaneamente in disparte.

3d print show london 2015

Tutto sommato il 3D Print Show rimane un evento unico nel suo genere, punto d’incontro con nuove realtà e ottima rampa di lancio per entrare in un mercato che non è in crisi come qualcuno si diverte a scrivere.

3D Print Show London 2015: quello che abbiamo visto

Ma arriviamo al dunque! Di seguito trovate tutte le novità che abbiamo incontrato e che ci è sembrato doveroso mostrarvi.

BeeVeryCreative

beethefirst-Beeverycreative-3dprint-shwo-london-2015-2

Lo avevamo preannunciato durante il 3DPrint Hub di Milano che BeeVeryCreative avrebbe lanciato diverse novità, ed ecco che a questo 3D Print Show di Londra l’azienda portoghese ha portato in mostra ben quattro novità. Clicca qui per leggere l’articolo completo.

Zinomat

13342

Il prodotto è chiamato Zinomat e consiste in un piatto di stampa composto da una superficie leggermente ruvida, flessibile e magnetica. Clicca qui per leggere l’articolo completo.

BCN3D

BCN-stampante-3D-03

Le stampanti 3D Sigma e Lux prodotte da BCN3D Tecnologies, rispettivamente una classica FFF e una DLP, due stampanti concepite con la filosofia Open Source nella mente dei creatori Spagnoli, senza sacrificare design e qualità tecniche. Clicca qui per leggere l’articolo completo.

3Doodler

3Doodler-2.0-accessori-01

Abbiamo pubblicato pochissimi giorni fa la nostra recensione della 3Doodler 2.0, eppure ci ritroviamo di nuovo a parlarne. Lo stand di 3Doodler ci ha attirati subito in quanto abbiamo potuto mettere le mani su quegli accessori che ancora non avevamo visto: il JetPak e il pedaleClicca qui per leggere l’articolo completo.

Mcor

mcor iris stampa 3d carta

La tecnologia di stampa sviluppata da Mcor non prevede l’utilizzo di granuli, polveri, resine o filamenti – tecnologie fortemente utilizzate dai colossi della stampa 3D – bensì di fogli di carta in dimensione A4Clicca qui per leggere l’articolo completo.

Digital Forming

Digital-Forming-03

Nella fiera londinese, oltre a produttori di stampanti e filamenti, sono presenti anche dei service. Digital Forming intende mettere in contatto designer e clienti attraverso una piattaforma dedicataClicca qui per leggere l’articolo completo.

Zinter

Zinter-stampante-3D-multimateriale-02

Le stampanti 3D Zinter sono prodotte da Ion Core Ltd, un team con base negli UK avente esperienza in distribuzione di macchine CNC e soluzioni robotiche permettendogli di imparane i segreti e i punti focali poi trasmessi alle stampanti 3D. Clicca qui per leggere l’articolo completo.

BigRep

BigRep One.2 stampa 3D grandi dimensioni

La BigRep ONE.2 ha un volume di lavoro di 1.3 m3, con dimensioni 1100 mm x 1067 mm x 1097 mm. Con tali dimensioni di stampa è una delle stampanti 3D FDM più grandi sul mercato. Clicca qui per leggere l’articolo completo.

3D Print Show: prossimi appuntamenti

Nel corso del 2015 sono previsti altri tre show: California, Paris e Dubai. Per rimanere aggiornati non dovete fare altro che tornare a leggerci!