organi umani stampa 3d

 

La Prof.ssa Melissa Little ed il suo team, l’anno scorso hanno “allevato” un piccolo rene in laboratorio. Questo sarà ora replicato tramite la bio-stampa 3D. La Prof.ssa Little, dell’Istituto di Bioscienza Molecolare alla UQ, ha affermato che la stampa 3D di tessuti di un mini-rene, perfettamente funzionante, renderà possibile il miglioramento dello sviluppo di modelli teorici di malattia e di farmaci.

 

Il tessuto di mini-rene può essere usato per testare la sicurezza di nuovi farmaci

 

“La maggior parte dei nuovi farmaci ha esito negativo nei test sull’uomo e il motivo principale è che si rivelano tossici per i reni… Se potessimo testare la tossicità di un farmaco per il rene prima di applicarlo alle prove sull’uomo, risparmieremmo molto tempo, fatica e denaro.”

ORGANI UMANI: una svolta per il futuro della medicina

Little ha affermato che l’obiettivo finale è quello di produrre reni artificiali per l’uomo. “C’è molto lavoro da fare per arrivare a questo punto ma quando l’avremo raggiunto salveremo vite umane e taglieremo i costi di trattamento della malattia”

Secondo Ian Walker, Ministro del Queensland, il governo ha stanziato un milione di dollari per la ricerca della Prof.ssa Little, dal quale si attendono grandi risultati per la stampa 3D di organi umani.

“Un australiano su tre ha il rischio di sviluppare malattie croniche dei reni, così i risultati raggiunti dalla Prof.ssa Little costituiscono un passo avanti di enorme importanza”, ha affermato Walker.

Questa notizia ha destato un enorme interesse nella comunità scientifica internazionale, incluso la società di San Diego Organovo, visti i continui progressi nella ricerca mostrati dai laboratori della Prof.ssa Little.

Secondo Walker “l’accordo con Organovo, il leader mondiale nella stampa 3D di tessuti umani, ottimizzerà il processo di creazione delle cellule usando la tecnologia del Prof.ssa Little, così da poter stampare un tessuto renale usando la biostampa 3D”.

Non ci resta che aspettare i prossimi sviluppi di questa importantissima tecnologia, che potrebbe rivoluzionare completamente il mondo della medicina.