Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'calibrazione'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per autore

Tipo di contenuto


Categorie

  • News
  • Guide
  • Stampanti 3D
  • Recensioni
  • Materiali
  • Software
  • Eventi
  • Comunicati

Forum

  • Benvenuto
    • Presentazioni
    • Nuove idee e progetti
    • Guide di Stampa 3D forum
    • Notizie sulla stampa 3D
    • Off-Topic
  • Stampa 3D
    • La mia prima stampante 3D
    • Stampanti 3D al dettaglio
    • Problemi generici o di qualità di stampa
    • Hardware e componenti
    • Software di slicing, firmware e GCode
    • Materiali di stampa
    • Stampa 3D industriale
  • Modellazione 3D
    • Problemi di modellazione 3D, gestione mesh, esportazione in stl
    • Scanner 3D
  • Guide, recensioni, profili di stampa, esperienze
    • Guide della redazione
    • Database materiali
    • La mia stampante 3D e il mio laboratorio
    • Le tue stampe - Album fotografico dei migliori modelli 3D
    • Profili di stampa 3D
    • Recensioni e tutorial
    • Servizi di stampa 3D/ Negozi / E-commerce
    • FabLab
  • Eventi e corsi sulla stampa 3D
    • Eventi e fiere
    • Corsi, concorsi, workshop
  • Mercatino
    • In vendita
    • Cerco
    • Coupon e Codici Sconto
  • Feedback e Regolamento del Forum
    • Regolamento del Forum
    • Comunicazioni interne
  • Geeetech's Discussioni
  • Geeetech's Video
  • Presepe stampato 3D's Discussioni
  • Club di Marco Ardesi's Discussioni
  • Progettare una CNC's Discussioni
  • Club di Alessio Iannone's Discussioni
  • Club di Alessio Iannone's Le basi per imparare Autodesk Fusion 360
  • Miniature e action figures's Discussioni

Calendari

  • Community Calendar
  • Eventi YouTube
  • Geeetech's Eventi
  • Presepe stampato 3D's Pianificazione lavori
  • Club di Marco Ardesi's Eventi
  • Progettare una CNC's Calendario del gruppo CNC
  • Club di Alessio Iannone's Eventi
  • Miniature e action figures's Calendario

Blogs

  • Club di Prova's Blog di Prova
  • Club di Marco Ardesi's Blog
  • Club di Alessio Iannone's Blog
  • Help3D Patreon Club's Blog

