Vai al contenuto
  • Benvenuto!

     

Crealty Ender 5 Pro, Ender Plus o Ender 6??


Messaggi raccomandati

Salve a tutti, sono mesi che seguo il forum, visto che ho deciso di prendere la mia prima stampante 3d.

Dopo tante ricerche, ho ristretto la scelta su 3 modelli, ovvero la Crealty Ender 5 PRO, la Ender 5 PLUS e la Ender 6

Principalmente vorrei stampare parti "meccaniche" in ABS/Nylon (non soggetti a grossi carichi) tipo ingranaggi, leve, piccoli contenitori, etc etc.

Ho notate che il sito Crealty pecca di info (o forse io non le trovo). Ad esempio vanno bene per il nylon? temp. max dell'hotend?? per la Plus sembra di capire che il max è 260°, ma per la 5 PRO? e per la Ender 6? Tipo/modello dell'estrusore usate dai 3 modelli?? Esistono da qualche parte le schede tecniche delle suddette stampanti?? cosi posso fare un vero confronto.

Per l'utilizzo che ho citato sopra vanno bene questi modelli da me scelti??

Oppure mi consigliate altro?? Vorrei evitare di fare modifiche, preferisco spendere 50 euro in più, in modo da avere un prodotto completo e pronto all'uso (SE possibile).

 

GRAZIE mille per l'interesse.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 11
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Giorni Popolari

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

Eh... belle domande... anche io cerco le risposte... In attesa di qualcuno che ne sappia di più

Ok grazie mille, sei stato gentilissimo. Ti auguro una buona serata

Ma che tipo di hotend ti serve per stampare quei materiali? Estrusore?

Quali sono i migliori estrusori + bowden ci sono per stampare quei materiali?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma sei "sicuro" intanto di voler / dover stampare ABS?

Non ti va bene chesso' il PETG e magari ASA di tanto in tanto?

...perche' gia' cambia le cose!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, eaman ha scritto:

Ma sei "sicuro" intanto di voler / dover stampare ABS?

Non ti va bene chesso' il PETG e magari ASA di tanto in tanto?

...perche' gia' cambia le cose!

Leggendo sul web, mi sembra di aver capito che per la realizzazione di parti "meccaniche" tipo ingranaggi consigliano almeno ABS se non nylon con fibre di carbonio. Ora io ho ZERO esperienza in fatto di stampa 3d, per questo sto chiedendo consiglio a Voi del forum. Ho anche letto dei filamenti in ASA, che "dovrebbero" essere un miglioramento dell'ABS.

Uno dei primi progetti sarà un "finecorsa", ovvero un ingranaggio elicoidale che dall'asse del motore mi trasferisce il modo su un secondo asse dove ai 2 estremi ci sarà un contatto.

visto il poco "sforzo", credo che in ABS dovrebbe reggere.

 

Grazie

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello che ti posso dire io e' che la stampa 3d  serve per la prototipizzazione, non per l'utilizzo finale di parti meccaniche.

L'ABS principalmente si usa per resistenza all'impatto, stamparlo dritto e' un casino e serve un enclosure. Oggi si preferisce stampare ASA oppure PETG che e' un po' elastico, il PLA invece e' bello rigido tant'e' che tende a spezzarsi.

Che quell'ingranaggio possa tenere stampare in FDM dipende dalle dimensioni e dallo sforzo, una via potrebbe essere appunto fare dei prototipi e quando hai qualcosa di conforme fartelo produrre da un service che ha tecnologie e materiali che un obbista non puo' avere. Il che vuol dire che ti basterebbe stampare un semplice PLA+ e poi pagare per il pezzo finale.

Se vuoi usare materiali caricati, tipo con aggiunta di cabornio (che non serve a una sega perche' e' polverizzata mentre la fibra di carbonio e' appunto una fibra, tessuto) ti servono degli hotend tutti in metallo se no' si rovinano. Ma e' roba che puoi comprare a 15e, non dipende dalla stampante.

