Vai al contenuto

Stampante 3D da fresatrice


danny36
 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao a tutti,

possiedo una fresatrice BF20 convertita a cnc e stavo pensando di creare una staffa removibile da attaccare alla testa su cui montare un estrusore così da poter provare la stampa 3D.

Di cosa ho bisogno oltre all'etrusore? elettronica per l'etrusore? bobina di filo ok ma poi? e a livello di software?

 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 3
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

A livello software per comandare una stampante 3d in genere dopo aver generato dal programma di cad l'stl e passato questi per lo slicer per ottenere il gcode si utilizza il Marlin che viene inserito come firmware in genere (ma non solo) su hardware basati su processore atmega2560

Se tu hai già un elettronica in grado di gestire i gcode (cosa molto probabile) e se l'interprete di gcode che utilizzi prevede i controlli di temperatura e quelli di avanzamento del filamento (cosa molto improbabile) non ti serve altro.

Altrimenti diventa un pò un problema in quanto le elettroniche che utilizzano le stampanti 3d in genere non sono in grado di pilotare motori che assorbano più di 2 Ampere quindi anche pensare di sostituire l'elettronica con una di quelle utilizzate dalle stampanti 3d non è detto che sia una strada perseguibile, sopratutto se hai motori grossetti,

La temperatura la potresti anche gestire con un elettronica separata in quanto deve solo raggiungere una temperatura e tenerla stabile con una precisione intorno a + o - 5 gradi, cosa facile da realizzare in un sacco di modi anche per due euro.

Mentre l'estrusore non procede a velocità fissa ma a velocità variabile, Poi dal punto di vista tecnico il motore è identico a quelli che muovono i tre assi ma richiede un controllo software per il controllo della velocità sempre a step motor tutto suo impossibile da gestire separatamente dal resto della stampa, 

Questo per darti una prima idea della situazione, poi ci si può certamente lavorare sopra

Link al commento
Condividi su altri siti

si ho Mach3 come gestore il gcode, unico dubbio è appunto il post-processor da verificare se compatibile ma presumo che i software slicer possano esportare vari formato, o sbaglio?

quindi dovrei preoccuparmi solo della gestione dell'estrusore e temperatora ma l'avanzamento del filo?

a come velocità?

la mia fresa può andare anche veloce e dai video che ho visto delle stampanti 3d non mi sembra che vadano poi così veloci o sbaglio?

Link al commento
Condividi su altri siti

I software di slicer sono parecchi, quelli più usati non consentono scelte per l'esportazione. Il problema del gcode sono i comandi che riconosce, ossia il gcode oggigiorno inizia ad essere uno standar per cui tutte le macchine che eseguono gcode per lo stesso comando hanno la stessa azione  e lo riconoscono senza problema di formato, il problema è che non tutti i comandi vengono implementati in tutte le macchine. Questo è un pezzetto del nostro gcode

G1 Z0.300 F7800.000
G1 E-2.00000 F2400.00000
G92 E0
G1 X83.941 Y100.401 F7800.000
 

dove G1 E-2.00000 è un comando relativo all'estrusore (E-2.0000) ossia sta ritirando il filamento di 2 F2400.0000 indica la velocità con cui deve ritrarre il filamento

mentre G1 X83.941 Y100.401 F7800.000 è il classico comando di spostamento a particolari coordinate (se assolute o relative viene specificato prima)

Il G1 te lo riconosce di sicuro il tuo gcode ma per 'E non credo che sappia cosa fare.

Noi quando parliamo di velocità di estrusione o di quantità estrusa ci riferiamo sempre alla fin fine all'avanzamento del filamento in quanto come è logico la quantità estrusa dipende direttamente dall'avanzamento del filamento.

L'estrusore fondamentalmente è composto da camera di fusione (con resistenza per scaldare e termistore per misurare la temperatura) e motore di avanzamento del filamento, tutti gli altri dettagli sono funzionali a questo effetto e non hanno elettronica di alcun genere.

Al massimo esiste una ventola di raffreddamento ma gestibile anche manualmente senza problemi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...