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Instagram


Twitter


LinkedIn


Facebook


Website URL


Città


Lavoro


Interessi

Trovato 20 risultati

  1. Questa guida di regolazione step/mm e calibrazione assi X Y Z è dedicata a chi possiede una stampante 3D FDM cartesiana. Una cattiva calibrazione step/mm può causare diversi problemi: primo tra tutti, una mancanza di accuratezza dimensionale nei pezzi realizzati. In un precedente articolo - di cui lasciamo qui il link - ti abbiamo spiegato come calibrare perfettamente i flusso di estrusione della tua stampante, guidandoti in un setting che ti ha permesso di estrudere esattamente la quantità di materiale impostata dallo slicer. Oggi invece vedremo un’altra regolazione altrettanto fine: la calibrazione degli assi X Y Z e la conseguente regolazione step/mm. Regolazione step/mm: brevemente, in cosa consiste Come probabilmente già saprai, la stampante 3D muove il blocco estrusore secondo coordinate espresse nel file gcode. I movimenti si articolano negli assi X, Y e Z attraverso la meccanica, grazie alla spinta dei motori stepper. In questa configurazione, è quindi necessario verificare che i movimenti richiesti dal software siano esattamente quelli eseguiti dai motori stepper della tua macchina. Come fare? Molto semplicemente, andremo a verificare insieme se un modello che hai stampato ha le stesse dimensioni del modello digitale. STEP 1 – Controllare il valore step/mm nel firmware Prima di tutto dovrai verificare quali sono i valori di step/mm contenuti nel firmware, ossia i moltiplicatori che comunicano alla stampante quanti ‘step’ far fare ad un motore per uno spostamento di un millimetro. Per fare questo controllo abbiamo più possibilità: collegare la stampante 3D al pc e verificare con Repetier Host i valori alla stringa M92;direttamente dallo schermo LCD della stampante se supporta questa funzione. Nel nostro caso, i valori corrispondono a X80.00, Y80.00 e Z400.00. STEP 2 – Stampa del cubo di prova Procedi ora a stampare un cubetto di prova delle dimensioni di 20x20x20 millimetri. Questo ti servirà a capire di quanto l’oggetto stampato si discosta dalle misure del modello digitale. Una volta realizzato il cubetto puoi procedere con le misurazioni: utilizza un calibro digitale con una precisione di almeno due decimali, iniziando da quella corrispondente all’asse X. Nella misurazione è bene prendere come riferimento la parte centrale del cubo, rimanendo lontani dalla base e dagli spigoli. Infatti, non è raro che in questi punti ci siano imperfezioni, le quali potrebbero farti prendere misure poco corrette. A volte, capita che la base del modello sia leggermente più larga a causa dello schiacciamento dell’ugello sul piano, mentre negli spigoli, essendo soggetti al cambio di direzione, potrebbe esserci maggiore deposito di materiale. Un appunto: ricordati di segnare le lettere degli assi prima di staccare l’oggetto dal piano. Il valore di X nel nostro caso è pari a 20.15 millimetri. Step 3 – Calcolo dei valori step/mm corretti A seguito della tua misurazione puoi procedere ad applicare la formula seguente: Step 4 – Correggere il valore E-step nel firmware Il nostro valore di regolazione step/mm per l’asse X è pari a 79.40. Allo stesso modo potrai calcolare quelli degli assi Y e Z, ovvero misurando il corrispondente lato del cubo e applicando la formula nuovamente. Ottenuti i tre valori puoi finalmente sostituirli a quelli di default della macchina. Anche in questo caso hai due possibilità: inviare da Repetier Host il comando con i nuovi valori step/mm (es: ‘M92 X79.40 Y80.25 Z400.32’ poi ‘M500’ per salvare);cambiare i valori dallo schermo LCD della stampante 3D se il firmware ce lo consente. Regolazione step/mm - Conclusione Complimenti, hai appena concluso la calibrazione degli assi X Y Z della tua stampante 3D, aggiornando la regolazione step/mm! Per fare un'ulteriore prova puoi stampare nuovamente il cubo 20x20x20 mm e verificare che, questa volta, le misure siano effettivamente corrette.
  2. salve, ho una Creality Ender 3 cartesiana (Marlin) , e come software uso CURA. Il problema è che non stampa centrato, ma va fuori dal piatto. Ho visto che ci sono degli oggetti da stampare per calibrarla, ma non ho capito quale stampare e poi come procedere con la sistemazione.
  3. Ciao! La mia Ender 3 è arrivata oggi! Nel pomeriggio l'ho montata (tutto bene, a parte che nelle istruzioni "ufficiali" si scordano del tutto di farti attaccare il cavo del display, e dove) e ora sto calibrando. Porta il nozzle al punto 0, disable steppers... C'è però un problema: se a sinistra non ho avuto difficoltà, a destra la rotella di calibrazione va a fondo scala e il nozzle resta ad almeno un paio di mm dal piatto. Che faccio? C'è una regolazione "di grossa" o comunque la possibilità di intervenire in un qualche modo?
  4. Buonasera a tutti! Come da titolo, quando cerco di calibrare la stampante, agli angoli non ho problemi ma al centro il nozzle risulta troppo vicino al piatto, al punto da non riuscire più a muovere il foglio. Non ho provato a calibrare a caldo, proverò sicuramente domani, tuttavia leggendo in giro su internet ho visto che alcuni cambiavano il piatto (sostituendolo con vetro o specchio), altri il piano metallico di supporto perchè si inclinava, ... Sono un neofita (ho la stampante solo da una settimana) quindi ho difficoltà a capire come effettuare i dovuti controlli. Qualcuno sa aiutarmi o darmi delle indicazioni? Grazie P.S. Molto probabilmente avrò sbagliato tag, scusatemi sono nuovo nel forum...
  5. I3D&MLab

