Vai al contenuto

Marco Ardesi

Ospite speciale
  • Numero contenuti

    44
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Marco Ardesi

  1. Ciao, giusto in questi ultimi mesi sto adottando la strategia di non utilizzare il raft per materiali tecnici come ABS, PC-PBT, HIPS, PP... Preferisco settare bene l'allineamento del primo strato e le temperature del piano con un brim molto largo. Inizialmente non ottenni dei buoni risultati ma, man mano che passa il tempo, i pezzi stanno sempre meglio adesi al piano di stampa. Voi usate il raft per i materiali tecnici?
  2. Ciao, ultimamente sto parlando con molte persone che utilizzano le stampanti 3D a resina. Vedo che gli slicer usati sono molteplici ed in base alle abitudini lo stampatore sceglie l'uno piuttosto che l'altro. Voi quale preferite fra tutti gli slicer per le stampanti a Resina?
  3. until
    In questa live io, Michelangelo Agostinetto e Luca Barsanti parleremo delle stampanti 3D a Resina e di uno degli slicer più diffusi per SLA. Parleremo dei modelli recenti di stampanti sul mercato e delle pratiche per utilizzarle al meglio. Grazie all'esperienza di Luca e Michelangelo nella stampa SLA, saremo in grado di darvi consigli sulle stampanti e sulla preparazione dei file per la stampa. VAI ALLA DIRETTA
  4. Ottime le info! Io con il nylon non ho mai ottenuto buoni risultati. A breve proverò quello caricato carbonio. Credo che il nylon sia il polimero più difficile da stampare con le stampanti 3D FDM. Se non erro è obbligatoria la camera riscaldata altrimenti delamina. Poi non mi sono molto focalizzato sulla stampa del PA perchè ho conosciuto aziende che hanno impianti MJF che producono nylon in meno tempo. Avendo investito in molti sul PA in SLS o MJF lo ho lasciato stare...
  5. until
    In questa diretta ci mettiamo a disposizione. Solo per i nostri followers che seguono la diretta, sarà possibile chiedere informazioni e consigli sulla stampa 3D. Noi, attraverso anche le nostre conoscenze, riusciremo a guidarti verso una soluzione del problema relativo alla generazione del file da stampa o all'uso di una stampante 3D professionale.. In particolare, Marco Ardesi e Fabio Molinari potranno condividere lo schermo stampando a monitor lo slicer con il file in .stl. I partecipanti saranno Fabio Molinari, Andrea Morretta, Alberto Giori e Marco Ardesi. VAI ALLA DIRETTA
  6. until
    Diretta / Tutorial di approfondimento su prusa slicer. Eseguita in collaborazione con Andrea Morretta. Prusa Slicer, un programma per lo slicing che si sta sviluppando a vista d'occhio! Affronteremo i settaggi di stampa base e di medio livello. E' possibile partecipare alla diretta in live chat. VAI ALLA DIRETTA
  7. Attendo con ansia che ci siano sviluppi! Da service confermo che il costo del filamento non è indifferente se paragonato al granulo! 😉 Inoltre credo che l'aumento della percentuale di carica sia un PLUS non da poco.
  8. until
    iao a tutti. Un mio followers mi ha chiamato spiegandomi un piccolo progetto che ha creato. Come sempre credo che parte della forza del canale derivi dall'ascolto della community e dalla visibilità che può dare anche a piccole attività neonate. *il progetto è appena nato e viene reso noto agli utenti del canale di Fabula proprio per farlo testare ad un pubblico preparato sullo slicing e sull'uso di stampanti 3D FDM. Link alla diretta
  9. until
    Ciao a tutti, questa rubrica è dedicata alla stampa 3D Italiana. In questa puntata hai la possibilità di conoscere Giuseppe Mancini di PolyD. Link alla diretta Youtube
  10. Pensa che in una diretta fatta con Francesco Manarini di Lati 3D Lab mi ha spiegato che con la stampa da granulo aumenta la percentuale con cui è possibile caricare il polimero. Aumenterebbero quindi le prestazioni meccaniche dei pezzi. Oltre che semplificare il processo. Ci sono molti benefici secondo me...
  11. until
    Accedi alla diretta che comincerà alle 21.00. 😃
  12. Criteri che determinano i costi Ci sono due grossi parametri che devono essere sempre considerati nel momento in cui c’è da calcolare il costo di un pezzo o un lotto di pezzi: il tempo ed il peso. Il tempo è un parametro che deriva dal corretto utilizzo di un programma come ideaMaker chiamato slicer. Grazie allo slicer è possibile sapere anticipatamente il tempo ed il peso del pezzo avviando una simulazione più o meno reale in base al tecnico di stampa. Per stimare un costo quindi è necessario definire alcuni fattori fondamentali che comportano esperienza dell’operatore maturata
