Vai al contenuto

Stampante 3d per stampare plastica per alimenti


f288
 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao a tutti,


devo acquistare la mia prima stampante 3d e dal momento che la vorrei utilizzare per stampare bicchieri, ciotole o altri accessori che andranno a contatto con il cibo, la stampante dovrà stampare con filamenti di materiali plastici per uso alimentare (Polipropilene???).


 


Sapete dirmi se esistono stampanti e filamenti adatti per tale scopo?


 


 


Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 14
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Confermo quanto detto da leouz. Se cerchi troverai il materiale di stickfilament e mi sembra uno o di colorfabb o di un altra casa famosa olandese che non mi viene in mente il nome in questo istante. Ci sono comunque i vari test effettuati su tali materiali

Inviato dal mio A0001 utilizzando Tapatalk

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao F288,


materiali biocompatibili certificati per stampa 3D ne conosco alcuni, purtroppo sono utiizzabili solo su stampanti professionali di alto livello.


Per l'FDM esiste ABS M30i, per il sistema PolyJet il MED610, puoi trovare le loro caratteristiche sul sito di Stratasys.


Personalmente utilizzo il MED610 per prototipi alimentari e dime chirurgiche con buoni risultati.


 


 


aler54


Link al commento
Condividi su altri siti

Esistono diversi filamenti 3d idonei a contatto alimentare, anche prodotti in Italia.


Lo spartiacque e' la certificazione FDA: che io sappia finora solo Taulman ce l'ha per il nylon 908 e il suo Tglase.


Tieni presente che TUTTI i prodotti stampati in FDM hanno poi la problematica della porosita' implicita delle stampe....quindi il solo lavaggio non ti mette al riparo dalla proliferazione batterica.


 


Le nostre stampanti stampano QUALSIASI polimero disponibile per la stampa 3d, fintanto che e' sottoforma di filamento diam.2.85mm.   :-D


 


Salute


Davide Ardizzoia

Link al commento
Condividi su altri siti

Confermo quanto detto. Per i filamenti da 1,75 mm segnalo il PLA layer della Keytech. Possiede la certificazione Italiana per il contatto alimentare.


Se hai bisogno di maggiori informazioni chiedi pure o se sei del Veneto passa a trovarmi che ti lascio volentieri un campione!


 


Ciao ciao


Link al commento
Condividi su altri siti

Innanzitutto grazie a tutti per i consigli.


 


 




segnalo il PLA layer della Keytech




Cercando su internet ho trovato su internet alcuni siti che lo vendono, però non sono riuscito a trovare il sito ufficiale dell'azienda, o comunque dei loro contatti per poterli contattare.


 


Sapete indicarmi le stampanti più adatte per i filamenti PLA layer della Keytech o l'XT-COPOLYESTER prodotto da ColorFabb?


Per il momento non ho necessità di una stampante professionale, poiché la userei solamente per iniziare ad entrare nel mondo delle stampanti 3d cercando di capirne il funzionamento ed imparare ad usare i programmi per la realizzazione dei modelli 3d e allo stesso tempo stampare i primi prototipi. Quindi cerco un prodotto "economico" che però non sia proprio un giocattolino, ma che permetta comunque di effettuare stampe di buona qualità con i filamenti indicati. Per l'area di stampa sono sufficienti 12/14 cm di lato.


Link al commento
Condividi su altri siti

Da esperienza personale posso dirti che il PLA Layer di Keytekh si stampa bene, probabilmente con qualsiasi stampante 3D FDM. Per ora l'ho stampato solo con la Gimax Maty. Dopo qualche problema iniziale, dovuto al fatto che è un tipo di materiale più morbido rispetto ad altri PLA che usavo, sono riuscito a impostare al meglio i parametri di stampa e il blocco estrusore (la rotella godronata mi mangiava il filo).


 


Alla fine sono riuscito a stamparlo normalmente con buoni risultati.


 


Il ColorFabb di cui parli non l'ho mai provato.


Link al commento
Condividi su altri siti

@f288 Il layer lo utilizzo tranquillamente anche sulla piccola Kiwi di casa Sharebot. Così come sulle varie Prusa assemblate in lab + la mia personale. E' un materiale che va bene sia per caricamenti di tipo Direct Drive (con il motore sopra l'ugello) oppure Bowden (con il caricamento remoto del filo, motore solitamente fuori dalla stampante).


 


Ciao ciao


Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...