    Cubi di Calibrazione

    Ho creato dei cubi di calibrazione per testare un nuovo software CAD che mi è capitato sotto mano. Uno è pieno e l'altro cavo, boh magari servono a qualcuno Pieno https://www.thingiverse.com/thing:4178116 Svuotato https://www.thingiverse.com/thing:4178500
  6. oggi m'è venuta voglia di giochicchiare con solidworks e ho creato dei prismi di calibrazione. Uno è pieno e l'altro cavo, boh magari servono a qualcuno 😀 Pieno https://www.thingiverse.com/thing:4070283 Cavo https://www.thingiverse.com/thing:4070425
  7. Buonasera. Ho acquistato una stampante Anycubic i3 Mega-s. Ho montato tutto ma ho dei problemi. Appena parte la stampa esce poco filamento e non si attacca alla base...come mai?
  8. Ciao a tutti.. vi lancio un questito al quale non ho trovato risposta.. esiste un test per calibrare la circolarità di una parte stampata? Come esiste il cubo per gli assi esiste qualcosa per le circonferenze? Vi porto il mio caso, stampo un cubo 20x20x20 e mi sbaglia di 0.1 mm al max se stampo un cilindro di diametro esterno 73 mm la stampa fisicamente viene 1 1.3 mm più scarsa.. mai più abbondante sempre scarsa! Adesso ho una stampa a circa il 20%, quando finisce la misuro correttamente e posto le misure teoriche e reali... Stampante ender 3 pro materiale PLA Grazie del vostro aiuto come sempre!!
  9. Ciao a tutti, da stamattina sto diventando pazzo per stampare un componente con la Next Generation che ho in dotazione. Eseguito il processo di slicer con CURA, ho caricato il GCode in macchina e lanciato la stampa: filo staccatissimo e molto sottile. Devo realizzare delle asole e nel primo layer erano triangoli.. D'oh. Ho fermato tutto e provato a calibrare il piano. Le righe stampate durante la prova sembravano belle schiacciate, forse anche troppo.. Allora ho smanettato un po' sulle viti (seguendo il tutorial della Sahrebot). Rilancio la stampa ed il risultato durante la stampa del primo layer è quello che ho fotografato.. 😞 (Ho un po' mosso le viti durante le stampa per correre ai ripari, speriamo bene) Può essere dovuto alla calibrazione del piano? Alla poca lacca che ho messo per l'adesione? Ai parametri di stampa? (Estrusore 220° e piatto 50° iniziale, poi portato ad 88°) Ora sta stampando il secondo e pare che recuperi un po' i buchi del primo.. Grazie millissime a tutti quelli che mi aiuteranno a capire.
  10. Buongiorno a tutti, mi presento, sono Davide e ho da qualche mese iniziato a lavorare con le stampanti 3d. Fra le varie stampanti che ho in uso c'è anche una Sharebot NG a doppio estrusore. La macchina non è nuovissima e ha stampato per parecchie ore. Chi la utilizzava prima di me aveva fatto qualche piccola modifica come i fan duct e un supporto per i filiche si appoggiano sulle cinghie Y. La stampante non stampava un gran che bene sopratutto a doppia estrusione. Pazientemente ho cercato di ripristinare la macchina alla configurazione originale e dopo svariate prove stampa molto meglio, ma non ancora a livelli accettabili, sopratutto in doppia estrusione. Uno dei problemi che ho riscontrato all'inizio era che i cerchi venivano stampati in maniera ovale. Anche calibrando da gcode X e Y non riuscivo ad ottenere un cerchio soddisfacente. Cercando di tensionare le cinghie ho visto che erano molto tese, forse troppo e dopo averle allentate e ricalibrato sono riuscito ad ottenere un cerchio praticamente perfetto. Purtroppo però ogni tanto noto che si ripresenta il problema e i cerchi vengono con un piccolo scalino. Per caso è possibile che gli stepper siano usurati? Ho notato che sopratutto lo stepper che muove l'asse X è caldissimo (scotta proprio) è normale? Un altro problema è che c'è parecchia vibrazione sulla stampa sull'asse Z, nel senso che stampando anche un cubetto si vedono molto i layer e gli spigoli risultano molto sporchi. Uso soltanto PLA a 215 gradi. Gli ugelli sono tutti puliti. Li cambio molto spesso e li pulisco da solo regolarmente. Come slicer uso Simplify3D e mi trovo davvero molto bene. Scusate se mi sono dilungato molto ma ci tengo molto a ripristinare correttamente la macchina e farla stampare il più possibilmente bene. Allego delle foto per cercare di spiegare il problema Grazie in anticipo!
