Vai al contenuto

Calibrazione bed


Messaggi raccomandati

Mi vedo costretto ad aprire un thread anche sulla calibrazione del piatto, che mi sta dando dei problemi.

Premesso che il sensore di autocalibrazione mi arriverà Martedì, nel frattempo sto cercando di calibrare a mano.

Ho degli spessimetri, di vari spessori. Poco fa ho calibrato con il 0.10mm ed il 0.15mm, in modo tal che il 0.10mm passi correttamente sotto l'ugello fancendo pochissima o nessuna resistenza mentre il 0.15mm non ci passi affatto o ci passi solo grattando.

Questo dovrebbe darmi una precisione di circa 0.05mm ovvero 50micron. E' una precisione adeguata ? Posso usare spessimetri più grossi, che sono più facili da gestire ?

Ho dimenticato qualche passaggio ? Perchè spesso il primo layer non si attacca oppure non si attacca solo da un lato, come se quel lato fosse troppo distante rispetto agli altri

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 4
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

Miglior contributo in questa discussione

2 ore fa, iLMario dice:

Questo dovrebbe darmi una precisione di circa 0.05mm ovvero 50micron. E' una precisione adeguata ? Posso usare spessimetri più grossi, che sono più facili da gestire ?

non ho capito cosa intendi......

 

2 ore fa, iLMario dice:

Ho dimenticato qualche passaggio ?

50 micron dimenitcali proprio su una stampante fdm.

a te non interessa tanto avere una home di 0,0000mm a te interessa avere un primo layer della stessa dimensione che imposti da software. spesso il problema è che regolando il punto zero con il foglietto il primo layer sia comunque ad una distanza sbagliata.

come regolare il piano usando lo spessimetro:

mandi in stampa qualcosa...attendi il riscaldamento,la home e tutto il resto.....

quando la stampante inizia a stampare la spegni staccando di colpo la spina....

togliendo la corrente l'ugello rimane ad un altezza uguale a quella del layer 1.(rimuovi delicatamente la parte gia' stampata)

quindi l'altezza tra ugello e piano è quella del layer 1 ossia quella impostata da software.

supponendo di stampare con il primo layer da 0,2mm puoi usare uno spessimetro da 0,20mm per regolare questa distanza affinche sia effettivamente 0,2 o qualsiasi altra distanza impostata do software.

in questo modo hai indirettamente calibrato anche il punto 0(home).

il vantaggio è che questa calibrazione è fatta a caldo (con piano ed ugello ancora caldi) e quindi un poco piu' precisa.

la calibrazione va fatta in modo accurato ma senza essere troppo zelanti, lascia stare i micron deve essere buona (non perfetta)

 

io con questo sistema mi trovo benissimo, larghezza linea strato inziale la porto al 120%

 

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, FoNzY dice:

non ho capito cosa intendi......

Intendo dire che se lo spessimetro da 0.10 ci passa e quello da 0.15 no, il margine di errore può solo essere 0.05, ovvero 50micron.

Cita

50 micron dimenitcali proprio su una stampante fdm.

Non sto cercando 50 micron di precisione nella stampa, era solo per far capire che ho usato due spessimetri con 50 micron di differenza

 

1 ora fa, FoNzY dice:

come regolare il piano usando lo spessimetro:

mandi in stampa qualcosa...attendi il riscaldamento,la home e tutto il resto.....

quando la stampante inizia a stampare la spegni staccando di colpo la spina....

togliendo la corrente l'ugello rimane ad un altezza uguale a quella del layer 1.(rimuovi delicatamente la parte gia' stampata)

quindi l'altezza tra ugello e piano è quella del layer 1 ossia quella impostata da software.

supponendo di stampare con il primo layer da 0,2mm puoi usare uno spessimetro da 0,20mm per regolare questa distanza affinche sia effettivamente 0,2 o qualsiasi altra distanza impostata do software.

in questo modo hai indirettamente calibrato anche il punto 0(home).

il vantaggio è che questa calibrazione è fatta a caldo (con piano ed ugello ancora caldi) e quindi un poco piu' precisa.

la calibrazione va fatta in modo accurato ma senza essere troppo zelanti, lascia stare i micron deve essere buona (non perfetta)

Questo sistema è geniale. Potrei preparare un gcode che mi setta Z a 0.20 nei vari angoli: ad esempio

G92 X0 Y0 Z0.20

però non ho trovato un comando per fermare il tutto in attesa della pressione del bottone dello schermo, altrimenti potevo farmi la mia procedura di calibrazione.

La procedura di calibrazione manuale c'è in questa stampante, ma non mi dice che altezza di Z si aspetta di avere, se sapessi che durante la calibrazione Z deve essere ad una determinata altezza, la misuro con lo spessimetro, adesso invece cerco di posizionarla il più in basso possibile (0.10, come scritto ad inizio thread) ma non sempre riesco

Link al commento
Condividi su altri siti

scusa se mi permetto ti è stato dato un consiglio per livellare il piano invece di trovare gia un metodo piu veloce tipo fabbricare un g code perche prima non lo provi come metodo e vedi se va bene?poi 0,05 se non sbaglio sono 5 micron 0,5 dovrebbero essere 50 micron

una volta calibrato come dice fonzy poi puoi sempre correggere se inizi con almeno 6 righe di skirt a bassa velocità vedi come estrude e fai piccole correzione almeno cosi faccio dopo la calibrazione base e mi trovo bene magari non è un buon metodo ma per ora mi funziona

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...