Vai al contenuto

Materiale per realizzare calchi


Laura91
 Condividi

Messaggi raccomandati

Buongiorno a tutti!

Vi descrivo in breve il mio problema. Sono alle prese con un progetto universitario che riguarda possibili campi di applicazione della stampa 3d. Premetto che non sono molto preparata in materia ed è per questo che ho deciso di rivolgermi a un forum di esperti affinchè potessi trovare una risposta ai miei dubbi. Avevo pensato che attraverso la tecnologia 3d si potrebbero stampare calchi, ad esempio, di orecchie, naso e altre parti del corpo, da usare come mascherine da mettere sopra. Ad esempio, stampare la sagoma di un naso che mascheri i difetti di "quello originale". Volevo sapere che tipo di materiale potrei utilizzare che non sia nocivo per la salute del cliente.

Vi ringrazio per la vostra partecipazione! Spero accorriate numerosi!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Laura.

 

Il materiale dipende dalla tecnologia con cui vuoi realizzare il prodotto finale.

 

Si realizzano stampi per calchi in silicone sia con ABS che con PLA.. 

Anzi ho un cliente che realizza dei prodotti veramente interesanti sia con siliconi, con carbonio, e gomme poliuretaniche.

Usa indistintamente PLA o ABS, dipende dalle esigenze.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Forse ho inteso io male la domanda di Laura, ma suppongo che il calco di cui lei parla sia quello stampato in 3d che dovrebbe essere applicato direttamente sul corpo.

Che sia ABS o PLA o Nylon, credo che tutto dipenda da eventuali fattori allergenici del portatore.

Il Nylon per esempio è molto utilizzato nella realizzazione di tessuti sintetici, quindi lo spettro di consumo è molto ampio.

Il PLA ha una base vegetale, però se a contatto con determinate temperature e c'è presenza d'acqua (sudore) può subire delle deformazioni nel lungo termine. In questo caso immagino una persona debba indossarlo tutto il giorno.

L'ABS contiene stirene, che è un elemento aromatico, in compenso molti prodotti di largo consumo sono realizzati in questo materiale, anche alcuni strumenti musicali che sono quindi a contatto diretto con il corpo e relative mucose. Lo stirene può essere tossico in elevate concentrazioni, se non erro almeno 250 ppm. Non ho idea però delle percentuali presenti nei filalmenti prodotti in ABS.

Spero di aver inteso beno e di esserti stato utile.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie AndBag e House3d, le informazioni che mi avete dato mi sono state molto utili. Esatto, l'idea è quella di realizzare una copia di una parte del corpo del cliente, in modo che lui possa sovrapporla all'originale e tenerla addosso non per tutta la giornata, max 4-5 ore. Diciamo che prima di trovare la tipologia di stampante 3D volevo individuare un materiale che soddisfacesse i requisiti di non tossicità e di non allergia per l'utilizzatore finale. Alla fine ho optato per il PLA perchè nell' "azienda immaginaria" che ho descritto nel progetto sono molto attenti all'impatto ambientale, a componenti di origine naturale, etc... Devo solo mettermi alla ricerca, visto che ho scelto il materiale, delle stampanti compatibili con esso. Se volete aiutarmi anche in questo secondo step lo apprezzerei molto. :-) per ora vi ringrazio del prezioso contributo che mi avete dato finora!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi


×
×
  • Crea Nuovo...