  11. In una delle nostre guide più lette - 5 accorgimenti per una stampa 3D perfetta - abbiamo visto come ottenere la massima qualità dalle nostre stampe 3D seguendo dei consigli base. Abbiamo cercato la messa a punto ottimale dando soluzioni per risolvere i problemi più frequenti in tutto il processo di stampa, a partire dalla scelta del filamento. In questa guida, invece, ti aiuteremo ad analizzare un problema più tecnico, ma non per questo difficile da risolvere. Vediamo come calibrare in modo preciso il flusso di stampa del tuo blocco estrusore. Calibrare il flusso di stampa: procedimento per ottenere una calibrazione perfetta Come probabilmente saprai, blocco estrusore è dotato di una ruota dentata agganciata a un motore stepper. Questa ruota, girando, tira il filamento spingendolo verso l'ugello. In questo processo di movimentazione meccanica, il problema potrebbe sorgere nel momento in cui l’estrusore non riesce a spingere la giusta quantità di materiale necessaria da estrudere. Il risultato? Una stampa deformata, con fessurazioni, zigrinata o in difetto di materiale. Per verificare se la tua stampante ha problemi di flusso di stampa, possiamo fare una semplice prova di misurazione e correggere un semplice parametro nel firmware. Step 1 - Controllare il valore E-step impostato nel firmware Prima di procedere con le operazioni manuali, è necessario entrare nel firmware della stampante 3D e verificare su che valore è impostata la quantità di estrusione della nostra stampante. Ciò che devi trovare è il valore di E-step alla stringa M92. Da qui devi leggere il valore che segue la ‘E’, nel nostro caso pari a 96.6. Per fare ciò abbiamo due possibilità: connettere la stampante al pc e verificare il valore da Repetier Host; verificare il valore dallo schermo LCD della stampante 3D, se il firmware lo permette. Non conosci Repetier Host? Clicca qui per leggere la nostra guida Step 2 - Fare un prova di estrusione Ora dovrai, in breve, fornire alla stampante il comando per estrudere una certa quantità di materiale e controllare se ciò si verifica correttamente. Per prepararti alla procedura, dovrai segnare sul filamento il punto corrispondente a 100 millimetri di distanza dall’imbocco dell’estrusore, come in figura. Invia quindi alla macchina un gcode per farle estrudere 100 millimetri di filamento, ricordandoti prima di riscaldare l’ugello. Puoi avviare questa operazione in due modi: inviando il comando ‘G1 E100 F200’ da Repetier Host; caricando un gcode apposito su scheda SD ed avviandolo dalla stampante 3D come una qualsiasi stampa (se scegli quest’ultima opzione, puoi scaricare il gcode dal nostro forum a questo link). Step 3 - Verificare la quantità di estrusione A questo punto puoi misurare la lunghezza del filamento non estruso, ovvero la distanza tra il segno fatto a penna e l’imbocco dell’estrusore, così da ottenere per differenza la lunghezza di filamento effettivamente estrusa. Nel nostro caso l’estrusione era minore dei 100 millimetri effettivi, quindi la misurazione del filamento rimanente risultava facilitata. Per misurare il filamento nel caso in cui l’estrusione risulti maggiore, basta fare precedentemente un altro segno ad una data distanza oltre quello dei 100 millimetri, ottenendo il valore cercato per differenza. Step 4 - Calcolare il valore E-step corretto Nel nostro esempio otteniamo un valore di 91.88 millimetri estrusi (ottenuti con 100 mm – 8.12 mm). Procediamo quindi applicando la formula per ottenere il valore corretto di E-step da