Vai al contenuto

Junior73

Membri
  • Numero contenuti

    38
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

16 Good

Su Junior73

  • Grado
    Smanettone

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Ciao , Non saprei essendo un niubbo a meno che non sia un errore nel confezionamento degli accessori. Facci sapere i primi test di stampa. L'hai presa quindi a questo link del rivenditore ufficiale spedita dalla R. Ceca? https://it.aliexpress.com/item/1005002034094642.html?spm=a2g0o.productlist.0.0.6b396bd4t20ZNh&algo_pvid=e00c2f9a-9b4e-481e-afc6-f3ebdc08ba49&algo_expid=e00c2f9a-9b4e-481e-afc6-f3ebdc08ba49-1&btsid=0bb0624316112181377471582edd87&ws_ab_test=searchweb0_0,searchweb201602_,searchweb201603_ Saluti
  2. Cerco di capire qualcosa in più sulla scheda della d2 pro rispetto alla d3 pro. L'estrusore diretto ha un certo peso . Se monto l'estrusore diretto a granuli con il progetto open Upev4 (autocostruendolo) https://mahor.xyz/wiki/pellet-extruder-wiki riesco agevolmente a controllare le opzioni del motore dell'estrusore (step/giro etc) e soprattutto il maggior peso (non ho dati certi) rispetto a quello di serie può creare problemi di movimento con l'aumentare della velocità? Nel senso di una massa maggiore che cambia repentinamente direzione creando vibrazioni etc che si ripercuoton
  3. Tutto sommato non è affatto male (giudizio di un novizio). Mi pare che anche i modelli inferiori come la D2 adottino la stessa scheda di controllo . Peccato solo per il driver esterno non collegabile in caso di rottura di uno di quelli integrati. Ho notato che comunque usano più o meno la stessa logica e cioè appena aumenta l'area di lavoro i prezzi salgono molto in maniera non giustificata . Succede spesso anche nelle nostre frese/pantografi commerciali. Essendo un costruttore di cnc conosco un po tutti i costi dei componenti e sinceramente non riesco a capire come possano raddoppiare
  4. Ciao , Quindi il firmware è open e configurabile . Vedo dei drivers integrati senza la possibilità quindi di sostituirli in caso di guasto o prendere i segnale step and dir (che non vedo) dalla scheda per collegare drivers esterni. Sbaglio? Saluti
  5. Ciao , facci sapere come va. Mi pare di capire che ha una scheda con micro stm32 con driver integrati e firmware proprietario . Domande da principiante: - Il piatto con le rotelle distanziate sui due leggeri profilati è leggermente più stabile dei classici stile ender3 longer lk4pro? -Il secondo motore di Z può essere configurato come secondo estrusore? Penso di no. Ci possono essere problemi di sincronia tra i due motori di Z e/o precisione meccanica del passo delle viti ? -L'hai presa dal sito ufficiale? https://it.aliexpress.com/item/1005001793099837.ht
  6. Riguardo al luogo in cui metterla avrei una cantina ma c'è un po di umidità (è anche lavanderia) e quindi pensavo di posizionarla insieme alle altre cnc in un altro locale garage presso la casa di mio padre. Mentre sto fresando potrei avviarla se i tempi non sono lunghissimi. A livello di interferenze come sono messe le stampanti 3d? Ho gli inverter dei mandrini , plasma etc... Saluti
  7. Si infatti mi aspettavo la produzione cinese dell'upe v4 completo tra i 50 e 100 euro , risparmiando così il tempo per costruirlo, testarlo etc. Invece si sono fermati alla sola vite + involucro esterno ....a volte i cinesi non li capisco!!! Nel sito di Mahor trovate maggiori info sull'estrusore in questione https://mahor.xyz/wiki/pellet-extruder-wiki Saluti
  8. Nel nostro settore "chimico" il prezzo si lega molto spesso ai consumi ed alla capacità delle persone di spendere in un tot di tempo . Ad esempio portai l'ecig nel 2008 qui in Italia e feci il primo liquido italiano . Concentrato o pronto con nicotina ha un costo reale di circa 5-6 euro al kg per poi andare a finire a 500 euro kg messo nelle boccette da 10ml (tassa esclusa). Sono gli stessi aromi (che però hanno un prezzo di vendita di circa 15-20 euro/kg e sono molto più concentrati) usati in maniera massiccia nei prodotti alimentari ma solo "ottimizzati" per l'ecig. Molti settori
  9. Per la viti cinesi ci sono le dimensioni come pure del resto. Non convine acquistarle da loro in quanto è possibile che non si adattino a diversi materiali e quindi bisogna cambiare leggermente qualceh misura. Oltre a questo hanno un costo molto elevato e non sono sicuro che siano cementate/temprate. Purtroppo il progetto completo dell'ultima versione di Upe V4 ha un costo proibitivo . Mi pare 560 euro e sinceramente non capisco dove sia il valore reale . Alla fine è un motore nema 17 (7-8 euro) un riduttore di circa 20 euro , un coupling 2 euro e poi qualche parte stampata epoco altr
  10. Solo plastica riciclata senza introduzione di materiale vergine in mix? Intendi quindi Abs? Il filamento riesce ad essere regolare o entro 1-2 centesimi? Quanto riesce a produrre l'ora l'estrusore? Saluti
  11. Per la vite dell'estrusore a granuli diretto (UPEV4) penso di lavorarla al 4 asse facendo una prova su alluminio per poi farla in acciaio e se è ok temprarla. Ho le macchine per fare una lavorazione del genere a cnc e il costo è davvero limitato. C'è da vedere quanto scavare inizialmente la vite in base alla grandezza del materiale usato. Mi manca solo il riduttore del nema 17 ma posso ovviare per qualche prova a vuoto con un nema 23, 34 diretto. La mia intenzione è creare senz'altro un estrusore con un deposito di plastica simile a quelli standard ma vorrei capire se si può dosare ma
  12. Ciao , parli di filamenti fatti con estrusori casalinghi oppure ma non penso estrusori diretti a granuli riciclati? Sto cercando di trattare l'argomento in questo Thread..... https://www.stampa3d-forum.it/forum/topic/13068-estrusori-di-filamenti-ed-estrusori-diretti-a-granuli/ Saluti
  13. Si sto vedendo che praticamente usano le stesse soluzioni di movimentazione etc. Sono diciamo le migliori intorno ai 150 euro oppure c'è qualche altro prodotto rimarchiato valido? Sono attratto dalla maggiore area di lavoro della Lk1 nell'ipotesi di aggiungere un secondo estrusore in X doppiando i segnali step and dir del nema 17 del "trascinafilo" per fare due copie di piccole parti . Riscalderei a parte la cartuccia con controllo temperatura. Penso che sarà difficile che andrò a sfruttare l'intera area di 300x300x400mm considerati i tempi di lavoro. Forse avere un controllo estern
  14. Mi intrometto solo per chiedere sulle difficoltà di stampa del PE sia a bassa che alta densità. Credo che sia poco o per niente usato. Saluti
  15. Iniziata ragazzi l'offerta per la longer Lk4Pro a137 euro e la Lk1 a circa 200 euro , entrambe dalla repubblica ceca. Secondo voi quale prendere? https://it.aliexpress.com/item/4000321627941.html?spm=a2g0y.12010612.8148356.1.57c264382Icp40 Saluti
×
×
  • Crea Nuovo...

Informazioni importanti

Abbiamo inserito dei cookies nel tuo dispositivo per aiutarti a migliorare la tua esperienza su questo sito. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti puoi accettarli cliccando su continua.