Vai al contenuto

Temperatura piatto ed altro........


Messaggi raccomandati

Salve a tutti,

allora, preciso che sono in possesso di una PRUSA 3D I3, ugello 0,3 mm., da circa un anno e, devo dire, ho stampato molto poco ma con buoni risultati. Da qualche giorno ho questo problema: anzitutto voglio precisare che non MAI usato nessuna colla e/o lacca ma SOLO la temperatura del "letto" o piatto, a 120° e, fidatevi, la tenuta è garantita, purtroppo, oggi, quella temperatura non viene più raggiunta. Oltretutto per arrivare "solo" a 113°, impiega circa un'ora ?!?. Cosa è successo??? Altro problema: ahi voglia a livellare il piatto, Simplify3d mi alza la testina e vedo solo una colatura e non una "scrittura". Sembra che per default, alzi la testina di circa 5 mm.. E' vero o cosa?

Grazie anticipatamente :)

Marco.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 4
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

Per il piatto che non scaldagli eventi più probabili sono due che ti elenco proprio in ordine di probabilità.

La prima è che si stanno danneggiando nella scheda i connettori di alimentazione e/o di collegamento dei cavi del piatto (resistenza) e questo comporta come conseguenza che aumenta la loro resistenza interna , scaldano e nel tempo arrivano a fondersi,

Per questo problema la soluzione migliore e più praticabile è quella di dotarsi di mosfet esterno per il piatto. Ne trovi a bizzeffe sui siti di ecommerce.

Te ne accorgi perchè basta guardare i connettori e se è difficile toglierli e se la plastica presenta delle rigonfiature o dei cambi di colore (più scuri) hai beccato il problema,

L'altra possibilità è che l'alimentatore sia sceso leggermente di tensione, in questo caso basta procurarsi un tester e correggere con un cacciavitino la tensione di uscita, in genere gli alimentatori hanno un trimmerino (davvero piccolo) in vista nella zona dove si collegano cavi di vbassa tensione che regola la tensione in uscita, Puoi sollevarlo senza problemi sino a circa 13,5 volt (se hai un piatto a 12). Naturalmente per fare questo ti occorre un tester anche da supermercato da pochi euro.

Adesso le cose meno probabili, controlla che non si stia rompendo il filo della resistenza in corrispondenza del piatto, se è libero di muoversi, nel tempo a furia di piegarsi, può rompere i trefoli del rame, Controlla le saldature sul piatto e se puoi rinfrescale.

E' davvero molto improbabile che sia colpa del piatto (ma non impossibile)

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

3 ore fa, Alep dice:

Per il piatto che non scaldagli eventi più probabili sono due che ti elenco proprio in ordine di probabilità.

La prima è che si stanno danneggiando nella scheda i connettori di alimentazione e/o di collegamento dei cavi del piatto (resistenza) e questo comporta come conseguenza che aumenta la loro resistenza interna , scaldano e nel tempo arrivano a fondersi,

Per questo problema la soluzione migliore e più praticabile è quella di dotarsi di mosfet esterno per il piatto. Ne trovi a bizzeffe sui siti di ecommerce.

Te ne accorgi perchè basta guardare i connettori e se è difficile toglierli e se la plastica presenta delle rigonfiature o dei cambi di colore (più scuri) hai beccato il problema,

L'altra possibilità è che l'alimentatore sia sceso leggermente di tensione, in questo caso basta procurarsi un tester e correggere con un cacciavitino la tensione di uscita, in genere gli alimentatori hanno un trimmerino (davvero piccolo) in vista nella zona dove si collegano cavi di vbassa tensione che regola la tensione in uscita, Puoi sollevarlo senza problemi sino a circa 13,5 volt (se hai un piatto a 12). Naturalmente per fare questo ti occorre un tester anche da supermercato da pochi euro.

Adesso le cose meno probabili, controlla che non si stia rompendo il filo della resistenza in corrispondenza del piatto, se è libero di muoversi, nel tempo a furia di piegarsi, può rompere i trefoli del rame, Controlla le saldature sul piatto e se puoi rinfrescale.

E' davvero molto improbabile che sia colpa del piatto (ma non impossibile)

Sono senza parole :) Sei stato così preciso e ti ringrazio molto per l'aiuto. Non mi resta che controllare, scrupolosamente, di quanto mi hai suggerito :)

A risentirci a presto :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora, verificato il piatto e mi sono dimenticato questo: (mannaggia)

5 ore fa, Alep dice:

Te ne accorgi perchè basta guardare i connettori e se è difficile toglierli e se la plastica presenta delle rigonfiature o dei cambi di colore (più scuri) hai beccato il problema

Comunqe, la stampante ce l'ho da luglio 2017 e avrò fatto massimo una decina di stampe tutte egregiamente riuscite alla massima risoluzione e, come ho detto prima, senza l'aiuto di collanti vari ma solo tenendo il piatto a 120°.

Il voltaggio l'ho aumentato a 13V - (non si capisce, questo alimentatore, di quanti Amper sia).

Ho reimpostato il tutto e ho fatto la prova a riscaldare solo il piatto: ad 80° arriva in qualche minuto, mentre a circa 116 una decina di minuti ma non va oltre. Infatti scende ed oscilla tra 115 e 116 :(

Da come vedo il piatto, sembra non avere problemi ed aspetto autorevoli smentite se le foto sono abbastanza esaustive :)

IMG_20180417_121707.thumb.jpg.0e5bc0725ca5cc0ca6c84c92dc6bc081.jpgIMG_20180417_121655.thumb.jpg.8b95e01ec180531a5120eb9d05a2cd93.jpgIMG_20180417_121630.thumb.jpg.eee02bdc4368fef3877286d6209aa5f1.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Le foto e le saldature sono perfette, controlla bene i connettori di alimentazione nella scheda elettronica. Puoi anche vedere se scaldano mentre riscaldi il piatto, non dovrebbero scaldare.

Come ti ho detto puoi portare l'alimentazione fino a 13,5 senza rischiare nulla (io non la porterei oltre i 13,8 tanto per capirci)

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...