regolazione step/mm Calibrazione assi X Y Z

Questa guida di regolazione step/mm e calibrazione assi X Y Z è dedicata a chi possiede una stampante 3D FDM cartesiana. Una cattiva calibrazione step/mm può causare diversi problemi: primo tra tutti, una mancanza di accuratezza dimensionale nei pezzi realizzati.

In un precedente articolo – di cui lasciamo qui il link – ti abbiamo spiegato come calibrare perfettamente i flusso di estrusione della tua stampante, guidandoti in un setting che ti ha permesso di estrudere esattamente la quantità di materiale impostata dallo slicer. Oggi invece vedremo un’altra regolazione altrettanto fine: la calibrazione degli assi X Y Z e la conseguente regolazione step/mm.

Regolazione step/mm: brevemente, in cosa consiste

Come probabilmente già saprai, la stampante 3D muove il blocco estrusore secondo coordinate espresse nel file gcode. I movimenti si articolano negli assi X, Y e Z attraverso la meccanica, grazie alla spinta dei motori stepper. In questa configurazione, è quindi necessario verificare che i movimenti richiesti dal software siano esattamente quelli eseguiti dai motori stepper della tua macchina. Come fare? Molto semplicemente, andremo a verificare insieme se un modello che hai stampato ha le stesse dimensioni del modello digitale.

STEP 1 – Controllare il valore step/mm nel firmware

Prima di tutto dovrai verificare quali sono i valori di step/mm contenuti nel firmware, ossia i moltiplicatori che comunicano alla stampante quanti ‘step’ far fare ad un motore per uno spostamento di un millimetro. Per fare questo controllo abbiamo più possibilità:

  • collegare la stampante 3D al pc e verificare con Repetier Host i valori alla stringa M92;
  • direttamente dallo schermo LCD della stampante se supporta questa funzione.

Nel nostro caso, i valori corrispondono a X80.00, Y80.00 e Z400.00.

Non conosci Repetier Host? Clicca qui per leggere la nosta guida all’utilizzo.

STEP 2 – Stampa del cubo di prova

Calibrazione assi X Y Z

Procedi ora a stampare un cubetto di prova delle dimensioni di 20x20x20 millimetri. Questo ti servirà a capire di quanto l’oggetto stampato si discosta dalle misure del modello digitale.
Una volta realizzato il cubetto puoi procedere con le misurazioni: utilizza un calibro digitale con una precisione di almeno due decimali, iniziando da quella corrispondente all’asse X.

Calibrazione assi X Y Z

Nella misurazione è bene prendere come riferimento la parte centrale del cubo, rimanendo lontani dalla base e dagli spigoli. Infatti, non è raro che in questi punti ci siano imperfezioni, le quali potrebbero farti prendere misure poco corrette. A volte, capita che la base del modello sia leggermente più larga a causa dello schiacciamento dell’ugello sul piano, mentre negli spigoli, essendo soggetti al cambio di direzione, potrebbe esserci maggiore deposito di materiale.

Un appunto: ricordati di segnare le lettere degli assi prima di staccare l’oggetto dal piano. Il valore di X nel nostro caso è pari a 20.15 millimetri.

Step 3 – Calcolo dei valori step/mm corretti

A seguito della tua misurazione puoi procedere ad applicare la formula seguente:

Calibrazione assi X Y Z

Step 4 – Correggere il valore E-step nel firmware

Il nostro valore di regolazione step/mm per l’asse X è pari a 79.40. Allo stesso modo potrai calcolare quelli degli assi Y e Z, ovvero misurando il corrispondente lato del cubo e applicando la formula nuovamente. Ottenuti i tre valori puoi finalmente sostituirli a quelli di default della macchina. Anche in questo caso hai due possibilità:

  • inviare da Repetier Host il comando con i nuovi valori step/mm  (es: ‘M92 X79.40 Y80.25 Z400.32’ poi ‘M500’ per salvare);
  • cambiare i valori dallo schermo LCD della stampante 3D se il firmware ce lo consente.

Regolazione step/mm – Conclusione

Complimenti, hai appena concluso la calibrazione degli assi X Y Z della tua stampante 3D, aggiornando la regolazione step/mm! Per fare un’ulteriore prova puoi stampare nuovamente il cubo 20x20x20 mm e verificare che, questa volta, le misure siano effettivamente corrette.

Questa guida non ti è sufficiente? Clicca qui e segui il nostro test per valutare la tua stampante 3D, troverai altre soluzioni ai problemi di stampa più comuni!

Hai ancora delle domande? Clicca qui per iscriverti al nostro forum: la community sarà felice di aiutarti!

Troppo complesso? Clicca qui per leggere la nostra guida introduttiva alla stampa 3D.

Resta aggiornato sulle ultime novità, seguici su Facebook e Twitter.