Vai al contenuto

Prusa i3 - Esempio di altissima definizione


 Condividi

Messaggi raccomandati

Non e facile risponderti la tua richiesta e al fine di saggiare le potenzialità della macchina?


Spero tu sappia che ogni stampante ha molte variabili, il filamento, calibrazione,temperature ecc ecc 


Pertanto se vedi una stampa perfetta è perchè la stampante e stata calibrata a dovere, o viceversa


Spero tu capisca quello che intendo

Link al commento
Condividi su altri siti

Comprendo entrambi i punti di vista, anche io, come @aledesign, ho cercato a suo tempo esempi di stampa delle varie stampanti che stavo valutando (senza successo).


Per spiegare la posizione di @Giorgio79 allego una foto


post-483-0-41747200-1417347154_thumb.jpg


E' un esperimento di stampa da 80 micron con la Prusa i3.


Per me il risultato è brutto per via di quelle sfilacciature che appaiono, che però potrebbero essere dovute alla temperatura troppo bassa o al materiale.


Forse troverò la quadra per gli 80 micron o forse non potrò mai scendere sotto i 100. ;)


Spero di esserti stato utile


Saluti


K.


 


Link al commento
Condividi su altri siti

E venuto bene che materiale ? pla mi pare o sbaglio


Alcune volte sulle stampe com basso layer si può incontrare il problema che il flusso e troppo abbondante ma parlo di inezie, magari bisogna ridurre adeguatamente l'ugello tipo un 0.2 o megli 0.15 , e provare e riprovare e raggiungere il limite minimo

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie @Kirys per la prova.. E' un bel risultato, il mio scopo è realizzare modellini in scala e come è facile immaginare il dettaglio dei particolari è molto importante.. L'ideale sarebbe optare per una stampante stereolitografica (SLA), ma i prezzi al momento sono proibitivi..


 


Il risultato però è eccezionale:


 


%D0%9F%D1%80%D0%B8%D0%BC%D0%B5%D1%80%20%


Link al commento
Condividi su altri siti

@Giorgio79 Pla di plastink, è un esperimento per capire quale è il mio limite superiore ;) (se volessi stampare ingranaggi ad esempio)


Non avevo mai pensato a cambiare l'ugello (per ora lo 0.4 dell'estrusore witbox) anche se medito in un futuro di mettere un piano riscaldato o implementare la livellazione automatica ;).


Comunque per ora non la modifico, così fa quello che mi serve, sto ottimizzando per stampare a 200 micron che per le mie esigenze da un risultato ottimale e tempi ragionevoli.


@aledesign


Dipende da modellini di cosa ;)


Non tanto per la risoluzione (100 micron potrebbero bastare in molti casi) quanto per i supporti, sto disegnando una cerniera, e nelle prime versioni la rimozione del supporto causava la rottura dei gancetti, per dei modellini la situazione sarebbe ancora più delicata.


Sinceramente sono convinto che a breve ci saranno delle SLA o DPL open in kit, meccanicamente sono molto più semplici delle FDM, già ho visto dei prototipi fatti in casa quindi è solo una questione di tempo.


 


Saluti


K.


Link al commento
Condividi su altri siti

Certo poi se ti e gia buona una stampa a 200micron e un buon compromesso  in qualità tempo


Per poter avere una DLP e molto semplice basta un nema e la vite con la ferramenta(l'equivalente della meccanica di un solo asse di una FDM) un proiettore l'elettronica una ottima manualita e uno sfracello di tempo :) per fare prove e contro prove ma poi raggiunto il target si stamp a anche 50 micron 


Io ho un'amico maker che ha creato dei software per delle stampanti da lui assemblate sono tutte corredate di laser blu il prezzo non è altissimo ha delle risoluzioni fino a 5 micron, i suoi prodotti sono piu per oreficeria e odontoiatria date anche le resine che ha sono ceramiche o clcinabili, la sua stampante si chiama BLUECAT Printer e e tuttora inpegnato a creare resin sempre più performanti


>https://www.youtube.com/watch?v=TtzqIX6N9_M


Link al commento
Condividi su altri siti

Come dicevo, il mio scopo è provare a realizzare modellini statici (da esposizione, quindi non soggetti a urti) di auto in scala 1:18 e il livello di dettaglio che mi piacerebbe raggiungere è come nelle immagini allegate.


 


Una volta stampato, il modello verrà sottoposto a primer, verniciatura di colore ed eventuale lucido (non so se questi ultimi incideranno sull'effetto finale seppellendo i minimi dettagli e nascondendo a loro modo le "scanalature")..


 


Supponendo di stampare a 100 micron, non so se sarà necessaria eventuale stuccatura e levigatura per rendere la carrozzeria il più liscia possibile..


 


Purtroppo non ho mai avuto il piacere di toccare in mano una stampa a 100 micron, per questo pensavo di andare sul sicuro scegliendo una stampante con risoluzione a 50 micron calibrata a dovere..


post-587-0-25500300-1417467722_thumb.jpg

post-587-0-63498000-1417467732_thumb.jpg

post-587-0-52889400-1417467751_thumb.jpg

post-587-0-84961700-1417467762_thumb.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...