Vai al contenuto

cavo hot bed dissaldato


 Condividi

Messaggi raccomandati

Ciao ragazzi, dopo il montaggio e il collaudo della mia M505 (o almeno mi sembra di aver capito che si chiami così..) mi accorgo che l'hot bed ha un cavo dissaldato e ovviamente non riesce più a scaldarsi..

poco male penso: lo risaldo!

Di fatto mi è risultato impossibile col mio saldatore da 100w a pistola, sono stato 4-5 minuti col saldatore fisso sullo stagno, ma niente: penso che la piastra dissipi velocemente il calore e quindi prima di arrivare a sciogliere lo stagno del piatto arriva che si fonde prima il saldatore. Non conosco altri tipi di saldatore, ci vuole il cannello forse? Consigli?

Altro problema: smontato l'hot bed in attesa di riparazione, il circuito vuole necessariamente essere collegato al sensore del suo piatto o non mi fa' leggere nemmeno la temperatura dell'estrusore!  argh! Ho provato a imbrogliarlo con un'altro sensore di temperatura generico, ma non gli piace, entrambe le temp vanno a "def". Così mi ritrovo con l'hot bed smontato appoggiato di fianco alla stampante per lasciare collegato almeno i cavi del sensore alla scheda. Consigli?

P_20151122_081905.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 2
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Immagini Pubblicate

Ciao un qualsiasi saldatore per lo stagno dovrebbe funzionare, se hai quello a pistola risulta un po macchinoso.

Puoi andare in un qualsiasi negozio tipo brico oppure anche dai cinesi e portarti a casa un saldatore a stilo per pochi soldi, basta collegarlo all corrente attendere che arrivi a temperatura e il gioco è fatto.
Piccolo consiglio che puoi fare anche con il tuo, a volte se lo stagno è stato saldato troppo, o comunque è vecchiotto necessita di un po di flussante per sciogliersi. Il trucco è saldarci sopra un po di stagno nuovo e vedrai che poi tutto il blocco di stagno si scioglierà. a quel punto di conviene toglierlo e procedere a saldare il tutto con dello stagno fresco. 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...

Dopo un po' sono riuscito con un accendino da fornello (che teneva stretto mia moglie!) affiancato al saldatore.. :D

Poi ho protetto ma soprattutto bloccato i cavi con del silicone per alte temperature in modo che il continuo avanti e indietro del piatto non torni a spezzare il cavo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...