Per il fatto delle schede tecniche: puoi guardare delle recensioni, ma tanto se te sai che devi stampare Nylon o TPU ti dovrai poi prendere un hotend - estrusore after market con i contro cazzi piuttosto che spendere 500e in una stampante che comunque dovra' stampare quei materiali a 30-40mm/s, velocita' che fa anche la piu' economica.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, eaman ha scritto:

Quello che ti posso dire io e' che la stampa 3d  serve per la prototipizzazione, non per l'utilizzo finale di parti meccaniche.

L'ABS principalmente si usa per resistenza all'impatto, stamparlo dritto e' un casino e serve un enclosure. Oggi si preferisce stampare ASA oppure PETG che e' un po' elastico, il PLA invece e' bello rigido tant'e' che tende a spezzarsi.

Che quell'ingranaggio possa tenere stampare in FDM dipende dalle dimensioni e dallo sforzo, una via potrebbe essere appunto fare dei prototipi e quando hai qualcosa di conforme fartelo produrre da un service che ha tecnologie e materiali che un obbista non puo' avere. Il che vuol dire che ti basterebbe stampare un semplice PLA+ e poi pagare per il pezzo finale.

Se vuoi usare materiali caricati, tipo con aggiunta di cabornio (che non serve a una sega perche' e' polverizzata mentre la fibra di carbonio e' appunto una fibra, tessuto) ti servono degli hotend tutti in metallo se no' si rovinano. Ma e' roba che puoi comprare a 15e, non dipende dalla stampante.

Per il fatto delle schede tecniche: puoi guardare delle recensioni, ma tanto se te sai che devi stampare Nylon o TPU ti dovrai poi prendere un hotend - estrusore after market con i contro cazzi piuttosto che spendere 500e in una stampante che comunque dovra' stampare quei materiali a 30-40mm/s, velocita' che fa anche la piu' economica.

Di certo non ho intenzione si stampare parti meccaniche per macchinari indistriali o che comunque siano sottoposti a sforzi gravosi. Come ben saprai, se provi a smontare una stampante/scanner laser o inkjet, il 95% degli ingranaggi sono in "plastica". Ora resta da capire se si tratta di ABS, ASA, Nylon, PLA, PETG o altro. Resta da capire pure il processo di produzione, ovvero ad esempio un ingranaggio in ABS, ha la stessa forza/durezza/durata a prescindere con quale teclogia viene stampato/prodotto?? ovvero FDM, SLA, DLP etc etc.

Per quanto rigurda un ipotetico upgrade dell'estrusore/hotend, oltre a cambiare fisicamente l'estrusore, poi credo che si debba anche cambiare/riproggrammare/aggiornare il firmware?? dato che il nuovo estrusore avrà parametri doversi?

 

Grazie mille

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Lian ha scritto:

Come ben saprai, se provi a smontare una stampante/scanner laser o inkjet, il 95% degli ingranaggi sono in "plastica".

fusa e compressa in stampi, non estrusa da un filamento di 1.75 a random 😉

Se te pensi che l'ABS che stampi abbia qualcosa a che spartire con quello del paraurti della tua macchina temo resterai deluso. Come hai detto dopo: e' il processo produttivo.

Te pensa solo alla differenza abissale tra un pezzo in carbonio fatto da una texture presso - cotto in uno stampo a diverse inclinazioni della trama rispetto a un paciugo polverizzato mischiato con della plastica che esce da un estrusore come mayonese 😉

Comunque si fa quel che si puo' ovviamente, stamperai del nylon e speriamo che duri, se non dura ne stamperai un altro!

Per gli altri processi produttivi di "stampa 3d" ci sono vari video con test se cerchi sul tubo, ma per avere risultati c'e' da spendere sia per le macchine che i materiali cifre diverse da quelle hobbistiche, da qua il consiglio di usare un service per il definitivo. Se non ti basta il tuo nylon ovviamente 🙂

Cita

Per quanto rigurda un ipotetico upgrade dell'estrusore/hotend, oltre a cambiare fisicamente l'estrusore, poi credo che si debba anche cambiare/riproggrammare/aggiornare il firmware?? dato che il nuovo estrusore avrà parametri doversi?