sostituire nel firmware. Step 5 - Correggere il valore E-step nel firmware Per concludere, ora puoi sostituire il valore di E-step nel firmware. Anche in questo caso puoi agire in due modi. Nell’LCD, se il firmware della stampante te lo consente, ti basterà cambiare il valore E0 steps/mm e poi selezionare l’opzione ‘salva in EEPROM’ per rendere definitive le modifiche. Altrimenti, da Repetier Host, dovrai inviare il comando M92 seguito dal valore E-steps (es: ‘M92 E105.13’), seguito dal comando ‘M500’ per salvare la modifica. Complimenti, hai appena finito la calibrazione del flusso di stampa per la tua stampante 3D! Per verificare se l'intera procedura è andata a buon fine, puoi ripetere gli Step 1, 2 e 3, estrudendo nuovamente 100 millimetri di filamento e controllando che ne siano estrusi effettivamente altrettanti. Se ti restano domande che vorresti porci o stai riscontrando altri problemi, clicca qui per iscriverti al nostro forum: la community sarà felice di aiutarti! Se ti è piaciuta questa guida, seguici su Facebook e Twitter per non perdere gli ultimi aggiornamenti. Di seguito ti lasciamo una serie di guide che potrebbero interessarti: Guida per il neofita: guida introduttiva alla stampa 3D PLA vs ABS: qual è il migliore? Velocità o qualità? I parametri di stampa corretti per ottenere risultati migliori.
  12. Ciao community! A questo link segnalo la Guida alla Calibrazione del Flusso di Stampa. Allegato a questo post trovate un GCode, utile per impostare correttamente il flusso di stampa delle vostre macchine. Potete scaricarlo e utilizzarlo liberamente. Buon weekend 😉 100mm extrusion.gcode
  13. Ciao a tutti, vi sottopongo un quesito: In questo momento sto stampando un pezzo in PLA e durante la stampa non mi ero accorto che gli angoli (un quadrato 60x60mm, con una parte scavata al centro da usare come stampo) si erano leggermente sollevati, ma dal momento che a me interessava la parte centrale poteva anche andarmi bene continuare a stampare così. Le temperature a cui stampo sono: estrusore 190° e bed 30°. Prima della stampa avevo fatto la calibrazione e dato la lacca. Il problema potrebbe essere stato causato dalla temperatura del piatto o da quella della stanza, circa 16-17°? Per il futuro, con altri pezzi, in queste condizioni di temperature dovrei aumentare la temperatura del piatto? Come con altri materiali, anche con il PLA (marca Geeetech) si dovrebbe creare una "camera" per mantenere al suo interno la temperatura più costante possibile? Grazie per l'aiuto.
  14. Ciao a tutti ragazzi! sono un super novizio e ho acquistato una Zonestar Z5MR2, affascinato dalla possibilità di poter fare stampe con diversi colori, e poterli anche mixare. Dopo circa 5 ore di montaggio, dopo aver istallato driver, repetearhost, ed aver settato come diceva la casa le impostazioni della stampante, mi sono cimentato nella calibrazione, la casa annunciava un auto livellamento, ero già scettico e dopo averlo provato ho notato come l'asse Z posizionasse l'ugello all'estremo inferiore addirittura sotto il piatto di stampa, ma cosa ancor più strana, non arresta la sua risalita, continua a salire fino all'estremo superiore, ed una volta arrivato in cima sento il motorino sforzarsi, come se la stampante credesse di essere molto più alta. Ho deciso quindi di livellare in maniera manuale il piatto di stampa, con il metodo del foglio di carta, e regolando manualmente il sensore di stop Z- in modo che si accendesse alla giusta altezza. Dopo di ciò ho provato a far partire una semplice stampa di prova, già fornita nel materiale presente nella confezione del prodotto. La stampante reagisce comando cominciando a muoversi come se stesse realmente stampando, Aumenta anche la temperatura dell'hot end e del piatto in maniera desiderata, Ma i due estrusori non si muovono per niente. di conseguenza il filo non viene spinto attraverso