  13. Ciao a tutti. Un mio followers mi ha chiamato spiegandomi un piccolo progetto che ha creato. Come sempre credo che parte della forza del canale derivi dall'ascolto della community e dalla visibilità che può dare anche a piccole attività neonate. *il progetto è appena nato e viene reso noto agli utenti del canale di Fabula proprio per farlo testare ad un pubblico preparato sullo slicing e sull'uso di stampanti 3D FDM. Scarica il programma su Github. Abbiamo accorciato i tempi e Giacomo ha pubblicato la versione alpha su Github al link Batch Printing 0.1.0 alpha. Prima vi tu
  14. Sicuramente è un'ottima soluzione per acquisti sperimentali di una scuola. Se riusciamo a trovare un progetto, comprensivo di documentazione e file 3D si può valutare questo. Durante le lezioni che faccio, io ed i ragazzi ricerchiamo e navighiamo molto se siamo in DAD. Oggi abbiamo visto moltissimi progetti opensource. Dici che si trova il progetto di questa stampante online?
  15. Effettivamente da interno ho visto che i professori con "una certa età" hanno bisogno di essere seguiti e formati nell'uso delle stampanti 3D a filamento. Cose che per noi sono scontate, per alcuni docenti sono importanti aiuti. In particolare per chi si trova ad imparare ad usare le stampanti 3D oggi e magari ha fatto sempre il Docente di Elettronica o Informatica.
  16. lascio sul forum il link dell'elenco che assieme ai miei studenti ho fatto in mattinata. In modo che possa essere controllato ed eventualmente modificato in base all'esperienza delle persone che navigano in questa discussione. https://docs.google.com/spreadsheets/d/1acAsq1HRAZ-QYaYu81CdnGHgv4iU-m45x-yzBdDFyb8/edit?usp=sharing
  17. Ciao a tutti, ho cominciato stamattina lo studio del Kit Prusa i3 e sono rimasto colpito dalla quantità di informazioni utili che si trovano online. https://reprap.org/wiki/Prusa_i3#Specifications Non riesco però a capire che estrusore è consigliato per Prusa i3 e dove si acquista... nei video di montaggio sembra avere un estrusore in plastica... è possibile?
  18. https://reprap.org/wiki/Prusa_i3 questa è quella che mi hai o hanno consigliato giusto? Identica alla Prusa praticamente!
  19. grazie mille... guardo subito! Stavo anche vagando su questo sito... https://openbuilds.com/?category=h-bot-and-core-xy&id=274 Forse come mi hanno suggerito in molti, l'idea più corretta è partire da uno di questi progetti.
  20. https://reprap.org/wiki/Build_A_RepRap Sono questi i progetti open che intendi?
  21. Signori buonasera, sono anni che seguo gli sviluppi... ma non ne vedo molti nella stampa 3D direttamente da granulo. Avrei pensato di vedere grandi sviluppi invece verso questi orizzonti... Che ne dite... gli sviluppi ci sono ma se li tengono nascosti o semplicemente la tecnologia non funziona?
  22. secondo me ci sta che la pensi così... il mondo è vario e gli obiettivi si portano a casa solo se si è fermamente convinti e determinati. Il motivo dell'avvio di questa discussione è stimolare la community a lavorare verso un progetto educativo senza scopo di lucro. Da quanto visto fino ad oggi però difficilmente persone si mettono in gioco per realizzare un progetto senza ritorni diretti... Piuttosto si danno da fare per costruirsi una stampante e tenersela o venderla. Tu Marco hai esperienza nell'insegnamento in scuole superiori? Secondo me la Mendel è il progetto più semplice ed
  23. concordo con te su fatto che sia uno spicchio e che gli studenti possono comprarsi una ender. Il vantaggio del progetto che nascerà o potrebbe nascere è, come sottolinea @Giorgia Malavasi, nella gestione del progetto e della formazione degli studenti. Nasce tutto secondo me dalle competenze e buona volontà delle persone all'interno di questa discussione. hai centrato il punto. Sarebbe un grosso traguardo questo. Grazie mille per la partecipazione.
  24. Ciao Marco, le scuole sono in DAD ma i laboratori sono attivi per le scuole che se la sentono con ingressi controllati e quindi alternati. Io ho un corso di sistemi produttivi e gli faccio lavorare sulle stampanti 3D. Usiamo PLA possibilmente neutro e ho in mente anche di introdurre i filamenti Kanesis in quanto più sicuri. Il target sono gli studenti dei CF o CFP con corsi elettronici, elettrici, grafici o settori a cui farebbe comodo potersi produrre un prototipo. Nel progetto mi piacerebbe partecipassero anche le figure coinvolte come professori o coordinatori, proprio per andare
  25. Grazie Mimmo per esserti scritto alla discussione. Entro qualche settimana in questa discussione definiremo secondo me le varie figure professionali o responsabili del progetto. Io per esempio non ho competenze nell'elettronica e poche nella meccanica, per cui mi renderò disponibile e responsabile della comunicazione fra i partecipanti e nel stilare la lista di componenti e ricercarle in Italia o online. Il concetto secondo ma vale anche per tutti coloro che possono dedicare tempo ed energie per il progetto. Come sempre in progetti di questo calibro ci sono partecipanti che danno la
×
×
  • Crea Nuovo...