Si, e' una cosa normale. Tanto devi calibrare anche quello che ti arriva con la stampante. Ma sono parametri, in genere non c'e' bisogno di rifare l'intero firmware. Dovrai tarare pure i filamenti a seconda del tipo e anche il colore! Cambiano densita', temperature, sbrodolamenti...

* https://www.stampa3d-forum.it/forums/forum/115-profili-di-stampa-3d/

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, eaman ha scritto:

fusa e compressa in stampi, non estrusa da un filamento di 1.75 a random 😉

Se te pensi che l'ABS che stampi abbia qualcosa a che spartire con quello del paraurti della tua macchina temo resterai deluso. Come hai detto dopo: e' il processo produttivo.

No no, ma speravo che almeno un minimo si avvicinasse 😪

1 ora fa, eaman ha scritto:

Per gli altri processi produttivi di "stampa 3d" ci sono vari video con test se cerchi sul tubo, ma per avere risultati c'e' da spendere sia per le macchine che i materiali cifre diverse da quelle hobbistiche, da qua il consiglio di usare un service per il definitivo. Se non ti basta il tuo nylon ovviamente 🙂

Se non va contro il regolamento, mi dai qualche link di service, che cosi inizio a farmi un idea dei costi.

 

1 ora fa, eaman ha scritto:

Si, e' una cosa normale. Tanto devi calibrare anche quello che ti arriva con la stampante. Ma sono parametri, in genere non c'e' bisogno di rifare l'intero firmware. Dovrai tarare pure i filamenti a seconda del tipo e anche il colore! Cambiano densita', temperature, sbrodolamenti...

* https://www.stampa3d-forum.it/forums/forum/115-profili-di-stampa-3d/

Si, il fatto di configurare/impostare i vari parametri a seconda del materiale del filamento lo davo per scontato. Infatti avevo già dato un occhio a quella sezione del forum.

Sinceramente, mi è scensa abbastanza la voglia di comprare una stampante 3d, dopo che mi hai chiarito alcuni aspetti che forse io, sbagliando sicuramente, li avevo sottovalutati o peggio ancora, mi aspettavo grandi risultati.

Investire 400/500 euro in una stampante 3d, poi altri soldi per i filamenti (+ accessori se necessari), per poi alla fine andare da un service per farmi produrre il definitivo... quindi spendendo altri soldi... i dubbi iniziano a farsi avanti 🙄

Grazie mille per le info

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, Lian ha scritto:

Se non va contro il regolamento, mi dai qualche link di service, che cosi inizio a farmi un idea dei costi.

Penso che ti convenga cercarli nella tua citta' per risparmiare le spese di spedizioni.

* https://www.stampa3d-forum.it/forums/forum/67-servizi-di-stampa-3d-negozi-e-commerce/

Puoi anche cercare un FabLab vicino a te, c'e' caso che tu posa progettare e stampare direttamente li'.

 

Comunque una stampante 3D "buona" costa ~160e, sia FDM  (una ender ) che a resina (una photon mono), i materiali costano poco tipo ~15e al kg per il filamento...

Per molte cose da usare in casa fanno pezzi definitivi, per altri usi le frese e taglio laser sono le macchine "definitive" e hanno costi simili. Non abbatterti, gia' imparare a progettare e fare prototipi IMHO vale la pena 🙂

E' che gli ingranaggi che funzionano sono particolarmente brigosi, ma anche con una fresa.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Lian ha scritto:

Ok grazie mille, sei stato gentilissimo. Ti auguro una buona serata

Ah io non t'ho manco risposto alla domanda principale, hai fatto tutto tu! 😄

Have fun e buone cose! 🙂

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...