l'ugello. Ho ricontrollato i collegamenti sulla centralina e sono stati effettuati come da manuale d'istruzioni. Da cosa può dipendere questo mancato movimento? Ho anche notato che nel menu andando sulla voce estrusore lo indica come "Spento", ma non mi permette di agire su questo valore in nessun modo, è normale? lascio in allegato le foto della stampante assemblata, e le impostazioni di repeaterhost fornitemi dalla casa madre. Spero di aver inserito abbastanza informazioni e che qualcuno possa aiutarmi trovare la soluzione. Inoltre non avendo mai visto un opzione del tipo "salva" mi chiedo come si conservino le impostazioni della calibrazione
  15. Ciao a tutti, Come si calibra la kossel delta? Prima sembrava si calibrasse in maniera automatica subito prima della stampa prendendo dei punti come se volesse tracciare un perimetro, ora invece parte in quarta e infatti stampa o troppo in alto o troppo in basso con il rischio di perforare il piatto. Può essere che si sia rotto l endstop situato sull"effector ?
  16. ciao a tutti, io ho un problema nel calibrare il motore dell'esrtusore. - i miei driver sono questi a 1/32 con tutti e 3 i jumer collegati -i miei motori sono questi (Coppia: 4,8 kg / cm - 47,1 N-cm, Voltaggio: 3.1V, Passo: 1,8 gradi, Corrente massima: 2.5A) -ingranaggi estrusore: piccolo: 9 denti, grande: 47 denti (vi allego una foto) settaggio parametri su marlin kimbra: #define DEFAULT_AXIS_STEPS_PER_UNIT {160, 160, 8000,2085} #define DEFAULT_MAX_FEEDRATE {10000, 10000, 200, 9999} #define DEFAULT_MAX_ACCELERATION {9000,9000,20,1700} #define DEFAULT_ACCELERATION 3000 #define DEFAULT_RETRACT_ACCELERATION 3000 Come potete notare, ho dovuto settare i passi del motore per l'estrusore un numero esagerato (2085) , mi è stato detto che gia 800 è esagerato ma se io metto 2085, ed estrudo 10mm, mi vengono fuori 10mm esatti, mentre se porto questo valore ad tipo 800 mi estrude 1 mm circa. è possibile che qui io debba settare un valore stratosferico per far estrudere esattamente quello che deve estrudere realmente? :(
  17. Salve dopo mesi di peripezie sono riuscito ad arrivare ad una buona qualità di stampa per la mia DV jr , purtroppo ho riscontrato un ennesimo problema di questa economica stampate ovvero il piatto di stampa risulta storto. Quando regolo l'asse Z e il distaccamento se regolo perfettamente la parte anteriore del piatto quella posteriore risulta più bassa portando addirittura allo sfregamento dell'ugello su questo. Esiste un metodo per addirizzare il piatto ? Vi è mai capitato una cosa del genere ? Grazie anticipatamente ;) !!!!
  18. Ciao a tutti, Da poco sto usando una hamlet 3dx100. Seguendo il manuale della stampante ho calibrato il piatto di stampa aggiustando la distanza della base dall'ugello di stampa regolando le viti ai quattro angoli del piatto di stampa. secondo la procedura descritta sul manuale al termine della calibrazione l'ugello dsi deve portare al centro del piatto di stampa. Nel mio caso non è così e non capisco come fare a portare l'ugello al centro del piatto. Sapete aiutarmi? Ho provato ad avviare la stampa di un semplice parallelepipedo e il risultato non è devisamente soddisfacente: il parallelepipedo, ad una certa altezza viene stampanto storto. Potrebbe essere una conseguenza della cattiva calibrazione? Grazie in anticipo a tutti
  19. Presa stampante 3d. Ha nenache 3 mesi di vita. Dopo un mese si è rotta la cartuccia riscaldante. Sostituita dopo un mese in garanzia. Ora sta diventando quasi impossibile stampare viste che perde la calibrazione. Addirittura allego tre foto di tre calibrazioni fatte senza modificare i parametri. Da valori sballati ad ogni procedimento di calibrazione. Ma la cosa piu ù importante che non si riesce a stamapare. Qualcuno ha idee? A me sembra una stamapante fatta di carta. Intanto ho scritto all'assistenza.
×
×
  • Crea Nuovo...