Vai al contenuto

Consiglio stampante 3D fonderia


2112DREAMER
 Condividi

Messaggi raccomandati

Buongiorno a tutti. 

Lavoro per una fonderia di ghisa e assieme ai miei collegati stiamo valutando l'acquisto di una stampante 3D. 

La stampante in questione dovrebbe aiutarci nella produzione di alcuni stampi che attualmente vengono prodotti in legno, in resina o in alluminio.

Questi particolari dovrebbero resistere al processo di formatura in terra verde: una volta montati su una placca devono stampare una cavità nella terra che successivamente viene riempita di ghisa.

Dovrebbero resistere a una pressata di al massimo qualche centinaio di kg ma non saranno sottoposti ad alte temperature.

La durabilità dovrebbe essere di alcune migliaia di stampate e l'usura maggiore deriverebbe dallo sfregamento - ad esempio i modelli in alluminio che utilizziamo attualmente hanno una vita praticamente infinita.

Non è necessario che la stampante in questione riesca a produrre particolari in grado di resistere alle pressate: potremmo anche stampare in 3D una maschera e successivamente usarla per "colare" il particolare con della resina.

Il budget non è ancora stato fissato perchè siamo in fase di valutazione. 

L'acquisto sarebbe giustificato da un risparmio di tempo nella produzione dei particolari: se li produciamo internamente non dobbiamo aspettare che ci vengano portati dai fornitori esterni. Un' eventuale modifica ai particolari potrebbe essere gestita nel giro di una mattinata e non di qualche giorno. 

È ben accetto qualunque consiglio.

 

Grazie a chiunque ci darà una mano. 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao,

Per quanto riguarda il tipo di stampante vi dovreste orientare su delle FDM che a livello industriale sono anche le meno costose.

Però il vostro problema sarebbe più che altro le dimensioni e il materiale da stampare.

Io ad esempio uso una stampante 3d commerciale per fare gli stampi bivalva con la terra verde usando del semplice though PLA o del HDPLA e la cosa basta e avanza, però io la grandezza massima che ho raggiunto è quella di un cerchione da 19" e io utilizzo ancora i metodi tradizionali che mio nonno mi ha insegnato, creandomi le cornici con il legno delle dimensioni del pezzo e nel caso fosse piuttosto ingombranti uso la pressa idraulica da garage, poi essendo mancato da 8 anni e non avendo un aiuto per la lavorazione di alcuni pezzi che possano servirmi o chiesto aiuto alla tecnologia, poi sapendo progettare e avendo buone conoscenze meccaniche e elettroniche con una stampante 3d mi faccio tutte le parti che voglio.

Nel vostro caso è diverso le dimensioni saranno ovviamente più grosse e i tempi di stampa di un oggetto più veloci e nel caso di una pressione maggiore avrete bisogno di un infill maggiore e quindi un maggiore incremento dei tempi di stampa.

Potete dirmi qualcosa in più ad esempio le dimensioni dei pezzi e il tempo utile per fare il pezzo.

Poi io la ghisa lo usata pochissimo solo qualche saldatura ad elettrodo e un paio di volte con la termite, anch'essa tramandata da mio nonno:

Polvere di alluminio e di ossido di ferro e una triscetta di zinco.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Bisognerebbe capire bene il budget e che dimensioni di stampa vi occorrono, se la risoluzione di una fdm vi basta allora è la scelta migliore ma se non vi basta le cose si complicano parecchio.

Una stampante a resina di grande formato (700x400x1200) si aggira su i 35k che per una fonderia dovrebbe essere una cifra ragionevole, formati piu' grandi non credo ci siano presso produttori affidabili.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie per le risposte. 

Cerco di rispondere a entrambi nello stesso post:

per quanti riguarda le dimensioni parliamo di particolari grandi al massimo 500 mm^2. Non useremmo la stampante per creare stampi dei nostri getti ma solo per creare stampi per i cosiddetti raffreddatori (ma anche per altre parti di dimensioni simili - 500 mm^2 di area di stampa - per aiutare la nostra modelleria).

Questi stampi finirebbero comunque nel nostro impianto di stampaggio in terra verde. I modelli che utilizziamo attualmente a volte non resistono nemmeno qualche ciclo di formatura. Il costo di questi modelli è assorbito da altri costi, quindi ci arrivano praticamente a gratis. Come dicevo sono modelli in resina, legno o alluminio.

Nel caso in cui non riuscissimo a creare modelli velocemente "cadrebbe" anche la necessità dell'acquisto di una stampante 3D, dal momento che i nostri modellisti esterni possono consegnarci quello che ci serve con tempistiche di qualche giorno. 

Per il budget vorremmo qualcosa al di sotto dei 5000 €, soluzioni da 30/35K al momento ci sono precluse, se poi riuscissimo a dimostrare l'utilità della stampante se ne potrebbe anche riparlare. 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao,

Soluzioni da 5000 euro a livello industriale non ne esistono e se esiste qualcosa è il gioco delle tre carte.

L'unica cosa che mi viene in mente è la Wanhao d12/500 ma siamo sui 1000€ è una buona marca ed e una soluzione più professionale e visto che il tempo per voi non è rilevante e quella come aria di stampa utilizzabile ha 500x500 in XY rientrerebbe nelle vostre specifiche come materiale userei il dei coopolimeri tecnici oppure PET-G o ASA e giocherei sulle impostazioni dello slicer tipo il numero delle pareti e degli strati superiori e il tipo di l'infill e questo dovrebbe andare almeno per iniziare, anche perché il budget è limitato.

5 ore fa, 2112DREAMER ha scritto:

Per il budget vorremmo qualcosa al di sotto dei 5000 €, soluzioni da 30/35K al momento ci sono precluse, se poi riuscissimo a dimostrare l'utilità della stampante se ne potrebbe anche riparlare.

Per quello che ho capito è più un esperimento per capire se la cosa risulta fattibile, sé è così e ve la sentite di buttare via circa 2500€ fra materiali consumabili e stampante (buttare per modo di dire perché al limite vi rivendete la stampante e il materiale che avanza visto che mi tengo alto con il prezzo per eventuali imprevisti qualcosa ci fate) allora mi sento di consigliare quella, poi fate vobis.

Link al commento
Condividi su altri siti

Per fare un esperimento potreste farvi stampare un modello o due di test da qualche sito specializzato e per capire più o meno i tempi di stampa si può scaricare uno slicer e vedere un attimo il preventivo in ore del vostro modello.. se bisogna stampare ad esempio un oggetto simile a una palla da calcio con un infill e pareti consistenti non è sufficiente una mattinata.. fatto sta che in un azienda è comunque comodissima una stampante soprattutto in reparti di assemblaggio, pinze pinzette posaggi spessori ecc ecc

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...