Vai al contenuto

3ntr A4 - Pareri


 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e della stampa 3D in generale. Sto valutando la possibilità di aprire un service di stampa e quindi sto cercando di capire qualcosa tra la giungla di nuovi piccoli produttori che sono nati in questi anni.

Avendo nella mia zona un rivenditore 3ntr, ho iniziato il giro delle visite personali da questa azienda, per cercare di capirne qualcosa in più. Ho avuto la possibilità di vedere all'opera la A4 e la A2 e se possibile vorrei alcuni pareri circa alcuni dubbi che mi sono sorti:

1. Mi è stato detto che le loro macchine non hanno bisogno di un livellamento del piano di stampa, in quanto viene effettuato prima della consegna (tramite dei bulloncini avvitati sotto il piano) e una volta eseguito li rimane. Leggendo un po' in questo forum non sembra esattamente così (almeno nella maggior parte dei casi), che basta regolare quattro viti e non pensarci più. Cosa ne pensate?

2. Il loro piano in carbonio brevettato (oltre a fare in modo che non sia necessario alcun livellamento), permette la perfetta aderenza del modello al piano di stampa, senza necessità di nastri adesivi o lacca per capelli. Qualcuno che l'ha usata mi sa dire se è vero?

3. 3ntr A2. Questa stampante ha un grandissimo volume di stampa. Per sfruttarlo è stata ventilata dal rivenditore la possibilità di stampare oggetti su più strati, impilando gli oggetti gli uni sugli altri. A me, che non ne capisco nulla, mi sembra una possibilità alquanto remota. Qualcuno di voi ha provato?

4. Costo. Queste stampanti costano molto di più della maggior parte delle stampanti desktop, costo in parte giustificato dalla costruzione robusta e curata, dalla camera calda a temperatura controllata ecc. Ma, utilizzando i filamenti e le impostazioni software consigliati dal produttore, queste caratteristiche si riflettono su una maggiore qualità di stampa rispetto ad altre macchine che costano anche meno della metà?

Ringrazio chiunque voglia dare il proprio contributo.

Andrea.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Doverose puntualizzazioni:

1) Non abbiamo alcun brevetto sul piano di stampa.

2) "nella maggior parte dei casi non e' cosi'": forse perche' "nella maggior parte dei casi" l'asse Z non e' praticamente indistruttibile come nel nostro caso

3) Stampa impilata: KISSlicer consente di impilare automaticamente i pezzi (utilizzando strutture di supporto)

Per il resto: se "non ne capisci nulla" prima di tutto ti consiglio di valutare attentamente il tuo modello di business, in quanto la stampa 3D sta diventando un ambiente MOLTO, ma MOLTO affollato e rischi di farti male  - per quanto buone, le nostre macchine non sono dei bancomat e la concorrenza nel settore "service 3D" sta diventando MOLTO agguerrita!

A disposizione per qualsiasi info qui o in pvt.

Davide Ardizzoia

 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...
On 14 gennaio 2016 at 16:00, AndreaG dice:

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e della stampa 3D in generale. Sto valutando la possibilità di aprire un service di stampa e quindi sto cercando di capire qualcosa tra la giungla di nuovi piccoli produttori che sono nati in questi anni.

Avendo nella mia zona un rivenditore 3ntr, ho iniziato il giro delle visite personali da questa azienda, per cercare di capirne qualcosa in più. Ho avuto la possibilità di vedere all'opera la A4 e la A2 e se possibile vorrei alcuni pareri circa alcuni dubbi che mi sono sorti:

1. Mi è stato detto che le loro macchine non hanno bisogno di un livellamento del piano di stampa, in quanto viene effettuato prima della consegna (tramite dei bulloncini avvitati sotto il piano) e una volta eseguito li rimane. Leggendo un po' in questo forum non sembra esattamente così (almeno nella maggior parte dei casi), che basta regolare quattro viti e non pensarci più. Cosa ne pensate?

2. Il loro piano in carbonio brevettato (oltre a fare in modo che non sia necessario alcun livellamento), permette la perfetta aderenza del modello al piano di stampa, senza necessità di nastri adesivi o lacca per capelli. Qualcuno che l'ha usata mi sa dire se è vero?

3. 3ntr A2. Questa stampante ha un grandissimo volume di stampa. Per sfruttarlo è stata ventilata dal rivenditore la possibilità di stampare oggetti su più strati, impilando gli oggetti gli uni sugli altri. A me, che non ne capisco nulla, mi sembra una possibilità alquanto remota. Qualcuno di voi ha provato?

4. Costo. Queste stampanti costano molto di più della maggior parte delle stampanti desktop, costo in parte giustificato dalla costruzione robusta e curata, dalla camera calda a temperatura controllata ecc. Ma, utilizzando i filamenti e le impostazioni software consigliati dal produttore, queste caratteristiche si riflettono su una maggiore qualità di stampa rispetto ad altre macchine che costano anche meno della metà?

Ringrazio chiunque voglia dare il proprio contributo.

Andrea.

  Ciao Andrea,

 Ciao Andrea,

 Il tuo interesse mi sembra sia rivolto sopratutto alla A4, si differenzia dalla A2 solo per le misure piu' contenute.

 Si le caratteristiche della macchina sono quelle che hai descritto tu e che poi sono state ribadite da Davide Ardizzoia,

 Zero Automatico e struttura meccanica tale che è praticamente impossibile starare AsseZ..

 Il Piano è in Carbonio con attacco magnetico, con temperatura massima a 130 gradi, altra caratteristica che rende questo componente unico è la pellicola che vi è posta in superfice. Questo fa si che adesione al piatto sia sempre perfetta, senza bisogno di spray magici e altre amenità

Altra caratteristica è la possibilità della camera calda, questo permette una stampa perfetta nel caso di Polimeri come ABS. Con A2 ho visto realizzare oggetti del volume di 1,2KG di ABS. E credimi di macchine in commercio che ti possono permettere di realizzare questi oggetti ve ne sono proprio poche, e dai costi molto piu' alti.. 

 Ma quello che non è stato evidenziato fino a questo  momento è che on ultimi Upgrade dei profili di stampa siamo in grado di dare un sistema misto;

 Aperto/Chiuso, cioè

Fruttando i tre profili: Fine, Normal, Grezzo e i materiali inseriti nell'elenco del Software in uso alla macchina, si possono avere subito risultati eccellenti senza cambiare parametri.

Ogni profilo ha già assegnato il suo supporto adeguato e per il 99% dei casi staccabile meccanicamente ( senza bisogno di liquidi per sciogliere supporteria)

Quello che deve fare operatore è solamente scegliere profilo, sceglere materiale. Al massimo cambiare % di riempimento.

Sopratutto queste caratteristiche ora rendono i prodotti 3ntr unici.

Un bravo a Davide e Damiano che hanno testardamente perseguito questa strada fino ai risultati di oggi!

 

On 14 gennaio 2016 at 16:00, AndreaG dice:

  

 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 11 mesi dopo...

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...