Vai al contenuto

quali attrezzi usare per rimuovere le stampe di pla dal piatto


sibelius
 Condividi

Messaggi raccomandati

quando abbiamo a che fare con stampe di pla che aderiscono troppo bene sin dal primo layer al bed originale non laccato non incollato non alcolizzato, non sputato della anet a8 sin dal primo layer consiglio per staccare il pezzo a fine stampa nell ordine i seguenti attrezzi:

le mani; un cacciavite piatto; una raspa da piastrellista; un martello da chiodini; un martello da muratore; una mazzetta e infine per i casi di estrema aderenza una picozza.

suggerisco inoltre per evitare problemi di eccessiva aderenza del pezzo (una volta messo il bed in bolla col foglio di carta) di evitare i seguenti settaggi nello slic3r

pla da 5 euro al chilo

layer height 0.2

first layer height 0.25

first layer 110% (suggerito da Marcottt)

bed freddo o 30 gradi max

z lift  0.3 mm

fan attivato dopo 3 layers 

temperatura 190 primo layer 180 tutti gli altri

no brim no raft salvo casi eccezionali

veniamo al piatto: il piatto che ho in dotazione e' quello originale cinese del kit (sono i migliori) leggermente bombato al centro quindi non piano, quattro angoli piu bassi del centro col risultato che al centro gratta leggermente quando stampa (miglior aderenza al centro, non vi spaventate la anet a8 puo essere anche usata come fresa), se gratta troppo dopo un paio di layers mettete la stampante in pausa e avvitate le quattro viti di 1/4 di giro e riavviate (non dimenticate che un giro completo di vite M3 produce un avanzamento di 0.5 mm).

a fine stampa suggerisco la picozza.    

pulite il piatto solo con carta assorbente e un po di acqua e lasciate asciugare prima di stampare di nuovo

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Due proposte, puoi scegliere tra spargere olio di oliva (di qualità) sul piatto, così non avrai problemi a staccare i pezzi, oppure un piccone nel caso la piccozza fosse inadeguata

Scherzi a parte, con il letto freddo a me si staccano da soli. Se ho fretta, o uso un raschino, rigando però il letto oppure su thingiverse ho visto i disegni di diverse spatole, magari tornano comode e non rigano

Link al commento
Condividi su altri siti

il prossimi esperimenti riguarderanno la stampa a 170 gradi e 160 giusto per vedere, poi voglio provare anche  senza pla utilizzando solo aria 

qualcuno ha qualche idea per riciclare il pla, Ossia farlo ritornare filamento ma Che il processo non costi piu di 5 euro al chilo di conversione, perche spendendo di piu so Gia come fare

grazie a presto

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...
  • 3 settimane dopo...

confermo quanto detto da Marcottt, 180 gradi sono pochi, la cosa si nota soprattutto se si stampano pezzi scatolari (il cubo vuoto per intenderci) si possono vedere i vari layer e ad un esame piu attento si puo vedere bene che i layer sono ben "distinti", se si mette un po di forza nel piegarli nella maggior parte dei casi si sfaldano, quindi probabilmente 190 e' il limite inferiore di temperatura che tra l altro e' suggerita pure sulla scatola della bobina che ho in dotazione.

ho notato inoltre che a 180 ho una maggiore perdita di materiale sopra il cubetto termico sopra il nozzle, quindi credo che il materiale non propriamente fuso tenda a intasare il nozzle stesso.

quindi direi proprio 190 come minimo.

adesso dopo aver giocato un po con la anet devo concentrarmi su un altro progetto, un telescopio da 200mm di lente primaria ricavato da un tubo da 250mm della fognatura.

ciao a tutti

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...