Vai al contenuto

Sensori induttivi Anycubic I3 ega


grazianomi
 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao a Tutti,

ho una Anycubic I3 Mega .

Questa stampante ha 2 viti sull'asse zeta e due sensori di home; i sensori originali sono meccanici e sia per la posizione

che per il sistema di regolazione ( con una vite di contrasto ) sono difficili da regolare con precisione e contemporaneamente per tutte

e due le viti (a sinistra e a destra del ponte).

Vorrei sostituirli con dei sensori induttivo oppure ottici ma non conosco la connessione dei fili e quindi non sò cosa comprare.

Qualcuno saprebbe darmi delle indicazioni ?

Grazie

Ciao

Graziano

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 2
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

Miglior contributo in questa discussione

Il 5/1/2018 at 18:36, grazianomi dice:

Ciao a Tutti,

ho una Anycubic I3 Mega .

Questa stampante ha 2 viti sull'asse zeta e due sensori di home; i sensori originali sono meccanici e sia per la posizione

che per il sistema di regolazione ( con una vite di contrasto ) sono difficili da regolare con precisione e contemporaneamente per tutte

e due le viti (a sinistra e a destra del ponte).

Vorrei sostituirli con dei sensori induttivo oppure ottici ma non conosco la connessione dei fili e quindi non sò cosa comprare.

Qualcuno saprebbe darmi delle indicazioni ?

Grazie

Ciao

Graziano

Ciao Graziano anche io ho la tua stessa stampante.

Ammesso che colleghi i 2 sensori ottici per l asse Z, come avresti in mente di regolarli? Sempre stringendo la vite manualmente?

Se e' cosi allora consiglio di sistemare le 2 viti solo una volta mettendo un livello digitale sull asse z (sul tubo cilindrico) e regolare le viti finche il livello non dia il miglior valore ottenibile.

 

Credo comunque che la sfida maggiore sia la mancanza di autoleveling che comporta una maggiore inprecisione di stampa

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Tonyhhkx,

la stampante è bella, mi piace, funziona bene ma la regolazione del gruppo XZ non è pratica e comunque devo regolare spesso.

Quando si hanno i sensori si crea una squadretta con le asole, in modo da poter far scorrere i sensori, e poi si vede se azzerare sul piatto di metallo sopra i cuscinetti oppure sul piatto riscaldato; ma meglio sul piatto di metallo.

In questo  modo si allinea il ponte in modo da renderlo in squadra con le guide verticali.

L'importante è conoscere lo schema elettrico dei sensori (che io non so), quelli induttivi sono più pratici, gli ottici leggono anche lo sporco.

Un'altra cosa che andrebbe fatta successivamente è montare un altro sensore sotto all'hotend in modo da poter allineare il piatto volta per volta in quanto, dopo il riscaldamento e raffreddamento,  essendo un accoppiato vetro/alluminio, sicuramente cambia posizione.In questo modo si può allineare l'hotend al piano abbastanza velocemente.

Comunque l'importante è sapere come collegare i sensori poi si sceglie la posizione in funzione dei riferimenti più comodi e più affidabili.

Grazie

Ciao

Graziano

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...