#CES2015: MakerBot venderà PLA compositi e offrirà nuovi servizi

    Ce lo stavamo chiedendo da diverse ore: siamo al CES2015, nell’edizione MakerBot è stata la regina indiscussa della fiera, volete dire che quest’anno non presenterà qualcosa di nuovo?

    Finalmente la nostra domanda ha ottenuto risposta. Quest’anno MakerBot non presenta nuove macchine – l’hanno scorso ha presentato l’intera nuova generazione di stampanti 3D – bensì nuovi materiali e nuovi servizi per i suoi clienti.

    “Last year was a really big year for us. We brought three new MakerBot Replicator 3D Printers to market, plus we launched numerous other initiatives including MakerBot Desktop, MakerBot Mobile and MakerBot PrintShop; we introduced the MakerBot Digital Store and brought on licensed partners Sesame Street, Uglydoll, Hello Kitty and Martha Stewart; and we expanded our global presence with MakerBot Europe and our retail presence to the point where MakerBot Replicator 3D Printers and the MakerBot Digitizer™ Desktop 3D Scanner are now available in more than 500 retail stores throughout the U.S. and Europe. That is a lot. For 2015, we are focused on enhancing the overall MakerBot 3D Ecosystem by listening to our users, fine-tuning our 3D printers, iterating our software and apps to unlock their full potential, and launching new MakerBot PLA Composite Filaments as well as services that will make 3D printing even more interesting and accessible.” Jenny Lawton, CEO of MakerBot

    Ecco quindi che MakerBot inizia ad approfondire l’esperienza dell’utente delle proprie macchine e lo fa andando ad ampliare la scelta tra i suoi materiali: nel 2015 sarà messa in vendita una serie di PLA compositi. Per chi non li conoscesse, i filamenti compositi contengono residui e polveri di materiali non polimerici come metallo, legno o pietra che, a stampa terminata, offrono finiture che spaziano dal finto legno alla finta roccia. Di fatto, quest materiali sono assimilabili ai già noti materiali venduti da ColorFabb, come il bronzefill, il woodfill e molti altri. Da tenere in considerazione è che i nuovi materiali di MakerBot saranno prodotti appositamente per le stampanti MakerBot, quindi adatta particolarmente per l’ormai noto Smart Extruder.

    Le novità di MakerBot continuano dal punto di vista dei servizi, in particolare:

    • MakerBot Innovation Center Management Platform
    • Consulting
    • MakerBot Learning
    • MakerBot 3D Design Services
    • MakerBot 3D Printed Products

    “We know there is a lot of hype around 3D printing. We also know that 3D printing is not plug and play. It can be challenging and that is why a major emphasis is on creating a MakerBot 3D Ecosystem that helps make 3D printing easier and more accessible. At CES, we want to ground the hype and showcase how educators, businesses and real users have incorporated MakerBot 3D printing into their daily work and lives.” ha affermato Lawton.

    Speriamo che tali servizi siano previsti anche sul territorio europeo ora che la nuova sede operativa tedesca è entrata in azione.

    Segui tutte le novità dal CES2015, clicca su questo link