Vai al contenuto

Vincenzo Passalacqua

Membri
  • Numero contenuti

    16
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

8 Neutral

Su Vincenzo Passalacqua

  • Grado
    Matricola

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Aggiorno il post per segnalare che Chitubox ha rilasciato la versione 1.8.1 stabile quale upgrade alla versione 1.8.1 beta, per la felicità di tutti gli utenti (noi) della Anycubic Photon Mono. Vincenzo
  2. Si Cristian I 2 sec. sono il tempo accreditato, ma credo che tipo e qualità della resina nonché temperatura del locale di stampa lo possono modificare. Ho preparato più profili di stampa con i quali stampare un oggettino per vedere cosa succede.
  3. Grazie Cristian, uso anch'io chitubox da poco disponibile in versione beta con i settaggio per la Anycubic Mono. Devo solo orientarmi per i settaggi della resina : la basic Grey della Anycubic - è una resina standard.
  4. Ti faccio i miei personali complimenti per la tua prima stampa. Sono entrato anch'io da qualche giorno nel mondo della stampa a resina, dopo qualche anno di FDM, con l'acquisto di una Anycubic Mono, ma non ho ancora provato a stampare. Ho fatto incetta di nozioni, consigli ecc. perchè per quanto possibile vorrei limitare al minimo gli insuccessi iniziali che potrebbero scoraggiarmi. Vedo che tu te la cavi molto bene e deduco che come me condividi la passione per il modellismo ferroviario (ragione per la quale vorrei stampare a resina-ottimi dettagli). Per i tuoi lavori con la resina lavabile i
  5. Ti ringrazio per il cortese e sollecito riscontro e per il conforto relativo alle conclusioni a cui ero arrivato. Quindi, ricercare il posizionamento che faccia gravare il peso dell'oggetto il meno possibile sul piano o almeno lo distribuisce. Ok, seguirò alla lettera le tue indicazioni e proverò a stampare il pezzo come mi hai suggerito. Grazie Vincenzo
  6. Con all'attivo due stampanti FDM e, grazie al vostro contributo, tante stampe effettuate con successo e tanta soddisfazione, da qualche settimana mi sono orientato sulla stampa a resina, riconoscendo a questa tipologia la possibilità di realizzare piccoli oggetti con molti dettagli impossibili da realizzare con la stampa a filamento, almeno con le stampanti della fascia economica che possiedo (Anet A6 e Alfawise U30Pro). Con una favorevole situazione natalizia ho acquistato una Anycubic Photon Mono e con i suggerimenti e i consigli che ho trovato nel forum, ho stampato con successo i file di p
  7. Condivido con voi una notizia che tutti i possessori della stampante a resina Anycubic Photon Mono e Mono X aspettavano, anzi aspettavamo, già da qualche mese e che mette fine ad una serie di tribulazioni e passaggi per eseguire lo slicer dei file stl nell'estensione proprietaria con tutte le funzionalità dell'amato software Chitubox. Da qualche giorno, nel sito Chitubox, è disponibile al download la versione 1.8 beta che supporta la Mono e Mono x. La v 1.8, oltre alle già note caratteristiche, ingloba una chicca : preselezionando una funzione è possibile vedere una clip che illustra in modo i
  8. Vedrai che funzionerà, utilizzi la versione di Cura consigliata nel manuale d'uso? Si verifica che con una versione diversa - spesso più recente - si abbiano problemi di questo genere.
  9. Scusami, ma non riesco a capire come fai il caricamento del filo. Mi sembra che tu lo faccia al contrario o sbaglio?
  10. Orsorato, prova a caricare normalmente il filamento poi ponticelli i contatti del sensore relativo, se tutto va dovrebbe funzionare ciò indicherebbe una anomalia del sensore o un suo posizionamento non corretto. Può succedere che se non posizionato bene in linea con il filo in entrata non lo rilevi oppure una sua propria anomalia ma credo improbabile nel tuo caso. Facci sapere se risolvi.
  11. Grazie per il riscontro, finalmente ho capito. Proverò a fare il tune, vediamo cosa succede, ma credo che sia la scheda madre.
  12. Vincenzo Passalacqua

    Pid?

    Perdonate la domanda da perfetto stupido. Sul display della Anet8/A6, nel stottomenu' "Temperatura" leggo a schermo i valori PID-I, PID-D e PID-C. Cosa sono e a quali temperature si riferiscono? Pensate che potrei far leggere la corretta temperatura ambiente del bed variando i valori? Attualmente leggo sempre non meno di 45 gradi a stampante appena accesa. Ringrazio chi vorrà colmare la mia lacuna e farmi meno ignorante.
  13. Ho acquistato e montato la mia prima stampante 3D, una Anet A6. Successivamente ho installato alcuni upgrade ritenuti essenziali: due mosfet per bed e estrusore, alimentatore da 30A ventilato, cavi elettrici maggiorati, tenditori cinghie, cuscinetti di buona qualità e piano bed magnetico, per citare i più importanti. Dopo aver settato e risettato il livello del bed, mi ritrovo con con le quattro molle della regolazione del bed quasi completamente compresse e in pratica se volessi, un domani, sostituire il piano magnetico con il suggerito classico vetro da 3 mm non avrei margini per fare il liv
×
×
  • Crea Nuovo...

Informazioni importanti

Abbiamo inserito dei cookies nel tuo dispositivo per aiutarti a migliorare la tua esperienza su questo sito. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti puoi accettarli cliccando su continua.